December 11, 2019

Dimensioni di poco superiori a un monovolume, dotazione “all inclusive” e versatilità d’utilizzo: si chiama Horizon 107 l’ultimo nato nella nutrita gamma di furgonati della francese Font Vendôme

 

In sintesi

Tipologia Furgonato
Meccanica Fiat Ducato 35 Light – Furgonato originale L2H2 e passo da 345 cm
Motorizzazione di base 1.956 cc – 84kW/115 cv
Motorizzazioni opt 2.287 cc – 96kW/130 cv – 109kW/148 cv 2.287 cc – 132kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ASR, ESP, Traction+, Hill Holder, Hill Descent Control, Airbag conducente e passeggero, Cruise control
Posti omologati 4
Posti letto 3
Dimensioni 541x205x257 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2.764 Kg
Prezzo base Euro 42.990,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarH
Meccanica starYstarYstarYstarHstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarYstarYstarY
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarG width=
Abitabilità notte starYstarYstarYstarGstarG
Cucina starYstarYstarYstarHstarG
Bagno starYstarYstarYstarGstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarHstarH
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Azienda francese del Gruppo Trigano, da sempre specializzata nella produzione di veicoli furgonati, Font Vendôme da qualche anno è sbarcata anche sul nostro mercato con una gamma di prodotti ben selezionata e dall’interessante rapporto tra qualità, dotazioni di serie e prezzo. Nonostante sia famosa per le sue proposte originali, non mancano di certo a catalogo i layout più tradizionali. Per la nuova stagione, infatti, la factory transalpina propone una novità di lunghezza ridotta, che incorpora la vocazione del furgone attrezzato come veicolo ricreazionale che più si avvicina al mondo dell’automobile: parliamo del nuovo Horizon 107. Un veicolo che, in 541 cm di lunghezza, offre il classico letto matrimoniale trasversale in coda, senza sacrificare la vivibilità del living anteriore. Un mezzo quindi destinato alla coppia dinamica, con la possibilità però di ospitare altre due persone durante il viaggio o un ospite per la notte. Particolarmente competitivo anche il prezzo di partenza, che si attesta appena al di sotto dei 43.000 euro, considerata la dotazione “all inclusive” che caratterizza la produzione Font Vendôme.

Allestito sul furgonato Fiat Ducato da 541 cm con tetto alto H2, l’Horizon 107 è offerto, di base, con la motorizzazione da 2 litri e 115 CV ma, chi desidera maggiore potenza viste le doti stradali derivanti dalle sue dimensioni compatte, può optare per i più performanti 2,3 litri da 130, 148 o 177 cv. Per quanto riguarda la telaistica, il veicolo viene già offerto nella configurazione con peso totale di 3500 kg mentre la sua indole automobilistica è particolarmente sottolineata da una completa dotazione offerta di serie che comprende: ABS, ESP con ASR, Traction+, Hill Holder e Hill Descent Control, climatizzatore manuale in cabina, cruise control, airbag conducente e passeggero, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, alzacristalli elettrici, predisposizione per l’autoradio, sedili cabina con doppio bracciolo e regolabili in altezza e paraurti anteriore verniciato in tinta con la carrozzeria. Una dote di tutto rispetto considerato l’interessante prezzo di partenza e un carattere che può essere reso ancora più aggressivo attingendo alla lista degli optional: dalla vernice metallizzata, ai cerchi in lega da 15” o 16” (presenti sul veicolo provato) al “Pack Look”, che include accessori come le luci diurne a LED, lo spoiler anteriore color nero lucido abbinato ai fari con cornice nera e gli elementi cromati del quadro strumenti.

La linea esterna è quella originale Fiat con carrozzeria di serie bianca e grafiche sui toni del nero e del grigio, dove trovano posto le due finestre laterali avanzate, le Sietz S4 con cornice (una sul portellone e una a favore della dinette). A queste si aggiungono due finestre apribili a compasso poste sui portelloni posteriori il cui oscuramento è lasciato solamente a una tenda scorrevole, risentendo della mancanza di un blocco oscurante-zanzariera. Sul tetto, invece, sono collocati un oblò panoramico Midi-Heki sopra la zona giorno, un Mini-Heki da 40×40 cm dedicato alla camera posteriore e un piccolo 28×28 cm nel locale toilette.

L’accesso al veicolo avviene dal classico portellone laterale scorrevole che costituisce l’ingresso principale, servito di serie da un gradino estraibile elettricamente, zanzariera scorrevole e luce esterna a led. 


Posteriormente, i due portelli svelano l’intera parte inferiore al letto matrimoniale. Qui sotto, oltre trovare posto buona parte delle utenze, è disponibile un gavone di carico profondo 98 cm, largo 66 cm e diviso in due porzioni da un ripiano pieghevole, che crea uno spazio inferiore alto 22 cm e uno superiore di 70 cm; una soluzione obbligata dalla presenza del serbatoio dell’acqua potabile che occupa una porzione di spazio del gavone, riducendo la profondità della porzione sottostante. In caso di necessità, ribaltando la rete a doghe del letto, è possibile configurarlo anche come unico vano di carico che sfrutta l’intera altezza dell’abitacolo interno. Molto comodo l’accesso diretto a questo spazio anche dall’interno, mediante un pratico sportello posto alla base del matrimoniale. In questa zona, oltre al gavone portabombole, sono ricavati sotto le due cassapanche laterali ulteriori vani dedicati allo stivaggio – raggiungibili rimuovendo parte dei cuscini che compongono il materasso – e una piccola nicchia nel lato sinistro per riporre oggetti poco ingombranti.

La costruzione utilizza ovviamente la struttura esterna originale Fiat, alla quale aggiunge un isolamento pressoché integrale – compresi i portelloni – in lana di roccia e polistirene, oltre a un rivestimento interno delle pareti in termoformato. Il pavimento è realizzato in un pannello sandwich in blocco unico, direttamente appoggiato alla base del furgonato. Un struttura volta, nel complesso, a garantire un buon isolamento termico e acustico.

Gli impianti

Tutta l’impiantistica adottata sull’Horizon 107 segue i dettami camperistici, con componentistica normalmente utilizzata negli autocaravan tradizionali.
L’impianto idrico prevede un serbatoio dell’acqua potabile da 100 litri con relativo bocchettone di carico esterno, posizionato trasversalmente, in un apposito vano, nella parte di coda del mezzo. Sul lato sinistro, invece, in una nicchia accessibile aprendo le porte posteriori, trova posto la pompa dell’acqua a pressostato Shurflo Trail King 7, affiancata dalla valvola di sicurezza antigelo Frost Control dell’impianto di riscaldamento; in questa zona, è collocata anche la presa esterna per l’acqua, dotata di attacco rapido per il flessibile con doccetta, tutto incluso nella dotazione di serie del veicolo.

Il serbatoio di recupero, sempre con capacità pari a 100 litri, è esterno, sotto pianale, servito da uno scarico a ghigliottina e riscaldabile solo in opzione.

Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sono affidati alla Truma Combi Diesel con 4 kW di potenza, posizionata all’interno di una cassapanca, sotto la parte sinistra del matrimoniale posteriore. L’aria calda viene distribuita mediante una canalizzazione che comprende quattro bocchette a copertura dell’intero abitacolo, mentre il pannello di comando e la relativa sonda della temperatura trovano posto nel pensile sopra al blocco cucina.

L’adozione del riscaldamento a gasolio (che utilizza, quindi, lo stesso carburante del veicolo) ha permesso di ridurre la scorta di gas necessaria, prevista in due bombole da 6 kg che trovano posto in un apposito vano completamente isolato e dotato di aerazione a pavimento, posto anch’esso sotto al letto di coda, nella porzione destra. Gli appositi ganci fermabombola e un riduttore di pressione standard, completano l’allestimento.

Sempre la presenza di serie della Combi Diesel, leggermente più esigente in fatto di consumi elettrici, ha consigliato la presenza di un impianto dotato di serie di due batterie da 80 Ah cadauna, collocate sempre sotto al matrimoniale posteriore. Nella stessa posizione si trovano anche la centralina/caricabatterie della Nordelettronica NE 287 oltre a portafusibili e chiavetta staccabatterie.

Il tutto fa capo a un pannello di controllo, anch’esso Nordelelettronica, collocato in comoda posizione sopra il piano cucina.
Tutta l’illuminazione interna utilizza elementi a led: sono presenti spot fissi, una plafoniera per la parte centrale, spot orientabili per il letto posteriore, oltre a luci lineari collocate nella parte inferiore dei pensili. La dotazione elettrica si completa, infine, con due prese a 220 V, una a 12 V e una USB, molto utile per la ricarica diretta dei dispositivi mobili.

All’interno

L’arredo dei veicoli Font Vendôme si distingue per la sua consistenza e robustezza, date dalla realizzazione in vero legno degli elementi, con spessori variabili da 12 a 16 mm, e per la meticolosa costruzione: del silicone isolante protegge il contatto tra pavimento e mobilio mentre per l’accostamento di quest’ultimo alle pareti viene utilizzato un profilo in pvc. Profilo che ritroviamo anche a protezione del perimetro stondato di sportelli, antine e cassetti. Una costruzione robusta che, però, ha un piccolo prezzo da pagare, dato da un peso a vuoto del veicolo superiore alla media per quanto concerne gli allestimenti furgonati.
Per la stagione 2018 il mobilio è disponibile nella sola variante chiara denominata “Bardolino”, abbinato a superfici color crema; un insieme che dona luminosità all’ambiente, caratterizzato da un arredo classico e lineare.

Il soggiorno adotta la tipica configurazione con semidinette, integrata alla cabina grazie alla rotazione dei sedili, e tavolo ancorato a parete, dotato di prolunga estraibile per raggiungere agevolmente chi siede sul sedile passeggero. Nonostante il veicolo abbia una lunghezza di 541 cm, il living presenta un’ottima fruibilità e le dimensioni del tavolo ne permettono l’utilizzo comodamente a tutti e quattro i commensali previsti.

Luce e areazione sono assicurate dalle due finestre laterali simmetriche e dall’oblò panoramico Midi-Heki a tetto, mentre la necessaria privacy è garantita dai pratici oscuranti plissettati Remis, installati di serie sulla vetratura della cabina di guida.

Lo stivaggio, invece, può contare su grande pensile, il classico vano ricavato sopra la cabina di guida, una botola a pavimento posizionata al di sotto del tavolino e sulla cassapanca della dinette, interamente disponibile. Presente, infine, anche un’utile presa trivalente a 12V/220V/USB posizionata al di sotto del pensile che sovrasta il soggiorno.

Il blocco cucina è posto classicamente a sbalzo sul portellone laterale ed è caratterizzato da uno sviluppo lineare ampliabile grazie a una ribaltina laterale che funge da piano di lavoro (dimensioni 35×30). A disposizione del cuoco designato si trovano un gruppo cottura a due fuochi con accensione piezoelettrica e un lavello rettangolare realizzato in acciaio inox, con rubinetto dotato di canna abbattibile, entrambi con copertura in cristallo incernierata. Nella parte superiore della cucina trova posto un piccolo pensile affiancato dal pannello di comandi generale, dal comando della stufa e da una presa a 220V, nel quale è inserita anche l’utile cappa aspirante, fornita di serie. Lo stivaggio si completa, nella parte inferiore, con tre cassetti estraibili, affiancati dal frigorifero a compressore da 90 litri della Waeco, modello MDC 90.

Alle spalle della dinette trova posto il locale bagno, razionalmente studiato per donare una buona fruibilità nonostante le dimensioni ridotte, al quale vi si accede tramite una porta a serrandina scorrevole. Presenta la particolarità di avere una parete attrezzata con un particolare lavabo ribaltabile di buone dimensioni che, una volta richiuso, lascia completamente libera la tazza orientabile del wc Thetford C223 sottostante, dotato di cassetta estraibile esternamente. Un miscelatore con flessibile estraibile è a servizio sia del lavandino sia della doccia: per isolare il vano ed evitare di bagnare gli arredi, è disponibile una tenda su binario mentre il pavimento, realizzato comunque in termoformato, presenta già un’utile pedana in legno a copertura. Lo stivaggio purtroppo è limitato dagli spazi non eccessivi del locale, ed è affidato solamente a delle mensole a giorno ricavate al di sopra del lavabo e applicate alla parete di fondo, risentendo della mancanza di un mobiletto. L’areazione è qui affidata a un oblò a tetto da 28×28 cm, mentre l’illuminazione può contare su una luce lineare a led.

La parte in coda è riservata al letto matrimoniale trasversale, nella cui parte inferiore è alloggiata buona parte dell’impiantistica di bordo. Dotato di rete a doghe e di un facile accesso, non presenta misure abbondantissime a causa di una sensibile rastrematura causata dal locale bagno: 190 cm di lunghezza e una larghezza che varia da 133 cm a 106 cm nella parte finale. L’ambiente, nel complesso, è curato e offre ai suoi occupanti una buon comfort, grazie a un cielo utile a disposizione di 102 cm, mentre l’areazione è affidata esclusivamente a un oblò Mini-Heki da 40×40 cm a tetto, in quanto le finestre presenti sui portelli posteriori sono fisse.

In questa zona si concentrano anche i punti principali di stivaggio interno: sono presenti, infatti, due capienti pensili (uno sul lato destro e uno sopra ai portelli di coda) e il piccolo armadio guardaroba, in posizione sospesa, sul lato sinistro del letto; quest’ultimo è suddiviso in due comparti, una caratterizzato da un’asta appendiabiti e una ripartito da una mensola. Inoltre, al di sotto del letto, in corrispondenza del corridoio, un’utile sportello permette di accedere direttamente allo spazio di carico sottostante. A completare l’allestimento, si trovano due faretti a led da lettura orientabili, delle utili tasche portaoggetti in tessuto, delle tende decorative e un’ulteriore tenda scorrevole che funge da oscurante per le finestre di coda, sprovviste del classico blocco zanzariera-oscurante.

In caso di necessità, il living anteriore offre la possibilità di allestire, mediante l’applicazione di apposite prolunghe, un terzo letto singolo a sviluppo trasversale di buone dimensioni: 183×107 cm. Una soluzione da considerarsi comunque d’emergenza in quanto, il suo allestimento, chiude il corridoio e il relativo accesso al portellone laterale.

Piantine e misure

Dotazioni di serie

Le dotazioni di serie del Font Vendôme Horizon 107 sono: ABS con EBD, ASR, ESP, Tracion+, Hill Holder, Hill Descent Control, climatizzatore manuale in cabina, cruise control, airbag conducente e passeggero, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, alzacristalli elettrici, predisposizione autoradio, sedili cabina con doppio bracciolo e regolabili in altezza, paraurti anteriore verniciato in tinta con la carrozzeria, zanzariera su portellone, luce esterna, gradino d’accesso elettrico, oscuranti plissettati Remis in cabina, cappa aspirante in cucina, doccetta esterna, seconda batteria servizi.

Il veicolo oggetto di questo CamperOnFocus, inoltre, è dotato di:

      • Motorizzazione Fiat 2.3 Multijet II da 130 CV – Euro 1.250,00
      • Cerchi in lega da 16″ – Euro 750,00
      • Tendalino bianco da 320 cm – Euro 890,00

Totale veicolo in CamperOnFocus: Euro 45.880,00

Conclusioni

Quello dei veicoli furgonati è un segmento che, negli ultimi anni, sta assistendo una crescita esponenziale nel panorama europeo, con un’offerta sempre più ampia e sempre più competitiva. Tra i protagonisti troviamo aziende, come la francese Font Vendôme, da sempre specializzate nella produzione di questa tipologia di veicoli, che hanno saputo raffinare nel tempo tecniche costruttive, attenzione ai dettagli ma soprattutto lo studio degli spazi, proponendo talvolta soluzioni davvero innovative. Si tratta di un marchio ancora giovane per il nostro mercato, ma con una lunga esperienza alle spalle nei Paesi d’oltralpe, che, grazie a una razionalizzazione della gamma destinata all’Italia, ha saputo farsi strada tra l’agguerrita concorrenza. Il nuovo Horizon 107 ne rappresenta un chiaro esempio: un veicolo compatto che offre una disposizione interna tutto sommato classica, ma che è in grado di coniugare perfettamente l’essenziale praticità di utilizzo in tutte le situazioni, ai comfort moderni che rendono ancora più piacevoli le proprie vacanze. Si tratta infatti di veicolo razionale, certamente con qualche limite di spazio dovuto alla lunghezza di soli 541 cm, ma in grado di offrire alla coppia dinamica di ogni età tutto il necessario per una buona qualità di vita a bordo, grazie a una dotazione di serie riservata alla cellula abitativa davvero ricca e completa. A questo si aggiunge un concetto “automotive” molto chiaro, evidenziato dalla volontà di offrire di serie tutta la migliore accessoristica disponibile per quanto riguarda il comfort e la sicurezza durante alla guida, abbinata alla possibilità di optare per qualche personalizzazione in fatto di stile e di accedere alla completa rosa di motorizzazioni offerte da Fiat. Un insieme di elementi che tende quindi verso un unico obiettivo, quello di proporre un veicolo versatile, in forma “all inclusive”, dove il rapporto tra qualità, prezzo e dotazioni ne rappresenta il cavallo di battaglia.

Cosa ci è piaciuto di più

  • Completa l’accessoristica per quanto riguarda la cellula abitativa, che annovera dotazioni come gli oscuranti plissettati in cabina, la cappa aspirante in cucina, la zanzariera sul portellone, la doccetta esterna, la seconda batteria dedicata ai servizi e le utili prese USB.
  • Ottima la dotazione in fatto di sicurezza attiva: sono di serie tutti i più significativi dispositivi che Fiat offre per il Ducato, compreso l’ESP, il Traction+, l’Hill Holder e l’Hill Descent Control.
  • Comodo e utile lo sportello ricavato al di sotto del piano del letto posteriore che consente un accesso diretto al gavone sottostante.
  • Nonostante il veicolo abbia una lunghezza di 541 cm, il living presenta un’ottima fruibilità e offre lo spazio necessario ai quattro commensali previsti.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Le finestre posteriori sono sprovviste del classico blocco oscurante-zanzariera e, per l’oscuramento della camera da letto, si ricorre a una tenda scorrevole e, l’impossibilità di aprirle, va a discapito dell’areazione del letto posteriore.
  • La larghezza del letto posteriore si riduce sensibilmente a causa del vano toilette che crea una netta rastrematura.
  • Il locale toilette risente della mancanza di un mobiletto destinato allo stivaggio, il cui compito è lasciato a solo ad alcune tasche a giorno.
  • Nonostante sia stato ricavato un piccolo armadio in posizione sospesa al di sopra del letto posteriore, le sue dimensioni non sono sufficienti per appendere giacche o capi di vestiario più ingombranti.

Riferimenti e contatti del costruttore
Font Vendôme Trigano S.p.a. Loc. Cusona, 53037, San Gimignano (SI)
Tel. +39 0577 6501  Fax +39 0577 650200  http://www.font-vendome.it

Davide

Comments are closed.