Le antenne satellitari rappresentano uno dei cavalli di battaglia dell'azienda romagnola, offrendo un catalogo completo per ogni tipologia di esigenza. Ne abbiamo messe alla prova tre: una portatile automatica, l'ActivSat 65, una dal funzionamento completamente automatico, la FlatSat Elegance 2 Smart 65, e una motorizzata semiautomatica, la MotoSat Digimatic 65.

Nel panorama europeo, Teleco è uno dei nomi più prestigiosi per ciò che concerne la progettazione e la realizzazione di diverse tipologie di accessori e componenti per veicoli ricreazionali. Tra i suoi cavalli di battaglia troviamo innanzitutto le antenne satellitari, offrendo una gamma di prodotti estremamente ampia e variegata che comprende antenne satellitari a puntamento automatico, antenne satellitari manuali, antenne satellitari motorizzate semiautomatiche, ricevitori e decoder satellitari e televisori LCD con decoder integrati. L’azienda romagnola non si limita solamente a progettare e realizzare i suoi prodotti, ma li mette direttamente alla prova sul campo installandoli su normali veicoli ricreazionali, utilizzati per effettuare tutti i test necessari nelle più diverse situazioni.

Ne rappresenta un esempio il nuovo profilato Dethleffs Globebus T 6 accessoriato con due diverse tipologie di antenne satellitari a tetto e tutte le predisposizioni per poter utilizzare le nuove antenne satellitari portatili. In relazione a queste ultime, abbiamo avuto modo di testare in prima persona l’ActivSat 65, un’antenna portatile a puntamento automatico da posizionare all’esterno del veicolo sull’apposito treppiede.

Una soluzione che permette di poter parcheggiare la propria caravan o il proprio camper sotto l’ombra degli alberi senza dover per forza rinunciare alla ricezione satellitare, grazie alla presenza di un cavo lungo 15 metri da collegare all’apposita presa esterna presente sulla fiancata del veicolo. Quest’ultima, in particolare, sul veicolo provato includeva una doppia entrata per poter supportare anche le versioni Twin, le classiche prese a 12 V e TV e uno specifico connettore che consente di collegare una televisione esterna all’impianto.

L’installazione dell’antenna è rapida e semplice: è sufficiente aprire il treppiede, montare sulla cima il gruppo motore, inserire il disco della parabola e collegare il cavo. Il puntamento automatico del satellite può essere comandato in due differenti modi: sia tramite l’unità di comando installata all’interno del mezzo, sia via Bluetooth, utilizzando un’apposita App dal proprio dispositivo mobile. L’applicazione, nello specifico, include la funzione di bussola per orientare al meglio la parabola verso il sud, fornisce informazioni sull’orientamento dello skew per capire se c’è la necessità di ruotare l’LNB di alcuni gradi per avere una migliore ricezione, permette la scelta del satellite e di attivare o disattivare la quick search, la modalità di ricerca del satellite.

Due sono infatti le modalità di ricerca utilizzabili: quella rapida, su soli 120° con relativo risparmio di energia, oppure quella classica totale su 360°. L’unità interna è dotata di 16 satelliti memorizzati, display grafico OLED blu ad alta definizione, Bluetooth integrato (per il controllo dell’antenna e l’aggiornamento diretto del software) e un interessante sistema di antifurto acustico molto intenso (91 Db) con interruttore ON-OFF, che suona nel caso in cui qualcuno tagli o scolleghi il cavo dell’antenna. Un’ulteriore sicurezza contro i possibili furti è data dal fatto che l’antenna esterna è strettamente collegata all’unità di comando installata all’interno del veicolo tramite il numero dei serie, registrato a sua volta in un database di Teleco; non sarà infatti possibile ordinare una nuova unità di comando come ricambio senza fornire il numero di serie e il nominativo.
Tre sono le versioni di antenne portatili disponibili, per un totale di cinque modelli: due parabole in acrilico trasparente a ridotto impatto visivo con diametro da 65 cm (ActivSat 65 e ActivSat 65T Twin), oppure da 85 cm (ActivSat 85 e ActiveSat 85T Twin) e un’antenna piatta quadrata da 53x53 cm (ActivSat 53SQ).

Per poter provare al meglio le funzionalità della nuova ActivSat 65, abbiamo ricreato una situazione tipica che è possibile trovare in molte strutture dedicate alla sosta dei veicoli ricreazionali, parcheggiando il camper in un prato a ridosso di alberi particolarmente alti. La classica antenna satellitare automatica montata a tetto, una volta accesa, non è stata in grado di collegarsi con alcun satellite, richiudendosi dopo alcuni giri a vuoto.

Collegando invece l’ActivSat al mezzo tramite l’apposita presa esterna e sfruttando la lunghezza del cavo fornito in dotazione, siamo riusciti a ottenere una ricezione ottimale, posizionandola facilmente a una decina di metri dal veicolo. Dalla veranda o comodamente seduti all’interno del camper è stato possibile comandare via Bluetooth il puntamento automatico del satellite direttamente dallo smartphone, grazie all’intuitiva App dedicata. Da segnalare, poi, anche l’ingombro abbastanza ridotto di questa antenna portatile una volta riposta all’interno delle apposite sacche – una dedicata a contenere la padella e l’altra il treppiedi con relativo motore, fornite in opzione – così da poter essere riposta facilmente in diversi tipi di gavoni esterni del veicolo ricreazionale. Praticamente nullo anche l’ingombro dell’unita di comando interna che, sul veicolo da noi provato, era installata all’interno dell’armadio guardaroba.

Il terreno migliore per poter testare le due antenne satellitari montate sul tetto del veicolo, è stato invece il centro cittadino, quello di Lugo di Romagna, luogo dove ha sede l’azienda.

La prima è stata la FlatSat Elegance 2 Smart 65, la più facile e intuitiva: semplicemente schiacciando il bottone d’accensione del televisore si avvia l’antenna, mentre l’unità di comando DVB-S2 penserà a ricercare automaticamente il satellite giusto e puntare correttamente l’antenna in base al canale prescelto; se un cambio di canale dovesse comportare anche un cambio di satellite, l’antenna lo punterà sempre in maniera automatica.

Quando, invece, si spegne la televisione, l’antenna si abbassa automaticamente e si arresta anche il sistema. La FlatSat Elegance 2 Smart 65 viene fornita assieme a un televisore HD da 20” (TEV20D) con ricevitori satellitare DVB-S2 e terrestre DVB-T2 HEVC integrati e alimentazione a 12 V o 230 V. E’ dotata di lettore DVD e porta USB con funzione PVR per registrare e riprodurre contenuti audio e video. La FlatSat Elegance 2 Smart può essere richiesta con padella con diametro pari a 65 cm oppure 85 cm.

Diverso, invece, il funzionamento della MotoSat Digimatic 65, un’antenna satellitare motorizzata semiautomatica dotata di un apposito motore elettrico a 12 V che, tramite apposito pulsante, permette di alzare o richiudere l’antenna agevolmente. Nella sua manopola, è inoltre incorporato un display che consente di visualizzare l’inclinazione della parabola oltre a incorporare un microprocessore in grado di memorizzare la sua ultima inclinazione effettuata.

In particolare, la MotoSat Digimatic è dotata di un puntatore digitale che aiuta notevolmente l’utilizzatore nell’operazione di puntamento manuale del satellite. La difficoltà principale è legata al fatto che i segnali digitali vengono visualizzati sullo schermo della televisione con un certo ritardo, costringendo così a effettuare il puntamento con movimenti molto lenti e progressivi, per non rischiare di passare oltre il satellite. A tal proposito la MotoSat Digimatic è dotata di un misuratore di elevazione elettronico e di un puntatore di precisione, il DSF90E/HD, sul cui display è possibile visionare il valore reale assoluto dell’inclinazione della parabola e la potenza del segnale, così da ottenere una ricezione ottimale.

All’interno del veicolo da noi provato, la MotoSat Digimatic 65 è stata installata nella parte posteriore del mezzo, ai piedi del letto gemello destro, utilizzando il relativo palo di lunghezza maggiore (52 cm) con alla base il motore elettrico, mentre il puntatore di precisione è stato fissato all’interno del vicino armadio guardaroba.

Questo sistema, nel complesso, si è rivelato facile e intuitivo nell’utilizzo oltre a rappresentare un’interessante e pratica alternativa alle più prestigiose antenne satellitari dal funzionamento completamente automatico. Anche la MotoSat Digimatic può essere richiesta con padella con diametro pari a 65 cm oppure 85 cm.

Per quanto riguarda i prezzi al pubblico delle antenne satellitari provate, l’ActivSat 65 costa € 958,00 + iva, la FlatSat Elegance 2 Smart 65 costa € 1.926,00 + iva (incluso il televisore LED da 20” TEV20D) e la MotoSat Digimatic 65 costa € 763,00 + iva, mentre le due borse destinate allo stivaggio dell’ActivSat 65 costano € 34,00 + iva.

Riferimenti e contatti del costruttore

Teleco SpA
Via E. Majorana, 49- 48022 Lugo (RA) Italia
Tel. +39 (0545) 25037 - Fax +39 (0545) 32064 - info@telecogroup.com
www.telecogroup.com

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.