Dimensioni compatte, maneggevolezza alla guida, peso in ordine di marcia contenuto, letti gemelli, gavone garage e cura costruttiva: questa è l'essenza del Pilote Galaxy G650GJ, un motorhome dinamico in grado di offrire comfort di bordo sia alla coppia sia alla famiglia, in soli 649 cm

 

In sintesi

Tipologia Motorhome
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 345 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 96kW/130 cv
Motorizzazioni opt 2.287 cc - 109kW/148 cv 2.287 cc - 132kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS, Airbag conducente e passeggero
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 649x230x285 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2.930 Kg
Prezzo base Euro 64.825,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarG
Meccanica starYstarYstarYstarHstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarHstarGstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarHstarG width=
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarHstarG
Bagno starYstarYstarYstarGstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarG
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L'analisi

Una gamma di motorhome completa e ricca di personalità quella marchiata Pilote, un’offerta di ben diciotto differenti modelli volta a soddisfare tutte le tipologie di esigenze in fatto di dimensioni, layout e comfort di bordo. In particolare, notevole è l’attenzione rivolta dalla factory francese verso i veicoli compatti con lunghezza inferiore ai 6,5 metri. Tra questi, il Galaxy G650GJ si propone come motorhome rivolto sia alla coppia in cerca dei comodi letti gemelli sia alla famiglia di tre o quattro persone, senza troppi compromessi in fatto di stivaggio – grazie alla presenza del gavone garage – di abitabilità interna e di praticità d’utilizzo. Due le varianti disponibili, caratterizzate da buone possibilità di personalizzazione: si chiamano Essentiel (come il veicolo da noi provato) e Sensation, più ricca a livello di dotazioni offerte di serie, con un prezzo di listino che parte appena al di sotto dei 65.000 Euro.

Lungo 649 cm, largo 230 cm e alto 285 cm, il Galaxy G650GJ è allestito sulla base meccanica del Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special, passo da 345 cm e motorizzazione Miltijet II Euro 6 da 2,3 litri e 130 CV. In opzione, vengono offerti anche i propulsori più performanti, i 2.3 da 148 CV e 177 CV. Buone le dotazioni offerte di serie, per ciò che riguarda la parte meccanica, anche nella variante Essentiel (oggetto della prova), che comprendono: ABS con EBD, climatizzatore manuale in cabina, Airbag conducente e passeggero, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, alzacristallo elettrico su porta cabina, fendinebbia, luci diurne a LED, predisposizione autoradio con antenna e altoparlanti e sedili cabina Aguti con braccioli, regolabili in altezza e foderati in coordinato con la tappezzeria. Rimangono però solo opzionali, in entrambe le varianti, gli importanti dispositivi legati alla sicurezza come ESP e Traction+, oltre al comodo cruise control.

Esternamente, il Galaxy G650GJ presenta forme morbide ed equilibrate complice, in particolare, il moderno frontale ridisegnato la scorsa stagione attorno ai gruppi ottici originali Fiat, che richiama decisamente quello dei prestigiosi integrali Le Voyageur, brand fiore all’occhiello del Gruppo Pilote. Un insieme non solo piacevole alla vista ma che porta con sia vantaggi per il guidatore – che può contare su una visibilità anteriore panoramica e rilevare un possibile ostacolo anche di altezza inferiore a 80 cm fino a un metro di distanza dal paraurti – sia in termini di isolamento termico-acustico e di silenziosità generale. La sua costruzione innovativa comporta una riduzione al minimo dell’interazione tra il telaio e il frontale stesso rendendo, al contempo, più forte quella con il resto della cellula. Inoltre, il pannello superiore, collegato al resto della scocca tramite silent-block, è inserito senza viti a vista, mentre già nella struttura di base vengono realizzati gli incavi predisposti ad alloggiare gli scuri plissettati.
Semplice ma riuscito anche lo specchio posteriore, dove spicca il paraurti che ingloba i generosi gruppi ottici dal design automobilistico e lo spoiler superiore che ingloba il terzo stop e l’occhio dell’eventuale retrocamera (optional presente sul veicolo provato).

La costruzione della scocca segue il concetto generale consolidato della produzione della Casa transalpina denominato “Isotek”. Sotto questo nome sono riuniti sia la costruzione vera e propria – con profili strutturali in alluminio per pareti e tetto, rivestimento esterno del tetto e del pavimento in vetroresina, pareti rivestite esternamente di serie in alluminio e a richiesta in vetroresina, isolamento in Styrofoam, bandelle in alluminio – sia la scelta della componentistica, come le serrature di qualità a compressione con doppia guarnizione per i gavoni e le belle finestre Polyvision (quattro in tutto) a filo carrozzeria. Da segnalare l’adozione per la gamma 2018 di tasselli in fibroplast (poliuretano rinforzato con fibra di vetro) nel pianale e nelle fiancate, con l’obiettivo di ridurre al minimo i ponti termici e assicurare un solido collegamento tra queste due parti. Infine, è presente anche una sorta di doppio pavimento tecnico, destinato a inglobare gran parte degli impianti e delle tubazioni.

Il resto della componentistica vede l’adozione a tetto di un oblò panoramico Remis sopra la zona giorno e di due oblò da 40x40cm, sempre marchiati Remis, a favore della camera posteriore e del bagno. L’ingresso alla cellula abitativa avviene tramite una porta intera con gradino integrato, sostituibile in opzione da una porta con finestra, chiusura centralizzata a due punti e zanzariera scorrevole (optional presente sul veicolo provato).

A completamento della scocca esterna, nella parte posteriore è presente il classico gavone garage. Accessibile tramite due sportelli simmetrici di uguali dimensioni (112x68 cm), il vano di carico è posto a 56 cm da terra e presenta una larghezze di 224 cm, una profondità di 90 cm e un’altezza che arriva a ben 117 cm. Anche se in apparenza il suo allestimento può apparire semplice e spoglio, è possibile sfruttare al meglio lo spazio a disposizione grazie alla presenza di quattro ganci di fissaggio in materiale plastico e di uno scalino sul lato confinante con l’abitacolo, consentendo così un’ottimizzazione del carico. Purtroppo il vano è privo di illuminazione dedicata, ma è riscaldato grazie alla presenza di una bocchetta dell’impianto di canalizzazione.

Un altro vano di stivaggio, utile per riporre le attrezzature tecniche, è costituito da un intelligente gavone scorrevole (optional presente sul veicolo provato) incorporato sulla bandella laterale sinistra e dotato di coperchio ad apertura automatica.

Gli impianti

L’autonomia idrica di bordo è affidata a un capiente serbatoio (130 litri) collocato in un vano ricavato nella parte posteriore all’interno di una porzione del doppio pavimento, di facile accesso per le operazioni di pulizia e controllo grazie a un’apposita botola presente all’interno del garage.

La circolazione dell’acqua viene affidata a una pompa a pressostato Shurflo Trail King 7 e convogliata, passando attraverso gli utili sifoni anti-odore, al serbatoio di recupero. Di capienza nettamente inferiore (95 litri), è collocato esternamente, sotto pianale, in posizione centrale e, nella versione Essentiel, non è coibentato e riscaldato di serie.

L’impianto elettrico prevede l’utilizzo di una centralina/caricabattere Shaudt EBL 271 collocata, assieme alla batteria servizi da 105 Ah, all’interno della cassapanca frontemarcia del living anteriore, facilmente raggiungibili per la manutenzione semplicemente rimuovendo la seduta del divano. Le utenze di bordo sono invece comandate da un pannello di comando analogico Shaudt LT 433, posto sopra la porta d’ingresso alla cellula e intuitivo nell’utilizzo.

L’illuminazione interna, pur non abbondante, sfrutta interamente la tecnologia a led, risultando comunque efficace. Inoltre, a disposizione dell’equipaggio sono previste tre prese a 220V, due a 12V (di cui una dedicata alla televisione) e altrettante prese USB, molto utili per la ricarica dei dispositivi mobili, anche se collocate nella zona cucina, quindi in una posizione non particolarmente pratica.

Il riscaldamento e la produzione d’acqua calda sono affidati alla collaudata Truma Combi a gas da 4 kW, collocata anch’essa all’interno della cassapanca frontemarcia della dinette, e comandata tramite il moderno pannello digitale Truma CP Plus. In opzione, Pilote offre la più potente Truma Combi 6 a gas oppure versione Combi 6EH con possibilità di funzionamento elettrico. La distribuzione dell’aria calda è affidata a un sistema di canalizzazione che conta sei bocchette, in grado così di riscaldare senza difficoltà l’intero abitacolo, anche se ne mancherebbe una dedicata direttamente alla cabina.

Infine, per quanto riguarda l’impianto del gas, è presente il classico gavone esterno portabombole, collocato nella parte anteriore, in corrispondenza del sedile passeggero. Pensato per ospitare due bombole da 10 kg, fissate tramite i ganci forniti in dotazione, prevede di serie l’utile Truma Mono Control CS dotato di crash sensor, che consente di poter viaggiare in piena sicurezza con la bombola aperta e utilizzando gli impianti. I rubinetti sezionatori sono quattro, collocati alla base del blocco cucina e facilmente raggiungibili da uno dei cassetti presenti.

All'interno

L’ambiente del Galaxy G650GJ è caratterizzato da forme sobrie e decise, sfruttando una continua bicromia tra il colore bianco dei piani e degli elementi verticali e la tinta noce delle antine e delle parti inferiore del mobilio. Un insieme, seppur in apparenza semplice, che, unito ai volumi generali ben equilibrati è in grado di donare luminosità e una sensazione generale di spazio a un abitacolo compatto. Notevoli, poi, le possibilità di personalizzazione per quanto riguarda le tappezzerie, dove sono disponibili numerosi rivestimenti in tonalità chiara oppure con inserti marroni, spaziando dal tessuto, all’ecopelle alla vera pelle. A questi, si aggiunge la scelta di un set comprendente cuscini decorativi, tende e copriletto coordinati, disponibili in ben sette varianti di colori diversi. Sull’esemplare provate è presente la variante in ecopelle bicolore denominata “Vigne”.

Nonostante le dimensioni ridotte dell’ambiente interno, lo spazio dedicato al soggiorno è stato razionalmente studiato per poter essere comodamente utilizzato dall’equipaggio al completo e non solo. Adottando la configurazione della semidinette a “L” integrata con la confortevole cabina di guida dotata di sedili con piastre girevoli e sviluppata attorno a un tavolo centrale monogamba con piano traslabile nelle quattro direzioni, riesce nel complesso a ospitare fino a sei persone per un dopocena in compagnia. Questo, grazie anche alla presenza di una particolare panchetta ribaltabile dotata di cuscino, integrata in un mobiletto a lato dell’ingresso che, quando aperta, va a coprire la zona del gradino d’accesso.

La luminosità è garantita, oltre che dalla finestra laterale e dell’ampia vetratura della zona guida, anche dal maxi oblò panoramico, mentre lo stivaggio risulta piuttosto limitato: un pensile sul lato sinistro, il classico vano porta oggetti a lato de sedile passeggero e un utile piccolo vano ricavato nel doppio pavimento, accessibile tramite una botola dedicata. A completare i comfort di questa zona, la comoda piastra porta tv lcd posta su un’asta ad altezza regolabile, ancorata alla parete del bagno. A garantire l’oscuramento o la necessaria privacy, ci pensano i comodi oscuranti plissettati dedicati sia al parabrezza sia ai vetri laterali della cabina.

Sul lato opposto prende forma il blocco cucina, dallo sviluppo lineare. Nonostante le dimensioni compatte, è in grado di fornire tutto il necessario al cuoco di turno: un gruppo cottura Dometic a due fuochi con accensione piezoelettrica e copertura in cristallo incernierata e un lavello rettangolare in acciaio inox servito da un miscelatore monocomando. Limitato lo spazio dedicato al piano di lavoro (50x18 cm) ma, all’occorrenza, è possibile servirsi del tavolo come vicino punto d’appoggio.

Considerevoli, invece, le possibilità di stivaggio, che contano su un ampio pensile superiore con divisioni interne, due cassetti – di cui uno dedicato alle posate – e altrettanti cassettoni estraibili. A ciò, si aggiungono due vani collocati sopra e sotto il vicino frigorifero slim tower Dometic RML 9335 da 138 litri, dotato di selezione automatica della fonte di energia e grande cella freezer interna. L’elemento che caratterizza il blocco cucina, sia per la sua funzione puramente estetica, sia protettiva per il mobilio, è senz’altro il pannello retroilluminato di colore nero lucido marchiato Pilote, che ingloba anche un’utile presa trivalente a 12V/220V/USB. Manca la cappa aspirante (disponibile in opzione) ma l’aerazione è ampiamente garantita dalla finestra apribile a compasso e dal vicino oblò panoramico.

La toilette si sviluppa in un unico ambiente separato da una porta scorrevole a serrandina ed è stata progettata per massimizzare lo spazio a disposizione adottando un sistema a volumetria variabile. Ruotando la parete che sorregge lo specchio e il lavabo – servito da un miscelatore monocomando – si ottiene un buon box doccia separato, dotato di un proprio erogatore posto ad altezza fissa e di un piatto doccia in termoformato con una sola piletta di scarico.

Il restante arredo, realizzato in legno, prevede un armadietto sottolavabo e un altro sul lato destro, sopra al wc Dometic CT 4110 dotato di tazza orientabile e cassetta estraibile esternamente. Infine, l’aerazione è affidata a un oblò a tetto da 40x40 cm. Nonostante la volumetria complessiva del vano non sia eccessiva, la sua configurazione ne consente il comodo utilizzo anche a persone di corporatura più robusta.

La parte posteriore del veicolo è completamente dedicata alla camera da letto, formata dagli intramontabili letti gemelli separati di facile e comodo accesso, grazie a due scalini fissi centrali. Di lunghezza differente, esattamente 197x82 cm quello sinistro e 184x82 cm quello destro, sono provvisti di rete a doghe e materassi in schiuma Bultex e possono essere, su richiesta, muniti di testiera sollevabile e unione centrale per creare un unico e grande matrimoniale. La zona notte regala ai suoi occupanti una sensazione di spazio e ariosità, grazie alla presenza di soli tre pensili razionalmente collocati (uno sulla parete di fondo e due rispettivamente ai piedi dei letti singoli) per non ostacolare i movimenti, coadiuvati da due mensole portaoggetti a vista. L’ambiente si completa con le luci a diffusione sotto le antine dei pensili e dai due comodi faretti da lettura orientabili. L’aerazione è invece assicurata dalle due finestre simmetriche apribili a compasso e da un oblò a tetto 40x40 cm.

Al di sotto dei letti, trovano posto i due armadi guardaroba, dotati entrambi di asta appendiabiti e di facile accesso, grazie alla possibilità di sollevare la parte inferiore del letto tramite un apposito pistoncino.
Per aumentare la privacy, è inoltre possibile separare la camera e il bagno dal restante ambiente tramite una tenda plissettata scorrevole con guida a soffitto.

Altri due posti per la notte sono disponibili nel classico letto basculante anteriore: facile da porre in opera, ha dimensioni leggermente inferiori alla norma (185x130 cm) ed è dotato di materasso di qualità, rete a doghe, tenda perimetrale e di un’utile tasca portaoggetti ricavata sul frontale. Nonostante ciò, risente della mancanza di una tenda scorrevole per garantire la necessaria privacy, di faretti da lettura e di un oblò a tetto dedicati, anche se l’aerazione è comunque assicurata dal vicino oblò panoramico.

Piantine e misure


Dotazioni di serie

Le dotazione di serie del Pilote Galaxy G650GJ sono: ABS con EBD, climatizzatore manuale in cabina, Airbag conducente e passeggero, specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, alzacristallo elettrico su porta cabina, fendinebbia, luci diurne a LED, predisposizione autoradio con antenna e altoparlanti e sedili cabina Aguti con braccioli, regolabili in altezza e foderati in coordinato con la tappezzeria, comando digitale Truma CP Plus, Truma Mono Control CS.
Il veicolo oggetto di questo CamperOnFocus è inoltre dotato di: ESP, ASR, Traction+, Hill Holder, Hill Descent Control, cruise control, porta cellula con finestra, doppia chiusura e zanzariera scorrevole, scalino d'ingresso elettrico, telecamera retromarcia con monitor da 7", autoradio.

Conclusioni

Il Pilote Galaxy G650GJ sembra incorporare tutte le caratteristiche oggigiorno maggiormente ricercate in un veicolo ricreazionale: dimensioni compatte, maneggevolezza alla guida, peso contenuto, presenza dei comodi letti gemelli posizionati sopra un buon gavone garage, comfort di bordo e attenzione alla cura costruttiva. Ed è proprio la sua appartenenza alla categoria dei veicoli integrali a determinarne il carattere vincente. Inglobando la cabina di guida nell’ambiente abitativo, è possibile ricavare quello spazio e quell’ariosità generalmente piuttosto limitata nei veicoli di medio-piccole dimensioni. Forse l’ingombro del frontale potrebbe incutere un po’ timore a coloro che non sono abituati a guidare veicoli di questo genere ma, una volta superato questo limite e presa dimestichezza, ci si ritrova alla guida di un mezzo davvero agile, sia per strada sia durante le fasi di manovra, complice anche il passo adottato di soli 345 cm.
Il Galaxy G650GJ si rivolge principalmente alla coppia, ma non si spaventa qualora dovesse ospitare a bordo anche l’equipaggio al completo, grazie alla razionale distribuzione degli spazi interni e alla presenza del letto basculante anteriore, che consente la creazione di due zone notte ben distinte. La lunghezza contenuta in soli 649 cm e la presenza dei letti gemelli creano però qualche piccolo compromesso da accettare, in questo caso a discapito dei servizi: parliamo di una cucina piuttosto compatta, poco adatta a essere utilizzata per preparare pasti più complicati, nonostante offra comunque allo chef tutto il necessario, e del bagno a volume variabile sviluppato in un unico ambiente. Le dimensioni non sembrano invece avere troppo effetto sullo stivaggio, ben distribuito internamente e ampiamente coadiuvato da un capiente garage posteriore, adatto anche a ospitare biciclette o un piccolo scooter, e dalla possibilità di richiedere un  gavone estraibile inglobato nelle bandelle laterali, molto utile per riporre le immancabili attrezzature tecniche. Tutti questi elementi sono uniti sotto una costruzione generale curata nei dettagli, dove spiccano alcune particolarità di rilievo come la presenza di un doppio pavimento tecnico o il tecnologico concetto costruttivo del frontale. Peccato che, come spesso accade in questo settore, la dotazione offerta di serie per ciò che concerne i dispositivi di sicurezza legati alla meccanica di base sia ancora carente, lasciando a discrezione del cliente finale la possibilità di ordinare i sistemi di controllo elettronico della stabilità e i dispositivi antislittamento. Ad ogni modo Pilote mette a disposizione una lunga lista di optional da cui attingere per poter completare il veicolo in modo più idoneo alle proprie esigenze, oltre a dare la possibilità di scegliere tra due diverse versioni di allestimento (Essentiel o Sensation) e innumerevoli combinazioni di colori interne per quanto riguarda i rivestimenti. Una volta fatte le proprie scelte, il Galaxy G650GJ è pronto a dimostrarsi un fedele compagno di viaggio in qualunque tipologia di vacanza, soddisfacendo anche le esigenze di una clientela più esperta ed esigente.

Cosa ci è piaciuto di più

  • La costruzione è piuttosto accurata e spiccano alcune particolarità di rilievo come la presenza del doppio pavimento tecnico e il tecnologico concetto costruttivo del frontale.
  • Il Mono Control CS installato di serie nel vano bombole, consente l’utilizzo del riscaldamento anche durante la marcia, in totale sicurezza.
  • Lodevole la presenza di serie delle utili prese USB.
  • Notevoli le possibilità di personalizzazione: due livelli di allestimento e innumerevoli combinazioni dell’ambiente interno offerte dalla varietà di tappezzeria, cuscini e tendaggi disponibili.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Sono disponibili solo in opzione, anche nella variante più completa, gli importanti dispostivi legati alla sicurezza durante la marcia, come ESP e Traction+.
  • Il letto basculante anteriore non è provvisto di tenda scorrevole per la privacy, faretti da lettura e oblò dedicati, oltre ad avere dimensioni inferiori alla norma.
  • Il garage posteriore presenta un allestimento piuttosto spartano e risente delle mancanza di un punto luce dedicato.
  • Il blocco cucina risente della mancanza di un reali piano di lavoro.

Riferimenti e contatti del costruttore
Pilote Route du Demi-Boeuf – 44310 La Limouzinière – France
Tel. +33 02 40 32 16 00 – Fax +33 02 40 32 16 37 www.pilote.fr

Print Friendly
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.