Un'antenna satellitare innovativa che sfrutta la ricerca più avanzata nella gestione elettronica e nei materiali: ecco l'ultima realizzazione di un'azienda leader nella tecnologia applicata al veicolo ricreazionale

La Mobiltech è una realtà italianissima che opera da tempo nel proporre avanzate soluzioni per la ricezione satellitare. L’ultima creazione dell’azienda lombarda, però, non solo si cimenta nella sfida più prettamente legata all’efficienza elettronica, ma propone innovative soluzioni anche nel campo del design, della costruzione e, in particolare, nei materiali.

La nuova antenna Mobilsat, infatti, si presenta già da subito con un design inusuale: la parabola, non è rotonda, come si è soliti vedere, ma pentagonale. Questa scelta è stata operata per garantire un’alta qualità del segnale riducendo al contempo la superficie globale che va ad opporsi agli agenti atmosferici e, in particolare, al vento.

Dall’innovazione nel design a quella nei materiali: il supporto della parabola e le parti strutturali abbandonano, infatti, la classica costruzione in alluminio per adottare un innovativo materiale composito chiamato Latigloss. Si tratta di un compound strutturale composto da resina con alta percentuale di fibra di vetro e fibra di carbonio in grado di sostituire parti tradizionalmente realizzate in metallo con vantaggi notevoli in fatto di peso specifico, robustezza generale ed estetica. 

Il Latigloss, infatti, nelle sue varianti, è utilizzato anche nel settore aeronautico e nell’industria automobilistica, e per le sue caratteristiche può sostituire, con i vantaggi già elencati, i componenti in metallo, fornendo anche un sensibile vantaggio in termini di robustezza e resistenza: nella nuova antenna Mobilsat, ad esempio, il Latigloss è utilizzato per il braccio che sorregge e movimenta la parabola, oltre che per la struttura portante della base.
La gestione meccanica della movimentazione è poi affidata a sistemi con bassisima tolleranza meccanica e al tempo stesso leggeri e poco ingombranti.

L’innovazione della nuova Mobilsat si completa, poi, nella parte elettronica, che fa capo al nuovo pannello di comando touch-screen, dall’interfaccia resa particolarmente facile e intuitiva da utilizzare.

Oltre alle modalità di ricerca automatica e manuale, uno dei punti di maggiore forza ed esclusività dell’elettronica che “governa” e sovraintende al funzionamento dell’antenna, è il sistema che permette all’utente di poter accedere direttamente, via satellite, agli aggiornamenti che si rendessero necessari, senza interventi esterni o doversi collegare in rete. Il pannello di comando permette poi di avere a disposizione le funzioni SATedit, tramite la quale è possibile aggiungere quattro nuovi satelliti oltre ai 16 già disponibili, e Smart Scan: con quest’ultima funzione è possibile aggiornare o aggiungere nuovi satelliti, da ogni parte del mondo, senza conoscerne i dati.

Ma Mobiltech non è solo ricezione satellitare: pur ovviamente constatando quanto concentri da tempo in questo capo gli sforzi per fornire prodotti efficienti, performanti e all’avanguardia tecnologica, non si può fare a meno di ricordare come proprio l’azienda lombrada stia sviluppando il progetto Zeus, l’innovativo generatore di corrente in piena fase di collaudo e messa a punto e di prossima introduzione sul mercato.

Lo Zeus funziona a gasolio (ma è prevista anche la versione a benzina), prelevandolo direttamente dal serbatoio della meccanica e sfrutta, per generare corrente, l’effetto Seebeck (dal nome del suo scopritore, il fisico estone Thomas Johann Seebeck, che lo rilevò nel 1821): si tratta di un effetto termoelettrico per cui, in un circuito costituito da conduttori metallici o semiconduttori, una differenza di temperatura genera elettricità. Questa differenza di temperatura, nello Zeus, viene appunto ottenuta tramite un bruciatore per il lato caldo, e da un sistema di raffreddamento a liquido a circuito chiuso dal lato opposto.
Un’altra sfida tecnologica per un’azienda che fa, fin dalla sua nascita, della ricerca continua nel campo “Hi Tech” il proprio “core business”.

 

MOBIL TECH di Barin Luca & C. s.a.s.
Via Brughetti 6 - 20813 Bovisio Masciago (MI)
Tel. +39 0362 544928 - Fax +39 0362 576478

www.mobiltech.it

Print Friendly
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.