Un tranquillo villaggio di 2.200 abitanti immerso nel verde, in un contesto da Grande Nord: Lødingen accoglie chi arriva sulle Vesterålen offrendo mare cristallino, natura incontaminata e comode possibilità di sosta, accontentando anche gli amanti della bicicletta.

Immaginate di assistere a uno spettacolo fatto di natura selvaggia e, allo stesso tempo severa: pareti rocciose e vere e proprie montagne che svettano per poi gettarsi a capo fitto in un mare dalle tinte cristalline. Foreste e colline ricche di vegetazione tagliate da una strada che corre lungo il mare e, poi, all'improvviso, un allegro villaggio dominato da case bianche e rosse immerse nel verde a guardare un caratteristico porticciolo e due spiagge di sabbia fine: bene, benvenuti a Lødingen. Snodo cruciale per chi desideri scoprire a fondo lo spettacolo delle isole Vesterålen e Lofoten, rappresenta anche il punto di inizio di questo nostro itinerario.

Dove si trova e come arrivare

Lødingen si trova sull'isola di Hinnøy, nel Vestfjord, all'incrocio tra cinque regioni e altrettanti fiordi. A seconda dell'itinerario prescelto, può essere raggiunta seguendo due differenti percorsi: via terra o via mare. Nel primo caso, il punto focale è rappresentato da Bjerkvik, poichè è qui che si incontrano tre diversi percorsi: quello di discesa dal Nord (Tromsø) e quello di salita dal Sud (Narvik), entrambi lungo la E6, e quello proveniente da Ovest, dalla Svezia, sfruttando la E10 e il confine di stato di Riksgränsen. La distanza tra Bjerkvik e Lødingen è di 111 km: per la sua percorrenza, meglio preventivare almeno due ore.

La seconda possibilità, quella via mare, è dedicata in particolare a coloro che desiderano raggiungere le isole Vesterålen proveniendo dal Sud della Norvegia (Fauske) risparmiando diversi km rispetto a un itinerario via terra che, in ogni caso, obbliga comunque a utilizzare un traghetto per superare braccio di mare dello Tysfjorden. Il traghetto Bognes-Lødingen dura circa 70/75 minuti a seconda delle condizioni del mare, effettua una decina di corse giornaliere in entrambe le direzioni e permette di risparmiare 230 km rispetto a un percorso via Narvik/Bjerkvik.

La storia

La storia di Lødingen ha origini molto antiche: le prime rune, infatti, risalenti a 6000 anni fa, sono testimoni di un insediamento precoce. Tuttavia, le basi per la crescita di questo borgo sono nate solo nel 1800, con lo sviluppo della pesca e del commercio dei prodotti ittici. Nel 1862 fu costruito il faro di Hjertholmen e, nel 1875, la stazione del telegrafo fu spostata da Kjeøya a Lødingen, aspetto che, insieme all'istituzione dell'amministrazine governativa dei piloti marittimi, ha di fatto trasformato questo borgo nel vero centro indiscusso del comune di Vestbygd

Cosa vedere

Lødingen è un villaggio perfetto per essere esplorato a piedi, a partire da quella che, un tempo, era l'isola di Hjertholmen, oggi collegata tramite una piccola diga che ha di fatto costituito la protezione per il porto turistico.

Vi si trova il piccolo faro del 1862 e si può godere di una bella vista panoramica rispetto al borgo e alla vicina spiaggia. Il centro è piuttosto piccolo, facilmente raggiungibile e completo di tutti i servizi, compresi tre forniti supermercati. Vale la pena esplorare a piedi le viuzze del centro, letteralmente abarbicato sulla collina alle spalle del mare, su cui si aprono abitazioni immerse nel verde e contraddistinte dalle classiche colorazioni bianche e rosse. Tra queste si trova la Gammel Stasjonen, risalente al 1895: è la vecchia stazione del telegrafo e, oggi, ospita due musei, il Museo dei piloti di Lødingen e il Museo norvegese delle telecomunicazioni, che aiutano a ripercorrere la storia di questo villaggio dal 1860 a oggi. Si trova in Ringvegen, proprio alle spalle del municipio (GPS 68.409653, 15.992160).

Il paesaggio è estremamente suggestivo, con due spiagge a disposizione di cui una, quella principale, Bankfjæra, piacevolmente attrezzata con un'aera di picnic e con il classico campo da beach-volley in erba. La zona del porticciolo turistico, racchiusa nella diga che congiunge con l'isoletta di Hjertholmen, offre scorci suggestivi ed è meta privilegiata per i pescatori amatoriali: complice la trasparenza delle acque, non vi sarà difficile vedere, a occhio nudo e anche a riva, veri e propri branchi di pesci tra cui merluzzi e aringhe.

Appare evidente come a Lødingen, così come in tutte le isole Vesterålen e Lofoten, la natura abbia potuto offrire, spesso, il meglio di sè: per ammirare al meglio il panorama sul borgo ma, soprattutto, su tutto il Vestfjord, si può sfruttare la collina situata alle spalle del villaggio, la Nygårdsfjellet. In estate, al tramonto, lo spettacolo offerto è davvero unico. In autunno, invece, spazio ai safari dedicati alle orche nel Vestfjord o nel Tysfjord: per i più intrepidi è possibile abbinarvi anche lo snorkeling, in modo da poter nuotare insieme a questi enormi mammiferi marini.

Per ciò che concerne, infine, le attività commerciali, Lødingen offre tutto ciò che possa servire: sono infatti presenti un distributore di carburante (all'uscita del porto, solitamente con prezzi abbastanza convenienti, decisamente convenienti se paragonati ai distributori presenti sulle più turistiche isole Lofoten), e diversi supermercati con spazi di parcheggio utili anche a consentire la sosta dei veicoli ricreazionali.

Dove sostare

L'area di sosta si trova sull'isola di Hjertholmen ed è facilmente raggiungibile percorrendo la diga frangiflutti che protegge il porticciolo turistico: in posizione panoramica, è adiacente a una spiaggia, al vecchio faro/telegrafo e può ospitare una trentina di camper tra piazzole su fondo erboso, fronte mare, e su asfalto, alle spalle della parete di roccia.

Molto tranquilla, è a pagamento (120 NOK/24H): si paga all'interno di uno dei fabbricati che ospitano tutti i servizi (igienici, docce, lavatrici) utilizzando sia i contanti sia le comode carte di credito. Offre camper service con acqua potabile, scarico, scarico cassette, possibilità di allaccio alla rete elettrica (a pagamento, 20 NOK), e si trova in Molovegen 20 (GPS 68.41191, 16.00812).

L'area, come detto, è estremamente tranquilla, comoda e vicina al centro e alle spiagge: in caso di vento forte, eventualità non troppo infrequente vista la posizione, meglio privilegiare, se possibile, una delle piazzole adiacenti alla parete rocciosa, più protette e riparate.

Fotogallery

A piedi o in sella

Gli amanti delle escursioni a piedi potranno cimentarsi nella passeggiata che consente di risalire la Nygårdsfjellet, la collinetta situata alle spalle del villaggio. L'ascesa è tutt'altro che complicata (85 metri di dislivello) ma consente di beneficiare, una volta raggiunto il punto di osservazione (GPS 68.412000 15.986000) di un panorama davvero invidiabile che spazia tra Vestfjorden, Tysfjorden, Tjeldsundet e Gullesfjorden. L'itinerario può essere effettuato ad anello, visitando contestualmente gran parte del borgo abitato.
Se, invece, avete voglia di pedalare in uno scenario di grande bellezza, potete scegliere di imboccare la Fv693 e raggiungere la punta del Vestfjord per beneficiare dell'incantevole panorama. L'itinerario, che attraversa il Nes Fort, una zona militare ora non più in utilizzo, ha una lunghezza di circa 16 km tra andata e ritorno e si snoda tra mare, baie, spiagge e fattorie.

La prossima tappa

Si lasciano Lødingen e Hinnøy, puntando decisamente verso Nord: tra laghetti, fiordi e natura selvaggia siraggiunge il Gullesfjord per continuare, lungo la strada 85, in direzione di Sortland. Si prosegue raggiungendo e oltrepassando Dragnes per arrivare, finalmente, sull'isola di Andøy. Qui la bellezza si fa davvero titanica: costeggiando il mare, tra fattorie, falesie, scogliere e spiagge, si raggiungono Nordmela, Stave, Bleik e, soprattutto, Andenes per un totale di circa 165 km.

Link, indirizzi e recapiti utili

Print Friendly
Condividi questo articolo!

    Comments are closed.