December 12, 2019

Esordio al Salone del Camper di Parma per il nuovo Elnagh Baron 65, un mansardato che in meno di sette metri offre il ricercato layout con letti gemelli posteriori su gavone garage. Presente anche il già conosciuto Baron 22 che, oltre a beneficiare dei rinnovamenti che hanno coinvolto l’intera gamma entry-level del brand toscano, è in grado di accogliere a bordo fino a sette persone

Il costruttore italiano punta i riflettori per la stagione entrante sulla gamma di primo accesso Baron, rivista sia nel design interno, sia in quello esterno con il chiaro intento di offrire un prodotto moderno e al posso con i tempi. Una proposta articolata su otto modelli, di cui cinque profilati con lunghezze comprese tra i 699 e 741 cm e tre mansardati accomunati da una lunghezza complessiva di 699 cm. Tra quest’ultimi si segnalano due modelli per l’adozione in entrambi dei letti singoli posteriori ma con due piante completamente differenti. Il primo si chiama Baron 65 ed è la new entry per la stagione 2020 di casa Elnagh. Un mansardato in grado di offrire in meno di sette metri uno dei layout più ricercati del momento: quello dei letti gemelli su gavone garage. Disponibile sia con motorizzazione di base Citroen Jumper 2.2 BlueHDi da 120 cv, sia Fiat Ducato 2.3 MJ Euro 6d-Temp da 120 cv (opzionali per entrambi anche i propulsori più performanti), può accogliere a bordo, sia per il viaggio sia per la notte, fino a cinque persone.

Come già anticipato, il nuovo Baron 65 sviluppa un layout con i comodi letti gemelli posteriori su gavone garage, ai quali vanno ad aggiungersi il matrimoniale posto in mansarda e un ulteriore letto ricavabile dalla trasformazione della dinette anteriore. Quest’ultima, integrata con la cabina di guida grazie alle poltrone girevoli, è composta da un divano a “L” coadiuvato da un’ulteriore poltroncina posizionata sul lato destro, e servita da un tavolo centrale con piano ruotabile e traslabile.

Alle spalle del living è posizionato il locale toilette, sviluppato in un unico ambiente e provvisto di doccia separabile al suo interno. Sulla parete opposta trova spazio la cucina a sviluppo lineare; attrezzata con piano cottura a tre fuochi e lavello inox, si completa con la colonna frigorifero posizionata a lato. Infine, sono disponibili alla base dei letti posteriori un armadio guardaroba e un vano entrambi accessibili sia da sportelli dedicati, sia dalla parte superiore sollevando le reti a doghe.

Un’altra proposta del marchio italiano è il già conosciuto Baron 22, il quale viene presentato in occasione della kermesse parmense forte di tutti i rinnovamenti introdotti nella gamma per la stagione 2020. Un veicolo che dimostra una chiara propensione ad ospitare un equipaggio numeroso grazie alla disponibilità di ben sette posti omologati per il viaggio e altrettanti per la notte.

Infatti, oltre al classico matrimoniale collocato in mansarda, il Baron 22 dispone dei letti singoli a castello posteriori posti trasversalmente al mezzo di cui, quello inferiore, sollevandosi, consente di aumentare il volume di carico del sottostante gavone. A questi vanno ad aggiungersi ulteriori tre posti per la notte fruibili grazie alla trasformazione delle dinette anteriori. Queste ultime si sviluppano in conformazione classica; spazio quindi a due panche disposte una di fronte all’altra servite da un tavolo ancorato a parete dotato di gamba di supporto.

L’allestimento prosegue in direzione della parte posteriore del veicolo con il locale bagno, posizionato sul lato sinistro e realizzato in un unico ambiente con doccia separata al suo interno. Sul lato opposto, sviluppata a “L”, la cucina è attrezzata con un piano cottura a tre fuochi, un lavello inox circolare ed è fronteggiata dalla colonna frigo, a sua volta affiancata da un capiente armadio guardaroba.

Foto gallery

Danilo Colombo

Comments are closed.