November 18, 2019

Stile esterno inconfondibile con elementi d’ispirazione automotive, scocca autoportante caratterizzata da un assemblaggio particolarmente curato, impiantistica di bordo studiata nel minimo dettaglio, dotazioni legate alla meccanica e alla cellula ai massimi livelli: questa è l’essenza del Frankia Platin I 7900 GD, allestito sulla moderna e possente base del Mercedes-Benz Sprinter.

In sintesi

Tipologia Motorhome
Meccanica Mercedes-Benz Sprinter 519 CDI e passo da 452,5 cm
Motorizzazione di base 2.987 cc V6 – 140 kW/190 cv Euro 6
Motorizzazioni opt. /
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 804x230x323 cm
Peso massimo ammesso 5.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 4.450 Kg
Prezzo base Euro 164.345,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarY
Meccanica starYstarYstarYstarYstarY
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarYstarYstarY
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarY
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarH
Cucina starYstarYstarYstarH
Bagno starYstarYstarYstarYstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarY
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarH
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Un nome importante per una gamma che ricopre il ruolo di ammiraglia di uno dei brand tedeschi più blasonati presenti oggi sul mercato, unito al prestigio legato al marchio della stella che ne rappresenta la base di partenza: si chiama Frankia Platin e adotta la rinnovata e moderna meccanica del Mercedes-Benz Sprinter. Una serie composta da quattro motorhome che propongo i due layout oggigiorno più ricercati dai clienti finali, su altrettante lunghezze esterne: letti gemelli o letto centrale nautico, entrambi posizionati su garage, offerti su 804 o 858 cm. Tra i più corti ecco il Platin I 7900 GD, la cui sigla identifica per l’appunto la presenza dei comodi letti gemelli coda. Un veicolo che di certo non passa inosservato, ma che preferisce puntare al sodo privilegiando sostanza, cura costruttiva, solidità, massimo comfort in ogni stagione dell’anno e una dotazione offerta di serie davvero completa di tutto ciò che si possa desiderare a bordo della propria casa viaggiante.

Lungo 804 cm, largo 230 cm e alto 323 cm, il Platin I 7900 GD utilizza, come meccanica di base, il Mercedes-Benz Sprinter 519 con trazione posteriore su ruote gemellate, passo da 425,5 cm e massa complessiva a pieno carico pari a 5.500 kg, equipaggiato con il propulsore più potente offerto dalla casa di Stoccarda: il 3.0 V6 BlueTec Euro 6 da 190 CV, abbinato al confortevole cambio automatico a sette rapporti 7G-Tronic. Completa anche la dotazione offerta di serie per quanto concerne la parte meccanica e, in particolare, i dispositivi legati alla sicurezza e al comfort durante la guida, annoverando dotazione come: ABS, EBV, ASR, ESP, climatizzatore cabina semiautomatico, doppio Airbag, Cruise Control, Hill Holder, Key-Less Start con pulsante d’accensione e spegnimento Start and Stop, alternatore maggiorato da 220 A, volante multifunzione in pelle, telecamera per la retromarcia con doppio occhio e schermo dedicato e il sistema multimediale Mercedes MBUX con schermo da 10,25”, dotato di Bluetooth, autoradio DAB+ e sistema di navigazione.

Esternamente il Platin I 7900 GD è in grado di fondere assieme lo stile pulito ed equilibrato e i canoni estetici tipici delle produzioni Frankia a un look moderno con accattivanti elementi di derivazione automotive. Ne rappresenta un esempio il frontale recentemente rinnovato, realizzato in monoblocco di vetroresina, con parabrezza panoramico abbinato a cristalli laterali in vetrocamera a doppio strato, fanaleria con gruppi ottici circolari a LED e contraddistinto da un’aggressiva calandra dove spicca il logo della stella a tre punte, emblema della base meccanica su cui è allestito. Un look quindi piacevole e distintivo, accentuato dall’adozione di serie dei cerchi in lega e della verniciatura delle pareti in tonalità Silver Arrow (come l’esemplare oggetto di questa prova) oppure nell’elegante tinta Platin Metallic, dove risaltano le finestre Seitz S7 a filo carrozzeria, dotate di telaio in alluminio, il tendalino da 5,5 metri offerto di serie con cassonetto in tinta con la carrozzeria, e le  grafiche serigrafate in pieno stile Frankia, che partono dalla cabina di guida per percorrere le intere fiancate e raggiungere lo specchio di coda. Quest’ultimo, in particolare, è incorniciato da carter realizzati in abs che disegnano forme morbide e dinamiche, in grado di inglobare alla perfezione il portellone posteriore (dimensioni 132×130 cm) d’accesso al garage, con apertura assistita verso l’alto.

Il gavone è inoltre servito dal classico sportello laterale (dimensioni 90×115 cm) posizionato sulla fiancata destra e offre uno sviluppo interno di 220×90 cm per un’altezza totale pari a 123 cm. Il vano vanta una soglia di carico a 63 cm da terra, è rivestito internamente in agugliato (pareti e soffitto) e laminato antiscivolo (pianale), è completo di riscaldamento, illuminazione e binari con ganci riposizionabili per il fissaggio del carico.

Per quanto riguarda la costruzione della scocca, la gamma Platin adotta la tecnologia Frankia ThermoGuard Plus per pareti laterali e tetto, garantita 10 anni contro le infiltrazioni d’acqua. La costruzione prevede una lastra esterna in vetroresina, coibentazione in RTM, struttura perimetrale in poliuretano e scheletro interno costituito da speciali profili in alluminio annegati nella parte interna della parete. La presenza dei rinforzi, previsti sia verticalmente che orizzontalmente, conferiscono alla struttura una notevole rigidità, creando, a livello della cabina, una sorta di rollbar (grazie a un apposita traversa situata nel tetto), con appositi sostegni previsti in corrispondenza di tutte le aperture (finestre, porte e portelli) ma anche nelle zone sottoposte a maggiore stress torsionale (come i punti di ancoraggio del letto basculante anteriore). A tutto ciò, poi, si abbina un rivestimento interno con pannello di alluminio imbottito e rifinito da una elegante microfibra “Velour” color beige. Il pavimento è composto anch’esso da un sandwich con strato esterno in vetroresina e coibentazione in RTM, senza prevedere l’utilizzo di legno, ma di uno scheletro realizzato con profili d’alluminio. Sul perimetro del pavimento inferiore sono inoltre fissati dei binari in alluminio che serviranno per l’assemblaggio delle pareti, mentre l’insieme viene allestito sfruttando una gabbia di profili misti acciaio/alluminio che andranno a comporre la struttura portante del doppio pavimento, contraddistinto da una luce che arriva fino a 34 cm e presente su tutta la superficie del veicolo. L’intercapedine è accessibile sia dall’interno, grazie a una serie di botole a pavimento, sia dall’esterno tramite appositi sportelli da entrambe le fiancate.

La scocca si completa poi con la porta cellula Hartal Premium – completa di zanzariera scorrevole, finestra fissa, gradino esterno elettrico, luce esterna a led e chiusura centralizzata collegata anche alla porta lato guida – e di cinque oblò a tetto, di cui due panoramici dedicati al living e alla camera da letto posteriore,  tre da 40×40 cm a servizio di cucina, sala da bagno e basculante.

Gli impianti

L’autonomia idrica di bordo è affidata a un capiente serbatoio dell’acqua potabile da 270 litri, posizionato all’interno del doppio pavimento, trasversalmente al mezzo nella parte di coda e accessibile, per le operazioni di pulizia, manutenzione e scarico, sia da una botola ricavata all’interno del gavone garage.

Il serbatoio di recupero, invece, dalla capacità nettamente inferiore pari a 130 litri, trova posto, assieme alla pompa dell’acqua a pressostato e alla valvola di scarico in posizione antigelo, nel doppio fondo in corrispondenza della parte centrale dell’abitacolo; l’accesso avviene tramite uno sportello dedicato sul lato sinistro. Per il carico dell’acqua non è presente il classico bocchettone esterno ma, all’interno di uno dei service-box laterali, è presente un arrotolatore fisso con prolunga idrica.

Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria sono affidati, di serie, a un impianto a convettori Alde Compact 3020. Collocata nel doppio pavimento, sotto la porzione angolare del divano anteriore a L, e accessibile sia dall’interno sia dall’esterno, tramite un apposito portello laterale, la caldaia integra un boiler ad accumulo da 8,4 litri e un serbatoio da 3,5 litri per il glycol – posizionato all’interno dell’armadio guardaroba – che viene fatto circolare nella fitta rete di convettori e serpentine distribuite su tutto il veicolo. Il riscaldamento è alimentato a gas, ma è provvisto anche di resistenze elettriche utilizzabili nel caso di allaccio esterno alla colonnina mentre, per la sua gestione, è presente un moderno pannello di comando touch-screen collocato sopra l’ingresso.

La sonda termostatica, invece, è inserita lateralmente alla porta. Ancora di serie sono poi il booster dedicato alla cabina guida, con un apposito convettore abbinato a una ventola che ne favorisce la propagazione del calore, il riscaldamento a pavimento per l’area anteriore, lo scambiatore di calore per il viaggio e un riscaldamento elettrico ausiliario dedicato alla zona della cabina di guida, per raggiungere, in minor tempo, il giusto tepore.

L’impianto elettrico è interamente raggruppato all’interno dell’apposito vano ricavato lungo la porzione sinistra, accessibile tramite un portello esterno: è regolato da un caricabatterie Büttner CAC (Computer Automatic Charger), completo di un display installato all’interno del veicolo (modello Büttner MT 4000 H) e collocato, assieme al pannello di comando CBE PC380 delle principali utenze e funzioni di bordo, sopra la porta d’ingresso alla cellula. A ciò si aggiungono un inverter a onda sinusoidale pura Büttner da 1,7 kW (modello MT 1.700 K) e un regolatore e controllo del sistema solare Büttner MT 550 PP per la gestione dei quattro pannelli solare Büttner da 110 W installati di serie sul tetto. L’impianto fa poi affidamento su due batterie al litio dedicate ai servizi LiFePO EZA da 110 Ah.

L’illuminazione di bordo risulta completa, scenografica e ben distribuita in rapporto a un abitacolo di generose dimensioni come questo, servendosi esclusivamente elementi led di ultima generazione. A disposizione dell’equipaggio sono poi presenti, oltre alle classiche prese a 12 V e 220 V, anche le utili USB destinate alla ricarica diretta dei dispositivi mobili.

L’impianto gas conta sul classico vano dedicato a ospitare due bombole da 10 kg; servite, di serie, da un riduttore di pressione con scambiatore automatico DuoControl CS dotato di Carsh Sensor, per poter viaggiare in piena sicurezza con le bombole aperte e utilizzando gli impianti. Sono poi presenti tre rubinetti sezionatori, inseriti all’interno del mobile che ospita il vano tv, a fianco all’ingresso, in posizione facilmente raggiungibile.

Ancora per ciò che concerne gli impianti di bordo, il Platin I 7900 GD, così come tutti i veicoli della gamma omonima, può contare di serie sulla presenza del climatizzatore in cellula Dometic FreshLight 1600 completo di oblò integrato e dotato di pompa di calore – così da poter essere usato sia in modalità raffreddamento, sia riscaldamento – e di un’antenna satellitare automatica Teleco Twin FlatSat Easy Smart S85. Questa è collegata a una televisione da 24” inserita nel mobile a lato dell’ingresso e alla predisposizione per un secondo schermo nella camera da letto posteriore. Infine, è presente anche un impianto con altoparlanti Alpine Dolby Surround.

All’interno

Come da tradizione di casa Frankia, numerose sono le possibilità di personalizzazione dell’ambiente interno, dall’essenza degli arredi – disponibili nella più chiara e moderna “Oak White” o nella più classica “Noce Bianco”– a quella del pavimento, dei piani di cucina e tavolo oltre a decine di diverse combinazioni possibili per i tessuti delle sellerie, dei cuscini decorativi e delle tende. In particolare, il Platin I 7900 GD oggetto di questa prova, adotta l’essenza Noce Bianco per il mobilio, creando un continuo gioco di chiaro scuro, con pavimento chiaro “Ivoire”, piano cucina “Silver Metal”, piano del tavolo “Titan White”, tende nella variante “Aqua Marine” e tappezzeria in ecopelle “Vanilla”.
La costruzione del mobilio, estremamente precisa, è pensata e realizzata in funzione del riscaldamento a convettori Alde, con cassapanche sollevate da terra e dotate di aerazione inferiore e posteriore, mobili e schienali del living distaccati dalla parete per lasciare spazio agli elementi radianti e pensili superiori dotati di ampie feritoie anticondensa per la circolazione dell’aria. Questi ultimi, in particolare, sono dotati di robuste cerniere in acciaio inox e maniglie in metallo cromato.

La zona anteriore del veicolo è dedicata al living, pensato per ospitare in un ambiente luminoso e conviviale fino a sei commensali. E’ composto da un divano a “L”, coadiuvato da un ulteriore divano laterale, integrarti con la cabina di guida grazie alle poltrone SKA DeLuxe girevoli e dotate di regolazione dell’altezza della seduta, così da raggiungere il medesimo livello offerto dalla dinette. Al centro, spazio al tipico e funzionale tavolo di casa Frankia, montato su apposite guide a pavimento che ne consentono lo scorrimento fino in cabina di guida, aumentando così sensibilmente la vivibilità del living. Il suo piano, traslabile nelle quattro direzioni, contempla anche un elemento centrale affiorante che ne consente un veloce ampliamento. 

In particolare, il divano a “L” è poi dotato di poggiatesta regolabili in altezza così da aumentare il comfort per i passeggeri posteriori durante la marcia mentre, in opzione, è possibile richiedere il quinto posto omologato per il viaggio, ricavabile dalla trasformazione del divanetto laterale (optional presente sul veicolo provato).
La luminosità naturale di quest’area è ampiamente garantita dall’ampia vetratura della cabina, dalla presenza di un oblò panoramico Dometic Heki 3 a tetto e di due finestre simmetriche di cui, quella sul lato destro, ad apertura scorrevole. Lo stivaggio, invece, è qui affidato a tre pensili superiori, a un vano ricavato nel doppio pavimento accessibile tramite una botola posizionata in corrispondenza dell’ingresso e a parte della cassapanca del divano a “L”. A questa si aggiungono due ulteriori botole a pavimento, ricavate nel corridoio vicino alla cucina e alla sala da bagno.

A fianco alla porta, ecco il mobile bar: accessibile tramite un pannello in metacrilato, è pensato per ospitare quattro calici rigorosamente marchiati Frankia mentre, nella parte inferiore, spazio al vano destinato alla televisione e a un cestello estraibile.

Collocato alla spalle del soggiorno, il blocco cucina dalla forma “L” ospita sulla sinistra un fornello Thetford a due fuochi, completo di base in cristallo temperato e accensione piezoelettrica integrata. A fianco a questi, inserito in un apposito vano coperto da una botola sagomata, ecco un piano a induzione Dometic, sostituibile, come sul veicolo provato, da un terzo bruciatore a gas. Una soluzione che consente di aumentare notevolmente il piano di lavoro a disposizione del cuoco e utilizzabile solo in caso di occorrenza. Lungo la parete è stato poi inserito il contenitore estraibile dedicato alla raccolta differenziata e, davanti a questo, spazio al lavello stampato in vetroresina, contraddistinto dalla presenza di un piccolo scolapiatti e servito da un miscelatore monocomando. La sua copertura sdoppiata è poi pensata per essere trasformata in due utili piani aggiuntivi d’appoggio: il primo ad estensione della piccola mensola presente sopra al lavello e il secondo ricavabile grazie alla presenza di un apposito supporto inferiore a scomparsa nel sottolavello.

Per ciò che concerne l’aerazione, la cucina del Platin I 7900 GD abbina una finestra apribile a compasso a un oblò a tetto da 40×40 cm, mentre lo stivaggio è affidato a due pensili superiori e a cinque cassetti estraibili ricavati nella parte inferiore del blocco, di cui uno dedicato alle posate.
Sulla fiancata opposta è invece collocato il frigorifero a colonna Dometic RMD 8505 da 160 litri, dotato di cella freezer separata e selettore automatico della fonte di energia. Nella sua parte superiore è stato poi ricavato un ulteriore armadietto pensato per aumentare lo stivaggio dei viveri mentre, a lato, spazio per un capiente armadio guardaroba a sviluppo verticale, dotato di illuminazione interna, mensole e asta appendiabiti.

Proseguendo verso la coda del veicolo si entra nell’ampia sala da bagno in conformazione passante, organizzata in due locali indipendenti completamente separabile grazie a una porta scorrevole che isola la camera di coda e alla doppia possibilità di battuta della porta del bagno, che chiude il corridoio verso la zona giorno.

In particolare, lungo la parete sinistra è inserito il locale toilette, opportunamente riscaldato da un termoarredo Alde. Vede la presenza di un wc Thetford C263 completo di tazza girevole e doppia cassetta esterna estraibile, a fianco del si sviluppa il mobile lavabo, contraddistinto da un acquaio di ampie dimensioni, servito da un rubinetto a parete, e un piccolo armadietto posto alla base. Lo stivaggio è poi completato da un ampio pensile a tre ante, dotate di specchiera esterna.

Sul lato opposto, la doccia indipendente vanta un allestimento domestico e ricercato: opta, infatti, per un piatto inferiore monoblocco in vetroresina con doppia piletta di scarico inox; in vetroresina sono anche le pareti laterali, mentre l’accesso è garantito da due porte con inserti centrali in vetro. E’ inoltre dotata di colonna attrezzata con doppia illuminazione integrata, rubinetto monocomando ed erogatore con piantana regolabile in altezza.
Per garantire la necessaria aerazione a questi ambienti, è presente un oblò centrale da 40×40 cm, inserito nel già citato condizionatore a tetto.

Posizionata in coda al veicolo, la camera da letto padronale offre la richiesta soluzione dei letti gemelli posizionati su garage: i letti offrono dimensioni ampie (192×106/77 cm quello sinistro, 190×106/77 cm quello destro), sono completi di materassi in schiuma fredda adagiati su rete Froli, si trovano a 105 cm da terra e beneficiano di un cielo utile di 98 cm. In opzione, è inoltre possibile richiedere l’unione dei due letti in un unico maxi matrimoniale (optional presente sul veicolo provato).

Al fine di facilitare al massimo l’accesso, è stato previsto un doppio gradino centrale: di questi, il più basso è retrattile e, quando non utilizzato, non occupa spazio, permettendo così l’apertura scorrevole dei due armadi guardaroba, inseriti proprio alla base dei letti gemelli e dotati di asta appendiabiti, sostituibile su richiesta da comodi cestelli portabiti. Inserita in un ambiente curato e accogliente, la camera da letto vede poi la presenza di due finestre simmetriche apribili a compasso, di un oblò panoramico a tetto, testiere imbottite, luci da lettura orientabili a collo di cigno e sei ulteriori pensili destinati allo stivaggio.

Altri due posti letto sempre pronti sono disponibili nella parte anteriore del veicolo, grazie al classico letto basculante. Efficacemente protetto dalla serranda dedicata al parabrezza anteriore e dagli oscuranti plissettati a servizio dei cristalli laterali della cabina di guida, il letto è dotato di movimentazione elettrica (comandabile tramite un apposito interruttore inserito a fianco al pannello di comando dell’impianto elettrico, sopra la porta di ingresso) e scende in pochi secondi, previo abbattimento degli schienali delle poltrone della cabina, andando a offrire una superficie utile di 195×140 cm. Completo di tenda perimetrale di cortesia, il letto scende a 114 cm da terra, potendo vantare un cielo utile di 90 cm, e offre rete a doghe, materasso in schiuma fredda, oblò da 40×40 cm dedicato, faretti da lettura e mensola portaoggetti frontale.

Piantine e misure

Dotazioni di serie

Le dotazioni di serie del Frankia Platin I 7900 GD sono: ABS, EBV, ASR, ESP, cambio automatico 7G-Tronic, climatizzatore cabina semiautomatico, doppio Airbag, Cruise Control, Hill Holder, Key-Less Start con pulsante d’accensione e spegnimento Start and Stop, alternatore maggiorato da 220 A, volante multifunzione in pelle, telecamera per la retromarcia con doppio occhio e schermo dedicato e il sistema multimediale Mercedes MBUX con schermo da 10,25”, dotato di Bluetooth, autoradio DAB+ con sistema di navigazione, tendalino 5,5 metri con cassonetto Silver, inverter a onda sinusoidale pura Büttner da 1,7 kW, due batterie al litio dedicate ai servizi LiFePO EZA da 110 Ah, N°4 pannelli solare Büttner da 110 W, climatizzatore in cellula Dometic FreshLight 1600 completo di oblò integrato, antenna satellitare automatica Teleco Twin FlatSat Easy Smart S85, televisione 24″, impianto con altoparlanti Alpine Dolby Surround, Truma DuoControl CS.

Optional presenti sul veicolo provato

  • Allestimento interno personalizzato (mobili “Noce Bianco”, pavimento “Ivoire”, piano cucina “Silver Metal”, piano del tavolo “Titan White”, tende “Aqua Marine”) – Euro 540,00
  • Tappezzeria in ecopelle “Vanilla” – Euro 2.388,00
  • 5° posto omologato – Euro 948,00
  • N°2 ripiani su armadio portabiti sotto letto destro – Euro –
  • Unione letti gemelli  – Euro 450,00
  • Soppressione forno sopra frigo e presa 220 V per microonde 

Totale veicolo in CamperOnFocus Euro 169.251,00

Conclusioni

Uno stile inconfondibile, quello tipico di casa Frankia, per un veicolo di prestigio che non può passare di certo inosservato. Questa è l’essenza della recentemente rinnovata gamma Platin, che da questa stagione si arricchisce delle nuova versione di una delle meccaniche di base oggigiorno più al passo con i tempi in tema di sicurezza attiva e passiva, dotazioni ed ergonomia alla guida: parliamo del moderno Mercedes-Benz Sprinter. Un’abbinata vincente, che ha da sempre segnato il successo della serie ammiraglia di casa Frankia, in grado di donare al veicolo quel giusto equilibrio tra qualità, eleganza e design, differenziandosi allo stesso tempo dai propri competitor. A partire dall’esterno, dove il classico bianco lascia spazio a più eleganti tinte metallizzate, unite a dinamici elementi di derivazione prettamente automotive, per passare alla possente meccanica di base, che adotta qui il propulsore più potente e performante destinato allo Sprinter e abbinato a un ricco e completo equipaggiamento offerta di serie. Non manca certamente una postazione di guida degna di una moderna auto di lusso, sia per le rifiniture e il comfort sia per le sue dotazioni tecnologiche. A questo si aggiunge una scocca autoportante tra le più interessanti del mercato sia per i materiali sia per l’assemblaggio particolarmente curato in ogni sua parte, e uno studio nel minimo dettaglio dell’intera impiantistica di bordo. Il tutto pensato per offrire ai suoi utilizzatori comfort, sicurezza, facilità d’utilizzo e massima autonomia durante qualsiasi tipologia di viaggio, anche in presenza di climi particolarmente rigidi. Sorprendenti sono infatti le dotazioni offerte di serie, degne di una piccola casa viaggiante: dal condizionatore in cellula, all’antenna satellitare automatica con televisione, a due cassette dedicate al wc, all’inverter da 1.700 W, a due batterie di servizio al litio, a ben quattro pannelli solari installati sul tetto. Internamente, invece, il Frankia I 7900 GD si rivolge sia all’equipaggio di coppia alla ricerca del massimo comfort sia alla famiglia con uno o due figli, offrendo due zone notte completamente separabili e ampi spazi sfruttati con razionalità, intelligenza e un pizzico di originalità. La sua missione è quindi quella di offrire non solo tutto ciò che serve ma anche ciò che la clientela più esperta ed esigente può desiderare, un motorhome pronto a partire, un punto d’arrivo proposto a un prezzo di listino all-inclusive che rimane sempre lo stesso per tutti: 164.345 Euro.

Cosa ci è piaciuto di più

  • Ai massimi livelli la dotazione offerta di serie, sia per quanto concerne la parte meccanica, sia la cellula abitativa, contando numerosi equipaggiamenti utili ad aumentare il comfort di bordo.
  • La scocca ThermoGuard Plus è uno dei migliori esempi di costruzione autoportante, sia per materiali che per assemblaggio. E’ garantita per 10 anni, ha doppio pavimento passante ed è proposta, di serie, con verniciatura metallizzata. 
  • L’impiantistica di bordo, di alto livello, è stata studiata e progettata in ogni minimo dettaglio per garantire comfort, sicurezza e autonomia.
  • Ampie sono le possibilità di personalizzazione dello stile dell’ambiente interno.
  • Il tavolo della dinette, posto su binari scorrevoli, permette di ricavare all’occorrenza un accogliente salotto.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Il locale toilette, se non utilizzato in maniera passante, offre dimensioni che possono creare qualche problema nell’utilizzo a persone dalla corporatura più robusta.
  • Il serbatoio di recupero ha una capacità nettamente inferiore rispetto a quello dell’acqua potabile.
  • L’accesso agli organi meccanici potrebbe risultare difficoltoso.
  • L’accesso al vano delle batterie dedicate ai servizi non è particolarmente pratico. 
  • Per poter aprire gli armadi collocati al di sotto dei letti gemelli bisogna sempre richiudere il gradino più basso di salita ai letti.
Riferimenti e contatti del costruttore 

Frankia-GP GmbH Bernecker Str. 12 – 95509 Markschorgast (Germania) Tel. +49 09227/738-0 – Fax +49 09227/738-33 – E-mail: info@frankia.de http://www.frankia.de/ – Sito italiano: http://www.frankia.it/

Fotogallery

Si ringrazia per la gentile collaborazione: Lusso Caravan

Via Valle Grana, 18 – 12010 San Rocco Bernezzo (CN)
Tel. 0171 687043

www.lussocaravan.it

Davide

Comments are closed.