September 23, 2019

L’azienda toscana propone un sistema completo dedicato alle sospensioni posteriori dei camper puri per migliorare alla radice l’assetto e restituire a questi veicoli comfort e stradalità ai massimi livelli

Anche i furgonati possono avere i problemi di poca adeguatezza delle sospensioni – soprattutto quelle posteriori – che spesso affiggono i camper di maggiori dimensioni.
Il motivo è presto detto: i camper puri sfruttano come base né più né meno che il classico furgone altrimenti utilizzato per i trasporti. Un veicolo che, è bene ricordarlo, non è pensato per viaggiare costantemente a pieno carico, ma è progettato per risultare guidabile e confortevole in ogni tipo di situazione, con un sistema di sospensioni posteriori che utilizza una soluzione di compromesso, in grado di renderlo non troppo “saltellante” quando è scarico o poco carico e mantenere comunque una certa elasticità anche le rare volte nella quali si trova a a viaggiare a pieno carico.
Ma il van allestito è già carico di suo, con pesi a vuoto spesso vicini ai 30 quintali. Quindi, la sospensione posteriore si viene a trovare perennemente nella situazione “limite” che in origine è prevista solo come “occasionale e non continuativa”, e finisce per lavorare spesso, come si dice, “a tampone”, cioè con un‘escursione limitata e una conseguente eccessiva rigidità in marcia che con il tempo e l’usura tende a essere sempre più evidente.
Fortunatamente, nel settore dei veicoli ricreazionali, esiste chi da tempo affronta – e risolve – le problematiche relative proprio ai sistemi di sospensione dei nostri amati camper, grandi e piccoli che siano e che, manco a dirlo, ha studiato e risolto il problema.

Stiamo ovviamente parlando della OMA, acronimo di Officina Meccanica Ammortizzatori, un’azienda dalla lunghissima esperienza specifica che riguarda il veicolo ricreazionale. E non solo: le soluzioni studiate da OMA, infatti, abbracciano tutte quelle particolari situazioni nelle quali i carichi elevati, o i pesi non correttamente distribuiti, possono in qualche modo inficiare la stabilità, la maneggevolezza, e di conseguenza la sicurezza, dei veicoli. Pensiamo ad esempio, alle ambulanze: non a caso OMA prevede sistemi specifici proprio per questa tipologia di mezzi che, come è facile intuire, devono garantire il massimo assoluto in fatto di guidabilità.
La OMA per i van propone il suo sistema denominato Easy Comfort. Come dice il nome, è pensato e realizzato per restituire il massimo comfort di guida ed elevata elasticità strutturale, grazie a una sospensione posteriore interamente “ricostruita” tramite particolari lame di balestre paraboliche in doppia foglia coadiuvate da due ammortizzatori posteriori a gas/olio a doppio effetto.

 

Il sistema Easy Comfort è disponibile per la meccanica Fiat Ducato/Peugeot Boxer/Citroen Jumper dal 2007 in poi e ha due versioni in base al peso del veicolo da equipaggiare, e richiede un tempo di installazione limitato a 4/5 ore: un’operazione che può essere eseguita tanto presso la sede dell’azienda quanto – grazie al kit di montaggio esterno che O.M.A. fornisce, su richiesta – anche presso qualsiasi autofficina, corredato da una dettagliatissima documentazione di supporto. Qui di seguito alcune fasi del montaggio a regola d’arte eseguito proprio presso l’officina del’’azienda su un van da 636 cm che “prima della cura” pativa di un assetto posteriore quesi “a tampone” e, quindi, particolarmente rigido.

 

 

In questa fase, è anche possibile inserire dei distanziali tra balestre e assale in modo da poter ottenere, se si desidera, una assetto più rialzato del posteriore.

È bene ricordare anche che non si tratta solo di comfort: una sospensione con poca escursione che si trova troppo spesso ad andare a fine corsa, non garantisce un adeguato collegamento della ruota con il fondo stradale e, di conseguenza, può inficiare la stabilità generale e la tenuta di strada.
Il van equipaggiato del sistema Easy Comfort recupera quella elasticità e morbidezza nel posteriore che è essenziale per una tipologia che fa proprio della stradalità uno dei suoi maggiori punti di forza, con una scorrevolezza stradale paragonabile quella di una monovolume. E di più: la sospensione si trova ad avere ampio margine di lavoro per garantire, grazie all’efficacia degli ammortizzatori a doppio effetto Oma, una ideale aderenza.

Il sistema Easy Comfort ha un costo, montaggio compreso, di 2.650 euro + IVA. Certo, un esborso non indifferente ma che se rapportato ai materiali impiegati (ricordiamo che il kit con conta solo degli ammortizzatori ma anche di due balestre bilama speciali) e alla cura necessaria per un montaggio a regola d’arte, appare assolutamente giustificato. Questo anche, se non soprattutto, in considerazione dei vantaggi macroscopici che si ottengono in termini di comfort e sicurezza che abbiamo potuto “toccare con mano” testando il van sottoposto alla “cura” Easy Comfort: morbido, fluido, preciso nelle traiettorie. In una parola, come un’automobile. Di quelle grandi e comode, ovviamente.

Insomma, più comodi e più sicuri:il binomio che tutte le realizzazioni e dell’azienda toscana, specificatamente quelle dedicate al mondo del camper, perseguono da sempre. basta ricordare come OMA abbia a catalogo ammortizzatori maggiorati e modificati per ogni meccanica di base presente in commercio e tra i suoi “fuori all’occhiello” abbia anche la sospensione e anteriore con sistema McPherson del Fiat Ducato, particolarmente complicata da realizzare proprio perché, per sua stessa concezione, costituisce al tempo stesso l’elemento ammortizzate, strutturale e sterzante del veicolo.

 

La versione realizzata dalla OMA è dedicata in particolar modo ai motorhome che spesso, a causa del maggior peso gravante sull’avantreno rispetto alla meccanica con cabina originale, patiscono di un assetto un po’ “picchiato” in avanti, comprimendo l’elemento elastico fino a fargli perdere l’elasticità originale: elasticità e confort, e conseguente precisione di guida, che l’elemento progettato e costruito dall’azienda toscana, permette di recuperare.
E infine, un altro dei grandi vantaggi offerti dall’azienda: l’estrema possibilità di personalizzazione delle soluzioni.
Nessun camper, infatti, è uguale: struttura, distribuzione dei pesi modificata dall’installazione di accessori, modalità di utilizzo sono diversi. Presso la OMA, ogni camperista potrà avere, in base alle proprie esigenze soggettiva, e ai dati oggettivi riscontrati dei tecnici, una soluzione personalizzata, esattamente “tarata” sul proprio veicolo.

Per informazioni:

OMA – Officina meccanica ammortizzatori
Via Guido Rossa, 70 – 59015 Comeana (PO)
www.ammortizzatorioma.it

Beppe

Comments are closed.