La casa toscana rinnova in modo significativo la propria gamma di profilati, ampliando anche l’offerta con due nuovi modelli

Protagonista indiscussa per la nuova stagione GiottiLine è senza dubbio la gamma di profilati Therry, per la quale si può parlare di una vera e propria profonda rivisitazione globale. Questo già a partire dalla meccanica di base che ora vede, per il mercato italiano, l’adozione di serie del Fiat Ducato con telaio CCS e motorizzazioni 2,3 litri da 130, 148 e 177 CV , con quella usuale del Citroën Jumper (motori BlueHdi 2 litri da 130 e 163 CV) disponibile comunque a richiesta, mentre per quanto riguarda la struttura della scocca è da segnalare il nuovo pavimento realizzato in Fibroplast, un materiale che vanta ottimali coefficienti in fatto di peso, isolamento e conducibilità termica.

All’esterno, la modifica più appariscente e importante è senza dubbio l’inedito specchio di coda, dal design molto moderno e fornito di nuovi gruppi ottici a led. Nuova anche la grafica e, in particolare, il cupolino in vetroresina, dotato di oblò Skylight da 100x60 cm e in grado anche di fornire un incremento di 5 cm nell’altezza utile della zona anteriore.

L’arredo vede parecchie novità: su tutte, le nuove e raffinate serrature di apertura a pressione dei pensili, l’adozione di illuminazione led di cortesia e diffusa a soffitto e i pensili del letto basculante di nuovo disegno. Nella cucina, sono introdotti cassetti a chiusura assistita dotati di chiusura centralizzata, oltre a un nuovo miscelatore e un gruppo cottura a tre fuochi dotato di copertura in cristallo parzializzabile.

Completamente rinnovati i locali toilette, sia nella disposizione sia nella componentistica, dove spicca il nuovo lavandino e, per quanto riguarda i box doccia, il piatto con doppia piletta di scarico e la nuova colonna attrezzata.


La struttura del divano in soggiorno è ridisegnata in modo da portare la seduta a essere complanare con la cabina guida, mentre è adottato un tavolo con gamba telescopica.

Nelle zona notte, da segnalare l’adozione di luci led a diffusione a tetto e, in particolare, l’allargamento dei letti centrali - tutti dotati di meccanismo di variazione in altezza del piano servito elettricamente - alla misura di 150 cm, grazie all’adozione di una forma particolare degli armadi laterali. Nell’impiantisca, poi, è adottato un nuovo pannello di controllo utenza “touch-screen” e personalizzato.

Cinque i modelli previsti in gamma, con due inediti assoluti: si tratta del T32 e del T34.
Il Therry T 32 offre, in una lunghezza entro i sette metri, la camera posteriore con letti gemelli, la toilette articolata in locali indipendenti a beneficio del vano lavabo/wc e box doccia, cucina centrale a “L” con frigorifero a colonna e soggiorno con semidinette a “L” e divano laterale.

Il Therry T34 ha la stessa lunghezza esterna (699 cm) e condivide con i T32 tutta la parte anteriore e centrale, ma si caratterizza per la presenza della camera posteriore con letto centrale regolabile in altezza.

Tre le varianti confermate rispetto alla scorsa stagione: il T37 non subisce modifiche di sorta nella configurazione con letti gemelli, toilette in locali indipendenti e lunghezza di 739 cm. Discorso diverso per i modelli T36 e T38, che sono oggetto di profonde rivisitazioni per quanto riguarda il layout interno.
Il Therry T36 mantiene la sua caratteristica di avere il letto posteriore trasversale (regolabile in altezza) su gavone garage, ma acquisisce una nuova configurazione della toilette con ambienti indipendenti, con adozione e di doppi armadi contrapposti e spostamento del frigorifero a fianco dell’ingresso.

Il Therry T38, invece, conferma la zone notte con matrimoniale centrale, ma vede completamente rivista la zona anteriore, con l’adozione della sempre più richiesta dinette a divani contrapposti e tavolo centrale ampliabile a libro: il cosiddetto soggiorno “face-to-face”, vero trend dell’attuale stagione.

Il mansardato Therry 45, infine, riceve, oltre al nuovo specchio di coda, un nuovo layout del soggiorno con dinette a “L” e tavolo centrale con gamba telescopica.

Per quanto riguarda la gamma dei motorhome G-Line, la nuova stagione vede la conferma dell’offerta suddivisa tra i modelli 937, con letti gemelli, e 938 con matrimoniale centrale. Anche per questi, però, sono introdotti alcuni aggiornamenti come l’inedito specchio di coda - identico a quello dei profilai - il lavandino più grande in bagno, i pensili frontali con illuminazione di cortesia e nuove maniglie, nuovo miscelatore in cucina, nuovi piani per cucina e tavoli e pannello di controllo utenze “touch-screen”.

Fotogallery

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.