October 14, 2019

La casa francese cambia look alla gamma dei motorhome, un restyling che disegna un nuovo e aggressivo frontale volto ad accentuare il carattere giovane di questa gamma. Il 2018 segna, inoltre, il ritorno di Itineo nella categoria dei profilati dotati di letto basculante anteriore, proponendo due inediti modelli.

Un nome e un posizionamento ben consolidati quelli Itineo, brand del gruppo Rapido ormai ben conosciuto anche nel nostro Paese. Un marchio che, fin dalla sua presentazione, ha avuto un obiettivo preciso, quello di sfatare il mito del motorhome come una categoria di veicoli riservata a una clientela esclusiva, proponendosi come interessante e reale alternativa ai richiesti profilati con letto basculante o, meglio ancora, ai più imponenti mansardati. Inizialmente votati all’essenzialità, negli oltre dieci anni di carriera i veicoli Itineo si sono evoluti e arricchiti senza però perdere di vista il miglior rapporto qualità prezzo possibile su un veicolo integrale.

Le novità in sintesi

Il 2018 costituisce per Itineo un anno di svolta. Non passa di certo inosservato il restyling del frontale dei motorhome, ora reso ancora più aggressivo e originale, rafforzando così l’identità del marchio, che vedono l’inserimento di un nuovo layout destinato alla famiglia su una lunghezza entro i sette metri (SLB 700). La nuova stagione segna anche il ritorno dei profilati con letto basculante, due modelli di dimensioni generose (735 cm) nati in collaborazione con l’italiana PLA, che propongono le richieste disposizioni dei letti gemelli e del letto a penisola posteriore. Questa gamma adotta la meccanica Citroen Jumper, dotata del propulsore PSA 2 litri BlueHDI con potenza di 130 CV o 160 CV.

Le novità in dettaglio

Il catalogo 2018 Itineo conta su un totale di 10 motorhome, con misure a partire da 655 cm ai 743 cm di lunghezza volti a soddisfare sia le esigenze della coppia, sia della famiglia, anche numerosa. Sono subito riconoscibili dal nuovo design esterno, grazie all’adozione di un’inedita mascherina anteriore di colore nero che delinea una forma a “X”, inglobando una serie di gruppi ottici circolari e le luci diurne a led, abbinata a nuove grafiche che accentuano il carattere giovane dei veicoli.

La base meccanica adottata è quella del Fiat Ducato nella versione con telaio longheronato alto e motori 2,3 litri Multijet II Euro 6, nelle tre varianti di potenza disponibili, 130 CV, 148 CV e 177 CV. Nella dotazione di base, la casa francese ha intrapreso una scelta finalizzata a mantenere accattivante il prezzo di listino iniziale, non includendo nella dotazioni di serie accessori come climatizzatore cabina, Cruise Control e Airbag passeggero. Tutti questi optional, però, sono inclusi nel completissimo “Pack Life”, che comprende inoltre la chiusura centralizzata, l’autoradio, la telecamera per la retromarcia con schermo da 7”, la zanzariera per la porta cellula, ed è in pratica sempre presente sui veicoli commercializzati sul nostro mercato. Di buon livello anche la costruzione della scocca che, seppur di tipo tradizionale, adotta un isolamento totale in styrofoam e rivestimento esterno in vetroresina, sia per le pareti e il tetto sia per il pavimento; inoltre, il processo di assemblaggio è stato ulteriormente ottimizzato, al fine di ridurre al minimo la presenza di ponti termici.

Novità della stagione 2018 è l’introduzione di un inedito layout rivolto alla famiglia, l’SLB 700, che, in una lunghezza di 699 cm, offre una zona posteriore interamente dedicata ai più giovani. In coda, infatti, trovano posto due letti a castello longitudinali affiancati da una dinette singola, un’area completamente separabile dal resto dell’abitacolo con una porta scorrevole. Divisone che contribuisce a creare una vera sala da bagno grazie alla presenza di una seconda porta, sempre a scorrimento, posizionata a ridosso della zona giorno, unendo così il locale toilette al box doccia completamente separato.

Grande attenzione è stata riservata anche allo stivaggio, optando per un capiente gavone posteriore ribassato, a volume variabile, che sfrutta, oltre alla lunghezza del letto a castello inferiore, anche l’intera larghezza del mezzo.

Un modello, quindi, che va ad arricchire l’offerta che Itineo rivolge alla famiglia: vengono infatti riconfermati, con i dovuti aggiornamenti, anche l’SB 700 e il più generoso SB 740. Il primo è caratterizzato dai letti a castello trasversali posteriori e un ampio living anteriore, garantendo ben sei posti omologati per il viaggio.

Il secondo, invece, ripropone in una lunghezza superiore, la zona posteriore dedicata ai bambini, posta però trasversalmente al mezzo.

Un’attenzione ai più piccoli che viene confermata anche da un nuovo pacchetto opzionale, denominato “Kiddy Neo”, che include una simpatica lavagna posizionata sulla parete divisoria della zona notte, una particolare moquette colorata a forma di puzzle e una “multi-game box” che include numerosi giochi da tavola per tutta la famiglia.

Numerosi anche i layout dedicati alla coppia, a partire dal particolare e compatto FB 650, presentato la scorsa stagione, che, in una lunghezza di 655 cm, offre una soggiorno molto ampio e arioso, associato alla zona posteriore con cucina a “L” e toilette a tutta larghezza con box doccia separato. In coda, non manca un capiente gavone garage, con un portellone laterale a tutta altezza.

Per coloro che sono alla ricerca di comfort abitativo, Itineo propone numerose soluzioni con letto a penisola posteriore e garage, dal più compatto MB 700 (lungo 699 cm) ai più generosi MB 740 e MC 740, quest’ultimo caratterizzato da un grande soggiorno con divani longitudinali associato alla cucina a “L” rovesciata per ottimizzare l’agibilità della zona giorno. Molto particolare, invece, il modello MJB 740, dotato di letto posteriore centrale che può, all’occorrenza, trasformarsi in due letti singoli gemelli.

Non poteva di certo mancare a catalogo un modello che offre i comodi letti gemelli posteriore con garage sottostante sull’interessante lunghezza di 699 cm (JB 700), abbinati a un bagno con box doccia in un locale indipendente.

Completamente nuova, invece, la gamma dei profilati con letto basculante anteriore, che segna il ritorno del brand in questa categoria di veicoli. Due i modelli proposti, allestiti, come già accennato all’inizio, sulla base meccanica del Citroen Jumper con motori BlueHDI da 130 CV o 160 CV.

Entrambi di lunghezza generosa (735 cm), condividono la medesima zona giorno e servizi, proponendo una semidinette anteriore con divanetto laterale, un locale bagno che include una doccia separata e una cucina sagomata a “L” con frigorifero a colonna. Si differenziano, però, nella parte posteriore: il PJ 740 offre i comodi letti gemelli separati con garage, mentre il PM 740 propone lo schema del matrimoniale a penisola basso, facilitando così l’accesso al letto da entrambi i lati.

 

Davide

Comments are closed.