April 2, 2020

Debutto al CMT di Stoccarda per le due ultime novità di casa Hymer, entrambe accomunate dalla base meccanica del Mercedes-Benz Sprinter: il nuovo semintegrale Tramp S 680 e il prestigioso motorhome B-Klasse Master Line I 890

Cresce ancora l’offerta di veicoli di casa Hymer sotto il segno della stella, con il debutto ufficiale al grande pubblico in occasione della kermesse tedesca di due nuovi modelli, allestiti quindi a partire dalla base meccanica del prestigioso Mercedes-Benz Sprinter.
Il primo arricchisce la neonata gamma di profilati Tramp S, che adotta la base di Stoccarda nella versione con trazione anteriore abbinata al telaio originale. Si chiama Tramp S 680, è lungo 739 cm, e offre un’ulteriore variante del layout con letti gemelli in coda posizionati sopra un maxi gavone garage passante.

Un veicolo pensato sia per l’equipaggio di coppia sia per la famiglia di tre o quattro persone, grazie alla possibilità di richiedere in opzione un letto basculante a movimentazione elettrica che discende sopra la zona giorno anteriore. Questa, in particolare, è qui formata da una semidinette a “L” integrata con la cabina di guida grazie ai sedili girevoli, affiancata da una piccola poltroncina laterale e servita da un tavolo centrale. Alle sue spalle spazio al blocco cucina che accenna una forma a “L”, fronteggiato dalla colonna frigo in conformazione slim, accanto della quale trova posto uno spazio aperto destinato a ospitare un particolare appendiabiti.

Integrata con la camera da letto posteriore, la toilette si sviluppa in conformazione passante in due locali indipendenti: box doccia lungo la fiancata sinistra e locale bagno su quella opposta, la cui porta a battente consente, all’occorrenza, di dividere la zona giorno da quella notte.

La seconda novità è dedicata a una delle gamme che si pongono al vertice dell’offerta di casa Hymer, i motorhome B-Klasse Master Line. E’ identificata dalla sigla B-ML I 890 e adotta l’esclusivo telaio SLC sviluppato dal produttore tedesco, qui nella variante con doppio asse posteriore. Una soluzione, questa, che non solo consente di contenere l’altezza esterna del mezzo entro i tre metri, ma permette la creazione di doppio pavimento passante sull’intera superficie dell’abitacolo, accessibile sia esternamente, sia tramite numerose botole interne, e organizzato in maniera tale da poter ospitare gran parte dell’impiantistica di bordo e gavoni dedicati allo stivaggio.

Il nuovo arrivato è lungo ben 899 cm e si caratterizza per la presenza in coda di una vera e propria camera padronale al cui centro trova posto un letto matrimoniale centrale nautico di generose dimensioni (200×156 cm) posizionato sopra un gavone garage passante. A fungere da filtro tra la zona giorno e quella notte e da vera e propria dressing room ci pensa la toilette in conformazione Raumbad, che prevede un lavabo e un box doccia angolare – entrambi d’impronta domestica – posizionati lungo il lato sinistro e un doppio armadio guardaroba a sviluppo verticale, affiancato dal locale bagno sulla fiancata destra.

L’ambiente è poi completamente isolabile dal resto dell’abitacolo grazie alla presenza di una porta scorrevole che lo separa dalla camera da letto e alla doppia possibilità di battuta di quella del bagno. L’allestimento si completa poi con un confortevole soggiorno anteriore integrato con la cabina di guida, formato da un divano a “L” coadiuvato da una poltrona laterale, e un ergonomico e completo blocco cucina, anch’esso dalla forma a “L”, fronteggiato dal frigorifero a colonna.

Fotogallery

Davide

Comments are closed.