Si rinnovano completamente gli Zefiro, rivisti negli arredi, con nuovi modelli e, soprattutto, con l’inserimento in gamma dei motorhome "Integral". Ampliata e arricchita la gamma dei furgonati Livingstone, mentre esordisce una serie speciale Auto Roller

Continuità nelle definizione del prodotto con un ancora più focalizzato posizionamento sul mercato nella fascia media che va dai 45 ai 55.000 euro: queste sono le linee guida della produzione Roller Team 2018. La casa toscana del Gruppo Trigano, per la nuova stagione, oltre a importanti novità generali, l’ampliamento dell’offerta nell’ambito dei Van e la completa rivisitazione della gamma Zefiro, si avvale di evoluzioni sia per quanto riguarda la costruzione sia per ciò che concerne la razionalizzazione e lo sviluppo dell’offerta.

Le novità in sintesi
La gamma di primo accesso Auto Roller su meccanica Ford Transit vede l’introduzione di una “Special Edition” dal rapporto qualità/prezzo particolarmente vantaggioso, mentre tra la serie standard viene introdotto un nuovo modello. La gamma Zefiro è completamente ridefinita, si arricchisce di due nuovi modelli profilati e di un mansardato, e, in particolare vede l’inserimento in gamma dei motorhome Integral, articolati su cinque modelli. Sempre tra gli Zefiro, due modelli di profilato e due di motorhome (265 TL  284 TL, Integral 265 e Integral 284) acquisiscono la possibilità di essere equipaggiati del riscaldamento Alde a convettori. Tra i van Livingstone fanno il loro esordio il nuovo Livingstone 4 e il Livingstone 2 Special Edition, mentre il Livingstone Duo è profondamente rivisto nella parte posteriore a beneficio di una maggiore versatilità di utilizzo.
Confermate le gamme Granduca e l’innovativo Triaca, per la prossima stagione non saranno invece più riproposti i semintegrali e i mansardati Magnifico e i motorhome Pegaso.


Le evoluzioni generali
Fermo restando la struttura della scocca ExPS Evo, Roller Team, dopo il concetto “Respira”, finalizzato alla massima circolazione interna d’aria per l’ottimizzazione di flussi di calore, introduce per il mobilio di tutti i veicoli il nuovo sistema Noise Reduction Technology: un sistema finalizzato a ridurre la rumorosità in viaggio grazie all’interposizione di materiale morbido per l’accoppiamento mobilio-scocca e tra la scocca stessa e il telaio.
Tutta la produzione Roller Team, poi, mantiene anche per la prossima stagione la filosofia commerciale del “tutto incluso”, cioè una dotazione di serie particolarmente completa che si arricchisce ancora di più e vede la presenza di climatizzatore cabina, doppio airbag, Cruise Control, radio Bluetooth con comandi al volante, porta cellula con zanzariera, quinto posto omologato (ovviamente dove possibile), garage con sistema di variazione in altezza dei letti Flex Space, posto notte aggiuntivo per letti gemelli posteriori e (in opzione per le gamme Auto Roller) retrocamera e pannello solare.

Le novità in dettaglio
Indubbiamente, la protagonista della stagione 2018 Roller Team è la gamma Zefiro che beneficia di una competa rivisitazione. Questo già a partire dall’arredo interno, totalmente rinnovato, caratterizzato da una giovanile e fresca essenza chiara accompagnata da ante crema, il tutto con un inedito design lineare e moderno e, a livello strutturale, spessori maggiorati dei montanti e del bordo del blocco cucina.

La stessa cucina benefica di un pannello in laminato che incornicia la finestra, ampi vani di stivaggio (tra i quali, in alcuni modelli, anche una colonna con cestelli scorrevoli a tutta altezza) e coprilavello in due pezzi che, tramite l’adozione di particolari supporti, possono diventare piani d’appoggio supplementari.

Ottimizzati anche gli spazi di passaggio - in particolar modo in corrispondenza dei blocchi cucina - e tutto l’ambiente interno beneficia di una maggiore ampiezza grazie all’allargamento generale della scocca che passa esternamente da 231 a 235 cm, per una larghezza interna utile che arriva a 2200 mm.

Le dinette sono ottimizzate nella configurazione con nuove sellerie e tavoli pieghevoli a libro, nelle camera da letto sono inserire nuove testate mentre per quanto riguarda le toilette è rivista la configurazione di quelle in ambienti indipendenti ad appannaggio dei modelli con letti centrali posteriori, al fine di ottimizzare il passaggio verso la zona notte. A livello meccanico, infine, da rilevare l‘adozione dello chassis CCS (Camping Car Special) ribassato sia per i mansardati sia per i modelli profilati 266 TL e P, con il conseguente risparmio di peso quantificabile in circa 40 kg.

Tra i profilati, da registrare l’ingresso di due nuovi modelli dalla dimensioni relativamente compatte in unione con due tra i layout di maggiore successo a livello europeo. Il primo è lo Zefiro 263 TL: lungo 699 cm, presenta la zona notte con letto centrale, toilette in ambienti indipendenti per zona lavabo/wc e box doccia, cucina a ”L” con ampi spazi di stivaggio e soggiorno con semidinette e panchetta laterale. Il letto posteriore, grazie al meccanismo “Flex Space” di regolazione in altezza (di serie), consente di avere a disposizione il garage posteriore per l’alloggiamento di bici o di uno scooter. Il frigorifero “Slim” da 141 litri dotato di cassetto portabottiglie completa l’allestimento.


Altra novità il modello 283 TL, anch’esso lungo 699 cm: simile al modello 263 per lo sviluppo della parte anteriore e centrale, presenta, però, la zona notte con letti gemelli. Particolare il letto di sinistra, che ottiene la massima lunghezza andando a occupare parzialmente il vano doccia grazie a un ribaltina. Anche per questo modello è prevista la dotazione di un gavone  garage in grado di ospitare anche uno scooter.

Tra i modelli che hanno beneficiato di un importante "upgrade", da segnalare lo Zefiro 285 TL, dotato ora di una toilette di nuova concezione (adottata anche sui modelli 294, 277 e 274) che abbandona la configurazione con lavabo e spechio integrati nello spazio doccia per offrire un nuovo assetto con mobiletto in legno e lavabo a tazza pur salvaguardando un adeguato box docia separabile.


Novità, infine, anche tra i mansardati, dove fa il suo esordio il modello Zefiro 284 M con lunghezza di 7,43 metri e zona notte posteriore con letti gemelli.



Senza dubbio una delle novità più rilevanti per quanto riguarda la rinnovata gamma Zefiro è l’introduzione della tipologia del motorhome: si tratta degli Zefiro Integral che vanno così a completare l’offerta delle tipologie in una serie che già annovera profilati, profilati con basculante e mansardati e che va in questo modo sempre più a costituire il “core business” dell’azienda toscana.

Ridisegnati a livello di esterni con nuovo frontale e bandelle maggiorate, i nuovi motorhome Zefiro Integral si propongono con un arredo che nelle forme e nelle tematiche di base richiama quello dei “cugini” profilati e mansardati e propongono alcune particolarità come il sottobasculante con illuminazione a led e vani di stivaggio laterali in cabina a doppio sportello. La gamma si compone cinque varianti, con alla base due modelli dalla lunghezza contenuta al di sotto dei sette metri: si tratta dell’Integral 285, con letti gemelli, semidinette a “L” e divano laterale, cucina e cucina lineare, e Integral 295 con letto matrimoniale trasversale in coda e cucina a “L”. Entrambi dispongo di gavone garage adatto anche per alloggiare uno scooter.
Due i modelli con lunghezza da 739 cm: Integral 265 con letto centrale posteriore e Integral 284 con letti gemelli (in foto). Entrambi adottano al toilette articolata in locali indipendenti per locale bagno e box doccia, la cucina centrale a “L” e il soggiorno dinette a “L” e divanetto laterale.

Più lungo (741 cm), è l’Integral 266, caratterizzato dal particolare bagno passante con lavabo centrale. Da segnalare, infine, che, oltre alle dotazioni e opzioni già previsti per il resto della gamma Zefiro, gli Integral prevedono, a richiesta, la presenza del parabrezza riscaldato elettricamente.


Per tutta la gamma Zefiro, infine, esordisce il nuovo “Touring Pack”, composto da ruote in lega da 16”. con sospensione in composito, oscuranti plissettati in cabina guida per mansardati e profilati, porta cellula con chiusura a due punti, controllo Truma CP Plus, coibentazione serbatoio acque grigie e tubi di scarico esterni riscaldati elettricamente.

Novità anche nella gamma di primo accesso: tra i confermati Auto Roller su meccanica Ford Transit (che ricevono alcune migliorie d’arredo come l’inserimento di un pannello in metacrilato retroilluminato all’ingresso, di un pannello sottobasculante soft touch e di nuove tappezzeria) si inserisce il nuovo Auto Roller 236 TL - con una lunghezza di 699 cm e un abitacolo dominato da un grande living con zona armadi/garage nella parte posteriore.

Vede invece la luce la nuova gamma Auto Roller Special Edition, sempre allestita su Ford Transit ma posizionata, come prezzo, in modo ancora più competitivo e caratterizzata da soluzioni, dotazioni e arredi specifici. Fanno parte di questa serie inedita i modelli profilati 284 XT (in foto) con letti gemelli posteriori su una lunghezza di 745 cm e 265 XT con matrimoniale nautico centrale.

Completano l’offerta due nuovi modelli: il semintegrale 263 XT con letto centrale nautico in una lunghezza di 699 cm e il mansardato 295 M, lungo anch’esso 699 cm ma caratterizzato dalla presenza del matrimoniale posteriore trasversale su garage.

La gamma dei Van è sempre più importante e centrali nell’offerta Rollar Team: i furgonati Livingstone, infatti, vedono arricchire sempre di più la propria offerta, a partire dall’inedito Livingstone 2 Limited Edition, un van che richiama la pianta classica del noto Livingstone 2, ma che presenta molte peculiarità distintive, iniziando dal dinamico aspetto esterno, contraddistinto dalla colorazione sportiva “Grigio Campo Volo” e grafiche apposite. Gli interni sono derivati dall’allestimento “Sport” ma presentano una tappezzeria dedicata e una configurazione sportiva dei sedili in dinette, mentre per quanto riguarda gli allestimenti si annovera la dotazione di climatizzatore, Cruise Control, specchi elettrici, doppio Airbag, retrocamera, radio touch screen con comandi al volante, zanzariera porta scorrevole, oscuranti cabina, gradino elettrico e cerchi in lega da 15”.


Tra la già cospicua presenza di modelli, tutti confermati e sempre proposti nei due livelli di allestimento “Sport” e “Prestige” - immutati nella loro configurazione eccezion fatta per una modifica nei cassetti del blocco cucina - entra il nuovo Livingstone 4, che ripropone la pianta classica del Livingstone 2 sviluppata sul furgonato Fiat Ducato da 599 cm ma dotandola del frigorifero da 141 litri a colonna e, per il mercato italiano, del riscaldamento Truma D a gasolio di serie.

Un importante aggiornamento, infine, è stato effettuato sul Livingstone Duo (letti gemelli sul furgonato da 636) che è ora dotato di una parte posteriore particolarmente articolata per offrire la massima versatilità di carico, grazie alle reti dei letti sollevabili, a un doppio pavimento rimovibile e a una serie di mobiletti asportabili.


Per quanto riguarda il resto del catalogo Roller Team, mentre, come detto all’inizio, per la prossima stagione non saranno più riproposte le gamme Magnifico e Pegaso, sono invece confermati in toto (con l’eccezione del modello 275) i modelli della gamma Granduca, rinnovati completamente la scorsa stagione, che acquisiscono però una nuova gamba per i tavoli e la possibilità di essere dotati del “Touring Pack” dedicato che comprende ruote da 16” in lega con sospensione in composito, oscuranti cabina plissettati, bandella apribile per lo stivaggio e il “Winter Pack” per il turismo in condizioni atmosferiche particolarmente avverse.
Confermatissimo, infine, l’innovativo Triaca, il semintegrale compatto con doppio pavimento e soluzioni tecniche all’avanguardia nell’ergonomia e nella domotica di bordo.

Print Friendly
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.