Un layout che ha contribuito alla grande diffusione della tipologia dei veicoli profilati, quello del letto matrimoniale posteriore longitudinale "alla francese" reinterpretato sotto una veste moderna da Chausson: è il nuovo Flash 635, un veicolo che offre un buon comofort abitativo unito a elementi innovativi, rimanendo entro la soglia dei sette metri di lunghezza.

 

In sintesi

Tipologia Profilato
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 380 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 96kW/130 cv
Motorizzazioni opt 2.287 cc - 109kW/148 cv 2.287 cc - 132kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS con EBD, Airbag conducente 
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 696x235x289 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2.916 Kg
Prezzo base Euro 51.290,00 Con IVA FF*
 *il prezzo di listino si riferisce alla versione dotata di letto basculante anteriore
Costruzione starYstarYstarYstarYstarG
Meccanica starYstarYstarYstarGstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarGstarGstarGstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarH width=
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarHstarG
Bagno starYstarYstarYstarGstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarG
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarH
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L'analisi

Una gamma di semintegrali completa, innovativa, con ampie possibilità di scelta, che conta ben 28 differenti modelli: questa è l’offerta di Chausson per la stagione 2018. Due i livelli di allestimento proposti, i più sobri Flash o i più ricchi Welcome, per altrettante meccaniche di base adottate, quella del Fiat Ducato o del Ford Transit, mentre numerose sono le possibilità personalizzazione fornibili, tra cui la presenza o meno su alcuni modelli del letto basculante anteriore. Il risultato è un insieme di profilati con lunghezze che spaziano dai 596 cm per arrivare fino ai 749 cm, che propongono una varietà notevole di layout in grado di venire incontro a qualsiasi tipo di esigenza, da quelle più classiche a soluzioni molto particolari. In questo panorama si inserisce il modello Flash 635 – disponibile solo in questa variante di allestimento – che ripropone sotto una veste aggiornata il comodo letto matrimoniale alla francese in coda in una lunghezza di poco inferiore ai sette metri. In particolare, si caratterizza per l’adozione di un concetto razionale di living, denominato Smart Lounge: una soluzione che permette di avere due posti frontemarcia durante il viaggio, dotati di cinture di sicurezza, trasformabili in due confortevoli divani contrapposti durante la sosta. Un veicolo pensato principalmente per la coppia che, optando per la versione dotata di letto basculante anteriore, può anche ospitare comodamente a bordo altre due persone.

La base meccanica utilizzata è quella del Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e carreggiata posteriore allargata: lungo 696 cm e adottando un passo da 380 cm, viene lasciato scoperto uno sbalzo posteriore non propriamente contenuto, pari a 221,2 cm. A livello di motorizzazioni, Chausson propone, di serie, il classico 2.3 Multijet II Euro 6 da 130 cv, offrendo però al cliente finale la libertà di richiedere i più performanti motori da 2,3 litri da 148 cv e 180 cv, che assicurano a questo profilato prestazioni di tipo automobilistico. Di serie, per ciò che concerne la meccanica di base, la factory francese offre: ABS con EBD, Airbag lato guida, sedili cabina regolabili in altezza con braccioli, alzacristalli elettrici, chiusura centralizzata con telecomando e antenna radio integrata nello specchio retrovisore. Diversi accessori, poi, sono raggruppati nel completo “Pack Vip Flash” (presente sul veicolo provato), proposto sulla stragrande maggioranza dei veicoli destinati al mercato italiano a un prezzo di 3.500 Euro: climatizzatore manuale in cabina, Airbag passeggero, cruise control, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, paraurti anteriore verniciato in tinta, calandra anteriore color nero lucido, cruscotto con inserti in alluminio, fodere coprisedili cabina in coordinato con la tappezzeria, fari anteriore con cornice e nera e oblò panoramico Seitz. Restano esclusi da questo pacchetto, ma comunque ordinabili separatamente, gli ormai indispensabili dispositivi di sicurezza durante la marcia come l’ESP e il Traction+. Attingendo alla lista degli optional, è possibile donare al Flash 635 un carattere più aggressivo ordinando i cerchi in lega da 16” (al posto di quelli in acciaio da 15” standard) e le luci diurne a led (optional presenti sul veicolo provato).

L’unione tra la base torinese e la cellula abitativa è ben riuscita, realizzando un profilato dalla linea equilibrata e piacevole – grazie anche all’altezza esterna contenuta in 289 cm – resa dinamica dalle grafiche bicolore grigio/blu adottate, che richiamano i colori del brand. L’imponente cupolino anteriore realizzato in vetroresina, si contraddistingue per la presenza di un grande sky-view panoramico apribile a compasso, e le sue forme decise si abbinano efficacemente al quelle della cabina sottostante, garantendo così una buona integrazione con la scocca mediante calate laterali prestampate in abs.

Le bandelle laterali, anch’esse realizzate in materiale plastico e contraddistinte da una fascia perimetrale antiurto in gomma, conducono fino allo specchio di coda. Semplice e pulito, è incorniciato superiormente da un carter centrale che ingloba il terzo stop e l’eventuale occhio della telecamera per la retromarcia (optional presente sul veicolo provato), mentre inferiormente un avvolgete paraurti dalla forma a U contiene i gruppi ottici circolari, due catarifrangenti e i punti predisposti per il montaggio degli eventuali sensori di parcheggio.

La costruzione della scocca utilizza la particolare tecnologia IRP (Insulaton, Resistance & Protection): si caratterizza per una struttura interna con coibentazione in styrofoam e intelaiatura che associa legno e materiali compositi per garantire al contempo resistenza e durata nel tempo, unita a un rivestimento esterno in vetroresina di pareti, tetto e pavimento. Questi ultimi, inoltre, vedono le porzioni esterne del perimetro dello scheletro portante realizzate in materiale composito al fine di garantire la massima impermeabilità all'acqua; questo materiale, sul lato interno, è poi associato ai tradizionali regoli in legno che preservano la robustezza dell'insieme. Il complesso costruttivo globale, consente al costruttore di offrire una garanzia di ben 7 anni sull’impermeabilità del veicolo, con i canonici tagliandi scocca da effettuare annualmente.

La scocca si completa, poi, con l'utilizzo di cinque finestre Dometic S4 D-Lux, dotate di telaio in poliuretano e di apertura a compasso e con una porta cellula dotata di finestra fissa con oscurante e controstampo attrezzato con portaoggetti, gradino di cortesia integrato stampato in abs e luce esterna, mentre solo tra gli optional è inserita la zanzariera scorrevole (presente sul veicolo provato). A tetto, sono inoltre presenti, oltre al già citato sky-view marchiato Dometic integrato nel cupolino, un oblò panoramico Midi-Heki da 50x70 cm dedicato al blocco cucina, un oblò da 40x40 cm sopra al letto in coda e un piccolo 28x28 cm nel bagno.

Questa tipologia di layout non prevede un garage posteriore ma lo stivaggio esterno è comunque garantito da un gavone ricavato al di sotto del letto matrimoniale fisso. Servito da un unico portellone (misure 80x40 cm) posizionato sulla parete posteriore con apertura verso il basso, offre uno spazio interno utilizzabile di dimensioni sufficienti, con una larghezza di 134 cm, una profondità di 120 cm e un’altezza utile un po’ limitata di 54 cm. Il pianale del gavone, non essendo ribassato, è posto a un’altezza da terra di 86 cm. Inoltre, l’accesso al gavone è garantito anche dall’interno del mezzo, grazie al sollevamento del piano del letto, dotato di appositi pistoncini, lasciando così liberi ulteriori piccoli spazi di carico. Il gavone, però, risente della mancanza di un punto luce dedicato.

Gli impianti

L’autonomia idrica è affidata a un serbatoio da 105 litri, inserito all’interno della cassapanca del divano sinistro della dinette e accessibile, sia per il riempimento sia per la pulizia, direttamente dall’esterno tramite il Technic-Box: un vano tecnico servito da un ampio sportello posizionato sul lato sinistro, a ridosso della cabina di guida, che raggruppa anche alcune parti dell’impianto elettrico.

Il circuito è alimentato da una pompa dell’acqua a pressostato Shurflo Trail King 7, inserita sotto al letto posteriore vicino alla stufa, mentre tutti gli scarichi sono muniti di sifoni anti-odore. Il serbatoio di recupero, da 100 litri, è inserito esternamente nel sottoscocca, è servito da una classica valvola a ghigliottina con flusso canalizzato verso la fiancata destra, e non è riscaldato o coibentato di serie.

L'impianto elettrico prevede la batteria servizi (non fornita di serie) inserita all'interno della base sedile passeggero in cabina di guida: è gestita da un trasformatore e caricabatterie CBE CB516 sistemato all'interno del divanetto sinistro del living anteriore, mentre la scatola portafusibili e il salvavita sono accessibile direttamente dall’esterno dal già citato vano tecnico.

L’impianto e le utenze sono poi comandati da un pannello CBE PC 180, collocato a lato della porta d’ingresso alla cellula, intuitivo nell’utilizzo, che permette di visualizzare le informazioni concernenti l'autonomia di bordo (idrica ed elettrica) e di comandare i vari impianti (generale, illuminazione, pompa dell'acqua, luce esterna). Si segnala poi la presenza di due prese a 220 V (una in cucina e l’altra dedicata al vano TV) e di una presa a 12 V sempre dedicata alla predisposizione per la televisione, alle quali si aggiungono due prese USB inserite nel giro cupolino interno, molto utili per la ricarica diretta dei dispositivi mobili. L’illuminazione, completamente a led, abbina plafoniere e strisce a led posizionate sotto i pensili e il bordo del piano cucina, ad alcuni elementi luminosi orizzontali inseriti alla base dei divani della dinette e a piccoli faretti circolari inseriti nella plastica interna del cupolino.

Il riscaldamento e la produzione d’acqua calda sono affidati alla potente Truma Combi da 6 kW alimentata a gasolio e posizionata in un apposito vano al di sotto del letto matrimoniale posteriore. La circolazione interna dell’aria calda può contare su un sistema di canalizzazione formato da sei bocchette che coprono l’intero abitacolo, dalla coda fino alla cabina di guida. Il pannello di comando è di tipo digitale, il Truma CP Plus, ed è inserito, assieme alla sonda della temperatura, a lato della porta d’ingresso alla cellula.

Infine, l’impianto del gas prevede una sola bombola da 10 kg collocata in un gavone apposito sul lato posteriore sinistro: dotato di riduttore di pressione standard e ganci fermabombola, è sufficiente comunque a garantire un’adeguata autonomia, vista la presenza del riscaldamento a gasolio. I sezionatori sono tre e posizionati sotto al letto matrimoniale di coda.

All'interno

Piacevoli e in puro stile moderno, gli interni del Flash 635 vengono proposti nell’essenza Malaga, che prevede le strutture portanti chiare con elementi a contrasto più scuri, entrambe con venature evidenti sia visivamente sia al tatto. Una bicromia che crea un piacevole gioco di colori e favorisce a donare luminosità e un tocco di contemporaneità all’ambiente interno. Inoltre, l’alternanza tra forme morbide (per i pensili superiori) e linee più tese nelle parti inferiori permette di sfruttare bene gli spazi a disposizione. La costruzione, non particolarmente elaborata ma tutto sommato accurata e piacevolmente rifinita, rinuncia alle utili aerazioni anticondensa a servizio dei pensili a soffitto e alle ormai comuni paretine anticondensa che favoriscono la circolazione dell’aria calda lungo le pareti alle spalle dei divanetti laterali o del letto fisso. Comode ed ergonomiche, le sellerie della gamma Flash sono proposte nell’unica variante disponibile denominata “Auckland”, che accosta parti in tessuto color beige a rivestimenti in ecopelle marrone scuro, risultando così in totale sintonia con l’arredo circostante.

Nonostante il layout in apparenza classico, la sensazione che si avverte a bordo del Flash 635 è senz’altro quella di spazio e ariosità. Complice è sicuramente la nuova concezione di living, introdotta da Chausson proprio per questa stagione, denominata Smart Lounge: una soluzione che permette di avere due sicuri e confortevoli posti frontemarcia durante il viaggio, dotati di cinture di sicurezza, trasformabili, con alcuni semplici movimenti, in due confortevoli divani contrapposti durante la sosta. A separarli, un ampio tavolo centrale monogamba richiudibile a libro, con piano traslabile nelle quattro direzioni, mentre a fornire ulteriori due posti ci pensano i sedili della cabina, dotati di piastra girevole.

Nonostante la presenza del letto basculante, l’aerazione e la luminosità sono ampiamente garantite da due finestre simmetriche – di cui quella destra fissa mentre quella sinistra apribile a compasso – e dal grande oblò panoramico apribile inserito nel cupolino. Lo stivaggio è invece affidato a tre pensili ancorati al sottobasculante – uno sul lato destro suddiviso al suo interno in due porzioni e due su quello sinistro – a vani a giorni ricavati nel cupolino anteriore e alla cassapanca del divano destro, accessibile anche lateralmente tramite un apposito sportello.

Perfettamente in linea con il divano sinistro si sviluppa il mobile cucina che accenna, nella sua parte terminale, a una piccola L. A disposizione del cuoco di turno si trovano un fornello angolare a tre fuochi dotati di accensione piezoelettrica, con copertura in cristallo incernierata e parafiamma a protezione del vicino mobile, e un e un lavello circolare in acciaio inox – dal diametro piuttosto ridotto di 31 cm – servito da un miscelatore monocomando. La disposizione degli elementi permette di ricavare uno spazio di lavoro di 56x19 cm ma è previsto, all’occorrenza, un piano aggiuntivo a ribalta (dimensioni 41x32 cm) che, quando utilizzato, va al di sopra del divano confinante.

Per quanto riguarda lo stivaggio, sono presenti un pensile nella parte alta – dotato di mensola divisoria interna –, un cassetto dedicato alle posate e due capienti vani nella parte inferiore. Utile, poi, il grande cestello estraibile sviluppato in altezza posizionato tra il mobile cucina e il letto posteriore. Non è presente la cappa aspirante, ma l’aerazione è ampiamente assicurata dalla finestra dedicata apribile a compasso e dalla presenza di un oblò panoramico Midi-Heki da 50x70 cm a tetto (optional incluso nel “Pack Vip Falsh”).

Sulla parete opposta è invece collocato il frigorifero trivalente a colonna Thetford N3142 da 142 litri, provvisto di AES, il sistema di selezione automatica della fonte di energia. Al di sopra, sono stati ricavati due ulteriori vani: uno chiuso da sportello e l’altro a giorno, dove sono installate le prese dedicate all’eventuale impianto TV disponibile in opzione.

Al suo fianco trova posto il capiente armadio guardaroba sviluppato in altezza (182 cm). Caratterizzato da un’apertura a doppia anta – soluzione ormai sempre più rara da trovare su veicoli di queste dimensioni – è razionalmente suddiviso in due settori: sulla sinistra è presente l’asta appendiabiti mentre la porzione di destra è interamente suddivisa in più parti da mensole.

La parte posteriore del mezzo, eventualmente divisibile dalla zona giorno mediante una tenda a soffietto, ospita la camera da letto e il locale toilette. Quest’ultimo, collocato longitudinalmente lungo la parete destra e accessibile mediante una porta a serranda scorrevole, presenta una particolare conformazione grazie alla suddivisione in tre settori. A sinistra è posizionato un mobile ad angolo dalla forma rettangolare, sormontato dalla classica specchiera, contenente il lavabo in termoformato – servito da un miscelatore monocomando – e un vano ricavato nella parte inferiore.

Centralmente, invece, trova posto il box doccia, con rivestimenti laterali e piatto dotato di doppia piletta di scarico realizzati in termoformato. Quando viene utilizzato, è separabile dal resto del bagno mediante due porte pieghevoli in metacrilato ed è dotato di miscelatore con erogatore posto ad altezza fissa, comodo appendino retrattile a soffitto e di un oblò a tetto da 28x28 cm dedicato, molto utile per smaltire velocemente i vapori. Infine, in fondo al locale toilette è posizionato il wc Thetford C263, dotato di tazza girevole e cassetta esterna estraibile, oltre a un ulteriore pensile dedicato allo stivaggio. A favore dell’areazione generale del vano, è presente anche una piccola finestra apribile a compasso.

Sulla parete opposta trova invece posto il letto matrimoniale alla francese, caratterizzato da un piano con rete a doghe di lunghezza pari a 201 cm e una larghezza che varia dai 135 cm ai 106 cm della parte finale. Questa conformazione permette di avere un accesso comodo al letto (soglia posizionata a 73 cm da terra) e garantisce uno spazio di movimento agli occupanti davvero notevole, grazie a un cielo utile di 141 cm.

A circondare due lati del perimetro superiore del letto sono stati ricavati cinque pensili, mentre l’aerazione della camera è garantita da una finestra apribile a compasso – leggermente sottodimensionata rispetto al reale spazio disponibile – e a un oblò 40x40 cm. L’ambiente, essenziale ma allo stesso tempo accogliente, è impreziosito dalla realizzazione di una sorta di testiera del letto composta da alcuni elementi decorativi orizzontali cromati incollati alla parete e da una paretina che ha inoltre la funzione di separare il materasso dalla parete di coda. Non sono presenti i classici faretti da lettura orientabili e utilizzabili separatamente, ma l’illuminazione si affida a delle strisce a led posizionate sotto ai pensili e a una piccola plafoniera centrale.

Altri due posti letto sono disponibili grazie al classico matrimoniale basculante anteriore: la movimentazione elettrica ne permette la discesa fino a 147 cm da terra, andando così a offrire un cielo utile di 62 cm, non eccessivo ma comunque sufficiente. Nella norma anche le dimensioni, con una lunghezza di 190 cm e una larghezza che varia da 144 cm a 120 cm nella zona dei piedi. Il letto, completo di rete a doghe, reti anticaduta, scaletta amovibile per l’accesso, plafoniera centrale e tasche a giorno portaoggetti, risente dell’assenza delle tendine perimetrali e di un oblò dedicato, anche se l’areazione è comunque garantita dal vicino oblò panoramico. Inoltre, quando viene utilizzato, copre parzialmente la porta d’ingresso alla cellula e il blocco cucina.

Piantine e misure



Dotazioni di serie

Le dotazioni di serie dello Chausson Flash 635 sono: ABS , Airbag conducente, chiusura centralizzata con telecomando, alzacristalli elettrici in cabina, sedili cabina con braccioli e regolabili in altezza, antenna radio integrata nello specchietto, porta cellula con finestra, prese USB, precablaggio telecamera per retromarcia, luce esterna.

Il veicolo oggetto di questo CamperOnFocus è inoltre dotato di: Pack Vip Flash (climatizzatore manuale in cabina, Airbag passeggero, cruise control, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, paraurti anteriore verniciato in tinta con la carrozzeria, calandra anteriore color nero lucido, cruscotto con inserti in alluminio, fodere coprisedili cabina in coordinato con la tappezzeria, fari con contorno nero e oblò panoramico Seitz), cerchi in lega da 16", fari diurni a LED, telecamera per retromarcia con monitor a specchietto, zanzariera porta cellula.

Conclusioni

LE’ uno dei layout che ha fatto la storia e che ha favorito la grande diffusione sul mercato della tipologia dei veicoli profilati: il letto matrimoniale posteriore longitudinale, più conosciuto come “alla francese”. Una disposizione che ha da sempre permesso la realizzazione di veicoli di tutte le dimensioni, dai più compatti ai più generosi e confortevoli, con innumerevoli soluzioni per quanto concerne living, cucina e locale toilette. Nonostante negli ultimi anni la richiesta principale del mercato si sia spostata verso semintegrali principalmente caratterizzati dai letti gemelli o dal matrimoniale nautico centrale in coda, tra l’ampia scelta di modelli marchiati Chausson non poteva certamente mancare questa tipologia. Il Falsh 635 è un veicolo di media lunghezza, ideale per coloro che sono alla ricerca di comodità d’utilizzo senza necessariamente avere a disposizione l’ambito gavone garage, a tutto vantaggio dell’ariosità e della fruibilità interna. Queste, infatti, sono due doti che hanno quasi sempre seguito in parallelo questo layout e il nuovo Flash 635 non fa di certo eccezione. Il gavone con spazio utile per riporre sedie, tavolini e attrezzature di vario genere è comunque presente, inoltre all’interno sono stati ricavati notevoli spazi di stivaggio: numerosi pensili, cassapanche utilizzabili, per culminare nel capiente armadio guardaroba a doppia anta. Un mix di elementi al quale si aggiunge un tocco di modernità, non fornito solo dallo stile degli arredi interni, ma anche dall’adozione di soluzioni nuove come il concetto di Smart Lounge destinato al living: migliora sicuramente il comfort dei passeggeri posteriori durante la guida, garantendo due posti frontemarcia, e facilita il passaggio dalla cabina di guida all’abitacolo, anche se costringe a continue trasformazioni, seppur veloci, in caso di equipaggio al completo. Nonostante il posizionamento della gamma nella fascia Flash entry-level del mercato, alcuni elementi risultano però migliorabili come, ad esempio, la mancanza delle ormai comuni paretine anticondensa a favore del living e del matrimoniale fisso, oppure di piccoli particolari come i faretti da lettura orientabili e autonomi in corrispondenza dei letti. Peccato poi per la scelta di continuare a proporre in opzione dotazioni relative alla meccanica di base, ormai divenute indispensabili, come il climatizzatore in cabina, il cruise control o l’airbag passeggero, contenute nel completo e praticamente obbligatorio “Pack Falsh Vip”, offerto comunque a un prezzo vantaggioso; vengono lasciate però sempre a parte gli importanti dispositivi legati alla sicurezza alla guida come l’ESP e il Traction+. Complice però il prezzo di listino che, nella versione dotata di letto basculante, supera di poco i 51.000 Euro, anche conteggiando qualche dotazione opzionale, il rapporto qualità/prezzo che da molto contraddistingue i veicoli di casa Chausson viene mantenuto anche sul nuovo Flash 635. Il risultato è un veicolo nel complesso equilibrato, vivibile, pensato sia per il suo equipaggio tipo – la coppia – sia per la famiglia di tre/quattro persone, in grado di fornire il comfort di bordo necessario durante qualsiasi tipologia di vacanza.

Cosa ci è piaciuto di più

  • La tecnologia costruttiva IRP non si abbandona alla moda di sostituire completamente il legno all’interno della struttura ma lo combina con materiali sintetici nelle parti più esposte.
  • Lodevole la presenza, di serie, delle prese USB per la ricarica dei dispositivi mobili.
  • Lo stivaggio interno risulta ben dimensionato anche in caso di equipaggio al completo; lodevole la scelta di adottare un capiente armadio guardaroba a doppia anta.
  • La nuova tipologia di living adottato dona spazio, ariosità e fruibilità alla zona giorno,  permettendo di ospitare comodamente fino a sei commensali, e garantisce maggiore comfort durante la guida ai passeggeri posteriori.
  • L'accesso al vano toilette mediante una porta scorrevole assicura una buona fruibilità anche in presenza del vicino letto longitudinale.
  • Il riscaldamento a gasolio offerto di serie, in virtù dell'ampia disponibilità di combustibile, assicura una buona autonomia nell'utilizzo invernale e può tranquillamente essere utilizzato in marcia.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Non è totalmente condivisibile la scelta di offrire in un pacchetto aggiuntivo accessori indispensabili come il climatizzatore in cabina, l'Airbag passeggero o il cruise control. Ne restano comunque esclusi i dispositivi legati alla sicurezza come l’ESP e il Traction+, da ordinare separatamente.
  • La finestra fissa presente in corrispondenza del divano destro del living potrebbe essere sostituita con una di tipo scorrevole, che favorirebbe l’aerazione sia in sosta sia durante la marcia senza essere d’ostacolo all'apertura della porta cellula.
  • Il letto basculante anteriore, quando in uso, oltre a offrire un cielo utile ai suoi occupanti non particolarmente alto, copre buona parte della porta d’ingresso alla cellula e sovrasta una porzione del blocco cucina, ostacolando l’eventuale utilizzo del lavello.
  • Mancano le ormai comuni paretine anticondensa dedicate al living e al letto fisso.
  • In caso di equipaggio al completo, la nuova Smart Lounge costringe la veloce ma continua trasformazione del living in poltrone per il viaggio e in divani durante la sosta.

Riferimenti e contatti del costruttore

Chausson Trigano VDL
Av. de Rochebonne BP 109 – Tournon (F) 
www.chausson-camper.it

Tutto su Chausson

Print Friendly
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.