Dethleffs si presenta all'edizione 2018 del Caravan Salon con un nuovo studio rivolto al futuro: si chiama e.home Coco, la sua prima caravan dotata di propria forza motrice elettrica. Inoltre, debuttano in anteprima inediti modelli delle gamme Trend e Pulse e l'atteso motorhome biasse Grand Alpa I 7820-2

Il 2019 è un anno ricco di novità ed evoluzioni in casa Dethleffs, alcune delle quali sono state svelate durante i meeting estivi; la factory di Isny sceglie però l’appuntamento del Caravan Salon per far scoprire in anteprima assoluta al grande pubblico molte attese new entry.

Partendo dal gradino d’accesso al mondo Dethleffs, la gamma Trend riceve importanti aggiornamenti e accoglie nuovi layout. Sono stati completamente rivisti gli interni di motorhome e profilati, ora dal design più moderno e piacevole, caratterizzati da antine in essenza grigio/marrone lucido con inserti cromati, abbinate a superfici satinate chiare a contrasto per dare massima profondità ai volumi; a ciò si aggiunge, poi la totale rivisitazione dell'estetica degli integrali.

In particolare, alla kermesse di Düsseldorf fanno la loro prima apparizione due profilati inediti che si posizionano ai lati opposti dell’offerta. Il primo, il Trend T 6557 DBM, è un profilato che offre, in una lunghezza contenuta in 660 cm, una vera e propria camera da letto con matrimoniale centrale nautico contornato da doppio armadio guardaroba e posizionato sopra un capiente gavone.

La toilette multifunzionale, situata lungo la parete sinistra, opta per una parete lavabo ruotabile per liberare lo spazio da dedicare alla doccia separata mentre, il blocco cucina, a sviluppo lineare, è situato sulla destra ed è dotato di colonna con frigo da 142 litri. Anteriormente, invece, spazio al soggiorno, basato sulla classica semidinette integrata con la cabina di guida. Tre sono i posti letto standard offerti, distribuiti tra il matrimoniale posteriore e un letto singolo basculante che discende sopra al living, ma è possibile ospitare una quarta persona per la notte grazie a una particolarissima soluzione opzionale: si tratta di una sorta di brandina da applicare e fissare al di sopra dei sedili cabina.

Ad affiancarlo, il più generoso Trend T 7057 EBL che, seguendo le ultime tendenze del mercato, sceglie per la zona anteriore il nuovo living con dinette trasversale face to face, permettendo così di creare un living capace, in sosta, di accogliere comodamente cinque o sei commensali e, al contempo, di offrire in viaggio quattro comodi posti frontemarcia.

La sensazione di spazio vivibile, davvero notevole, è massimizzata dalla nuova configurazione del blocco cucina, pensato per creare una continuità spaziale verso la zona posteriore in cui si aprono la toilette passante con doccia indipendente e, successivamente, la camera da letto padronale con letti singoli su garage e armadi guardaroba. Il basculante matrimoniale anteriore porta poi a quattro i posti letto disponibili.

Vera e propria novità per la stagione 2019 è rappresentata dall’inedita gamma Pulse, con un’offerta che si articola in quattro profilati disponibili con o senza letto basculante anteriore e sei motorhome. Veicoli che si contraddistinguono per una linea moderna, personale, piacevole e piuttosto aggressiva. Un’immagine esterna forte che prosegue al loro interno grazie all’adozione di un nuovissimo arredo dal design particolarmente contemporaneo: la scelta è ricaduta su legnami a venatura orizzontale, capaci di ampliare la sensazione di spazio, abbinati a elementi satinati a contrasto, giocando su linee tese e su una capillare illuminazione a led, diretta e indiretta, sviluppata su diversi livelli, tra cui quello superiore inserito in uno scenografico controsoffitto di design. A questo, poi, si sommano i nuovi ed esclusivi pensili con apertura scorrevole a libro, pensati per facilitare il loro utilizzo e minimizzare gli ingombri.

Scendendo nel dettaglio, fanno il loro primo esordio al Caravan Salon due nuovi modelli. Partendo dai profilati, viene svelato il Pulse GT T 6811 EB: lungo 699 cm, offre una personale interpretazione del layout formato dai sempre più ricercati letti gemelli posteriori su garage. La zona giorno si compone di una confortevole semidinette a “L” integrata con la cabina di guida e servita da un tavolo centrale, che rinuncia però al divanetto laterale a favore di un terzo armadio guardaroba a sviluppo verticale, che si aggiunge a quelli classici ricavati al di sotto dei letti singoli. Centralmente trovano posto la cucina a “L” dotata di frigorifero a colonna e l’ampio locale toilette, organizzato in un unico ambiente, prevedendo però un box doccia separato al suo interno.

Per quanto concerne i motorhome ecco debuttare il Pulse GT I 7051 EB che, in 740 cm di lunghezza, prevede una camera posteriore formata dai comodi letti gemelli posizionati su gavone garage e anticipati da un bagno passante con box doccia completamente indipendente.

Completano l’allestimento un ampio living anteriore formato da una semidinette a “L” integrata con la cabina di guida e coadiuvata da un piccolo divanetto laterale e il blocco cucina, anch’esso dalla forma a “L”, fronteggiato dalla colonna frigo. La zona giorno e quella notte sono all’occorrenza separabili grazie alla doppia possibilità di battuta della porta del bagno.

Salendo al vertice dell’offerta Dethleffs, viene presentato in anteprima assoluta l’atteso motorhome biasse Grand Alpa I 7820-2 che, seguendo le orme del fortunato fratello mansardato, propone in 854 cm di lunghezza la medesima disposizione interna.

Quindi spazio a un maxi soggiorno in coda a forma di “G”,  posizionato sopra un gavone garage adibito al trasporto di biciclette o altri tipi di attrezzature; pensato per ospitare fino a 8 persone attorno al suo tavolo centrale, è inserito in un’ambiente estremamente curato, che prevede il supporto per un maxi televisore, la vetrinetta adibita allo stivaggio dei calici e un mobile bar. Centralmente trovano posto i servizi, composti dall’ampio un blocco cucina affiancato dalla colonna frigorifero/forno e dalla sala da bagno suddivisa in due ambienti indipendenti: sul lato destro il box doccia dalle dimensioni domestiche mentre, sulla sinistra, il locale toilette.

Ma la particolarità di questo veicolo risiede proprio nella zona anteriore: il classico matrimoniale basculante lascia infatti il posto a due letti gemelli, sempre basculanti, a movimentazione elettrica.

Ma le novità della factory di Isny non finiscono qui. Dopo lo studio denominato e.home dedicato agli autocaravan, presentando lo scorso anno il suo primo mansardato totalmente elettrico, Dethleffs si affaccia ulteriormente al futuro con il suo nuovo concept e.home Coco: la prima caravan dotata di propria forza motrice elettrica.

Un progetto volto a superare i limiti di autonomia dati, nelle lunghe percorrenze, dalle batterie in dotazione alle auto elettriche, in particolare nel caso di traino di rimorchi pesanti come le caravan. La e.home Coco è quindi dotata di un doppio motore elettrico installato nei mozzi e servito da batterie a litio ad alta prestazione, così da trasformare la caravan da classico rimorchio passivo a un vero e proprio rimorchio attivo.

Un particolare dispositivo attiva i due motori della caravan in modo tale da ridurre il suo reale peso di carico, rendendo così trainabili rimorchi particolarmente pesanti anche a piccole utilitarie elettriche. Inoltre, nei tratti di strada in discesa, le batterie si ricaricano attraverso il recupero dell’energia, ma l’autonomia è garantita anche dai pannelli fotovoltaici installati sul tetto. Infine, il Torque Vectoring permette di valutare costantemente le dinamiche del percorso modificando volta per volta la forza motrice delle ruote e riduce al minimo i movimenti di sbandamento, frenando automaticamente la ruota interessata. La forza motrice autonoma della e.home Coco consente poi di manovrarla una volta staccata dalla propria autovettura: attraverso un’apposita App sarà infatti possibile comandare i movimenti e parcheggiare comodamente la caravan.

Fotogallery

Condividi questo articolo!

    Comments are closed.