December 7, 2019

 

A Cervere (CN), l’evento si svolge ogni anno la seconda domenica del mese di novembre, dall’11 al 26, allo scopo di promuovere la commercializzazione e la produzione del porro giunto a maturazione, mentre la rassegna gastronomica propone presso il Palaporro la degustazione di piatti a base di questo pregiato ortaggio. La domenica ci sarà anche il mercato, la musica, le visite guidate e il servizio da asporto.

Si ipotizza che l’origine di questo ortaggio risalga alle popolazioni Celtiche (dislocate in Europa nel IV-III secolo a.C. ), gli studiosi affermano anche che era noto e coltivato nell’antico Egitto nel 2.000 a.C. e che successivamente la coltivazione si sia estesa anche nell’area greco-romana.  
Il porro fa parte di quel ristretto gruppo di piante che, lungo tutto il Medioevo, contribuirono a risolvere il problema alimentare durante le ricorrenti carestie e pestilenze che a quei tempi infierivano sulle popolazioni.

In Piemonte, il porro attualmente occupa una superficie di circa 200 ettari con una produzione di 30.000 quintali dei quali il 62% prodotti in Provincia di Cuneo e la zona di maggior produzione si trova proprio nel territorio del Comune di Cervere (rinomato anche per la produzione delle rape), dove le rare proprietà dei terreni di coltivazione composti da limo, sabbia fina e calcare, ne caratterizzano il sapore dolce e delicato e la sua estrema digeribilità. Inoltre, i massimi esperti di fitoterapia ne esaltano le particolari proprietà organolettiche (toniche, nervine, diuretiche, lassative, antisettiche) e lo consigliano per curare dispepsie, anemie, reumatismi, artrite, gotta, affezioni urinarie, obesità, emorroidi, piaghe, punture di insetti.

Due i momenti principali della manifestazione: il mercato del porro che vede i produttori Cerveresi esporre il meglio della produzione giunta a maturazione in quel periodo e la rassegna gastronomica che si svolge all’interno dei padiglioni della fiera montati per l’occasione. Attraverso la rassegna gastronomica viene proposta la degustazione di piatti a base di porro preparati da abili cuochi seguendo vecchie ricette in parte rielaborate o sulla base di ricette nuove scelte ogni anno fra quelle presentate al concorso gastronomico.

Per riservare il proprio posto in sala all’interno del Palaporro per i pranzi a menu fisso durante le domeniche della fiera, le prenotazioni iniziano il 1 ottobre 2019 ed i centralini rimarranno disponibili fino al termine della fiera. Per saperne di più clicca qui.

Organizzata dal Comune di Cervere, dalla Proloco “Amici di Cervere” e dal consorzio per la tutela e valorizzazione del porro Cervere, con il contributo economico della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo e della Camera di Commercio di Cuneo, la manifestazione dal 1980 ad oggi ha conosciuto un costante crescendo fino a toccare la quota delle 12.000 presenze nelle ultime edizioni e la vendita dell’intera produzione di porri giunta a maturazione in quel periodo.
Dal 1998 il programma delle manifestazioni è stato portato dai soliti quattro giorni a 10 giorni con alcune serate gestite in collaborazione con le varie realtà associative del Comune.

Informazioni utili:

  • Cervere si trova a metà strada tra Bra e Fossano sulla SS 231 e l’uscita più vicina dell’autostrada è quella di Marene sulla A6 Torino-Savona.
  • Per i camperisti è disponibile nei giorni della manifestazione un’area camper, senza servizi, in via IV novembre alle coordinate GPS: N 44.630579, E 7.787147.

 

Cinzia

Comments are closed.