Le Voyageur rafforza la presenza nella classe premium del mercato lanciando una nuova generazione di liner che vanno a completare la sua nutrita offerta, posizionandosi tra gli innovativi e filanti Signature e i conosciuti Liner marchiati Le Voyageur-RMB 

Un progetto inedito, una nuova e attesa gamma di liner lanciata con la missione di inserirsi tra gli innovativi e più automobilistici Signature e la conosciuta serie nata dall’unione dei marchi Le Voyageur e RMB. Dopo i primi render trapelati durante l’estate, ne viene svelato il primo veicolo in anteprima assoluta al Caravan Salon di Düsseldorf.

Si chiamano sempre Le Voyageur Liner, 8 differenti modelli con lunghezze che spaziano dagli 830 ai 930 cm, allestiti però sulla base dell’Iveco Daily da 75 q.li, che sviluppano layout in grado di offrire diverse soluzioni per quanto concerne la parte posteriore: dal classico matrimoniale trasversale, ai comodi letti gemelli, per arrivare a vere e proprie camere padronali formate dal letto centrale a penisola. In particolare, vengono proposte due varianti dotate di un garage posteriore predisposto per ospitare un’autovettura, una delle quali può inoltre essere dotata, in opzione, di uno slide-out sulla fiancata sinistra per aumentare il comfort e lo spazio nelle zone soggiorno e cucina.

La linea esterna riprende in molte parti il family-feeling della factory francese, dalle grafiche, allo specchio di coda realizzato in vetroresina e caratterizzato da un esteso elemento superiore di colore nero dove sono integrate le luci di posizione e quella del terzo stop. Il tetto presenta ora una forma lineare e rinuncia al rialzo posteriore tipico dei modelli già noti sotto il nome di Le Voyageur-RMB dotati di garage destinato al trasporto di auto, mentre il frontale è stato completamente ridisegnato.

Caratterizzato da un design più moderno e aggressivo e da tratti ed elementi di derivazione automobilistica, offre un ampio parabrezza panoramico con un angolo visivo di 45 gradi mentre, per le manovre, viene fornita l’utile telecamera posteriore.

Non mancano poi le sospensioni autolivellanti VB Air Suspention e la possibilità di richiedere, in opzione, l’Advanced Emergency Braking System (AEBS), un sistema di sicurezza che misura costantemente la distanza dal veicolo che precede, per avere sempre a disposizione lo spazio necessario per un’eventuale frenata di emergenza; se la distanza di sicurezza minima non viene rispettata e il guidatore non reagisce, il sistema fa decelerare automaticamente il mezzo. Di altissimo livello tecnico, come da tradizione di casa Le Voyageur, la scocca, che vede il completo rivestimento esterno del veicolo in vetroresina, in grado di garantire, grazie a un’alta grammatura della fibra di vetro e all’impeccabile lavoro di verniciatura, una perfetta lucentezza e brillantezza delle superfici, vantando, allo stesso tempo, una resistenza ed elasticità agli urti decisamente superiore. Pavimento inferiore, pareti e tetto vantano sono realizzati sfruttando quindi un rivestimento esterno in vetroresina, coibentazione in RTM e rivestimento interno in alluminio liscio, al fine di garantire la massima coibentazione e resistenza nel tempo. Non manca, poi, il doppio pavimento passante, dedicato sia allo stivaggio, sia al contenimento di tutta l’impiantistica di bordo, collocata in posizione protetta e riscaldata. A livello di impiantistica si segnala l’adozione del prestigioso riscaldamento a convettori Alde, la possibilità di richiedere la batteria dedicata ai servizi al litio e una riserva idrica di ben 300 litri.

La nuova gamma fa il suo esordio al grande pubblico con il più generoso Liner 9.3 QD Car. Lungo 930 cm, largo 241 cm e alto 345 cm, si caratterizza per un garage posteriore destinato a ospitare un’automobile, servito da un ampio portellone che occupa buona parte dello specchio di coda. Nella parte superiore è stata ricavata la camera da letto, formata da un maxi matrimoniale centrale a penisola, affiancato da due piccoli armadi guardaroba, alla quale si accede mediante tre comodi gradini ed è completamente separabile dal resto dell’abitacolo grazie a una porta scorrevole.

Ad anticiparla, ecco la grande sala da bagno passante, formata da un locale wc isolato sul lato destro – affiancato da un ampio armadio guardaroba sviluppato in altezza – mentre sul latto opposto trovano posto il comodo mobile lavabo e il box doccia dalle dimensioni domestiche.

Nella parte anteriore si sviluppa il confortevole living formato da una semidinette a “L”, divano laterale e tavolo centrale, integrato perfettamente con la cabina di guida grazie alle poltrone girevoli e regolabili in altezza e all’assenza di dislivelli a pavimento. Alle sue spalle, prende forma il blocco cucina lineare, caratterizzato da ampi spazi destinati allo stivaggio e ai piani di lavoro, fronteggiato dal mobile che ingloba il frigorifero a colonna, il forno e, sul lato esterno, la vetrinetta dedicata ad ospitare i calici e il vano porta televisione.

Fotogallery

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.