Versatilità, praticità d'utilizzo, attenzione ai dettagli e interessanti possibilità di stivaggio: è ciò che offre il nuovo Carado Vlow V601, un furgonato lungo 599 cm dedicato alla famiglia, pensato per ospitare il suo equipaggio al completo senza troppi compromessi

 

In sintesi

Tipologia Furgonato
Meccanica Fiat Ducato 33 Light - furgonato originale L3H2 e passo da 403.5 cm
Motorizzazione di base 1.956 cc – 85kW/115 cv
Motorizzazioni opt 2.287 cc - 96kW/130cv - 2.287 cc - 109kW/148 cv 2.287 cc - 132kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS con EBD, ASR, Hill Holder, Airbag conducente
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 599x205x265 cm
Peso massimo ammesso 3.300 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2.865 Kg
Prezzo base Euro 43.250,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarG
Meccanica starYstarYstarYstarGstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarGstarGstarGstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarG width=
Abitabilità notte starYstarYstarYstarHstarG
Cucina starYstarYstarYstarHstarG
Bagno starYstarYstarYstarHstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarH
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarG
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L'analisi

Giovane marchio del gruppo Hymer, Carado è divenuto oggi uno dei maggiori player del mercato non solo europeo ma anche italiano. Grazie al suo processo di crescita e di affermazione nell’agguerrita fascia entry-level del mercato, è ora in grado di coprire tutte le tipologie di veicoli ricreazionali motorizzati: dai già noti mansardati e profilati agli ultimi arrivati motorhome e furgonati. Destinata a rispondere alle esigenze di equipaggi dinamici in cerca di veicoli compatti e maneggevoli ugualmente però capaci di offrire comfort e attenzione ai dettagli, la nuova gamma di furgonati Vlow si compone di quattro differenti modelli tutti realizzati su base Fiat Ducato, che spaziano nelle tre differenti lunghezze disponibili: 541, 599 e 636 cm. Tra i due veicoli di misura intermedia, in particolare, il modello Vlow V601 si presta a un utilizzo versatile pensato sia per un equipaggio di coppia, con occasionali ospiti a bordo, sia per la famiglia, grazie alla presenza di due matrimoniali a castello posteriori scomponibili che regalano quattro posti letto sempre pronti per la notte. Un layout certamente non inedito, ma che in questo caso opta per un particolare sfruttamento degli spazi interni all’insegna della capacità di stivaggio.

La meccanica di base utilizzata è, come detto, quella del Fiat Ducato con altezza H2 nella configurazione con peso totale di 3300 kg (estendibile in opzione, come sul veicolo provato, a 3500 kg a vantaggio della possibilità di carico), lunghezza pari a 599 cm, larghezza di 205 cm e altezza di 265 cm. La motorizzazione standard adottata è la Multijet II Euro 6 da 2,0 litri e 115 CV, dando comunque la scelta al cliente finale di poter spaziare nell’intera rosa di motori previsti da Fiat, disponibili con sovrapprezzo: 2,3 litri da 130 CV, 148 CV e 177 CV. Basica è invece la dotazione prevista di serie da Carado sia in tema di sicurezza sia di comfort durante la guida, che prevede: ABS con EBD, ASR, Hill Holder, Airbag conducente, alzacristalli elettrici e chiusura centralizzata con telecomando. Diventa quindi obbligatorio optare per il completo “Pacchetto Chassis” (presente sul veicolo provato) che, a un prezzo davvero vantaggioso, offre accessori come il climatizzatore manuale in cabina, l’Airbag passeggero, il cruise control, gli specchietti elettrici e riscaldabili, la predisposizione per l’autoradio con altoparlanti e antenna DAB, la regolazione in altezza del sedile passeggero e il serbatoio del gasolio maggiorato a 120 litri. Le possibilità di personalizzazione della base meccanica non finiscono qui, è possibile infatti aggiungere anche un secondo pacchetto chiamato “Chiassis Comfort” (presente sul veicolo provato) per avere in più il volante e il pomello del cambio in pelle, le luci diurne a LED, le ghiere del pannello strumenti cromate, il cruscotto con applicazione Techno-Trim, i fari anteriori con cornice nera e la griglia di raffreddamento color nero ludico. Restano esclusi dai pacchetti, ma comunque ordinabili separatamente, i dispositivi di sicurezza quali l’ESP e il Traction+ (presenti sul veicolo provato). Il veicolo viene fornito di serie con pneumatici da 15” ma è possibile, su richiesta, optare anche per i cerchi in acciaio o in lega da 16”.

La linea esterna è quella originale Fiat, con carrozzeria di colore bianco dove risaltano le grafiche semplici e lineari nelle tipiche livree Carado, con alternanza dei colori grigio antracite e oro, e le quattro finestre marchiate Dometic apribili a compasso (due laterali e due classiche posteriori) con lastra esterna brunita. Per donare al veicolo un tocco di sportività, l’azienda tedesca dà la possibilità di scegliere in opzione due colorazioni per la carrozzeria esterna, argento o grafite metallizzati, con la possibilità di abbinare anche il paraurti anteriore verniciato in tinta.

Trattandosi di un van, il Carado Vlow V601 sfrutta le aperture di servizio originali della meccanica di base Fiat, affiancandole da tre oblò a tetto: un panoramico Midi-Heki che dona luminosità al living anteriore e due oblò Remis da 40x40 cm dedicati alla zona letto posteriore e al bagno. L'accesso al veicolo, di conseguenza, sfrutta la classica porta scorrevole originale del furgone (181x130 cm), dotata di chiusura centralizzata con telecomando e finestra apribile a compasso con oscurante e zanzariera. Restano opzionali il gradino elettrico estraibile e la zanzariera dedicata al portellone, inclusi nel “Pacchetto Base” (presente sul veicolo provato) offerto a un prezzo vantaggioso assieme ad altri accessori come: la pedana a copertura del piatto doccia, i sedili cabina Captain Chair rifoderati in coordinato con la tappezzeria, la finestra in bagno, gli oscuranti plissettati per i vetri della cabina, l’estensione a ribalta del piano della cucina, l’ampliamento del tavolo della dinette e l’asta appendiabiti a soffitto in bagno.

In coda, invece, le due classiche porte a battente (181x77 cm) sono entrambe dotate di finestra e permettono l’accesso alla parte posteriore del veicolo composto da due matrimoniali a castello: sotto a quello inferiore, scomponibile, è presente un gavone profondo 135 cm, largo 61 cm e un'altezza utile che varia da 60 cm – con letto basso – ai 128 cm ottenibili alzando e ripiegando la parte centrale della rete del letto, fissandola in questa posizione alla parete con un apposito gancio. Accessibile anche dall’interno mediante un apposito varco ricavabile con la rimozione della paretina divisoria, il vano è completo di quattro ganci in acciaio inox per il fissaggio del carico e di riscaldamento tramite una bocchetta dedicata.
Inoltre, alle estremità laterali il gavone vede la presenza di due vani destinati ad accogliere parte dell’impiantistica – portabombole sul lato sinistro e serbatoio dell’acqua potabile sul lato destro – oltre a tre comodi ripostigli chiusi, ottimi per lo stivaggio di attrezzature meno ingombranti. 

Gli impianti

L’autonomia idrica è affidata a un serbatoio da 100 litri inserito nella parte posteriore destra del mezzo, sotto al letto inferiore. Il serbatoio, rifornibile tramite il classico bocchettone esterno, è accessibile internamente per ispezione, pulizia e scarico alzando la porzione di materasso corrispondente e rimuovendo la tavoletta che lo isola. L’impianto idrico è servito da una pompa a immersione marchiata Reich, che entra in funzione esclusivamente quando si apre uno dei rubinetti grazie alla presenza di microinterruttori.

Tutti gli scarichi, dotati di sifoni anti-odore, confluiscono in un serbatoio di recupero da 90 litri posizionato esternamente, sotto il pianale, e dotato di valvola di scarico con comando asportabile. La coibentazione non è presente di serie ma è possibile ordinarla in opzione, assicurando così un tranquillo utilizzo anche in presenza di temperature più rigide. Inoltre, all’interno del mezzo è collocata una botola a pavimento dalla quale è possibile accedere direttamente ai rubinetti che consentono di svuotare e sfiatare l’intero impianto idrico.

L’impianto elettrico è in gran parte collocato nella cabina di guida: sotto al sedile del passeggero è installata la batteria da 95 Ah, fornita di serie, dedicata ai servizi, mentre sotto a quello del guidatore trova posto la centralina/caricabatterie Schaudt EBL 30.

Tutte le utenze sono comandate da un intuitivo pannello Schaudt LT 99 posto sopra la cabina di guida. Il quadro contenente l’interruttore salvavita, invece, è posizionato all’intero di un piccolo vano sotto il divano della dinette, accessibile mediante un apposito sportello. L’illuminazione interna sfrutta completamente la tecnologia a led e utilizza numerosi spot integrati a soffitto e distribuiti uniformemente su tutto il veicolo oltre a spot inseriti sotto al pensile della cucina, a faretti scorrevoli posizionati su un binario a favore della dinette e alle classiche luci da lettura orientabili per la camera da letto. All’interno, l’equipaggio può contare su due prese a 12 V, utili per la ricarica dei dispositivi mobili, e su tre prese a 220 V.

Il riscaldamento e la produzione dell’acqua calda sono affidati Truma Combi 4 kW a gas, che trova posto all’interno della cassapanca della dinette, accessibile rimuovendo il rispettivo cuscino della seduta. L’aria calda viene distribuita tramite un sistema di ventilazione composto da quattro bocchette, a servizio delle diverse zone dell’abitacolo, alle quali si aggiungono due uscite dirette inserite alla base dei sedili della cabina.

L’impianto viene comandato dal classico pannello con rotella oppure, in opzione, da quello digitale Truma CP Plus (optional presente sul veicolo provato), posizionato a lato del pensile della cucina; la sonda della temperatura, invece, si trova sopra la cabina di guida, vicino al pannello di comando generale.

L’impianto del gas, infine, si affida a due bombole da 5 kg inserite nell’apposito vano posteriore, accessibile aprendo i portelloni di coda. Dotato di ganci fermabombola, viene fornito di serie di un riduttore standard mentre, in opzione, è possibile ordinare il comodo Duo Control CS (presente sul veicolo provato) con funzione di scambiatore automatico e dotato di resistenza anti-gelo EisEx, comando interno e interruttore inerziale che permette di viaggiare in sicurezza anche con le bombole aperte. I due sezionatori, invece, sono collocati all’interno di un vano alla base del blocco cucina.

All'interno

L’arredamento interno della nuova gamma Vlow è proposta con essenza “Cinammon Ice”, caratterizzata da forme principalmente lineari che giocano su un contrasto cromatico tra i montanti verticali in tinta legno abbinati alle antine dei pensili di colore bianco e a piani antigraffio di cucina e tavolo della dinette anch’essi molto chiari ma con finitura lucida. L’atmosfera creata da questo insieme è piacevole e moderna, arricchita da un piano di calpestio rivestito in linoleum scuro in stile parquet. Due le tappezzerie disponibili per il rivestimento delle sellerie: “Explorer”, fornita di serie, caratterizzata dall’abbinamento della tonalità beige al marrone scuro e “Arctica”, disponibile in opzione con sovrapprezzo (presente sul veicolo provato), più chiara ed elegante, che abbina un’ecopelle color crema e inserti in tessuto grigi.

La zona anteriore dell’abitacolo è dedicata al living, pensato per ospitare comodamente fino a quattro persone grazie alle poltrone cabina dotate di piastre girevoli e servito da un tavolo ancorato a parete dotato di ampliamento (optional incluso nel Pacchetto Base). Il living beneficia di luce e aerazione forniti dalle due finestre simmetriche e dall’oblò panoramico Midi-Heki, e non mancano di certo possibilità di stivaggio, avendo a disposizione un grande pensile – il cui spazio interno è suddiviso in due porzioni – il classico vano sopra la cabina di guida, un ulteriore ripostiglio ricavato a pavimento in corrispondenza del tavolo – accessibile tramite un’apposita botola – e un piccolo vano ricavato alla base del divano, dotato di sportello. Per fornire la necessaria privacy durante il giorno e l’oscuramento durante la notte, nel completo “Pacchetto Base” sono inclusi i pratici oscuranti plissettati per i vetri della cabina di guida.

Il blocco cucina è collocato sul lato opposto, a sbalzo sul portellone laterale, come di consuetudine su molti veicoli furgonati. Presenta un classico sviluppo lineare e la sua dotazione prevede un gruppo cottura a due fuochi senza accensione piezoelettrica affiancato da un lavello rettangolare in acciaio inox servito da un miscelatore monocomando, entrambi con copertura in cristallo incernierata. A servizio del cuoco di turno è previsto un comodo piano di lavoro a ribalta (optional incluso nel “Pacchetto Base”) di dimensioni 28x27 cm. Lo stivaggio si affida a un pensile nella parte superiore mentre, inferiormente, sono presenti tre cassetti dotati di chiusura assistita soft-close – di cui uno dedicato alle posate – e un capiente vano suddiviso in due porzioni da una mensola. Manca la cappa aspirante, ma l’areazione è comunque garantita dalla finestre inserita nel portellone d’ingresso e dal vicino oblò panoramico.

Ad affiancare il blocco cucina ecco la classica colonna contenente il frigorifero a compressore Thetford T1090 da 90 litri di capacità e un piccolo armadio nella parte inferiore, dotato di asta appendiabiti e mensola divisoria asportabile.

Quest’ultimo non è l’unico guardaroba presente all’interno dell’abitacolo. Il layout sviluppato sul Vlow V601 si distingue per la collocazione di una colonna armadi tra la dinette e il locale bagno, suddivisa in due parti, che aumenta in modo considerevole le possibilità di stivaggio del vestiario, considerata la naturale assenza dei classici pensili posteriori posizionati sopra la zona notte per la presenza dei letti a castello. L’armadio superiore, dotato di asta appendiabiti, regala un’altezza utile di ben 109 cm mentre, quello inferiore, presenta due classiche mensole divisorie per ottimizzare lo spazio a disposizione.

Il vano toilette, posizionato sul lato sinistro del mezzo, si sviluppa in un unico ambiente non ampliabile e chiuso da una pratica porta scorrevole. Si caratterizza per la presenza di un wc Thetford C263 con tazza orientabile e vaschetta esterna estraibile e un lavabo ad angolo servito da un miscelatore monocomando; quest’ultimo è dotato di canna con flessibile estraibile per servire, all’occorrenza, il box doccia (dimensioni 65x46 cm), che si crea isolando l’arredo presente con una classica tendina su guida scorrevole. Il piatto doccia è realizzato in termoformato e presenta un’unica piletta di scarico mentre, sempre nel “Pacchetto Base”, sono inclusi la pedana nautica in legno di copertura – utile come protezione – e un pratico appendiabiti retrattile ancorato al tetto. Lo stivaggio conta su un pensile chiuso da un anta con specchio esterno e sulla una mensola a giorno che lo affianca mentre l’aerazione è affidata a un oblò 40x40 cm e a una piccola finestra apribile opzionale (inclusa nel “Pacchetto Base”).

Posizionata in coda al veicolo, la camera da letto si configura con due letti matrimoniali a castello in posizione trasversale, entrambi dotati di piano con rete a doghe. Quello inferiore si caratterizza per una lunghezza di 182 cm e una larghezza uniforme di 146 cm, un accesso facilitato grazie alla presenza di un piccolo gradino e un cielo utile di 55 cm a disposizione degli occupanti; l’ambiente si completa di due classici faretti da lettura orientabili, due comode tasche in tessuto portaoggetti e una bocchetta della canalizzazione posizionata nell’angolo posteriore sinistro.

Il letto superiore, invece, posizionato a 119 cm da terra, presenta dimensioni leggermente più contenute (172x140 cm) e lascia ai suoi occupanti un cielo utile di 45 cm; è dotato di due spot da lettura incassati a soffitto sul lato destro e una mensola a giorno su quello opposto, rete anticaduta e scaletta amovibile per facilitarne l’accesso.

La parte posteriore del mezzo si presenta molto versatile in base alle necessità degli utilizzatori. E’ possibile infatti ripiegare la rete a doghe del letto inferiore per aumentare sensibilmente lo spazio di carico senza rinunciare a un letto matrimoniale sempre pronto oppure è possibile togliere il letto superiore qualora non si abbiano ulteriori ospiti a bordo.

Inoltre, è possibile ricavare un terzo posto letto d’emergenza dalla trasformazione della dinette – utilizzando anche il sedile di guida – mentre, in opzione, è offerto un kit per ottenere un vero e proprio letto trasversale che andrebbe a chiudere il corridoio d’accesso al mezzo.

Piantine e misure



Dotazioni di serie

Il Carado Vlow 601 offre di serie: motorizzazione 2.0 Multijet II Euro6 da 115 CV, ABS con EBD, ASR, Hill Holder, Airbag conducente, chiusura centralizzata con telecomando, alzacristalli anteriori elettrici, oblò panoramico Midi-Heki, illuminazione interna completamente a LED.

Optional presenti sull'esemplare provato

  • Pack Chassis (climatizzatore cabina manuale, Airbag passeggero, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, cruise control, predisposizione autoradio con altoparlanti e antenna DAB, sedile passeggero regolabile in altezza, serbatoio del gasolio da 120 litri) - Euro 2.280,00
  • Pack Chassis Comfort (volante e pomello del cambio in pelle, ghiere pannello strumenti cromate, cruscotto con applicazione Techno-Trim, luci diurne a LED, fari con cornice nera, griglia di raffreddamento anteriore nero lucido) - Euro 960,00
  • Pack Base (pedana in legno per piatto doccia, sedili cabina Captain Chair in coordinato con la tappezzeria, estensione del piano di lavoro in cucina, finestra in bagno, oscuranti plissettati in cabina, barra appendiabiti in bagno, gradino elettrico d'accesso, zanzariera su portellone, ampliamento tavolo dinette) - Euro 1.420,00
  • Motorizzazione Ducato 2.3 MJ II da 130 CV - Euro 1.100,00
  • ESP e Traction+ - Euro 100,00
  • Aumento della portata a 35 q.li - Euro 610,00
  • Tappezzeria extraserie Arctica - Euro 210,00
  • Comando digitale stufa Truma CP Plus - Euro 80,00
  • Scambiatore automatico bombole Truma Duo Control CS - Euro 380,00

Totale veicolo in CamperOnFocus Euro 50.390,00

Conclusioni

La richiesta di veicoli compatti, dinamici e maneggevoli ha subito, nelle ultime stagioni commerciali, un notevole incremento anche sul mercato italiano. Stiamo quindi assistendo al gran ritorno di gamme complete di furgonati, che spaziano in tutte le fasce di prezzo, dalle più economiche ai top di gamma. Mezzi che una volta erano principalmente dedicati all’equipaggio di coppia ora hanno subito un’evoluzione che consente anche alla famiglia di tre/quattro persone di affacciarsi al settore dei veicoli ricreazionali con un veicolo partico, adatto a spostamenti veloci e che riduce le difficoltà di parcheggio in molte situazioni. Ne rappresenta un chiaro esempio il nuovo Carado Vlow V601, il modello della nuova gamma di furgonati del brand entry-level del gruppo Hymer che ha l’obiettivo di rivolgersi proprio agli equipaggi più numerosi. Un veicolo nel complesso caratterizzato da una linea semplice, con pochi fronzoli, ma votato alla funzionalità e alla sostanza costruttiva, riprendendo così in pieno la filosofia del marchio tedesco. Il layout interno proposto con i letti matrimoniali trasversali in coda non è certamente una novità assoluta, ma sono alcuni dettagli che molto spesso fanno la differenza. Infatti, per poter ospitare al meglio anche l’equipaggio al completo – che conta quattro persone tutte con rispettivo bagaglio a presso – i tecnici del gruppo Hymer hanno ricavato lo spazio necessario per ben tre armadi guardaroba (uno posizionato come di consuetudine sotto al frigorifero e gli altri due a colonna nella parete opposta) oltre a numerosi vani di stivaggio che sfruttano al meglio ogni centimetro a disposizione. A ciò si aggiunge la totale versatilità della zona posteriore che può essere trasformata di volta in volta in base alle esigenze del momento: due letti a castello, solo il letto superiore per aumentare lo spazio di carico sottostante o solo quello inferiore per godere di un cielo utile maggiore. Certamente lo spazio abitabile interno rimane pur sempre quello di un veicolo furgonato, con i limiti che le sue dimensioni impongono, ma questa soluzione offre tuttavia una valida alternativa ai van dotati di tetto alto e letto basculante oppure ai più classici e più larghi profilati. Quindi versatilità, praticità di utilizzo, dimensioni compatte e attenzione ai dettagli offerte a un prezzo di partenza in apparenza piuttosto allettante: il listino del Vlow V601 recita 43.250 Euro. Da bravo tedesco, però, la dotazione inclusa in questo prezzo è piuttosto basica, sia per ciò che concerne i dispositivi di sicurezza e comfort durante la guida sia per quanto riguarda l’abitacolo. La scelta praticamente obbligatoria di optare almeno per i due pacchetti principali offerti da Carado fanno lievitare il listino di qualche migliaia di euro, seppur offerti a prezzi davvero vantaggiosi. Da non dimenticare, poi, di conteggiare anche la classica differenza per avere una motorizzazione di base che contempli almeno i 130 CV di potenza. Si tratterà solo di trovare il giusto equilibrio che rispecchi le proprie esigenze, attingendo con coscienza alla lista degli optional, per avere a disposizione un veicolo completo e affidabile con il quale affrontare in piena tranquillità ogni tipologia di viaggio.

Cosa ci è piaciuto di più

  • Notevoli le capacità di stivaggio interne, grazie alla presenza di ben tre armadi e di numerosi vani ricavati anche al di sotto del letto posteriore inferiore, che non fanno risentire della mancanza dei classici pensili posizionati nella parte alta della zona notte.
  • La volumetria sfruttabile del gavone posteriore è buona, inoltre è possibile aumentare lo spazio a disposizione in poche e semplici mosse alzando la rete del letto inferiore; inoltre sono presenti alcuni vani chiusi inseriti alle estremità del gavone, utili per riporre attrezzature meno ingombranti.
  • Utile la presenza di un piccolo scalino per aiutare l’accesso al matrimoniale inferiore.
  • La porta d’accesso al bagno di tipo scorrevole ne facilita la fruibilità oltre a eliminare il rischio di contatto con altri vani aperti posizionati nella parete opposta.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • La dotazione della parte meccanica fornita di serie è davvero basica e non contempla alcun dispositivo legato alla sicurezza e al comfort di marcia (come ESP, airbag passeggero, climatizzatore in cabina e cruise control), forniti solo in opzione.
  • La scelta di contenere il prezzo del listino di partenza, obbliga l’utilizzatore a optare per i completi pacchetti di accessori anche per completare la dotazione dell’abitacolo, comunque offerti a un prezzo vantaggioso.
  • Il letto matrimoniale superiore ha una lunghezza contenuta a poco più di 170 cm, permettendone un comodo utilizzo principalmente a due bambini; inoltre entrambi i letti hanno un'altezza utile a disposizione degli occupanti ridotta.
  • Il blocco cucina presenta un piano cottura sprovvisto della comoda (e ormai diffusissima) accensione piezoelettrica integrata.

Riferimenti e contatti del costruttore
Carado GmbH Postfach 1140, D88330, Bad Waldsee
Tel. +49 (0)7524 999-0 – Fax +49 (0)7524 999-354 – E-mail info@carado.de www.carado.de

Tutto su Carado

Si ringrazia per la gentile collaborazione: Bonometti Centrocaravan

Via Lago d'Iseo, 2 - 36077 Altavilla Vicentina (VI)
Tel. 0444 372372

www.bonometti.it

 

Print Friendly
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.