Per la stagione 2019 Caravelair decide di lanciare una sfida al mercato delle caravan usate lanciando la semplice e competitiva gamma Alba, composta da quattro modelli pensati sia per la coppia sia per la famiglia. New entry anche nelle gamme Antares e Artica, che si arricchiscono anche di nuovi particolari stilistici.

Con le sue conosciute cinque gamme di caravan adatte a ogni esigenza, Caravelair presidia il mercato italiano con prodotti che, da sempre, hanno come linea guida il miglior rapporto tra prezzo e qualità. Forte di questa sua missione, per la stagione 2019 la factory transalpina vuole lanciare una sfida al mercato dell’usato presentando le nuove Alba. Una serie composta da quattro modelli, pensati sia per la coppia sia per la famiglia, che rappresenterà la nuova e competitiva base della sua offerta. Sono caravan semplici, con una dotazione minimale, ideali per l’utilizzo estivo, ma accomunate al resto della produzione dall’adozione prestigiosa scocca IRP, che utilizza lo styrofoam come isolante e listelli in materiale composito. Nulla vieta, poi, di poter accedere alla lista degli optional per conformarle seguendo le proprie esigenze d’utilizzo e richiedendo, per esempio, la stufa, piuttosto che lo stabilizzatore AKS 3400, gli ammortizzatori o un gavone esterno per il carico delle attrezzature. Debuttano in anteprima i due modelli che offrono un layout composto da letti a castello: la Alba 426 che, nella lunghezza piuttosto contenuta di 620 cm compreso il timone, offre ben sei posti letto distribuiti tra un matrimoniale trasversale anteriore, due letti a castello trasversali in coda e la dinette trasformabile.

Stesso numero di posti letto, ma distribuiti su 670 cm di lunghezza compreso il timone, caratterizzano anche la Alba 496; cambia l’orientamento delle cuccette, qui longitudinale, l’ingresso portato nella zona anteriore e l’adozione di un bagno di maggiori dimensioni.

La gamma si completa poi con due modelli più piccoli pensati per l’utilizzo di coppia, prevedendo entrambi un letto matrimoniale fisso anteriore e una dinette trasformabile: si chiamano Alba 340 e Alba 390.
Novità anche nella gamma Antares, sempre disponibile nella versione standard o nella più ricca variante Style, che per il 2019 viene impreziosita da un nuovo e avvolgente paraurti posteriore e adotta un nuovo stile degli arredi interni denominato “Salinas”. Inoltre, la gamma si amplia con l’introduzione di tre nuovi modelli. Tra questi la piccola Antares 386 che, in 550 cm di lunghezza compreso il timone, offre due letti a castello trasversali in coda, servizi centrali e una dinette anteriore trasformabile in un matrimoniale.

Ad affiancarla, viene presentata in anteprima anche la Antares 395, pensata per un equipaggio di coppia in cerca di una caravan piuttosto compatta e dinamica (lunghezza pari a 570 cm compreso il timone) che offra allo stesso tempo comfort e spazio di movimento a bordo. Ecco quindi una zona d’ingresso posta in coda sulla quale si apre direttamente la zona giorno, formata da un blocco cucina lineare e dalla classica dinette; posteriormente trovano invece posto un comodo letto alla francese, affiancato dal locale toilette con lavabo a ribalta.

Miglioramenti hanno interessato anche la più rifinita serie Artica, dotata anch’essa di un nuovo e fasciante paraurti posteriore e di inedite serigrafie esterne. Per il 2019 gli interni vengono proposti nell’essenza “Malaga” mentre la gamma aumenta grazie a tre nuovi modelli, di cui due pensati per gli equipaggi numerosi. La prima è la Artica 496, una caravan lunga 695 cm compreso il timone, in grado di ospitare sei persone per la notte distribuite in due letti matrimoniali – uno fisso anteriore e uno ricavabile dalla trasformazione della dinette – e in due letti a castello posteriori longitudinali. La fiancata destra è invece completamente dedicata ai servizi: qui trovano posto il blocco cucina lineare e il locale bagno dotato di box doccia separato al suo interno, mentre sono ben due gli armadi guardaroba sviluppati in altezza a disposizione dell’equipaggio.

La seconda si chiama Artica 516 che, nella medesima lunghezza, offre un letto matrimoniale alla francese affiancato dal locale toilette – dove trovano posto il wc e la doccia – con lavabo esterno. La parte posteriore è occupata dei letti a castello trasversali mentre, al centro, sono collocati la dinette trasformabile e il blocco cucina.

Fotogallery

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.