Il 2019 di Challenger è nel segno del Graphite, la serie speciale contraddistinta da pareti di colore grigio e una dotazione di serie davvero completa: cinque modelli allestiti su base Ford Transit nella motorizzazione da 170 CV abbinata al cambio automatico. New entry anche nelle rivoluzionate gamme Genesis e Mageo, mentre la gamma di furgonati Vany si presenta con interni completamente rinnovati.

Gamme complete e variegate, attente alle esigenze del mercato e al corretto rapporto tra prezzo e qualità, senza rinunciare, come tradizione del marchio, al proprio spirito innovativo: questa è la filosofia che Challenger continua a seguire. Dopo l’introduzione, nelle ultime stagioni, di alcuni modelli che escono dai classici schemi e di soluzioni che hanno come obiettivo quello di differenziarsi dal resto del mercato, per la nuova stagione la casa transalpina si concentra sul riordino delle proprie gamme, senza però lasciarsi scappare l’occasione di introdurre qualche veicolo inedito. In particolare, il 2019 di Challenger è nel segno del Graphite: è così infatti che si chiama la serie speciale con la quale la factory francese si affaccia al nuovo anno.

Una gamma di cinque modelli con lunghezze di 699 e 719 cm, allestiti sulla base del Ford Transit, dotati di un equipaggiamento di serie particolarmente ricco e, come da tradizione del nome che portano, subito riconoscibili dalla particolare colorazione esterna grigia delle pareti. Oltre al già conosciuto Pack Vip, che include importanti dotazioni legate alla meccanica – tra cui il climatizzatore cabina, il doppio Airbag e il Cruise Control – i nuovi Graphite Edition vengono proposti di serie con la più performante motorizzazione da 2 litri e 170cv, abbinata al nuovo cambio automatico a 6 rapporti. A tutto questo si aggiungono i sensori pioggia e luce, per il funzionamento automatico dei tergicristalli e dei fari, lo sbrinatore per il parabrezza, la porta cellula De Luxe con finestra, zanzariera scorrevole e chiusura centralizzata e l’utile telecamera per la retromarcia con monitor dedicato.

Tra questi, i modelli di dimensione maggiore rappresentano due delle novità di casa Challenger. Il Graphite 358 propone il matrimoniale centrale nautico in coda, regolabile in altezza in funzione della necessità di carico del sottostante garage. La toilette è di tipo passante, collocata centralmente, e vede la presenza della classica doccia indipendente; l’accesso ai due locali avviene direttamente dal corridoio, dando così la possibilità di poter chiudere la camera posteriore, mediante una porta scorrevole, lasciando liberamente fruibile il bagno a tutto l’equipaggio. Ad affiancarlo, sulla parete sinistra, si trova il blocco cucina a sviluppo lineare dotato di frigorifero a colonna, mentre, la zona anteriore, è occupata dal living, composto da una semidinette a “L” integrata con la cabina di guida e da un divanetto laterale trasformabile, all’occorrenza, nel quinto posto previsto per il viaggio. A sovrastarlo, ecco il classico matrimoniale basculante a movimentazione elettrica, disponibile in opzione, che porta così a quattro i posti letto sempre pronti per la notte.

Il Graphite 347 GA, invece, offre una personale rivisitazione del layout con letti gemelli in coda posizionati sopra al gavone garage. Il living anteriore vede l’adozione dell’ormai sempre più diffusa dinette face to face, formata da due divani contrapposti con tavolo centrale e integrata alla cabina di giuda grazie ai sedili girevoli. Ad affiancarlo, il nuovo frigorifero a compressore marchiato Dometic da 146 litri di capacità, che si sviluppa in profondità, così da non soffocare ulteriormente la zona giorno. Centralmente trovano invece posto i servizi, composti da un blocco cucina dallo sviluppo lineare e dal nuovo locale bagno, accessibile mediante due porte in metacrilato opaco, al cui interno trovano posto in un ambiente unico wc, lavabo e box doccia trasformabile.

Riconfermate invece, sotto la nuova veste, i tre layout da 699 cm  conosciuti durante la scorsa stagione con il nome di Special Edition. Parliamo del più particolare Graphite 260, che coniuga assieme un notevole spazio abitativo, una vera e propria sala da bagno in coda e un utile gavone garage, a un’ampia dinette face to face integrata con la cabina di guida, che permette a sua volta al letto basculante di non coprire la porta d’ingresso quando viene utilizzato.

Letti gemelli su garage e living formato dalla classica semidinette a “L” coadiuvata dal piccolo divanetto laterale, invece, per il Graphite 287 GA, che per il 2019 adotta il nuovo locale bagno chiuso da una doppia porta in metacrilato opaco.

Infine, il Graphite 288 offre il letto nautico a penisola regolabile in altezza, posizionato sul classico gavone garage. L’allestimento si completa con la presenza di un bagno passante completo di box doccia indipendente, di una cucina centrale dotata di frigorifero a colonna e, anteriormente, di una semidinette a “L” con divanetto laterale integrata con la cabina di guida.

Per il 2019 Challenger semplifica inoltre l’offerta delle serie Genesis e Mageo, con piantine esclusivamente dedicate all’una o all’altra gamma, essenze dell’arredo specifiche e mantenendo la possibilità di scelta della meccanica di base – Fiat Ducato o Ford Transit – solo nei più rifiniti Mageo.
In particolare, la prima assiste all’ottimizzazione del Genesis 274, presentato durante la scorsa primavera sotto il nome Quartz; lungo solo 639 cm, esce completamente dai classici schemi, offrendo due letti singoli basculanti a castello che discendono sopra il living anteriore e un secondo matrimoniale basculante che sovrasta la zona di coda. Questa, in particolare, ospita anche una seconda piccola dinette trasversale pensata per i più piccoli, circondata poi da numerosi vani dedicati allo stivaggio. Per il 2019, il Genesis 274 adotta la movimentazione elettrica della gamba del tavolo anteriore – così da facilitare le operazioni di preparazione dei letti per la notte – e il nuovo frigorifero a compressore da 146 litri sviluppato in profondità e inserito alla base del blocco cucina.

La gamma Mageo, invece, si arricchisce di quattro nuovi modelli e un ulteriore pacchetto opzionale denominato “Premium” che, in aggiunta al già conosciuto “Pack Vip”, può aumentare considerevolmente le dotazioni del veicolo, oltre ad arricchire sia gli interni sia gli esterni con elementi particolari. Parliamo, per esempio, dello spoiler superiore della parete di coda più fasciante con l’occhio della retrocamera integrato, i fari posteriori a LED, la porta cellula De Luxe con chiusura a due punti, finestra, zanzariera scorrevole e pattumiera integrata, illuminazione interna d’ambiente, materassi dei letti fissi di qualità superiore, rubinetteria di design e molti altri dettagli. A Ciò si aggiunge un equipaggiamento che comprende la chiusura centralizzata per la porta cellula, la telecamera per la retromarcia con monitor dedicato, gli oscuranti plissettati per i vetri della cabina, l’oblò con ventilatore, il supporto per la televisione, la presa esterna per il gas e la comoda doccetta esterna.
New entry per il Mageo 308, un profilato lungo 706 cm che sviluppa il layout del matrimoniale centrale nautico posteriore su garage, abbinato alla nuova dinette face to face integrata con la cabina di guida; centralmente, invece, sono collocati i servizi, composti da una cucina a “L” rivolta verso il living per aumentare lo spazio in ingresso, dotata di frigorifero a colonna, e un bagno passante integrato con la camera da letto, con box doccia completamente indipendente.

Con una simile disposizione interna, ma proposta su 749 cm di lunghezza, arriva il nuovo Mageo 348 che, oltre a regalare un living sempre face to face, ma di maggiori dimensioni, prevede una vera e propria anticamera, grazie alla doppia possibilità di battuta della porta del locale bagno e alla porta scorrevole che separa la camera da letto. Una soluzione, questa, che consente un comodo accesso alla toilette a tutto l’equipaggio, in qualunque situazione.

Completano poi le novità della gamma Mageo, i nuovi 347 GA e 358 che riprendono i layout dei corrispondenti modelli della serie Graphite, proponendoli con un allestimento più ricco e rifinito.

Per quanto riguarda i furgonati, viene confermata l’intera gamma di furgonati Vany, sempre allestita su base Fiat Ducato con lunghezze di 541, 599 e 636 cm. Completamente rinnovati sono però gli interni, mentre due sono gli allestimenti tra cui scegliere. Quello base è caratterizzato da un mobilio dall’essenza chiara abbinato ad antine bianche, che segue forme classiche e piuttosto lineari.

Per il 2019 viene però data la possibilità di poter donare un tocco d’eleganza e di desing al veicolo, optando per l’allestimento “Elegance”. Una variante che porta con se elementi distintivi volti ad arricchire l’arredo interno come un particolare tavolo multifunzione a libro capace, in viaggio, di ripiegarsi in senso longitudinale per offrire maggior spazio ai passeggeri posteriori, un caratteristico piano del blocco cucina realizzato in materiale minerale e molti altri dettagli. Un pacchetto completo che incorpora anche importanti dotazioni riguardanti la meccanica, come il climatizzatore in cabina, il Cruise Control, l’Airbag passeggero e gli specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili e ulteriori equipaggiamenti come gli oscuranti plissettati per i vetri della cabina, la zanzariera scorrevole sul portellone, la luce esterna e l’utile gradino estraibile elettricamente.

Infine, due nuovi veicoli entrano a far parte della gamma di motorhome Sirius, che debutteranno al pubblico durante i saloni di fine estate: si chiamano Sirius 2077, che offre i comodi letti gemelli su garage abbinati a un bagno passante e a un living face to face in 699 cm di lunghezza, e Sirius 3048, che sviluppa in 749 cm il layout del letto nautico a penisola su garage, bagno passante accessibile dal corridoio e ampio living anteriore sempre face to face.

Fotogallery

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.