April 25, 2019

Dethleffs sfrutta il palcoscenico della kermesse tedesca per presentare cinque novità di metà stagione. L’offerta dei semintegrali si arricchisce della nuova gamma Globeline allestita su base Mercedes-Benz Sprinter, mentre la serie Trend dà il benvenuto al nuovo T 6617 EB. Ampliata anche la collezione caravan con l’introduzione della gamma C’Go Up dotata di letto basculante e di un nuovo modello biasse che va a completare la serie Generation Scandinava 

Un 2019 ricco di novità per la factory di Isny, che festeggia il nuovo anno presentando in anteprima assoluta al CMT di Stoccarda ben cinque modelli inediti, dedicati sia all’universo caravan sia ai veicoli motorizzati.

La collezione di casa Dethleffs si arricchisce dalla gamma Globeline, un nome già noto all’interno dell’offerta passata dell’azienda tedesca che, come da tradizione, vuole l’adozione della prestigiosa e moderna base meccanica del Mercedes-Benz Sprinter, qui nella versione con trazione posteriore e portata complessiva pari a 35 q.li. Dotato di serie del propulsore da 2,2 litri e 143 CV, è disponibile su richiesta anche con i più performanti 2,2 litri da 163 e 190 CV, nonché con il confortevole cambio automatico 7G-TronicPlus. La rinnovata meccanica Mercedes-Benz Sprinter porta con se una dotazione offerta di serie piuttosto ricca, annoverando alcune delle ultime tecnologie automobilistiche oggi disponibili. Oltre ai classici ABS, ASR e Adaptive ESP sono infatti presenti i sistemi di frenata assistita, di chiamata d’emergenza e di attivazione automatica delle luci, il riconoscimento automatico della corsia di marcia e l’utile Crosswind Assist, che corregge automaticamente la traiettoria del veicolo in presenza di vento laterale.

Al momento la gamma prevede un solo modello, denominato Globeline T 6613 EB: un profilato lungo 696 cm studiato per offrire il giusto comfort di bordo a un equipaggio di due o tre persone, grazie alla possibilità di richiedere, in opzione, un letto basculante singolo anteriore a movimentazione elettrica. La linea esterna non passa di certo inosservata, grazie al nuovo cupolino anteriore dalla forma aerodinamica e alla possibilità di richiedere la cabina di guida in tinta nero metallizzato e le pareti color argento metallizzato. Al suo interno sviluppa il ricercato layout dei letti gemelli posteriori – unibili all’occorrenza in un maxi matrimoniale – posizionati sopra un ampio gavone garage passante, pensato per ospitare non solo attrezzature ingombranti ma anche biciclette o motocicli.

Nella parte anteriore, spazio a una semidinette a “L” integrata con la cabina di guida grazie alle poltrone girevoli e servita da un tavolo centrale con piano traslabile. Sul lato opposto è collocato il blocco cucina dallo sviluppo lineare, dotato di piano di lavoro a ribalta e frigorifero a colonna da 142 litri. Alle spalle del living trova posto il locale toilette sviluppato in un unico ambiente, con doccia separabile al suo interno. Tre sono gli armadi guardaroba previsti: oltre ai due classici collocati al di sotto dei letti di coda, è presente un terzo piccolo armadio guardaroba a sviluppo verticale posizionato a lato del frigo. Infine si segnala l’adozione di una porta cellula a larghezza maggiorata (70 cm) dotata di finestra fissa e zanzariera scorrevole.

Cresce anche la collezione di semintegrali della rinnovata gamma d’accesso al mondo Dethleffs, con il debutto del nuovo Trend T 6617 EB.

Allestito sulla base meccanica del Fiat Ducato, offre anch’esso in una lunghezza di 696 cm il layout che prevede una camera da letto posteriore formata dai comodi letti gemelli posizionati su un gavone garage passante. Attingendo alla lista degli optional, è poi possibile portare fino a quattro i posti letto previsti per la notte, grazie al basculante singolo anteriore a movimentazione elettrica e a una sorta di brandina che può essere installata e fissata al di sopra dei sedili della cabina di guida.

L’allestimento si completa con una semidinette a “L” integrata dai sedili girevoli della cabina e servita da un tavolo centrale con piano traslabile, un blocco cucina lineare posto a lato dell’ingresso e dotato di frigorifero a colonna da 142 litri e un bagno con box doccia separabile al suo interno. Particolarmente completa, poi, la dotazione offerta di serie per il mercato italiano su questa gamma, che annovera alcuni dei principali dispositivi legati al comfort e alla sicurezza durante la guida, la porta cellula con larghezza maggiorata (70 cm) dotata di finestra fissa e zanzariera scorrevole, il sensore di collisione per l’impianto del gas installato nel vano bombole, lo sky roof integrato nel cupolino anteriore, l’illuminazione d’ambiente e molto altro.

Passando, invece, all’universo caravan fa il suo esordio l’inedita gamma C’Go Up, una serie che va ad arricchire la fascia entry-level della factory di Isny composta al momento da due modelli caratterizzati dalla presenza del letto basculante matrimoniale da 210×145 cm, che discende manualmente sopra le maxi aree living. L’altezza esterna è stata portata a 271 cm, così da donare all’abitacolo spazio e ariosità grazie a un’altezza massima interna che arriva a ben 208 cm.

La prima si chiama C’Go Up 465 KR, è lunga 683 cm per un peso complessivo pari a 1.500 kg ed è in grado di offrire fino a sei posti letto. Nella parte anteriore sono presenti due letti a castello trasversali (con lunghezza di ben 210 cm) abbinati a un gavone esterno a volume variabile mentre, l’ampio soggiorno posteriore formato da una dinette a ferro di cavallo, può essere trasformato all’occorrenza in un secondo matrimoniale, che va ad aggiungersi al già citato basculante.

Centralmente, invece, spazio ai servizi, formati da un blocco cucina lineare, dotato di colonna frigo da 142 litri, e da un locale bagno sviluppato in un unico ambiente. Due sono infine gli armadi guardaroba a disposizione dell’equipaggio.

La sorella maggiore si chiama C’Go Up 525 KR, si caratterizza per una massa totale di 1.600 kg ed è in grado di offrire, in una lunghezza complessiva di timone di 757 cm, fino a sette posti letto.

In particolare, l’abitacolo interno prevede una zona anteriore dedicata ai più piccoli: qui trovano infatti posto due letti a castello longitudinali – sempre abbinati a un gavone esterno a volume variabile – affiancati da una dinette singola utilizzabile per giocare o disegnare e trasformabile a sua volta in un ulteriore letto.

Al centro sono collocati i servizi, formati da un blocco cucina lineare fronteggiato dalla colonna frigo da 142 litri e dal locale bagno. La zona posteriore è invece dedicata a ospitare il maxi living a ferro di cavallo, trasformabile in letto e sormontato dal matrimoniale basculante. Anche su questo modello sono previsti due comodi armadi guardaroba a sviluppo verticale in aggiunta ai numerosi pensili.

L’ultima novità riguarda la famiglia Generation Scandinavia con la presentazione della nuova 695 BQT. Una caravan biasse lunga ben 901 cm, larga 250 cm e caratterizzata da un peso complessivo pari a 2.500 kg, che per stile e layout interno proposto è in grado di replicare senza compromessi lo spazio e le comodità domestiche.

Particolare la distribuzione degli spazi interni, votati all’abitabilità e alla fruibilità: il blocco cucina, di stampo e dimensioni casalinghe, è infatti collocato ad angolo nella parte anteriore, a fianco dell’ingresso, ed è delimitato dalla colonna frigo da 142 litri con cella freezer separata e da un piccolo armadio guardaroba.

Questa soluzione consente di lasciare libero lo spazio centrale per ospitare il maxi soggiorno, formato da una dinette a ferro di cavallo fronteggiata da un ampio divano e servito da un tavolo centrale con piano traslabile.

Nella parte posteriore ecco la camera padronale, separabile dalla zona giorno grazie a una tenda a soffietto scorrevole e formata da un letto matrimoniale centrale nautico posto però trasversalmente al mezzo. Ai sui lati sono collocati due armadi guardaroba mentre, la parte di coda della caravan, è interamente occupata dalla sala da bagno sviluppata a tutta larghezza e dotata di box doccia completamente separato al suo interno. Particolare attenzione è stata inoltre posta all’illuminazione naturale della zona giorno, grazie alla presenza di due oblò panoramici – uno sopra il living e il secondo sopra la cucina – e del cupolino panoramico inserito nel frontale.

Fotogallery

Davide

Comments are closed.