Un concept divenuto realtà: per la stagione 2019 Le Voyageur adotta di serie sulla gamma di liner Signature l'innovativo Smart-Vision System, che elimina i classici specchietti retrovisori esterni a favore di telecamere HD e monitor interni. Confermata la conosciuta gamma Classic, allestita su base Fiat Ducato con telaio AL-KO.

“L’exception est la règle”, questo è il claim che viene elegantemente cucito nel rivestimento del cruscotto della cabina dei prestigiosi liner Signature. Parole che vengono prese alla lettera dalla francese Le Voyageur, brand fiore all’occhiello del Gruppo Pilote, che da sempre si contraddistingue per le sue caratteristiche costruttive e le sue rifiniture di alto livello.

Ma il prestigioso brand francese affronta la stagione 2019 con una grande rivoluzione, presentata come concept all’ultimo salone di Stoccarda: lo Smart-Vision System, una soluzione innovativa che porta con se numerosi vantaggi durante la guida in fatto di sicurezza, comfort ed economia. Si tratta di un sistema che va a rimpiazzare completamente i classici specchi retrovisori con quattro telecamere ad alta definizione di derivazione automotive – due per lato – abbinate a due schermi posizionati all’interno della cabina di guida, ai lati dei montanti.

Innanzitutto, lo Smart-Vision System elemina completamente gli angoli ciechi, riducendo notevolmente il rischio di collisioni laterali e facilitando le operazioni di manovra, oltre a regalare una vista laterale grandangolare piuttosto ampia. Inoltre, garantisce una visione implementata e rinforzata sia di giorno sia durante la notte, oltre che in caso di condizioni di luce più critiche come il bagliore del sole o dei fari, di nebbia, di pioggia e di condizioni atmosferiche avverse, grazie all’eliminazione dei riflessi. Infine, annulla completamente il problema delle vibrazioni dello specchio in caso di strade sconnesse, riduce l’ingombro in larghezza e il conseguente rischio di rompere gli specchietti, e migliora l’aerodinamica del veicolo, abbattendo il consumo di carburante con stime fino al 5%. Il sistema include anche la funzione sorveglianza del perimetro del veicolo durante la sosta. Un progetto divenuto realtà, per il 2019 lo Smart-Vision System equipaggerà di serie tutti i veicoli della prestigiosa gamma Signature, andando a completare la tecnologia di bordo già di alto livello.

Per quanto concerne l’impiantistica, infatti, si segnala la presenza del nuovo sistema di by-pass di alcune funzioni del mezzo in caso di guasti o malfunzionamenti che garantisce l’utilizzo degli impianti principali, la presenza del caricabatterie a induzione per la ricarica degli smartphone, l’adozione del riscaldamento a convettori Alde e la possibilità di poter richiedere, in opzione, la prestigiosa batteria al litio, in grado di aumentare notevolmente l’autonomia energetica del veicolo. La gamma si compone sempre di quattro modelli suddivisi in due differenti lunghezze: 805 cm per i più corti 8.0 CF e 8.0 GJF e 860 cm per i generosi 8.5 CF e 8.5 GJF.

Quest’ultimo, in particolare, fa la sua prima apparizione dopo le presentazioni al grande pubblico delle due varianti con letto posteriore centrale nautico. Allestito su base Iveco Daily da 56 q.li, l’8.5 GJF sviluppa il layout dei comodi letti gemelli posteriori posizionati sopra un maxi gavone garage, offrendo due camere da letto distinte, situate agli estremi dell’abitacolo, grazie alla presenza del classico matrimoniale basculante discendente in cabina.

Per poter ospitare al meglio il suo equipaggio, la camera da letto posteriore, sviluppata in ambiente raffinato e accogliente, è separabile mediante due porte scorrevoli mentre, ad anticiparla, troviamo la grande toilette passante. Quest’ultima si compone di un locale toilette posizionato sulla fiancata destra e dal lavandino affiancato da un box doccia d’ispirazione domestica sul lato opposto. Grazie alla doppia possibilità di battuta della porta del bagno, è possibile creare una vera e propria anticamera, utile anche come spogliatoio.

Nella zona anteriore sono collocati il blocco cucina dallo sviluppo lineare, dove trovano posto un fornello a due fuochi casalinghi e un lavello rettangolare in acciaio , sulla cui copertura è collocato un utile scolapiatti, e numerosi cassettoni e vani dedicati allo stivaggio, il maxi frigorifero a colonna incorporato nel mobile a lato dell’ingresso e l’ampio living.

Quest’ultimo, in particolare, adotta la soluzione sempre più in voga della dinette face to face, composta da due divanetti contrapposti e tavolo centrale, integrata poi con la cabina di guida grazie alle poltrone girevoli.

Riconfermata anche la conosciuta gamma allestita su base Fiat Ducato abbinato al prestigioso telaio AL-KO con doppio pavimento passante che, per la nuova stagione, viene identificata con il nome di Classic. Composta da 14 modelli con lunghezze comprese tra i 699 cm e gli 855 cm, offre layout pensati principalmente per la coppia esigente in cerca di spazio e comfort abitativo, senza però escludere la possibilità d’utilizzo anche da parte di una famiglia composta da 3/4 persone. Già da qualche anno, Le Voyageur ha introdotto su questa serie la sempre più ricercata dinette face to face completandola, la scorsa stagione, con gli intermedi Classic 7.5 CF e HF, due veicoli lunghi 755 cm, con portata a pieno carico pari a 45 q.li.

Quest’ultimo, in particolare, offre il layout dei letti gemelli in coda su garage, con la possibilità di creare due ambienti completamente indipendenti grazie a un sistema di porte scorrevoli.

Non mancano chiaramente proposte entro i limiti della patente B, come il modello Classic 7.2 CF.

Un motorhome lungo 725 cm che propone una piccola suite posteriore composta da un letto nautico a penisola e bagno passante, formato da un locale wc isolato sulla fiancata destra e un box doccia completamente indipendente sul lato opposto. Anteriormente ecco la già citata dinette face to face integrata con la cabina di guida grazie ai sedili girevoli, affiancata da un ampio blocco cucina dallo sviluppo lineare e dotato di frigorifero a colonna.

Infine, interessante è la possibilità di richiedere tutti i motorhome senza il letto basculante anteriore, al cui posto vengono installati alcuni pensili che vanno ad aumentare le possibilità di stivaggio interne, e, in opzione su tutta la gamma Classic, il prestigioso riscaldamento a convettori Alde.

Fotogallery

 

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.