Per la casa toscana la nuova stagione vede l’esordio di una gamma di ingresso completamente nuova, la completa rivisitazione dei van Livingstone e l’inserimento di una variante più accessoriata ed esclusiva che va ad aggiungersi alle serie Zefiro

Il 2019 di Roller Team si concentra soprattutto sulla prima fascia di mercato: dopo aver rinnovato completamente, nelle scorse stagioni, le serie Zefiro e Granduca, è ora, infatti, la volta di una completa ridefinizione della propria gamma di primo accesso. Si chiama Kronos, va a rimpiazzare la vecchia serie Auto Roller ,ed è la nuova proposta alla base del catalogo della casa toscana.

Una rivoluzione globale che parte già dalle caratteristiche strutturali, con la possibilità di scelta, ora, per tutti i modelli, tra la meccanica di base Ford Transit e quella del Fiat Ducato, e una larghezza della scocca che passa da 231 e 235 cm: 4 cm in più che si riflettono in modo incisivo nei riguardi dell’abitabilità interna, in special modo per quanto riguarda la fruibilità della zona cucina.

Anche in questa gamma sono riportati in toto, poi, i concetti costruttivi del resto della produzione Roller Team, con scocca ExPs Evo priva di legno e mobilio con con concetto “respira” finalizzato all’ottimizzazione della circolazione d’aria e, di conseguenza, dell’ottimale climatizzazione invernale.

Nuovo anche l’arredo interno, a partire dal pavimento di elegante stile nautico, per proseguire con l’inedito mobilio dall’essenza chiara con inserti beige e ante bombate. Rivisto anche il concetto di illuminazione, con strisce led a soffitto e rinnovati, in particolare, i piani di tavolo e cucina, ora in laminato. Proprio la cucina vede l’adozione di nuovi cassetti e cestoni più capienti, e di un raffinato rivestimento a parete che circonda la finestra.

I letti fissi, infine, beneficiano di una testata in ecopelle e tessuto. Importanti, poi, le dotazioni di serie, che prevedono climatizzatore, doppio airbag, cruise control, porta finestrata con zanzariera scorrevole, open sky sui profilati e, per quanto riguarda la meccanica Ford Transit, anche ESP e radio Bluethooth con comandi al volante.

La nuova gamma Kronos si presenta anche ricca di nuove varianti: tra i mansardati, si segnala il modello 279, che si distingue per la presenza di due letti matrimoniali sovrapposti in coda con gavone a volume variabile. Il tutto in una lunghezza contenuta entro i sette metri: una disposizione, questa, che in verità non è inedita per Roller Team, avendo già fatto il suo esordio nel catalogo Roller Team al recente salone Turismo e Outdoor di Parma con il modello Auto Roller 295 M Special Edition.

Novità importante ed esclusiva, invece, e tendenzialmente rivolta in primis all’utenza sportiva, è l’poi l’inedito Kronos 290, come il resto della gamma disponibile sia su Ford Transit sia su Fiat Ducato, e caratterizzato per un garage posteriore di grandi dimensioni. Adatto anche al trasporto di moto da cross, Kart o Quad, questo vana ha una portata di 350 kg, è profondo ben 193 cm e ha un’altezza utile interna, grazie al letto sovrapposto con tecnologia Flex Space, che può arrivare fino a oltre 1 metro e 80. La sua dotazione prevede l’attacco per doccetta e la presa elettrica 220/12 V, mentre il suo allestimento comprende anche due armadietti per gli indumenti sportivi, di cui uno asportabile. Completano le dotazioni il fondo dotato di pavimento in linoleum asportabile e l’utile griglia di scolo liquidi. L’allestimento interno si completa con toilette dotata di doccia separata, cucina a “L” con frigo a colonna e soggiorno con semidinette a “L” e sedile laterale.

Per quanto riguarda i semintegrali, tutti dotati di letto basculante ad azionamento elettrico, le novità sono rappresentate da tre modelli con dinette a divani affiancati (cosiddetta “face to face”: una tendenza che sembra dominare per la prossima stagione) denominati 261 TL e 287 TL, oltre al 263 TL con letto centrale e toilette in locali indipendenti in meno di sette metri e al 267 TL, con dinette “face to face”: da sottolineare, però, che i layout che caratterizzano questi ultimi due modelli - al pari del mansardato 279 - avevano già fatto la loro apparizione con il nome Auto Roller nella collezione primaverile presentata al Salone di Parma di febbraio. Mutuate invece senza modifiche dalla precedente serie, invece, le piante dei modelli 265TL, 284 TL, 285 TL e 295 TL.

Infine, una notazione sui prezzi, che per la nuova gamma Kronos partiranno da meno di 48.000 euro, con una differenza di circa 1.500 euro in più per l’adozione della meccanica Fiat Ducato rispetto a quella del Ford Transit.

Confermatissimi senza modifiche i profilati e mansardati Granduca e i motorhome Integral, La gamma Zefiro vede alcune modifiche di dettaglio, come l’adozione di un nuovo pavimento e l’allargamento dei blocchi cucina, e registra l’introduzione di un nuovo modello, il profilato 298 TL, con letto trasversale su garage e maxi living su una lunghezza di 7,45 metri.

In particolare, però, si inserisce una nuova variante denominata “Advance” e dedicata ai modelli 265 TL, 284 TL, 294 TL, 295 TL che si va a differenziare dalla gamma “base” non solo per le dotazioni ma anche per il nuovo design interno, caratterizzato dalle pareti nello stesso colore del mobilio, inedite tappezzerie in ecopelle con logo, rivestimenti in ecopelle della base dinette, pannello retroilluminato in cucina e ante di pensili e cassetti in colore beige. Le dotazioni di serie prevedono, poi, i cerchi in lega da 16”, gli oscuranti plissettati per la cabina, la porta cellula con due punti di chiusura, il riscaldamento Truma in versione digitale CP Plus, il serbatoio di recupero e le tubazioni esterne riscaldate e la radio con navigatore.

Rivoluzionata, infine, la gamma di van Livingstone, confermati nelle varianti con l’eccezione del Livingstone 3, ma ora con un arredo interno completamente rinnovato nel design e nelle colorazioni. In particolare, da segnalare la finestra dinette maggiorata, ora con larghezza di 90 mm, racchiusa internamente da un elegante pannello imbottito con scuro plissettato, il tavolo con spessore maggiorato, una botola di stivaggio a pavimento, la presa USB, la cucina con profili stondati e cassettoni ad apertura totale e il pensile con profilo a led.

Questo allestimento, base unica per tutti modelli, ha però la possibilità di essere fornito nella variante “Advance”, che prevede, tra l’altro, il piano cucina in pietra acrilica con coprilavello asportabile a formare un piano di lavoro aggiuntivo, vano chiuso sopra la cabina guida, ante pensili in laminato lucido, bordo metacrilato sulla parte esterna del pensile cucina e un particolare tavolo multifunzione a libro capace, in viaggio, di ripiegarsi in senso longitudinale per offrire maggior spazio ai passeggeri. Per quanto riguarda le dotazioni comuni, da segnalare, poi, l’adozione del complesso Truma Combi nella sua versione a gasolio.

Fotogallery

 

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.