Molte le novità presentate da AL-KO per la nuova stagione destinate sia al trasporto di biciclette o scooter, con il nuovo portatutto Sawiko Vario e la versione elettrica del Futuro, sia al campo della connettività per le caravan, con nuove funzioni collegate alla 2Link Box.

AL-KO è da sempre conosciuta per la sua vasta gamma di prodotti contraddistinti dall’alto contenuto tecnico e qualitativo, rivolti in particolar modo alla sicurezza, al comfort e all’affidabilità. Forte di questi valori non può di certo iniziare la nuova stagione senza alcune importanti novità. La prima riguarda l’universo dei portatutto, con l’introduzione del nuovo Sawiko Vario 150 pensato per biciclette, e-bike o scooter. Un portatutto che fa del concetto di flessibilità la sua virtù principale: oltre alla possibilità di essere ripiegato facilmente – quando non viene utilizzato – a ridosso della parete posteriore del veicolo, la sua profondità di carico può essere variata da 620 a 800 mm.  La struttura è in gran parte realizzata in alluminio, offre una capacità di carico pari a 150 kg a fronte di un peso contenuto di soli 29 kg (attacchi al telaio esclusi) e presenta una larghezza di 2011 mm e una profondità totale di 937 mm. Il Vario 150 è stato studiato per soddisfare diverse esigenze di trasporto, offrendo tre differenti possibilità di carico: 1 scooter, 4 biciclette oppure 1 scooter e 2 biciclette. Inoltre, è possibile rimuovere facilmente l’intera struttura senza dover ricorrere all’utilizzo di particolari utensili.

Restando sempre in tema di portatutto, per la nuova stagione AL-KO presenta il Sawiko Futuro E-Lift, la variante elettrica della struttura pensata appositamente per essere applicata sui portelloni posteriori dei van. Grazie al suo supporto a quattro punti sulla carrozzeria, il peso viene distribuito uniformemente sul telaio del veicolo, senza sovraccaricare le porte posteriori e garantendo un trasporto sicuro e stabile. La staffa principale rotante consente poi un libero accesso ai portelli anche quando il portatutto è carico, così da poter comunque raggiungere facilmente i vani di carico o tecnici posizionati in coda al veicolo. La terza variante del portatutto Futuro può essere quindi movimentata elettricamente con comando remoto attraverso un motore a 12 V, per facilitare così notevolmente le operazioni di carico e scarico delle biciclette grazie a un abbassamento di ben 110 cm. Qualora si dovesse verificare un malfunzionamento del motore, la struttura può essere azionata senza problemi tramite la funzione manuale di emergenza integrata. La piattaforma è studiata per il trasporto di tre biciclette oppure due e-bike, con un carico utile di 60 kg e, grazie alla sua installazione più in alto rispetto alle luci posteriori, non sono necessari dispositivi di illuminazione né targa aggiuntivi. Futuro E-Lift può tranquillamente essere rimosso quando non viene utilizzato oppure essere spostato su un nuovo veicolo in caso di cambio. I portatutto Futuro possono essere installati su furgonati con tetto H2 e H3 per modelli su base Fiat Ducato, Peugeot Boxer o Citroen Jumper dal 2006 in poi. Questo ulteriore sviluppo sottolinea l’attenzione che l’azienda rivolge alla crescente richiesta sul mercato di veicoli furgonati. 

Per proteggere le biciclette o altri oggetti ingombranti dalla sporcizia e dall’acqua o per nasconderli alla vista di tutti, AL-KO propone il Bikey Planenbox, un box chiuso da installare sulla struttura del portatutto posteriore. Realizzato con intelaiatura in alluminio, base in legno e rivestimento in tessuto, ha un peso ridotto di soli 11 kg e, per accedervi, può essere facilmente aperto sia lateralmente sia frontalmente. Inoltre, sulla parte esterna è già predisposta una tasca destinata a ospitare l’eventuale cartello per carichi sporgenti.

Ulteriori sviluppi anche nel campo della connettività pensata per le caravan, grazie al Box 2Link e ai relativi sensori collegati posizionati direttamente sul telaio. Insieme all’app per smartphone 2Link, pensata per sistemi operativi iOS e Android, è stata creata una piattaforma in grado di collegare importanti funzioni dello chassis direttamente con il proprio dispositivo mobile.

Dopo l’introduzione durante la scorsa primavera di ATC Display, che invia informazioni sullo stato di funzionamento in tempo reale dello stabilizzatore ATC, e della livella elettronica per il parcheggio della caravan che, grazie a un sensore che riconosce l’allineamento del veicolo ne mostra la posizione direttamente sul display dello smartphone, per la nuova stagione AL-KO introduce il controllo digitale dell’usura dei freni della caravan. Un ulteriore passo avanti per aumentare la sicurezza durante la marcia, grazie alla possibilità di avere sempre sotto controllo sul proprio dispositivo il livello delle pastiglie dei freni ed essere pronti a intervenire in caso di necessità. Un sistema di questo tipo si presta senz'altro a ulteriori futuri sviluppi; altre funzionalità di sicurezza e comfort sono, infatti, già in fase di studio e potranno essere tranquillamente integrate nella box e relativa app già installate.

Inoltre, per la stagione 2018 AL-KO ha acquisito la commercializzazione di alcuni accessori della Winterhoff, come lo stabilizzatore per timoni WS 300 e i ruotini anteriori.

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.