June 6, 2020

Un profilato al di sotto dei sette metri che punta a offrire la massima vivibilità diurna con un layout ideale per la coppia, che privilegia in assoluto un living confortevole e conviviale unito a una zona servizi sovradimensionata d’ispirazione domestica: questa è l’essenza del nuovo Benimar Mileo 287

In sintesi

Tipologia Semintegrale
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 403.5 cm
Motorizzazione di base  2.287 cc – 103 kW/140 cv Euro 6D-Temp
Motorizzazioni opt  2.287 cc -118/160cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ESP, Airbag conducente e passeggero, Cruise Control
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 699x230x289 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3.026 KG
Prezzo base Euro 54.995,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarG
Meccanica starYstarYstarYstarYstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarYstarYstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarH
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarYstarG
Bagno starYstarYstarYstarYstarH
Impiantistica starYstarYstarYstarGstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarHstarG
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarystarG
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Il brand iberico Benimar non manca ogni stagione di proporre novità ed evoluzioni con una particolare attenzione rivolta al corretto rapporto “value for money” che da tempo rappresenta il suo marchio di fabbrica. Oltre a ciò, Benimar pone attenzione a quelle che sono le esigenze dell’utenza facendosi apprezzare in tutti i mercati di riferimento: la conferma arriva anche da uno dei suoi ultimi nati, il Mileo 287. Un semintegrale che, grazie all’adozione di un layout originale, è in grado di offrire grandi spazi abitativi che garantiscono un apprezzabile comfort di bordo. Un veicolo che esprime il suo massimo nella vivibilità diurna attraverso un living anteriore in conformazione face to face e servizi sovradimensionati e si propone come soluzione ideale per la coppia dinamica in cerca di ambientazioni d’ispirazione domestica, senza eccedere nella lunghezza totale.

Lungo 699 cm, largo 230 cm e alto 289 cm, il nuovo Mileo 287 si presenta con un aspetto equilibrato e piacevole nel quale spiccano le vistose grafiche nere, a tratti contornate di giallo, che spezzano i volumi delle fiancate senza, peraltro, appesantire troppo l’estetica nel suo complesso. La linea, poi, vede nel cupolino anteriore, realizzato in vetroresina e contraddistinto da linee che ben si abbinano alle forme del Fiat Ducato, un elemento distintivo nel quale non manca l’ormai imprescindibile maxi sky-view panoramico apribile a compasso.

Il nuovo profilato di casa Benimar è allestito sulla meccanica del Fiat Ducato con telaio Camping Car Special, massa a pieno carico 35 q.li e passo da 403,5 cm, offerta di serie con motorizzazione da 2.3 litri in grado di erogare 140 cv con possibilità di optare per la più potente unità da 160 CV, sempre da 2.3 litri, entrambe con cambio manuale a sei rapporti e abbinabili anche al nuovo cambio automatico a 9 velocità. Questa opzione, peraltro, è inserita in un pacchetto particolarmente completo denominato Northautokapp che, oltre ai già citati cambio automatico e propulsore da 160 cv, comprende anche: Winter Pack, Design Pack, Delivery Pack, tergicristalli automatici con sensore di pioggia, luci automatiche, cruscotto con dettagli in alluminio e firma “Northautokapp”. Per ciò che concerne la dotazione strettamente di serie, il nuovo Mileo 287, nella sua parte automobilistica, ha una accessoristica in linea con quanto di meglio offre il mercato: oltre ai vetri e specchi elettrici e chiusura centralizzata con telecomando, comprende anche il climatizzatore manuale, la radio USB con comandi al volante e Bluetooth, le luci diurne.  Soprattutto, annovera alcuni dei moderni dispositivi di sicurezza attiva a e passiva, come ABS, regolatore di velocità, doppio airbag e sistema di controllo elettronico della stabilità ESP. A tutto questo, vanno ad aggiungersi il volante e il pomello del cambio in pelle e i sedili girevoli in cabina con braccioli, regolazione lombare e fodere in tinta con quelle della cellula.

A livello costruttivo, si segnala, vista la fascia di mercato di appartenenza di questo veicolo, soprattutto per i connotati tecnici della scocca, realizzata con l’ormai conosciuto sistema ISB (Isolation System Benimar). Si tratta di una struttura che elimina totalmente l’utilizzo del legno, adottando pareti (30 mm) e tetto (da ben 56 mm) con rivestimento interno ed esterno in vetroresina (con funzione aggiuntiva antigrandine per il tetto), e pavimento da 62 mm con rivestimento esterno in vetroresina. L’isolamento generale, di alto spessore soprattutto per quanto riguarda tetto e pavimento, è realizzato in Polistirene estruso XPS, mentre la struttura interna, perimetrale di giunzione e di rinforzo, è in estruso plastico. Di livello anche la componentistica che annovera di serie la porta cellula vetrata con doppia serratura, chiusura centralizzata, cestino e zanzariera scorrevole, le finestre Dometic D-Lux, gli oblò Mini Heki- a servizio di box doccia e cucina  – e il grande oblò panoramico apribile da 105×71 cm inserito nel cupolino. Da segnalare, inoltre, la presenza sul veicolo oggetto di questo test del pacchetto Delivery comprensivo di retrocamera, pannello solare da 140W, oscuranti cabina di guida plissettati e luce esterna a LED.

Grazie alla particolare configurazione dedicata alla coppia, il Mileo 287 sceglie di regalare al proprio equipaggio la massima spaziosità interna riuscendo però a coniugare il tutto a un apprezzabile vano di carico posteriore. L’ambiente, misura 216 cm di profondità, 86 cm di larghezza e 131 di altezza e si sviluppa al di sotto del capiente armadio guardaroba collocato all’interno del confinate locale bagno ed è servito, oltre che da uno sportello posteriore da 117x60cm, dai classici sportelli simmetrici di differenti misure ricavati sulle fiancate: quello destro da 70×107 cm mentre, quello opposto, è da 60×117 cm.

Gli impianti

L’autonomia idrica si basa su un serbatoio dell’acqua potabile da 120 litri: servito da una pompa a pressostato Shurflo collocata nel medesimo vano, è inserito all’interno della cassapanca sinistra del living anteriore e accessibile, per le ordinarie operazioni di manutenzione, grazie a un’apertura realizzata nella base della seduta. Per quanto concerne le acque reflue, invece, vengono convogliate nel serbatoio di recupero da 105 litri di capienza posizionato esternamente al di sotto del veicolo in corrispondenza dell’asse posteriore. Servito dalla classica valvola a ghigliottina, il serbatoio può essere dotato di riscaldamento e coibentazione (Winter Pack), opzionali.

La produzione di acqua calda sanitaria è affidata a un boiler Truma dalla capacità di 10 litri, alimentato a gas, e collocato all’interno di un vano ricavato alla base della colonna frigorifero mentre, il comando, è posizionato a lato della panca destra del living. Il riscaldamento, invece, si affida a un bruciatore a gasolio Webasto AirTop da 4000 watt di potenza: collocato nel sottoscocca, attinge direttamente al serbatoio del Ducato e si avvale di una canalizzazione con sette bocchette per la distribuzione del calore nelle diverse aree dell’abitacolo. Il classico comando a rotella dell’impianto è collocato all’ingresso del veicolo, al di sopra della porta, mentre la sonda a controllo termostatico è sistemata lateralmente al blocco cucina, sotto al piano di lavoro. Il riscaldamento prevede il passaggio di diverse tratte della canalizzazione all’esterno del veicolo, sotto al pavimento. La loro coibentazione è prevista in opzione, insieme ad altri accessori, nel Winter Pack: particolare non trascurabile se si pensa ad un uso anche invernale.

L’impianto elettrico, fa capo a una batteria servizi AGM da 92 Ah: è inserita all’interno della base sedile di guida, ed è alimentata e gestita da un trasformatore e caricabatterie CBE CB516 e dal relativo quadro di distribuzione, completo di fusibili, collocati entrambi in una porzione della cassapanca del divano destro e accessibili tramite un apposito sportello. Moderno e intuitivo nell’utilizzo, il pannello di controllo è collocato sopra alla porta d’ingresso e permette di visualizzare l’autonomia idrica ed energetica e di azionare le principali componenti di bordo.

L’illuminazione sfrutta per intero la tecnologia LED e si avvale di una plafoniera centrale, spot orientabili – posizionati sopra la cabina di guida -, a soffitto, nel sotto basculante e sotto pensili oltre a elementi lineari inseriti sotto al piano della cucina e nella cornice del porta specchio all’ingresso. Sempre per ciò che concerne l’impianto elettrico, il Mileo 287 mette a disposizione del suo equipaggio quattro prese interne a 12V, quattro a 220V e due USB.

Infine, l’impianto del gas, può contare su una bombola da 11 kg alloggiata nell’apposito vano, ad accesso esterno, attrezzato con ganci ferma bombole e regolatore di pressione singolo, mentre i quattro sezionatori sono posizionati in corrispondenza del blocco cucina e di facile accesso.

All’interno

Gli interni del nuovo Mileo 287, oltre a beneficare di un moderato restyling -introdotto in questa stagione – per ciò che concerne le ante dei le ante dei pensili e il blocco cucina, appaio moderni e piacevoli andando a sfruttare il contrasto tra la struttura dell’arredo scura, a venature orizzontali, e il bianco di pannellature e ante e mobili. Un accostamento che conferisce all’ambiente uno stile raffinato e particolare che affida al bianco il compito di amplificare la luminosità generale data dalla vetratura della cabina di guida, dal maxi oblò inserito nel cupolino e dalle finestre laterali, regalando una piacevole sensazione di ariosità e spazio. Una percezione che accresce ancor di più grazie all’adozione della configurazione face to face per il living anteriore; ampio e confortevole, il salotto può ospitare comodamente fino a sei persone, grazie ai canonici divani longitudinali coadiuvati dalle poltrone girevoli della cabina di guida, ed è servito da un tavolo centrale dotato di supporto telescopico, piano ampliabile a libro e traslabile. All’occorrenza, dai due divani è possibile inoltre ricavare due poltrone fronte marcia dotate di cinture di sicurezza, grazie a due schienali estraibili dotati anche di poggiatesta di tipo automobilistico. 

Oltre alla vetratura della cabina di guida, luce e ariosità, come già accennato in precedenza, sono fornite dalle due finestre simmetriche Dometic D-Lux presenti sulle pareti laterali, entrambi apribili a compasso, dalla finestratura della porta d’ingresso e, soprattutto, dall’ampio lucernaio inserito nel cupolino. La privacy e l’oscuramento nelle ore notturne, invece, sono garantiti dalla presenza degli oscuranti plissettati dedicati alla cabina di guida, optional incluso nel pacchetto Delivery, presenti sul veicolo oggetto di questa prova. Un po’ penalizzate le possibilità di stivaggio: non ci sono, infatti, pensili e la disponibilità di spazi per riporre oggetti si limita al vano a giorno che segue tutto il profilo del cupolino. Una scelta, questo, dettata però da una precisa esigenza: quella di avere un letto basculante progettato in modo da “scendere” in posizione molto ribassata garantendo al contempo la completa fruibilità di un secondo ampio letto matrimoniale ricavato dalla trasformazione del soggiorno. Nella parte inferiore, invece, seppur di dimensioni ridotte, è disponibile un vano ricavato in una porzione del divano destro e accessibile lateralmente grazie a uno sportello dedicato, mentre non manca, di serie, il porta tv LCD, collocato sul lato della colonna frigo che consente la visione della TV anche dal letto basculante, una volta abbassato.

La configurazione a “L” rovesciata della cucina, crea una sorta di continuità lineare con l’attiguo divano del salotto consentendo ampie possibilità di movimento sia in accesso al veicolo sia mentre si lavora in cucina. Il cuoco di turno, inoltre, può disporre di un piano cottura a tre fuochi con accessione piezo elettrica, lavello inox quadrato servito da un miscelatore monocomando, entrambi corredati da coperchi in vetro temperato, inseriti nell’ampio piano di lavoro del blocco cucina.

Per ciò che concerne lo stivaggio, la cucina offre tre utili pensili superiori, mentre la porzione più bassa vede la presenza di un ampio cassetto con all’interno il portaposate e tre vani con relativa anta incernierata. Sempre in merito allo stivaggio, ma sulla parete opposta, a lato della colonna frigo che ospita un Thetford da 150 litri con selettore automatico della sorgente di alimentazione, è presente una dispensa estraibile a sviluppo verticale, mentre nella restante porzione sovrastante il frigo è stato ricavato un ulteriore vano a giorno. L’ambiente si completa, poi, con la cappa aspirante – di serie – a supporto dell’oblò a tetto e della finestra che garantiscono l’opportuna areazione.

Il particolare layout del nuovo Mileo 287, lascia spazio a una sala da bagno il cui sviluppo occupa l’intera zona posteriore del veicolo. Un ambiente spazioso, che ricalca quello domestico, e può disporre di un box doccia – attrezzato con pedana antiscivolo, porte in metacrilato, illuminazione, relativa colonna dotata di miscelatore e doccino riposizionabile – che, viste le dimensioni 75×62 cm, potrebbe definirsi quasi domestico. Il lato opposto, invece, è adeguatamente arredato con stipetti superiori serviti da ante a specchio, lavabo circolare (con sifone in metallo a vista) servito da un miscelatore di design, accessoristica dedicata alla toilette e il wc con tazza girevole e cassetta estraibile da 17.5 litri Thetford C263 S. Oltre ai comuni pensili e vani dedicati allo stivaggio, nel locale bagno trova posto anche il capiente armadio guardaroba dotato di doppia anta, attrezzato al suo interno con cassetti, appendiabiti e numerosi vani a giorno e posizionato a sbalzo sopra al gavone garage. A completamento dell’ambiente sono presenti, poi, l’oblò a tetto da 40×40 cm, a beneficio del box doccia, e la finestra con lastra satinata ricavata in corrispondenza del lavabo che garantiscono un’adeguata areazione del locale.

In questo allestimento la zona notte principale è rappresentata dal matrimoniale basculante anteriore. Di buone dimensioni, 160/140×188 cm, è dotato di comoda movimentazione elettrica, rete a doghe e materasso di qualità, è fornito di luce lineare e, seppur privo di oblò dedicato, beneficia dell’ottimale aerazione fornita dal lucernario nel cupolino e dall’oblò centrale. Apprezzabile, anche, la possibilità di poterlo abbassare fino a livello delle sedute così da potervi accedere senza l’ausilio di una scaletta. Da segnalare che, una volta posto in opera, non va a interferire con la porta cellula. Infine, ulteriori due posti letto per la notte sono ricavabili dalla trasformazione della dinette.

Piantine e misure

Dotazioni di serie

ABS, ESP, Aribag conducente e passeggero, retrovisori elettrici riscaldabili, Cruise control, condizionatore manuale in cabina, chiusura centralizzata,  stereo DAB 6.2″ Bluetooth USB schermo touch e comandi al volante.

Il veicolo oggetto di questo CamperOnFocus, inoltre, è completo di:

  • Delilery Pack (telecamera retromarcia, pannello solare da 140W, oscuranti cabina plissettati, luce esterna a LED)

Conclusioni

Un percorso evolutivo costante, elementi costruttivi di sicuro interesse e una particolare attenzione alle richieste del mercato, hanno fatto si che Benimar abbia potuto ritagliarsi un ruolo di protagonista sul mercato continentale. Già conosciuti e apprezzati, anche, per un favorevole rapporto tra costi e contenuti e soluzioni abitative spesso originali e “fuori dal coro”, i veicoli Benimar si sono arricchiti, per la stagione 2020, di nuovi modelli tra cui il Mileo 287. Il nuovo profilato spagnolo si propone come una scelta molto interessante per chi desidera avere a disposizione un veicolo, per configurazione più propenso al turismo di coppia, che trae ispirazione dagli ambienti domestici per regalare spazi confortevoli e accoglienti, in particolar modo durante le ore diurne. Un veicolo ben abitabile, che non disdegna di accogliere, anche se non in modo continuativo, anche altre due persone a patto che si prenda in considerazione di scendere a qualche compromesso, visti i limiti di stivaggio riscontrabili nella zona giorno. Per ciò che concerne il comfort durante il viaggio, il Mileo 287 si fa apprezzare per la motorizzazione che, viste le volumetrie in gioco, è un valido punto di partenza da poter integrare – a propria discrezione – con qualche pacchetto opzionale oppure, se si vuole un veicolo “completo”, con l’interessante pacchetto Northautokapp. Nel complesso, il nuovo Mileo 287 si dimostra un valido rappresentante dei valori costruttivi del brand spagnolo e un altrettanto ottimo interprete della filosofia “value for money” che da sempre contraddistingue le produzioni di Benimar.

Cosa ci è piaciuto di più

  • La scocca ha caratteristiche interessanti nella fascia di prezzo in cui il Mileo si inserisce, abbinando spessori sopra la media per pavimento e tetto e buoni materiali.
  • Il layout spicca per la sua propensione a offrire grandi spazi che ricalcano quelli domestici: correttamente dimensionati ed ergonomici, si fanno apprezzare per ariosità, comfort e stile moderno.
  • La zona servizi contempla un blocco cucina ricco di spazi di stivaggio e ben dimensionato, un locale bagno ottimamente realizzato e un capiente armadio guardaroba. 

Cosa ci è piaciuto di meno

  • L’impianto di riscaldamento vede la presenza di diverse tratte di canalizzazione esterne al veicolo, inserite nel sottopavimento e che, in presenza di temperature particolarmente rigide, sono soggette a una inevitabile perdita di calore.
  • Il serbatoio delle acque grigie non è coibentato di serie.

Riferimenti e contatti del costruttore

Benimar OCARSA, S.A.
CN 340 Km 1041
12598 Peñíscola
Castellón- Spagna
(+34) 964 47 15 58 Fax: (+34) 964 47 54 01
www.benimar.com.es/it

Agente per l’Italia

Agenzia Prisma – Benimar Italia
Tel. +39 370 3189656
E-mail info@prismaweb.eu

Danilo Colombo

Comments are closed.