November 25, 2020

Tetto panoramico fotocromatico, letto superiore a scomparsa, toilette a volume variabile e uno stile unico: Volkswagen ha scelto il Caravan Salon di Duesseldorf per la prima mondiale del concept California XXL.

Non vi sono dubbi sul fatto che Volkswagen, ormai da oltre 50 anni, abbia saputo legare indissolubilmente il proprio nome al mondo dell’abitar viaggiando: le sei generazioni di Transporter, a partire dalla prima, il mitico “Bulli”, ne sono testimonianza evidente. Allo stesso modo, però, appare chiaro come l’azienda di Wolfsburg, attraverso l’ultimo nato in seno alla propria collezione di veicoli commerciali, abbia a disposizione un vero e proprio asso nella manica per essere protagonista sia nel trasporto leggero che nell’esigente mercato del plein air: il nuovo Crafter. Apparso un po’ in sordina in occasione questa primavera, Crafter è pronto a fare il proprio debutto ufficiale nelle collezioni di camper 2018: quale occasione migliore, allora, per presentare un concept sviluppato e realizzato direttamente dalla casa madre, se non la manifestazione cardine dell’intero mercato europeo, il Caravan Salon di Duesseldorf?

 

Logico, quindi, che la star assoluta dello stand Volkswagen sia proprio lui, il nuovo Crafter: una meccanica mostrata non come telaio o come furgone da trasporto, ma direttamente come camper puro allestito di tutto punto e, obiettivamente, ricco di stile e di spunti tecnici e progettuali di sicuro interesse. Il nome? California XXL, in omaggio al fratello minore, allestito su Transporter, da cui il nuovo arrivato mutua qualità e personalità.

Originale nelle forme, il nuovo Vokswagen California XXL è, al momento, un concept, un prototipo che desidera mostrare e riassumere, in un veicolo perfettamente funzionante, idee, soluzioni e tecnologie disponibili ora o in un futuro ormai prossimo. Sviluppato sulla base del Crafter 2.0TDI 177 cv con passo da 364 cm e scocca furgonata in lamiera di acciaio da 598,6 cm di lunghezza, il California XXL abbina la tradizionale carrozzeria del van a un particolare innesto che, realizzato in vetroresina, modifica sensibilmente la coda del veicolo, maggiorandone la lunghezza a 623.8 cm, e il tetto, con un’altezza complessiva di 290 cm (+10 cm rispetto al van tradizionale): invariata, rispetto alla meccanica originale, è invece la larghezza (204 cm). 

Proposto in una elegante e particolare bicromia (grigio ferro metallizzato per la parte inferiore della scocca, bianco per quella superiore), il California XXL si caratterizza, quindi, per una sorta di particolare “naso” posteriore, ben raccordato rispetto al sovratetto e contraddistinto da un’ampia finestra panoramica di tipo automobilistico ma completa di apertura a compasso. La panoramicità, insieme alla luminosità interna, è uno dei cardini del progetto: l’intero tetto, infatti, è composto da una porzione centrale trasparente, realizzata con particolari cristalli fotocromatici e corredata di resistenze interne anticondensa. 

Il layout interno è pensato per ospitare, in viaggio e in sosta, un equipaggio di quattro persone: il living anteriore si affida alle poltrone cabina girevoli in abbinamento alla classica semidinette posteriore formata, anch’essa, da poltrone aumobilistiche indipendenti e servita dal tavolo a scomparsa. Il blocco cucina, a sviluppo lineare, è dotato di frigorifero a compressore a cassetto, fruibile sia dall’esterno che dall’interno del veicolo, mentre centralmente la toilette è a volume variabile: si estende, quando necessario, nel corridoio centrale, portando con sè tutto l’occorrente (pavimento e piatto doccia, pareti laterali…) in modo da creare un ambiente completamente separato dal resto dell’abitacolo. Non mancano, naturalmente, doccia, wc a cassetta e lavabo a ribalta, mentre in coda, il letto matrimoniale vede la porzione centrale anteriore rimovibile per aumentare, di giorno, gli spazi di movimento disponibili nell’abitacolo. Il letto (200×170 cm), servito da tre finestre panoramiche a giro, si trova sopra al classico gavone, accessibile tramite un portello automobilistico posteriore, mentre le prese di collegamento alla rete elettrica e il bocchettone del serbatoio dell’acqua potabile sono raggruppati in un apposito portello ricavato nella porzione posteriore sinistra della coda a sbalzo. Anteriormente, il letto superiore, quando allestito, va a offrire un matrimoniale da 177×132 cm che sfrutta lo spazio soprastante a living e ingresso/blocco cucina: proprio sopra al soggiorno, inoltre, ecco completamente integrata la classica macchina per caffè espresso. 

Non manca, naturalmente, un tocco di modernissimo infotainment: oltre alle modernissime peculiarità della meccanica di base Volkswagen, California XXL si gestisce tramite una app con la classica centralina di comando prontamente sostituita da un più moderno e funzionale tablet posizionato alle spalle del divanetto frontemarcia. 

Fotogallery

Michel

Comments are closed.