July 10, 2020

Per la primavera 2020 la factory tedesca, dopo il lancio in prima assoluta avvenuto al recente CMT di Stoccarda, propone ora sul mercato italiano la gamma di profilati Delfin, che riprende un nome storico e glorioso, e i nuovi furgonati Campeo, caratteristici per stile e dotazioni

Per la casa di Kehl, il nome Delfin è indissolubilmente legato a una gamma di grande successo capace di segnare la storia stessa dell’azienda, caratterizzata da veicoli semintegrali dalla forte personalità, espressa anche grazie alla particolare colorazione bianca e azzurra abbinata a quella argento metallizzato della cabina guida del Renault Master che ne costituiva la meccanica di base.
Ora, Burstner ripropone questo storico nome in una nuova gamma di profilati che si rifanno a quella tradizione in quanto a valori stilistici e costruttivi, proponendo, però, una concreta attualizzazione ed evoluzione di tutti i criteri che, a suo tempo, ispirarono quella fortunata serie.

Ecco, quindi, ancora una meccanica di base transalpina, costituita, però, ora, dal più “internazionale” Citroën Jumper, con il nuovo motore Euro 6d-temp da 2,2 litri con 140 e 165 cavalli e fornito di serie di ESP, ASR, Cruise Control, controllo pressione pneumatici, oltre all’impianto multimediale AVH dotato anche di retrocamera.

L’estetica è sempre caratterizzata dalla cabina guida in grigio argento metallizzato e da una cellula dove dominano i toni bianco e azzurro, modernizzati sia nello sviluppo sia nell’adozione di un nuovo logo distintivo, mentre la scocca si distingue per la moderna costruzione con tetto in vetroresina antigrandine e un nuovo pavimento in XPS con spessore di quasi 5 cm.

A tutto questo, la nuova gamma Delfin aggiunge un arredo interno nella fresca ed elegante essenza Riva Loft che coniuga un riposante colore chiaro ad ante e cassetti bianchi, arricchito da un sistema di illuminotecnica avanzato e da una tappezzeria esclusiva con rifinitura dedicata ed esclusiva. Importante, infine, la dotazione di serie, che prevede anche la porta cellula a larghezza maggiorata con finestra, zanzariera e porta oggetti, le finestre di pregio a filo carrozzeria e la chiusura centralizzata porte cabina e cellula.

La proposta Delfin attualmente si articola, per il mercato italiano, su due modelli dedicati al turismo di coppia ma che, per spazi ed ergonomia, non disdegnano certo di offrire ospitalità anche a equipaggi di tre o quattro persone.

Il particolare Delfin T 680, in una lunghezza limitata propone una soluzione con ampio soggiorno anteriore “face tu face” e tavolo centrale, dove si segnalano i divani lungi rispettivamente 127 e 10 cm, capaci di accogliere, in sosta, più di sei persone trasformabili in due posti fronte marcia per il viaggio. In zona centrale insistono cucina e frigorifero, mentre il bagno con ampia doccia separata occupa, a tutta larghezza, la zona di coda e ingloba la cabina armadio. Sempre dal bagno, è possibile accedere all’interno del capace gavone garage, quest’ultimo dotato anche di porta sul lato sinistro a tutta altezza. Per la notte, è previsto di serie un ampio letto matrimoniale basculante elettrico nella zona anteriore che può scendere fin quasi all’altezza dei sedili della dinette.
Il prezzo base del Delfin T 680 è fissato in 58.850 euro.

Più lungo, il Delfin T 732 propone, in una lunghezza di 7,2 metri, la comoda camera posteriore con letto nautico che, in opzione, può essere fornito anche con piano regolabile, così da recuperare un’altezza utile, nel sottostante gavone garage – dotato di doppio e ampio portellone di serie – di 115 cm. La camera è poi corredata di due armadi guardaroba ai lati del letto, mentre luce e aerazione sono assicurati da due finestre, dotate di serie delle eleganti tende a pacchetto Vario, e da un oblò.

La zona anteriore prevede la configurazione con dinette “face to face” con tavolo centrale, seguita dalla cucina a “L” rovesciata con contrapposto frigorifero da 142 litri. Centralmente, i servizi prevedono la toilette passante completamente separabile dalla zona notte da una porta scorrevole, configurata con vano lavabo/wc e box doccia in ambianti indipendenti. Infine, altri due comodi posti letto supplementari sono disponibili grazie al matrimoniale basculante a movimentazione elettrica, fornibile in opzione.

Il Delfin T 732, con motorizzazione da 140 CV, è di 58.340 euro. Per avere il letto basculante elettrico supplementare occorre aggiungere 1.515 euro. Da segnalare ancora, infine, che la gamma Delfin benefica della garanzia di 10 anni contro le inflitrazioni.

Altra importante novità Bürstner per la primavera 2020, è l’esordio sul nostro mercato, dopo l’anteprima a livello mondiale avvenuta in occasione del CMT di Stoccarda, della gamma di furgonati Campeo, interamente sviluppati e realizzati all’interno della factory tedesca. Per l’Italia, il primo modello a essere disponibile è il Campeo 600.

Allestito sul furgonato Fiat Ducato da 599 cm con motorizzazione di serie 2,3 litri Euro6d-temp con 120 CV, e completo di serie con ABS, ASR, ESP e Hill Holder, il Campeo 600 adotta la classica configurazione con letto matrimoniale trasversale in coda, presentando però, alcune caratteristiche distintive, a partire dal nuovo mobilio “Brava”, chiaro e arioso, e la coibentazione particolarmente curata realizzata al fine di eliminare tutti i ponti termici. La zona anteriore prevede, poi, il padiglione aperto, mentre tra gli accorgimenti per migliorare la funzionalità generale va annoverata la porta del bagno dotata di apertura a libro che permette di minimizzare gli ingombri e favorire la massima agibilità del corridoio centrale.

Le dotazioni di serie prevedono inoltre il frigorifero a compressore da 90 litri collocato sul lato esterno della cucina e dotato di porta a doppia apertura destra/sinistra, il sistema di riscaldamento Truma Combi da 4 kW con comando digitale CP Plus, la dinette dotata di attacchi Isofix, l’illuminazione interamente a led e l’impianto elettrico capace di fornire tre prese da 220V e altrettante collocazioni delle utili prese USB: in cabina, in soggiorno e nella zona notte.

Il Pack “Campeo” aggiunge poi anche l’Airbag passeggero, gli specchietti esterni regolabili e riscaldabili elettricamente, il gradino elettrico e la zanzariera scorrevole per il portellone laterale, il paraurti anteriore in tinta, la calandra anteriore nero lucido e le luci diurne a led, mentre con il pacchetto opzionale “Active” si vanno ad aggiungere anche la grafica esterna dedicata, le finestre esterne a filo carrozzeria, i cerchi in lega e le sellerie esclusive.

Ma, senza dubbio, tra le opzioni più importanti disponibili per il nuovo Bürstner Campeo va annoverato il tetto a soffietto, capace di fornire altri due posti per la notte sempre pronti grazie a un letto da 200×135.

Il nuovo Campeo è disponibile in ben undici colorazioni diverse, tra verniciature pastello e metallizzate, e viene proposto, sul mercato italiano, con un prezzo base a partire da 40.670 euro, mentre il tetto a soffietto comporta un sovrapprezzo di 4.808 euro.

Fotogallery

Beppe Finello

Comments are closed.