December 9, 2019

Moderni, innovativi e con una meccanica di base prestigiosa e performante, i nuovi MasterLine si collocano ai vertici dell’offerta della casa tedesca offrendo un nuovo “step” evolutivo nel campo dei veicoli integrali

Hymer e motorhome: un binomio che ha fatto la storia stessa del veicolo ricreazionale. Una storia fatta di grandi successi e di veicoli che sono entrati di diritto nella ipotetica “Hall of Fame” del camper. Ora, con la nuova gamma “regina” B-Klasse MasterLine, che si pone ai vertici del catalogo, la casa di Bad Waldsee segna un passo evolutivo importante, con l’intenzione porre il veicolo ricreazionale pienamente al passo, dal punto di vista stilistico e tecnologico, con il mondo automotive.

Tutto questo già a partire dalla meccanica, quella del nuovo Mercedes Sprinter, all’avanguardia in fatto di prestazioni, qualità costruttiva e sicurezza . La base di Stoccarda è utilizzata da Hymer nella versione a trazione anteriore, peso massimo fino a 45 quintali e motorizzazioni 4 cilindri da 2.2 litri Euro 6c con 143 e 177 CV, associata al nuovo ed esclusivo telaio SLC, progettato e sviluppato da Hymer, già presente nella gamma di motorhome ModernComfort e Supreme Line e qui utilizzato con il passo da 4500 mm.

Il telaio SLC, autoportante e leggero (da qui l’acronimo SLC=Super Light Chassis) è concepito non per essere semplice sostegno ma bensì parte integrante della scocca, con un fondo totalmente piatto che favorisce l’abbassamento del baricentro e lo scorrimento dei flussi d’aria inferiori, a tutto vantaggio dell’aerodinamica. La sua costruzione permette di realizzare un doppio pavimento passante di 35 cm a fronte di un’altezza esterna totale inferiore ai tre metri: tutto ciò nonostante un’altezza utile interna di 198 cm con pavimento su un unico livello. All’interno del doppio pavimento sono poi collocati i serbatoi di carico e scarico, riscaldati e protetti dal gelo, e le dotazioni tecniche (riscaldamento e impianto elettrico), ed è realizzato un ampio vano passante accessibile su ambo i lati, oltre che da botole nel pavimento.

Il telaio, poi, termina con il fondo del gavone garage, anch’esso autoportante e con una portata che arriva fino a 450 kg. Il vano, differenziato nelle dimensioni a seconda del modello, è con doppia porta simmetrica e attrezzato con ganci di fissaggio del carico, illuminazione e riscaldamento.

Da parte sua, la moderna meccanica Mercedes, introduce ulteriore valore aggiunto, grazie alle sue qualità. Oltre a una cabina di guida dall’impronta prettamente automobilistica, spicca la completissima dotazione di serie che, in aggiunta all’irrinunciabile ESP, comprende tutti i più moderni, avanzati ed efficaci sistemi di assistenza alla guida, come l’Active Brake Assist di ultima generazione, che rileva automaticamente gli ostacoli e attiva la frenata d’emergenza, il Crosswind Assist, che contrasta efficacemente i colpi di vento laterale mantenendo l‘assetto corretto del veicolo, e il sofisticato Active Distance Assistant Distronic, non un semplice Cruise Control ma un sistema particolarmente evoluto e “intelligente” che in viaggio rileva la distanza dal veicolo che precede e adatta al meglio l’andatura – frenando e accelerando – per mantenere sempre la distanza di sicurezza.
A tutto questo si aggiungono il climatizzatore, il Keyless Start (avviamento senza chiave), i fari automatici e il sistema di infotainment Mercedes MBUX , completo di navigatore, con display da 10,5 pollici e attivazione vocale.
Caratterizzata da un comportamento stradale ottimale e da una silenziosità meccanica da grande berlina, la meccanica Mercedes può poi essere fornita anche del sofisticato cambio automatico G-Tronic a 9 rapporti.

Tecnologia, quindi, ma anche prestigio e design: i nuovi MasterLine, infatti, si segnalano per una linea moderna dove spicca, in particolare, il frontale monoblocco dal design molto “muscolare”, ispirato alle più moderne tendenze stilistiche del mondo automotive, che avvolge interamente tutta la parte anteriore andando a collegarsi alle pareti laterali all’altezza della porta conducente.

Un elemento di ulteriore dinamismo ed eleganza è rappresentato dall’ampia calandra con linee cromate, oltre ai fari a led esclusivi Hymer, mentre le superfici vetrate – l’ampio parabrezza dalla visuale ottimale e i cristalli laterali – vanno a costituire un elemento avvolgente senza soluzione di continuità.

La realizzazione di pareti e tetto seguono la tecnologia PUAL 2.0, con rivestimento esterno e interno in alluminio e isolamento in poliuretano, mentre lo specchio di coda, anch’esso in monoblocco di vetroresina, riprende la moderna linea già apprezzata nei B-Klasse Supreme Line, sottolineata dai grandi ed efficaci gruppi ottici e dal paraurti integrato.

Anche nell’allestimento, i nuovi Hymermobil B-Klasse MasterLine puntano a distinguersi nettamente, già a partire dalla cura con la quale è realizzata l’integrazione del cruscotto originale Mercedes con la zona guida che beneficia, tra l’altro, anche di un pregevole rivestimento integrale su pareti e montanti. Il mobilio è totalmente inedito, con un design moderno e in linea, anche in questo caso, con le più attuali tendenze del design volte a privilegiare abitabilità e sensazione di spazio. Due le essenza disponibili, Grand Oak, più chiara e particolarmente indicata per chi privilegia l’ariosità e la sensazione di spazio, e Velvet Ash, più classica, dedicata a chi vuole un ambiente più caldo e rassicurante.

Entrambe sono abbinata e nuove superfici per quanto riguarda i piani di tavolo e cucina, compreso, per quest’ultima, il piano opzionale in resina. Anche gli elementi d’arredo sono stati oggetto di attenzione particolare: oltre a da avere maggiori dimensioni globali, cucine e soggiorni offrono diverse configurazioni a scelta. Per quanto riguarda la cucina, infatti, sono disponibili tre tipi diversi di blocco cottura, tra cui quello con forno integrato, mentre per il soggiorno è possibile optare per il tavolo circolare ampliabile o per l’adozione di un comodo mobiletto laterale con cuscino estraibile in luogo del classico divanetto.

Ancora in soggiorno, da segnalare l’ergonomica sistemazione del porta tv estraibile, integrato nella spalliera della dinette e la funzionale soluzione adottata per riporre i pregevoli poggiatesta di tipo automobilistico ad appannaggio del sedili in dinette, con un vano ricavato sotto il cuscino.

Molto articolate ed efficace, infine, anche l’illuminazione, interamente a led, che conta su luci diffuse a pavimento e nel soffitto, oltre a luci orientabili su letti e soggiorno con accensione a sfioramento, mentre è da segnalare la presenza di ben sei prese USB dedicate alla ricarica dei dispositivi mobili.
L’impiantisca costituisce un altro elemento distintivo della nuova gamma MasterLine, partendo dalla capienza notevole dei serbatoi (180 e 150 litri rispettivamente per acque potabile e recupero), passando per l’adozione del sofisticato sistema di riscaldamento Alde a convettori con radiatori collocati in abbondanza a coprire tutte le zona del veicolo, cabina e doppio pavimento compresi, per finire all’impianto elettrico, che può essere equipaggiato del sistema esclusivo Hymer Smart Battery Pack con batterie supplementari al litio da 135 AH e caricabatterie dedicato per la massima autonomia energetica.

La gamma MasterLine si articola, per ora, su due modelli, entrambi sviluppati su una lunghezza di 789 cm: il MasterLine 790 propone la camera posteriore con letto centrale regolabile in altezza, mentre il MasterLine 780 si caratterizza per la zona notte con letti gemelli di grandi dimensioni.

Comune ai due modelli, la parte anteriore vede la presenza di un ampio soggiorno con semidinette a “L” e divano (o mobiletto) contrapposto, dotata di tavolo centrale; centralmente, poi, ecco il mobile cucina ben sviluppato in dimensione, con ampi spazi di stivaggio articolati con cassetti scorrevoli.

Ancora comune alle due varianti, è l‘adozione del nuovo frigorifero Dometic10.5 da 153 litri, con l’innovativa porta a doppia cerniera e la conseguente possibilità di aprire le porte del frigorifero dai due lati.

Per entrambi i modelli la toilette è di tipo passante, con vano bagno e box doccia indipendenti e unibili a formare un locale unico grazie all’adozione di una porta a battente verso la zona giorno e una seconda separazione nei riguardi della zona notte.

Diverse, ovviamente, le configurazioni delle armadiature: sul modello 780 sono presenti due armadi ai lati del letto centrale e cassetti scorrevoli sotto il letto, mentre per quanto riguarda il MasterLine 790, sono ricavati due classici armadi sotto i letti, coadiuvati, però, da un terzo capiente armadio centrale a tutta altezza, a lato del mobile frigo.

Non manca, infine, il classico letto basculante anteriore, con facile movimentazione manuale oppure, a richiesta, elettrica, dotato di rete a doghe e di particolari spot di lettura con braccio flessibile, fornibile anche in configurazione con letti gemelli estensibili.

I nuovi Hymermobil B-Klasse MasterLine saranno disponibili, con le prime due versioni commercializzate, a partire dalla fine del mese di Maggio. I prezzi definitivi non sono ancora stati ufficializzati, ma si sa che varieranno tra i 105 e i 110.000 euro.

Fotogallery

 

Beppe Finello

Comments are closed.