August 4, 2020

Un profilato generoso, appetibile e contraddistinto da un layout interno che, con quattro posti letto sempre pronti, può rispondere alle esigenze della coppia come a quelle della famiglia

In sintesi

Tipologia Semintegrale
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 403.5 cm
Motorizzazione di base  2.287 cc – 88 kW/120 cv Euro 6D-Temp
Motorizzazioni opt 2.287 cc – 103kW/140cv – 2.287 cc -118/160cv- 2.287 cc- 130kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ESP, Airbag conducente e passeggero, Cruise Control
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 741x235x295 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3.160 Kg
Prezzo base Euro 58,190,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarG
Meccanica starYstarYstarYstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarYstarYstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarG
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarHstarG
Bagno starYstarYstarYstarHstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarGstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarG
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarYstarG
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

McLouis, ha da tempo travalicato i confini nazionali rivolgendosi a un pubblico più ampio e variegato con veicoli dall’impronta made in Italy, fatta di stile ed eleganza, in grado di farsi apprezzare in tutta Europa. Questa sua “internazionalità”, consente al brand toscano di recepire i numerosi segnali che giungono dai vari mercati, traducendoli in un continuo perfezionamento del proprio catalogo con nuovi layout o aggiornamenti che, oltre a consentire di poter disporre di un’offerta al passo con i tempi, permette di far fronte alle svariate richieste della clientela.

In quest’ottica, McLouis propone per la prossima stagione, un generale rinnovamento della sua prestigiosa serie 800 la quale, oltre a beneficiare di rivisitazioni estetiche e di design esterno e interno, vede anche l’introduzione a catalogo di tre nuovi modelli nel segmento dei profilati con letto basculante. Tra questi, spicca il McLouis MC4 870 per l’adozione di una delle configurazioni più “gettonate” del momento: quella dei comodi letti gemelli posteriori su gavone garage abbinata all’oramai affermata dinette face to face.

La base utilizzata è quella del Fiat Ducato 35 light in versione ribassata Camping Car Special con carreggiata posteriore allargata e passo da 403,5 mentre, per quanto concerne la motorizzazione, il nuovo MC4 870 viene proposto di base con il propulsore da 2,3 litri Euro 6D-Temp da 120 cv oppure, in opzione, sono disponibili le più performanti da 2,3 litri da 140cv – di cui è dotato il veicolo oggetto di questa prova – 160 cv o 177 cv. Interessante la dotazione meccanica offerta di serie da McLouis (così come su tutta la gamma 800) che comprende: ABS con EDB, cruise Control, cerchi da 15”, Airbag conducente e passeggero, climatizzatore in cabina di guida, sedili girevoli con fodere in tinta, paraurti anteriore verniciato e radio doppio Din con Bluetooth e comandi al volante.

Continuando con il family-feeling delle ultime generazioni di prodotto McLouis, anche il nuovo MC4 870 sceglie un look total-white: bianca, infatti, è la scocca (frontale, pareti e tetto), così come bianchi sono i raccordi e le bandelle laterali, mentre il compito di spezzare i volumi e creare dinamismo alla fiancata è affidato a una grafica rinnovata che gioca sulle tinte dell’argento, dell’antracite e del bordeaux. Lo stesso stile che viene ripreso, poi, anche nello specchio di coda incorniciato da due colonne laterali, da un pronunciato spoiler superiore che incorpora il terzo stop e dal paraurti inferiore. L’estetica è resa ancor più accattivante dalla presenza, sul veicolo in prova, dell’opzionale Pack Travel comprensivo di cerchi in lega da 16, skid plate nero, griglia cabina nero lucida, cornice fari nera e TRACTION PLUS.

A livello costruttivo, anche il nuovo MC4 870, adotta la scocca iTech 4.0: le pareti ed il tetto sono composti da un doppio foglio di vetroresina (uno all’esterno e l’altro all’interno della parete), telai e listellature realizzate in resina bicomposta e utilizzo dello styrofoam come isolante interno. Stessa struttura anche per il pavimento, ben isolato esternamente grazie al rivestimento in vetroresina e impreziosito all’interno da un PVC in tinta legno, antiscivolo e resistente alle abrasioni. La scocca vede, poi, la presenza delle finestre Dometic Seitz S7, sette elementi in tutto, l’inedito cupolino con Sky-Roof integrato, due oblò da 40×40 cm posizionati in corrispondenza della cucina e della camera posteriore ai quali va ad aggiungersi un aeratore a servizio della doccia indipendente. Sulle fiancate, come di consueto, sono presenti gli sportelli dedicati ai vani di servizio e, tra questi, vi sono le due aperture simmetriche di accesso al gavone garage. Provvisto di illuminazione e bocchetta dedicata per il riscaldamento, si sviluppa in un ambiente profondo 220 cm, largo 110 cm e alto 120 cm e vede la presenza al suo interno di un’apposita anta che permette di accedere all’unità di riscaldamento Truma Combi.

Gli impianti

Per quanto riguarda l’autonomia idrica, l’MC4 870 fa affidamento su di un serbatoio per le acque chiare da 88 litri alloggiato in una porzione del divano laterale sinistro mentre, la distribuzione alle varie utenze, è garantita dalla presenza di una pompa a pressostato Shurfo Trail King 7 anch’essa posizionata nel medesimo vano. Infine, le acque reflue vengono convogliate dagli scarichi all’interno del serbatoio di recupero da 135 litri posizionato esternamente, al di sotto del pianale, nella parte anteriore del veicolo e servito dalla classica ghigliottina di scarico. Purtroppo non è coibentato di serie, ma è possibile richiedere l’optional del Winter Pack (presente sul veicolo in oggetto) comprensivo anche della resistenza antigelo per la valvola di scarico.

Alla Truma Combi da 4Kw alimentata a gas spetta il compito di garantire il riscaldamento e la produzione dell’acqua calda; collocata sotto al letto singolo posteriore sinistro, è accessibile sia dall’interno sia dal garage tramite un apposito portello. La sonda termostatica, è collocata a fianco del pannello di gestione Cp Plus (optional presente sull’esemplare provato) al di sopra della porta d’ingresso.

Il sistema di canalizzazione dell’aria garantisce la distribuzione del calore all’interno del veicolo avvalendosi di sei bocchette ma, vista l’assenza di punti d’uscita di aria calda nel living anteriore, risulta sbilanciata a favore della zona posteriore.

La componentistica dell’impianto elettrico, centralina/caricabatterie Nordelettronica NE 287  e batteria – non fornita di serie dal costruttore -, sono posizionati in un apposito vano ricavato all’interno della cassapanca destra. Tutte le utenze vengono poi comandate dal pannello di controllo, sempre Nordelettronica, inserito sopra la porta d’ingresso. Ancora per ciò che concerne l’impianto elettrico, sono a disposizione dell’equipaggio tre prese a 220V, una a 12 V e le oramai indispensabili prese USB per la ricarica di dispositivi mobile.

Particolarmente curato, il discorso illuminotecnica sfrutta per intero la tecnologia LED avvalendosi di luce diffusa molto scenografica inserita nelle cornici a tetto, oltreché a soffitto, alla quale vanno ad aggiungersi spot a incasso ed eleganti plafoniere, per completarsi esternamente con una lampada LED sopra la porta d’ingresso e una luce dedicata al gavone garage posteriore.

Per quanto riguarda l’autonomia del gas, l’MC4 870 beneficia di un vano esterno dedicato a ospitare due bombole da 10 kg: ricavato nella parte inferiore della cassapanca sinistra, è completo di sportello per l’acceso dall’esterno, ganci ferma bombole e riduttore semplice. Infine, l’impianto è gestito da quattro rubinetti sezionatori collocati all’interno di un vano sotto al piano della cucina e di facile accesso.

All’interno

Moderni, ricercati e personali i nuovi interni beneficiano di un design che opta per forme più arrotondate a delineare le sagome dei pensili superiori mentre, nella parte inferiore, il mobilio mantiene linee più classiche e decise che, accostate a elementi che riprendono i tratti curvi dei pensili, ben si armonizzano in un ambiente caratterizzato, anche, da forti contrasti. Infatti, il nuovo mobilio scuro con venature orizzontali, si contrappone a particolari color crema laccato creando un piacevole gioco chiaro scuro che per nulla penalizza la luminosità interna. Per quanto concerne le sellerie, McLouis consente di scegliere fra tre varianti: la prima è denominata “Steel” e propone rivestimenti in tessuto bicolore mentre le altre due, entrambi optional, sono realizzate con inserti in similpelle rispettivamente beige e marroni nella variante “Bronze”, oppure beige e grigio per quella “Silver” di cui è dotato il veicolo oggetto di questa prova.

Sulla scia delle ultime tendenze di mercato, McLouis ha pensato bene di sfruttare a pieno le caratteristiche distintive della dinette face to face per dare ancor vivibilità nella zona giorno. Spazio quindi al salotto in grado di accogliere fino a sei commensali, grazie alla partecipazione dai canonici divani longitudinali coadiuvati dalle poltrone girevoli e servito da un tavolo centrale caratterizzato da un piano di generose dimensioni, ampliabile a libro e ruotabile di 360 gradi, ben rifinito con un piano laccato e un elegante bordo cromato.

La luminosità in questa zona si affida, oltre che all’ampia vetratura della cabina di guida, a una finestra apribile a compasso, collocata sulla fiancata sinistra, e a una seconda con apertura a scorrimento presente sulla parete opposta. In aggiunta vi sono la finestra inglobata sulla porta d’ingresso e l’oblò con sky-view integrato nel cupolino anteriore. In questa zona risulta però essere limitato lo stivaggio, affidato unicamente a due pensili ancorati al sottobasculante e a due vani posizionati sopra la cabina di guida. A garanzia della giusta privacy, sono presenti sul veicolo in prova, gli oscuranti plissettati (optional) dedicati ai cristalli della cabina mentre, nelle ore più buie, la luce è garantita dalla già citata illuminazione scenografica.

Il blocco cucina, che prende forma subito a lato del divano sinistro, ha uno sviluppo a “L” di buone dimensioni rivolto verso il living ed è attrezzato con tre fuochi lineari, provvisti di accensione piezo elettrica e copertura in cristallo, e lavello circolare inox servito da un miscelatore monocomando. Il piano di lavoro non è particolarmente grande, ma comunque sufficiente ad assicurare una valida base d’appoggio allo chef di turno.

Deputato allo stivaggio superiore, è presente un pensile di ridotte dimensioni per lasciar spazio alla discesa del letto basculante mentre, nella parte inferiore, sono disponibili due cassetti, due vani di cui uno organizzato con ripiano e cestello estraibile al suo interno (sono presenti anche i sezionatori dell’impianto del gas) e, infine, un ulteriore spazio è stato ricavato a pavimento e accessibile attraverso una botola. L’aerazione abbina la classica finestra apribile a compasso Seitz S7 a un oblò a tetto da 40×40 cm e alla cappa aspirante mentre, opposto al blocco cucina, non manca il frigorifero Thetford N3150 da 150 litri completo di cella freezer separata e scelta automatica della fonte di alimentazione.

Posizionata tra camera da letto e blocco cucina, la toilette è organizzata con una doccia indipendente, collocata lungo fiancata destra, e il classico bagno sistemato sulla parete opposta: questo, in particolare, è accessibile grazie a una porta a battente che consente anche di separate l’ambiente dalla parte anteriore del veicolo. Il locale vede la presenza, sulla destra, del wc a cassetta Thetford C260, completo di tazza girevole e serbatoio asportabile da 17,5 litri, mentre sul lato opposto ecco il mobile alla cui sommità trovano collocazione il lavabo ellittico servito da un miscelatore monocomando. Lo stivaggio, poi, abbina un pensile superiore a uno sotto al lavabo mentre si segnala la presenza di utili complementi di arredo. Non mancano un utile specchio a sviluppo verticale mentre l’areazione è garantita da una finestra a compasso con vetro satinato.

Di fronte alla toilette, la doccia indipendente è completamente realizzata in termoformato con alcuni inserti di rivestimento in stile marmo: sviluppata in un ambiente di 75×70 cm, è completa di colonna attrezzata, rubinetto monocomando con erogatore regolabile, spot led di illuminazione, aeratore cilindrico a soffitto e servita da due porte in metacrilato. Grazie, poi, alla presenza di una porta scorrevole coadiuvata dalla già citata porta del locale wc, toilette e doccia possono diventare un unico ambiente, andando nel contempo a separare l’area posteriore del veicolo.

Quest’ultima, è dedicata alla camera padronale: ospita infatti, due letti gemelli eventualmente unibili in un unico maxi matrimoniale grazie a una prolunga e a cuscini aggiuntivi. Ad agevolare l’accesso a letti, sono presenti due utili gradini centrali, di cui il secondo, sfruttabile per lo stivaggio.

La camera beneficia poi, di luci di lettura orientabili, due finestre simmetriche e di un oblò centrale Dometic Midi Heki con illuminazione inserita nella cornice. L’ambiente si completa con tre pensili a soffitto, posizionati sulla parete posteriore, e con due armadi guardaroba realizzati alla base dei letti.

Altri due posti per la notte sono poi disponibili nella parte anteriore dell’abitacolo grazie alla presenza di un letto matrimoniale basculante discendente elettricamente in corrispondenza del living. Completo di rete a doghe, spot di lettura e vani a giorno, una volta sceso completamente lascia ancora margine per l’utilizzo della porta d’ingresso.

Piantine e misure

Dotazioni di serie

ABS con EDB, cruise Control, cerchi da 15”, Airbag conducente e passeggero, climatizzatore in cabina di guida, sedili girevoli con fodere in tinta, paraurti anteriore verniciato e radio doppio Din con Bluetooth e comandi al volante, porta TV, cappa aspirante, chiusura centralizzata cellula/cabina, trasformazione letti gemelli in letto matrimoniale, bandella apribile con gavone, diffusori audio in camera da letto.

Optional presenti sull’esemplare provato:

  • Motorizzazione Fiat Ducato 2,3 litri 103Kw/140 cv
  • Winter Pack (resistenza antigelo per la valvola di scarico e coibentazione serbatoio acque grigie)
  • Travel Pack (cerchi in lega da 16, skid plate nero, griglia cabina nero lucida, cornice fari nera, TRACTION+)

Conclusioni

Da qualche tempo a questa parte, il profilato è diventato un veicolo molto appetibile e ricercato sia dall’equipaggio di coppia, sia da quello della famiglia di tre o quattro persone. I motivi potrebbero essere vari, ma ciò che accomuna i potenziali utenti di questo segmento di veicoli ricreazionali è la ricerca di un’ottima razionalizzazione degli spazi che soddisfi a pieno le proprie necessità, unita ad una linea esterna filante. La configurazione scelta da McLouis per questo nuovo MC4 870 – dinette face to face e letti gemelli posteriori – oltre che a ere una tra le più ricercate del mercato, si presta a soddisfare le caratteristiche appena citate in quanto capace di garantire ambienti ariosi, contraddistinti da un’ottima vivibilità e quindi, votati a ospitare a bordo non solo la coppia, ma anche equipaggi stabilmente più numerosi. Un camper che non si fa mancare nulla, pronto a partire, supportato da una dotazione quasi completa sia per ciò che riguarda la sicurezza e il confort di guida sia per gli accessori di bordo.  E anche completo di dotazioni opzionali e una motorizzazione più potente della pur brillante, ma poco adeguata, 2,3 litri da 120 CV offerta di serie, si offre a un prezzo molto allettante, posizionandosi favorevolmente in una fascia di mercato altamente competitiva.

Cosa ci è piaciuto di più

  • La dotazione meccanica di serie annovera i principali dispositivi legati al comfort e alla sicurezza durante la guida.
  • La costruzione della cellula iTech 4.0 è moderna, resistente e riduce le possibilità di danni causati dalle infiltrazioni d’acqua.
  • Completa dotazione di bordo rende il veicolo pronto a partire.
  • L’arredo interno, dal design contemporaneo, è ben rifinito e curato.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • La motorizzazione offerta di serie, 2,3 litri con 120 cv, è poco consona alla stazza del veicolo.
  • La capienza del serbatoi per l’acqua potabile è limitato sopratutto nell’ottica di un equipaggio di quattro persone.

 

Riferimenti e contatti del costruttore

McLouis
Via Val d’Aosta, 4 – 53036 Poggibonsi – SI
Tel. 0577 99 511 – Fax 0577 995218 – E-mail info@mclouis.it
www.mclouis.it

Tutto su McLouis

Foto gallery

Danilo Colombo

Comments are closed.