September 15, 2019

Una collezione che cresce e che, a fianco ai conosciuti profilati, basculanti e mansardati può ora contare su quattro van Vlow e su due motorhome: Carado guarda al 2018 con significative novità unite a un restyling generale dell’intera gamma di prodotti. 

Ha celebrato nel 2017 i dieci anni di attività con la serie Perfect10 e, in vista del 2018, ha tutte le intenzioni di accelerare ancora il proprio percorso di crescita: marchio giovane dell’Erwin Hymer Group, Carado è diventato in breve tempo uno dei maggiori player europei nel campo dei mansardati e profilati di accesso. Forte del proprio successo, il brand di Leutkirch amplia ora la propria collezione andando a intercettare desideri ed esigenze di coppie giovani e dinamiche grazie alla nuovissima gamma di van Vlow, così come quelle di equipaggi desiderosi dei maggiori spazi interni offerti dai veicoli a progettazione integrale. Ecco, allora, tutte le novità Carado 2018

Le novità in sintesi

Carado scende in campo nell’affollato panorama continentale dei van lanciando i nuovi Vlow: si tratta di quattro modelli (540, 600, 601 e 640) allestiti su Fiat Ducato che vanno a rappresentare il gradino di ingresso dell’offerta del brand tedesco. All’opposto, invece, ecco la nuova gamma di motorhome, basata al momento su due layout (I447 e I449) a riproporre la nuova estetica e i rinnovati interni dei mansardati A e dei profilati T. Per tutti pannellati, infatti, ecco nuova grafica esterna, nuovo mobilio con forme più morbide, nuovi laminati e una nuova tappezzeria. 

La gamma 2018

L’offerta si apre con i nuovi van Vlow disponibili in tre lunghezze (541, 599 e 636 cm) per quattro varianti (540, 600, 601 e 640) dedicate alla coppia dinamica. Cuore dell’offerta è rappresentata dai profilati, proposti in nove varianti (T132 e T135 con lunghezza inferiore ai 6 metri, T348, T339, T337, T334 con lunghezza entro i 7 metri, T447, T448 e T449 da 7,5 metri) con la possibilità di avere il letto basculante anteriore su tutti i modelli a eccezione delle versioni 132, 135 e 337. Tre sono, poi, i mansardati (A361, A461, A464) mentre al vertice dell’offerta ecco i due nuovi motorhome I447 e I449. 

Le novità nel dettaglio

Tutti i veicoli pannellati, appartenenti alle gamme di mansardati (A), profilati (T) e ai nuovissimi motorhome (I) beneficiano, all’esterno, di una grafica leggermente rivista che, pur conservando le tinte classiche delle ultime generazioni Carado, appare più pulita ed elegante. Il rinnovamento, naturalmente, riguarda anche le versioni Emotion, con pareti laterali in alluminio champagne metallizzato, e si completa, all’interno, con un completo restyling del mobilio che adotta nuove essenze interne, più moderne e tendenti a un elegante grigio, e che abbandona le precedenti linee tese a favore di nuove più morbide ed ergonomiche.

Ecco, quindi, nuovi pensili bombati con ante bicolori laccate bianco opaco nella parte inferiore e tinta legno in quella superiore, sottolineate da una nuova illuminazione led indiretta, nuove maniglie satinate, cassetti con rientro servoassistito, piano cucina con illuminazione indiretta diffusa sotto al piano di lavoro, una nuova variante di tappezzeria, l’introduzione di due prese USB dedicate al living anteriore e, all’esterno, una nuova presa di collegamento alla rete elettrica, ora completa di coperchio con chiusura magnetica, e una nuova luce esterna. Per ciò che concerne l’impiantistica, inoltre, i veicoli che saranno richiesti con riscaldamento Truma Combi 6E con resistenze elettriche riceveranno abbinato il pannello di comando digitale Truma CP Plus iNet Ready, mentre tra le dotazioni opzionali Carado propone ora una nuova moquette e la possibilità di equipaggiare i veicoli con tv led da 22 pollici. 

Al vertice della collezione del marchio tedesco fa il proprio esordio la nuova gamma di motorhome: sviluppati sfruttando il know-how della casa madre Dethleffs, sono proposti in due versioni allestite su Fiat Ducato 35 Light 130 Multijet II con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 403.5 cm.

Lunghi 743 cm, larghi 233 e alti 294 cm, i nuovi Carado I sono proposti in Italia a partire da 63.260 Euro e portano in dote tutte le innovazioni introdotte dal marchio tedesco sulla propria collezione 2018 a partire, naturalmente, dal rinnovato aspetto esterno. Ecco, quindi, un nuovo frontale monoblocco in vetroresina contraddistinto da un ampio parabrezza panoramico coadiuvato, lateralmente, da cristalli e da specchi retrovisori discendenti, sotto a cui trovano collocazione il cofano motore, stampato in abs, e la calandra, contraddistinta da gruppi ottici circolari a sviluppo obliquo a contornare le due prese d’aria esagonali.

La scocca riprende, poi, i dettami classici della produzione Carado, con pareti laterali rivestite in alluminio liscio, parete posteriore e tetto in vetroresina antigrandine e bandelle sottoscocca in alluminio preverniciato. Esattamente come i mansardati e i profilati, poi, i veicoli destinati al mercato Italia saranno equipaggiati di appositi carter posteriori in abs che ingentiliscono il profilo della coda del veicolo. 

Ancora di serie, Carado propone 5 anni di garanzia sulle infiltrazioni di acqua, le luci diurne DRL, il gradino integrato per la porta di ingresso, gli oscuranti plissettati per la cabina di guida, il letto basculante e le prese USB dedicate al living: tutti i veicoli, poi, sono equipaggiati di Pack base (oblò panoramico in dinette, oblò trasparente da 40×40 cm sopra alla camera posteriore, rivestimento doccia, specchio con ganci appendiabiti, pedana doccia, poltrone cabina Aguti con fodere coordinate alla cellula, illuminazione a led, prese elettriche supplementari in cellula e garage, porta cabina guida, oblò dedicato al basculante) e il Pack Chassis (clima manuale, ESP e Traction+, Airbag passeggero, Cruise Control, predisposizione radio con altoparlanti e antenna, poltrona passeggero regolabile in altezza), lasciando al cliente finale la facoltà di richiedere il Pack Chassis Comfort (cerchi in lega, volante e cambio rivestiti in pelle, strumenti di bordo con elementi cromati e abbellimento cruscotto) e il Pack Carado Emotion (pareti laterali champagne metallizzato e grafica specifica). 

I due nuovi motorhome, poi, possono contare su riscaldamento e boiler Truma Combi6 da 6kW, frigorifero Thetford da 167 litri, serbatoio dell’acqua potabile da 122 litri e del recupero da 95 litri e quattro posti omologati a fronte di una massa complessiva di 3.495 kg (3.041 in ODM). 

Contraddistinti da un layout comune per circa i 3/4 dell’abitacolo, i nuovissimi I 447 e I 449 propongono un living anteriore con semidinette a L, tavolo centrale e divanetto contrapposto, ingresso avanzato, blocco cucina sviluppato a L completo di colonna con frigo di grandi dimensioni e toilette passante con doccia indipendente.

La porta della toilette, dotata di doppia possibilità di battuta, può essere utilizzata per separare l’area posteriore, dedicata alla camera padronale, e organizzata con due letti gemelli di notevoli dimensioni (215×80 e 210×80 cm) posizionati su garage (Carado I 447) o con il classico letto centrale nautico (195×150 cm) per l‘I 449.

Altri due posti letto, poi, sono disponibili nella parte anteriore grazie al già citato letto basculante (200×150 cm) mentre chi avesse necessità di un quinto letto potrà trasformare il living anteriore e ottenere un singolo da 210×65 cm (opzionale). 

Se, come detto, i nuovi motorhome sono dedicati a coppie e famiglie di 3 o 4 persone alla ricerca di ampi spazi interni, i nuovissimi van Vlow rappresentano la risposta alle esigenze di equipaggi dinamici ma ugualmente desiderosi di veicoli capaci di offrire comfort e praticità: allestiti su Fiat Ducato 33 Light (35 Light per il più grande Vlow 640), sono realizzati nello stabilimento di San Casciano Val di Pesa e segnano il debutto di Carado nel segmento dei camper puri. Dotati di serie di motorizzazione 2.0 Multijet II da 115 cv ma disponibili in optional con le varianti da 2.3 litri e potenze di 130, 148 e 177 cv, sono proposti con carrozzeria esterna bianca, grigio argento o grigio ferro metallizzato e sono dedicati a soddisfare le esigenze di una coppia giovane ma desiderosa di un compagno di viaggio capace di offrire un buon comfort in ogni stagione.

Proposti con arredamento interno in essenza “Cinammon Ice” con pavimento “Casual Suite” in abbinamento a due proposte per le sellerie, i Vlow hanno poltrone cabina girevoli e dotate di fodere coordinate, mentre i letti posteriori adottano reti a doghe e materassi schiumati con cinque diverse densità a seconda della zona. L’atmosfera interna è piacevole e moderna, con montanti verticali generalmente in tinta legno a creare un efficace contrasto con le ante dei pensili, laccate bianco traslucido, con i piani antigraffio di cucina e tavolo centrale, anch’essi molto chiari ma con finitura lucida, e con il piano di calpestio, in essenza parquet scuro. Tutti i veicoli, poi, hanno riscaldamento Truma Combi 4 alimentato a gas, frigorifero a compressore (Waeco Coolmatic per Vlow 540, Thetford N1090 per gli altri modelli), finestre Polyplastic con lastra esterna brunita e unibloc oscuranti/zanzariera, oblò panoramico a servizio del soggiorno anteriore, illuminazione a led con spot di lettura riposizionabili a piacere, serbatoio dell’acqua potabile da 100 litri, serbatoio di recupero da 90 litri (coibentabile in opzione), wc a cassetta Thetford C260 da 19 litri, batteria servizi da 95Ah e, per tutte le versioni, un interessante sfruttamento degli spazi. 

Base di partenza è rappresentata dal piccolo Vlow 540: lungo appena 541 cm, largo 205 e alto 265 cm, è allestito su Ducato 33 Light con massa complessiva di 3300 kg e portata utile di 505 kg grazie a una massa in ordine di marcia limitata a 2795 kg. Il layout interno prevede un living anteriore con semidinette integrata alla cabina di guida, dotata di poltrone girevoli a servire il classico tavolo a parete e offrire, così, i classici quattro posti: di fronte a questo ecco l’ingresso, affidato al portellone laterale scorrevole e, accanto a questo, un compatto blocco cucina in cui il frigorifero Waeco a compressore da 65 litri è collocato frontalmente per essere raggiungibile anche dall’esterno del veicolo. Sopra a questo ecco una utile mensola a ribaltina a corredo del monoblocco inox comprensivo di lavello e fornello con doppio erogatore, entrambi completi di coperchio in cristallo temperato.

A fianco al blocco cucina ecco, poi, un utile armadio guardaroba a sviluppo verticale, inserito di fronte alla toilette. Questa, accessibile tramite una porta scorrevole a serrandina, è ben realizzata e offre un elegante mobile lavabo ad angolo opposto al quale trova collocazione il wc con tazza girevole.

Non manca, naturalmente, il piatto doccia, completo di pedana nautica in legno e delimitato verticalmente dalla classica tenda a giro, mentre la coda del veicolo è dedicata al matrimoniale trasversale (195×130/123 cm) eventualmente scomponibile in caso l’equipaggio necessiti di caricare oggetti particolarmente ingombranti, eccedenti la capacità di carico del classico gavone sotto al letto (72x124x71 cm). 

Due sono, poi, le varianti da 599 cm: si chiamano Vlow 600Vlow 601 e si differenziano per la presenza di un letto matrimoniale posteriore trasversale (600) o di due matrimoniali a castello (601). Allestiti su Ducato L3H2, hanno le dimensioni più classiche per questa tipologia di veicoli (599x205x265 cm) grazie all’adozione del passo da 403,5 cm e, con una massa in ODM di 2865 kg, assicurano una portata utile di 435 kg. I Vlow 600 e 601 ripropongono il medesimo living anteriore e la medesima toilette del piccolo Vlow 540, ma il resto dell’allestimento è fondamentalmente diverso, a partire dal blocco cucina, sviluppato in uno spazio maggiore e contraddistinto da monoblocchi separati per lavello e fornello inox e affiancato da una colonna in cui trovano collocazione il frigorifero a compressore Thetford N1090 da 90 litri e, sotto a questo, un utile armadio guardaroba. Un secondo armadio, poi, è disponibile tra living e toilette, mentre in coda ecco il matrimoniale trasversale (195×143 cm, Vlow 600) o i due letti matrimoniali a castello (Vlow 601, matrimoniale superiore 174×140 cm) a sovrastare il gavone (72x135x71 cm o 60x145x58 cm a seconda del modello).

L’ammiraglia della gamma Vlow è rappresentata dal modello 640, allestito su Ducato 35L L4H2: con una lunghezza di 636 cm, riprende esattamente l’allestimento interno di Vlow 600 sfruttando le maggiori dimensioni per offrire, in coda, un maxi letto matrimoniale da 195×187/180 cm che, di conseguenza, potrà essere sfruttato sia in senso longitudinale che in senso trasversale. Sotto a questo, naturalmente, non manca il gavone (72x185x71 cm) mentre per ciò che concerne il peso, grazie alla massa complessiva di 3500 kg, il Vlow 640 offre una portata utile di 505 kg. 

Tutti i Vlow offrono, poi, la possibilità di adottare un living anteriore trasformabile in un ulteriore letto singolo (180×80 cm) mentre per favorire la personalizzazione dei veicoli Carado ha previsto i Pack Base(doccia con pedana, poltrone Captain’s Chair con braccioli, allungamento del piano lavoro cucina con mensola, finestra nel bagno, oscuranti cabina plissettati, appendiabiti nella toilette, gradino di ingresso maggiorato, zanzariera porta scorrevole e piano tavolo allungabile), Pack Chassis (clima manuale, airbag passeggero, specchi retrovisori elettrici e riscaldati, Cruise-Control, predisposizione radio con altoparlanti e antenna DAB, poltrona passeggero regolabile in altezza, serbatoio gasolio da 120 litri) e Pack Chassis Comfort (volante e pomello cambio in pelle, cruscotto con finiture cromate, abbellimento cruscotto con applicazioni, luci diurne DRL, fari con cornice nera e calandra nero lucido). 

Fotogallery

Michel

Comments are closed.