June 27, 2019

Letti gemelli e garage in meno di sei metri e mezzo: si chiama Pilote Pacific P650GJ, un profilato dedicato alla coppia in cerca di un veicolo compatto e maneggevole, senza rinunciare alla praticità interna e all’ampia possibilità di personalizzazione.

 

In sintesi

Tipologia Profilato
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 345 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 96kW/130 cv
Motorizzazioni opt 2.287 cc – 109kW/148 cv 2.287 cc – 132kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS con EBD, Airbag conducente 
Posti omologati 4
Posti letto 2
Dimensioni 649x230x276 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m.  
Prezzo base Euro 50.200,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarG
Meccanica starYstarYstarYstarHstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarGstarGstarGstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarGstarG width=
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarHstarG
Bagno starYstarYstarYstarGstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarH
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

L’azienda transalpina, nelle ultime stagioni, ha ridefinito e riorganizzato la propria produzione lasciando all’utente finale un’interessante possibilità di scelta: decidere innanzitutto la lunghezza che più risponde alle proprie esigenze, e ricercare poi le differenti varianti proposte in fatto di layout. Notevole è stata poi l’attenzione posta da Pilote ai modelli con lunghezza inferiore ai sette metri, confermando la tendenza a livello europeo della sempre maggiore richiesta di veicoli più compatti. Ed è proprio tra questi che si posizione la versione Pacific P650, un profilato di lunghezza pari a 649 cm, disponibile in tre varianti interne che differiscono nella sola zona posteriore: letto centrale, una particolare dinette a ferro di cavallo o i classici letti gemelli. La nostra attenzione è rivolta proprio a quest’ultimo, contraddistinto dalla sigla “GJ”, un veicolo dedicato alla coppia in cerca di una zona letto comoda e facilmente accessibile, unita alla praticità delle dimensioni ridotte del mezzo. Due le varianti di allestimento disponibili denominate Essentiel (come il veicolo da noi provato) e Sensation, con un interessante prezzo di listino che si attesta intorno ai 50.000 euro.

Allestito sulla base meccanica Fiat Ducato 35 light con telaio ribassato Camping Car Special e passo da 345 cm, che ne consente una buona manovrabilità e lascia scoperto uno sbalzo accettabile pari a 209,2 cm, viene offerte di base con il collaudato motore 2,3 litri da 130cv Multijet II euro 6; in opzione, figurano i due propulsori più performanti: i 2,3 litri da 148cv e 177cv. Buone le dotazioni della meccanica di base offerte anche nella variante Essentiel (oggetto della prova), che comprendono: ABS con EBD, climatizzatore manuale in cabina, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata porte cabina con telecomando e sedili cabina regolabili in altezza, con fodere in coordinato con la tappezzeria. Rimangono però solo opzionali in entrambe le varianti gli importanti dispositivi di sicurezza come ESP, Traction+, airbag passeggero e cruise control. Il mezzo viene offerto di serie con cerchi da 15”, ma c’è la possibilità di ordinarlo con quelli in lega da 16”.

Il Pilote P650GJ presenta una linea esterna filante, grazie al design del cupolino anteriore e alla linearità delle fiancate. Gradevole e riuscito anche lo specchio posteriore, dove spicca il grande paraurti che ingloba i generosi gruppi ottici dal design automobilistico e lo spoiler superiore affiancato da due cantonali, che ingloba il terzo stop. Un insieme nel complesso ben riuscito, votato a un look total-white grazie anche alla bandellatura in alluminio e ai profili perimetrali verniciati di colore e bianco e impreziosito da una grafica slanciata sulle tonalità del grigio.

La costruzione segue il concetto consolidato della produzione della Casa transalpina denominata “Isotek”: sotto questo nome sono riuniti sia la costruzione vera e propria – con profili strutturali in alluminio per pareti e tetto, rivestimento esterno del tetto e del pavimento in vetroresina, pareti rivestite esternamente di serie in alluminio e a richiesta in vetroresina, isolamento in Styrofoam, bandelle in alluminio – sia la scelta della componentistica, come le serrature di qualità a compressione con doppia guarnizione per i gavoni e le belle finestre Polyvision (quattro in totale), a filo carrozzeria. A ulteriore incremento del valore costruttivo generale troviamo, infine, la presenza di un pavimento “tecnico” che ingloba gran parte degli impianti e delle tubazioni, comprese le canalizzazioni del riscaldamento.

Come per tutta l’offerta di semintegrali Pilote, anche il P650GJ è offerto in due livelli di allestimento, “Essentiel”, che caratterizza il veicolo oggetto di questo test, e “Sensation”, più ricco e completo: in quest’ultimo sono di serie (comunque disponibili in opzione per l’allestimento base) anche l’oblò panoramico centrale da 82×52 cm, lo sky view integrato nel cupolino, la porta cellula con zanzariera, vetratura fissa e scalino elettrico, gli oscuranti plissettati in cabina, il serbatoio di recupero dell’acqua in posizione antigelo, l’illuminazione nel guardaroba, la cappa aspirante in cucina e molto altro.

A completamento della scocca esterna, troviamo il classico gavone garage posteriore. Seppur con un’altezza interna un po’ limitata (106 cm), mantiene una buona fruibilità grazie alla presenza di due portelloni simmetrici di differenti dimensioni (97×68 cm quello destro e 97×57 cm quello sinistro). Con una larghezza di 220 cm e una profondità di 85 cm, vanta un volume di carico totale pari a 2750 litri e, grazie alla presenza di uno scalino nel lato confinante con l’abitacolo, è possibile ottimizzare l’organizzazione interna del carico, quest’ultimo facilitato da una soglia posta a 58 cm da terra. Il suo allestimento appare un po’ spartano, con pavimento in semplice linoleum e ganci di fissaggio del carico a pavimento in materiale plastico. Inoltre, nella versione Essentiel l’illuminazione è assente (fornibile però in opzione), ma di serie è presente una bocchetta del riscaldamento dedicata.

Gli impianti

L’impianto idrico prevede la collocazione del serbatoio dell’acqua potabile (di ottima capacità: 130 litri) in un vano all’interno di una porzione di doppio pavimento ricavata in corrispondenza della camera posteriore, al riparo dal gelo e con facile accesso, per le operazioni di pulizia e controllo, grazie ad una botola nel garage posteriore. L’acqua viene inviata alle utenze mediante una pompa a pressostato e convogliata poi nel serbatoio di recupero di capienza nettamente inferiore (95 litri): collocato esternamente, sotto pianale, in posizione centrale, non è coibentato di serie nella versione Essentiel (disponibile comunque come optional).

Le utenze di bordo sono comandate da un pannello di comando analogico piuttosto semplice ma facile da usare mentre l’illuminazione interna, che interamente la tecnologia a led, è abbastanza efficace, anche se non abbondantissima. Buona la dotazione di prese, che prevede punti a 220V nella camera posteriore, in cucina e nel bagno, e due prese a 12V, una in cucina e una in soggiorno, a servire la zona deputata ad accogliere la tv lcd. Lodevole anche la presenza di due prese USB utili per la ricarica dei dispositivi mobili, anche se collocate a fianco della cucina e quindi in posiziona non particolarmente ottimale dal punto di vista della praticità.

L’impianto elettrico prevede l’utilizzo di una centralina/caricabatterie Shaudt (dotata di portafusibili) con batteria servizi da 105 Ah, entrambe collocate all’interno della cassapanca frontemarcia del soggiorno, facili da raggiungere per controlli e manutenzione rimuovendo la seduta.

Nella stessa posizione è inserito anche il sistema per il riscaldamento e la produzione di acqua calda Truma Combi a gas con comando digitale CP Plus inserito al di sopra della porta d’ingresso: con una potenza di 4000 kW (6000 kW nell’allestimento “Sensation”), e grazie a una buona distribuzione dell’aria calda effettuata tramite un totale di sei bocchette interne (più una per il gavone), è in grado di riscaldare in maniera ottimale lo spazio in un cellula dalle dimensioni piuttosto contenute.

L’impianto gas, infine, fa capo a due bombole da 10 kg collocate in un gavone esterno di facile accesso, servito da apposito sportello, collocato in corrispondenza della cucina, a lato della porta cellula. E’ dotato di serie di Crash Sensor (in versione Duo Control con funzione anche di scambiatore automatico delle bombole per la variante “Sensation”) che interrompe l’erogazione di gas in caso di incidente: questa dotazione permette di poter utilizzare in sicurezza le utenze a gas anche durante la marcia.

All’interno

Il mobilio Pilote è caratterizzato da linee sobrie, curvilinee nelle parti superiori e più decise nei mobili inferiori che, nonostante l’inevitabile compressione degli elementi determinata dalla configurazione con letti gemelli in una lunghezza davvero contenuta, riesce comunque a dare una buona sensazione di spazio generale. L’agibilità interna è discreta in tutti gli ambienti, anche se il pavimento presenta un sensibile gradino posteriore oltre a un piccolo dislivello tra cabina e abitacolo. Due le varianti proposte: una più classica denominata “Nogal” (presente sul veicolo provato) che gioca su una bicromia tra il mobile dalle tonalità noce e gli inserti color crema, come le fasce della parte bassa dei pensili oppure le ante dei cassetti più alti del vano cucina; oppure la più chiara e moderna “Chambord”. Notevoli le possibilità di personalizzazione per quanto riguarda tappezzerie, dove sono disponibili rivestimenti in tonalità chiara oppure con inserti marroni: Cocon e Galet per i rivestimenti in tessuto, Plume e Vigne per l’ecopelle, Perle e Argile per la vera pelle. A queste si aggiunge la scelta di un set comprendente cuscini decorativi, tende e copriletto coordinati, disponibili in ben sette varianti di colori diversi. In particolare, il veicolo provato adotta la combinazione tra tappezzeria in tessuto Galet e set decorativo Sienne.

Il soggiorno adotta una configurazione con singola semidinette e tavolo ancorato a parete dotato di una comoda prolunga estraibile (l’allestimento Sensation, invece, prevede tavolo centrale e traslabile nelle quattro direzioni, associato a un divano a “L”). I posti a tavola garantiti sono quattro, grazie alla rotazione dei sedili in cabina, mentre un quinto posto di fortuna è ricavato tramite un sedile ribaltabile ripiegato lungo la parete del mobile cucina, a fianco dell’ingresso.

Buone la luce e l’ariosità forniti dalla finestra, dall’oblò panoramico da 62×42 cm e, se presenti come nel veicolo provato, dallo sky view nel cupolino e dalla vetratura nella porta cellula. Lo stivaggio, stante l’assenza di spazio disponibile all’interno della cassapanca, occupato dagli impianti, si affida a un unico pensile sul lato sinistro e alle tasche a vista ricavate nel cupolino interno. A completare i comfort di questa zona, la comoda piastra porta tv lcd posta su un’asta ad altezza regolabile, ancorata alla parete del vicino bagno.

La cucina, dalla forma lineare, è molto compatta, ma non rinuncia a fornire tutta la fruibilità necessaria. Le dotazioni prevedono un gruppo cottura a due fuochi con copertura in cristallo e un lavello in acciaio inox dalla forma rettangolare dotato anch’esso di copertura amovibile e servito da un miscelatore monocomando, oltre a un utilissimo piano di lavoro supplementare estraibile. Le possibilità di stivaggio sono, poi, insospettabilmente considerevoli, potendo contare su un ampio pensile con divisioni interne, due cassetti, tra cui uno destinato alle posate, e due cassettoni scorrevoli. A ciò, si aggiungono due vani collocati sopra e sotto il frigorifero slim tower Dometic da 138 litri con grande cella freezer interna e sistema di selezione automatica della fonte di energia. Tra le dotazioni del blocco cucina, va sicuramente citato il portaspezie, la luce diffusa sotto il piano di lavoro e, nell’allestimento “Sensation”, la cappa aspirante con illuminazione a led e la luce diffusa dietro il pannello frontale che incornicia la finestra dedicata.

La toilette si sviluppa in un unico ambiente separato da una porta scorrevole a serrandina, che deve necessariamente fare i conti con lo spazio limitato: i tecnici Pilote hanno studiano quindi un interessante sistema a volumetria variabile che consente di creare un vero e proprio box doccia, dotato di erogatore dedicato posto su un’asta ad altezza variabile e piatto in termoformato ricopribile, su richiesta, da un’apposita pedana in legno (optional presente sul veicolo provato). Il resto dell’arredo, in legno, prevede un armadietto sottolavabo e un altro sul lato destro, mentre l’aerazione è affidata a un oblò a tetto 40×40 cm. Sempre su questo lato si trova anche il wc Dometic dotato di tazza orientabile e cassetta estraibile esternamente.

Nella parte posteriore del veicolo trova posto la camera da letto, costituita dagli intramontabili letti gemelli separati, di facile e comodo accesso, grazie a due scalini fissi centrali, che offre agli occupanti un cielo utile di 87 cm. Di lunghezza differente, esattamente 197×80 cm quello sinistro e 186×80 cm quello destro, sono provvisti di rete a doghe e materassi in schiuma Bultex e possono essere su richiesta muniti di testiera sollevabile e unione centrale per creare un unico e grande matrimoniale (accessori previsti di serie sulla variante “Sensation”). Molto interessante la possibilità di richiedere la camera con letti gemelli bassi, diminuendo sensibilmente l’altezza utile del garage sottostante, ma aumentando notevolmente la fruibilità dei letti stessi.

La zona notte risulta essere piuttosto ariosa, grazie alla presenza di tre pensili separati (uno sulla parete di fondo e due rispettivamente ai piedi dei letti singoli), collegati da utili tasche a vista, mentre l’atmosfera è resa accogliente dalle due particolari testiere imbottite separate, dalle luci a diffusione sotto le antine dei pensili e dai due comodi faretti da lettura orientabili. L’areazione è assicurata dalle due finestre simmetriche apribili a compasso e da un oblò a tetto 40×40 cm. Al di sotto dei letti, trovano posto i due armadi guardaroba, dotati entrambi di asta appendiabiti, di facile accesso grazie alla possibilità di sollevare la parte inferiore dei due letti tramite un pistoncino.
Per aumentare la privacy, è possibile separare la camera da letto e il bagno dal restante ambiente tramite una tenda plissettata scorrevole con guida a soffitto.

Piantine e misure


Dotazioni di serie

Le dotazioni di serie del Pilote P650GJ nella versione Essentiel sono: ABS con EBD, airbag conducente, climatizzatore manuale in cabina, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata porte cabina con telecomando, sedili cabina con poggioli, regolabili in altezza, con fodere in coordinato con la tappezzeria, piastra porta tv.

Conclusioni

Un profilato dedicato esclusivamente alla coppia, il Pilote Pacific P650GJ propone il richiestissimo layout dei letti gemelli posteriori nella lunghezza davvero interessante di soli 649 cm. Un veicolo equilibrato nello sfruttamento degli spazi, razionale nelle soluzioni adottate e molto competitivo per quanto riguarda il prezzo di listino. Possiamo considerarlo un perfetto compagno di viaggio per l’equipaggio composto da persone non più giovanissime ma ancora dinamiche: è molto interessante, infatti, la possibilità di richiedere lo stesso mezzo sia con letti alti per poter sfruttare al meglio il vano garage, anche per il carico delle biciclette, sia con letti separati bassi, facilitandone ancor di più l’accesso. Un grado di personalizzazione che ritroviamo piacevolmente in più parti, a partire dal livello di allestimento: il più basico ma comunque abbastanza completo “Essentiel” e il più curato “Sensation”. Aggiungiamo poi la possibilità di scegliere tra due varianti di mobilio interno, una più classica e l’altra dalle tonalità più moderne, e tra numerose combinazioni di tappezzerie e set decorativi da abbinare. Nonostante le dimensioni davvero compatte per questa disposizione interna, l’abitacolo risulta ben studiato in ogni sua parte e senza particolari rinunce: a partire dal living anteriore con il particolare sedile ribaltabile laterale, al frigorifero a colonna, al sistema a volumetria variabile del bagno che permette la creazione di un vero box doccia, ai due comodi armadi guardaroba sotto ai letti di facile accesso. Di buon livello anche la struttura del veicolo, contraddistinta da un’accurata costruzione della scocca e la dotazione complessiva offerta. Peccato che, proprio ad avvalorare quest’ultima dote, non siano previsti di serie, neppure nell’allestimento superiore “Sensation”, i moderni dispositivi di sicurezza attiva e passiva, come l’airbag del passeggero, il cruise control, l’ESP e il Traction+; Pilote li prevede naturalmente come optional, e facilmente ottenibili al momento dell’ordine. Il risultato è quindi un mezzo compatto e maneggevole, che ben si adatta a qualsiasi tipologia di vacanza e che si posiziona, con chiari elementi distintivi, nella grande fascia media del mercato.

Cosa ci è piaciuto di più

  • Notevoli le possibilità di personalizzazione: due livelli di allestimento, diverse varianti di mobilio, tappezzerie e set decorativi tra cui poter scegliere.
  • Costruzione della scocca curata e lodevole la presenza di un doppio pavimento tecnico che ingloba buona parte degli impianti.
  • Veicolo compatto e maneggevole che sviluppa nel dettaglio il comodo layout dei letti gemelli in una lunghezza di soli 649 cm senza soffocare troppo la vivibilità interna.
  • Comodo il doppio accesso agli armadi posti sotto ai letti gemelli: sia tramite la classica ante sia alzando la parte inferiore del piano del letto.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Sono forniti solo in opzione importanti dispositivi di sicurezza ormai generalizzati nel mondo dell’automotive (come ESP e Traction Plus), anche nel più ricco allestimento “Sensation”.
  • Il garage posteriore ha un allestimento minimalista che, nella versione “Essentiel” non contempla neanche l’illuminazione di serie.
  • Il riscaldamento e la coibentazione del serbatoio di recupero, nella versione “Essentiel”, sono solo opzionali.

Riferimenti e contatti del costruttore
 Pilote Route du Demi-Boeuf – 44310 La Limouzinière – France

Tel. +33 02 40 32 16 00 – Fax +33 02 40 32 16 37 www.pilote.fr

Davide

Comments are closed.