October 27, 2020

Un nuovo motorhome con un’ampia possibilità di personalizzazione e contenuti tecnici di rilievo, pensato per offrire uno dei layout più in voga del momento senza, però, eccedere nella lunghezza esterna: si chiama Galaxy 720 FC e rappresenta una delle nuove proposte del brand francese Pilote

 

In sintesi

Tipologia Motorhome
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special e passo da 403.5 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 103kW/140 cv
Motorizzazioni opt 2.287 cc -118/160cv- 2.287 cc- 130kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS con EDB, Airbag conducente
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 724x230x285 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 2.990 Kg
Prezzo base Euro 75.700,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarG
Meccanica starYstarYstarYstarYstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarHstarGstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarH
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarH
Cucina starYstarYstarYstarYstarG
Bagno starYstarYstarYstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarG
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Con una gamma articolata su tutte le tipologie di motorizzati, che fa delle ampie possibilità di personalizzazione uno dei suoi punti forti, Pilote vanta un catalogo ricco di soluzioni adatte per ogni tipo di esigenza. Una vocazione resa tangibile innanzitutto dai tre differenti livelli di allestimento previsti, denominati Essentiel, Sensation ed Emotion, sia per gamme di profilati Pacific sia di motorhome Galaxy che, per la stagione 2020, si vestono di nuovo, mantenendo sempre un disegno specifico per ogni variante, ma con un rinnovamento delle serigrafie esterne sia nei colori sia nelle forme. Sempre nell’attuale stagione, poi, il brand transalpino ha incrementato ulteriormente i modelli di profilati e integrali confermando la sua volontà di offrire all’utente finale una gamma di veicoli sempre più completa e attuale. Tra le nuove proposte, spicca il Galaxy 720 FC, qui nella variante intermedia Sensation, che riprende il layout del fratello maggiore G 740 FC – caratterizzato dalla presenza di una zona notte con letto centrale nautico associato all’affermata dinette “face to face” – ma proponendolo con alcune rivisitazioni che ne consentono di contenere la lunghezza esterna.

Lungo 724 cm, largo 230 cm e alto 285 cm, il nuovo Galaxy 720 FC è allestito sulla base meccanica del Fiat Ducato 35 Light con telaio ribassato Camping-Car Special, passo da 403,5 cm e motorizzazione Euro 6D da 2,3 litri e 140 CV. In opzione, sono poi disponibili i propulsori da 160 cv, 177 cv e il nuovo cambio automatico a nove rapporti. Appare piuttosto basica la dotazione di serie per ciò riguarda la sicurezza attiva e passiva durante la guida, che annovera i soli ABS con EDB e Aribag conducente. Buona, invece, la donazione generale della parte meccanica che include il climatizzatore manuale in cabina, chiusura centralizzata, specchietti retrovisori stile bus elettrici e riscaldabili, pre-clabaggio multimediale (antenna, altoparlanti cabina-zona notte e telecamera di retromarcia), luci diurne a LED e sedili cabina Aguti con braccioli, regolabili in altezza e foderati in coordinato con la tappezzeria. Rimangono opzionali, raggruppati nel pacchetto “Sicurezza” – che equipaggia anche il veicolo sotto esame – l’ESC con ASR e il Traction+, l’Airbag passeggero e il Cruise Control. La dotazione del veicolo in oggetto, è ulteriormente implementata grazie alla presenza di altri due pacchetti opzionali: il primo, denominato “Lusso”, include volante e pomello della leva del cambio in pelle, rivestimento del cruscotto grigio, contatoti cromati e comandi autoradio al volante mentre il secondo, il “Media Pack 8″, racchiude l’autoradio DAB 2 DIN 8”, retrocamrea con monitor e gli altoparlanti.

Esteticamente, il nuovo Galaxy 720 FC, anche se non particolarmente appariscente, richiama la classica linea che, da qualche anno a questa parte, accompagna gli integrali di casa Pilote: uno degli elementi distintivi è sicuramente il caratteristico frontale disegnato attorno ai gruppi ottici originali Fiat, strettamente imparentato con quello degli integrali Le Voyageur marchio fiore all’occhiello dello stesso Gruppo Pilote. Un insieme non solo piacevole alla vista ma che porta vantaggi sia per il guidatore – che può contare su una visibilità anteriore panoramica e rilevare un possibile ostacolo anche di altezza inferiore a 80 cm fino a un metro di distanza dal paraurti – sia in termini di isolamento termico-acustico e di silenziosità generale.  Le forme del frontale proseguono integrandosi con le fiancate che, come già accennato, beneficiano di nuove grafiche le quali, oltre a dare personalità al veicolo, contribuiscono a spezzare i volumi dati dal look complessivo total-white. Un dinamismo che, infine, confluisce nello specchio di coda, dal design accattivante, dove gran parte del carattere è dato dalla moderna fanaleria a led, inserita verticalmente nelle rispettive calate laterali; un insieme ben sottolineato dall’accostamento grafico, dove trovano posto anche il terzo stop e l’occhio dell’eventuale retrocamera – optional presente sul veicolo provato – inseriti nello spoiler superiore.

La costruzione della scocca segue il concetto generale consolidato della produzione della casa transalpina denominato “Isotek”. Sotto questo nome sono riuniti sia la costruzione vera e propria – con profili strutturali in alluminio per pareti e tetto, rivestimento esterno del tetto e del pavimento in vetroresina, pareti rivestite esternamente di serie in alluminio e a richiesta in vetroresina, isolamento in Styrofoam, bandelle in alluminio – sia la scelta della componentistica, come le serrature di qualità a compressione con doppia guarnizione per i gavoni e le belle finestre Polyvision (cinque in tutto) a filo carrozzeria. Da segnalare inoltre, l’utilizzo di tasselli in fibroplast (poliuretano rinforzato con fibra di vetro) nel pianale e nelle fiancate, con l’obiettivo di ridurre al minimo i ponti termici e assicurare un solido collegamento tra queste due parti. Infine, è presente anche un doppio pavimento tecnico, destinato a inglobare gran parte degli impianti e delle tubazioni. Il resto della componentistica a completamento della scocca, vede l’adozione a tetto di un oblò panoramico a benefico del living anteriore e tre oblò da 40×40 cm a servizio rispettivamente di bagno, box doccia e letto posteriore. Di serie, Pilote prevede l’accesso alla cellula abitativa attraverso una porta intera con gradino esterno a movimentazione elettrica ma, come sull’esemplare provato, è possibile sostituirla con quella opzionale inclusa nel pacchetto “Comfort”, dotata di serratura di sicurezza a doppio aggancio collegata alla chiusura centralizzata, finestra fissa con oscurante plissettato e di controstampo interno in abs bicolore crema/grigio completo di vano portaoggetti.

Come di norma, sulle pareti laterali sono presenti le aperture di servizio tra cui quelle dedicate al gavone garage posteriore: servito da due portelloni simmetrici da 79×97, si sviluppa in un ambiente che presenta una profondità di 224 cm, una larghezza di 95 cm e un’altezza che varia dai 95 cm della parte sottostante al piano inferiore del letto – disponibile in opzione il meccanismo di sollevamento del piano – e i 106 cm delle porzioni in prossimità degli sportelli. A completamento, sono presenti due bocchette per il riscaldamento, illuminazione, due vani portaoggetti ancorati alla parete di fondo, una presa a 220V e pratici ganci riposizionabili per il fissaggio del carico. Un altro vano di stivaggio, utile per riporre le attrezzature tecniche, è costituito da un intelligente gavone scorrevole (optional presente sul veicolo provato) incorporato sulla bandella laterale sinistra e dotato di coperchio ad apertura automatica.

Gli impianti

Per quanto riguarda l’autonomia idrica, il nuovo Pilote Galaxy 720 FC, fa affidamento su un serbatoio per l’acqua potabile da 130 litri collocato in posizione antigelo e a la riparo dagli agenti atmosferici all’interno del doppio pavimento tecnico, in corrispondenza del letto posteriore. Una posizione non propriamente comoda, che ne complica l’accesso per le normali operazione di manutenzione e pulizia. La distribuzione dell’acqua potabile alle varie utenze è affidata a una pompa a pressostato Shurflo mentre, le acque reflue, sono convogliate attraverso le tubature provviste di sifoni anti odori, verso il serbatoio dalla capienza decisamente inferiore, 95 litri, chiuso all’interno di un guscio coibentato e riscaldato, servito da una valvola a ghigliottina e accessibile per l’ispezione attraverso una botola ricavata nel pavimento in corrispondenza del tavolo della dinette.

L’impianto elettrico fa capo a una batteria dei servizi posizionata, insieme alla centralina caricabatterie Scheiber EM3, all’interno del service box ricavato sulla parete sinistra e facilmente accessibile per qualsiasi necessità dall’esterno grazie a uno sportello dedicato. Le utenze di bordo, sono comandate e gestite dal moderno sistema “Pilote Xperience”: uno schermo touch-screen, collocato a lato della porta d’ingresso, consente un facile monitoraggio dei livelli di acqua e batterie, il controllo del riscaldamento ed è possibile personalizzare le soglie desiderate per l’accensione degli allarmi dedicati, per esempio, al basso livello dell’acqua potabile o delle batterie. Da segnalare, inoltre, che sul veicolo oggetto di questa prova è presente il pacchetto “Energia” che include, oltre alla già menzionata batteria da 100 Ah AGM, il pannello solare da 120 W. Il discorso illuminotecnica sfrutta in toto la tecnologia LED e si avvale, oltre che di spot inseriti nel sotto basculante e negli inserti in legno degli oblò e del bagno, anche di faretti orientabili, luci di lettura, illuminazione diffusa e scenografica costituita da elementi led lineari, inseriti nel perimetro superiore e inferiore dei mobili, nonché nel piano della cucina e all’ingresso dell’abitacolo. A completamento, l’equipaggio può contare su un buon numero di prese da 220 V (quattro) distribuite in egual misura tra cucina, bagno, camera e garage, due da 12 V – cucina e camera da letto – e sei USB di cui due in cucina e quattro nella zona notte.

Il complesso Truma Combi in versione CP Plus che sovrintende al riscaldamento e alla produzione di acqua calda ha una potenza di 6 kW ed è posizionato all’interno della cassapanca sinistra della dinette: qualora si volesse optare diversamente, ovviamente con sovrapprezzo, Pilote prevede la possibilità di istallare la versione Combi 6 EH – come sull’esemplare provato – con possibilità di funzionamento elettrico una volta allacciati alla colonnina di erogazione da 220 V. La distribuzione dell’aria calda all’interno dell’abitacolo, è affidata ad un impianto canalizzato che conta ben dieci bocchette, due delle quali posizionate vicino ai montanti della cabina di guida, supportato dalle pareti anticondensa presenti dietro agli schienali di entrambi i divani del salotto e ai lati del letto centrale posteriore.

L’impianto del gas, infine, fa capo a due bombole collocate in un gavone esterno molto ben realizzato e di facile accesso, completo di serie dell’utile Truma Duo Control CS con Crash Sensor, che interrompe l’erogazione di gas in caso di incidente: questa dotazione permette di poter utilizzare in sicurezza le utenze a gas anche durante la marcia. I sezionatori, quattro, sono posizionati sotto al blocco cucina e di facile accesso.

All’interno

Un segno tangibile della volontà di Pilote di accrescere la possibilità di personalizzazione del proprio veicolo, è la possibilità di scelta della finitura degli interni, in particolare per quanto riguarda l’essenza del mobilio che, per la stagione 2020, viene proposta in quattro varianti differenti: dalla “Matt Aspen” che abbina una tinta legno con venature orizzontali a inserti bianchi, colore che viene proposto per interno in versione laccata nella variante “Aspen & Glossy White”- che ritroviamo sul veicolo oggetto di questo test – alla particolare “Matt Country” che richiama colori e stili tipici degli chalet di montagna, replicata anche con finitura bianca nel “Country & Glossy White”. Non mancano, poi, numerose possibilità di abbinamenti possibili tra le tappezzerie, tende e cuscini decorativi.

L’ambiente interno del Galaxy 720 FC regala un piacevole effetto open space, un senso di profondità creato dalla continuità lineare del mobilio, dettata dalle linee tese che contraddistinguono le forme, e dall’assenza delle classiche maniglie a vista che lasciano spazio a meccanismi di apertura nascosti. Il soggiorno è piuttosto arioso e beneficia, ovviamente, dell’ampiezza supplementare data della zona guida, della continuità garantita dalla progettazione integrale e della configurazione “face to face” che privilegia in assoluto la sensazione di spazio. I comodi divani longitudinali, con la partecipazione delle poltrone girevoli Aguti della cabina di guida, garantiscono cinque posti pranzo, mentre il tavolo centrale, provvisto di piano traslabile e ampliabile a libro, può servire in modo adeguato tutti i commensali. La luminosità è garantita, oltre che dalla vetratura della cabina e dalle finestre laterali, anche dall’oblò panoramico, mentre per lo stivaggio provvedono due pensili a soffitto, oltre a un comodo vano ricavato nella cassapanca destra, utilizzabile ad esempio come porta scarpe, e accessibile grazie al pratico sportello laterale. A completare il comfort di questa zona, ecco la comoda piastra porta tv lcd regolabile in altezza, ancorata alla parete della colonna frigo e due faretti orientabili. A garantire l’oscuramento o la necessaria privacy, ci pensano i comodi oscuranti plissettati dedicati sia al parabrezza sia ai vetri laterali della cabina, un optional incluso nel pacchetto “Comfort”.

Il blocco cucina, poi, contribuisce al concetto di linearità che crea l’effetto openspace all’interno del Galaxy 720 FC affiancandosi, con continuità, al divano del salotto. Caratterizzata da uno sviluppo rettangolare, ospita sulla superficie un piano cottura a due fuochi, dotato di coperchio in vetro temperato e accensione piezoelettrica, affiancato dal lavello rettangolare in acciaio inox servito da un rubinetto monocomando.

Molto articolate, poi, sono le possibilità di stivaggio, con un pensile a soffitto e la parte inferiore del blocco cucina organizzata con tre cassetti e due cassettoni estraibili, di cui quello sinistro con pattumiera al suo interno. In aggiunta, a pavimento, è presente una botola che da accesso a un piccolo vano mentre, sulla parete opposta, sono poi presenti un ulteriore cassetto e un stipetto collocati sotto e sopra la colonna frigorifero che ospita un Dometic RML 9335 da 138 litri, dotato di selezione automatica della fonte di energia e cella freezer interna. Nelle dotazioni, da annoverare anche il portaspezie estraibile, la luce diffusa sotto il piano di lavoro, la cappa aspirante con illuminazione a led e la luce indiretta dietro il pannello frontale che funge da protezione alla finestra.

La zona anteriore e quella posteriore dall’abitacolo sono separate da un gradino a pavimento e possono essere divise grazie alla doppia possibilità di battuta della porta della toilette andando, in questo modo, ad assicurare privacy ai componenti dell’equipaggio e a creare un ambiente passante per quanto riguarda il bagno e la doccia. Infatti, la toilette del Galaxy 720 FC, beneficia della confortevole configurazione che prevede lo sviluppo a tutta larghezza con i locali separati e indipendenti dedicati a lavabo/wc e box doccia. Quest’ultimo, chiuso da una porta a libro in metacrilato, ha buone dimensioni, aerazione dedicata con oblò, asta appendiabiti retrattile, colonna attrezzata, pedana in legno (optional) e piatto in termoformato con piletta di scarico. Sulla parete opposta, il locale bagno è arredato in legno e comprende il wc Thetford C 223 S con cassetta estraibile da 18 litri, lavabo, armadietto sotto lavabo, un ripiano a giorno con specchio e un armadietto. L’areazione si affida a un oblò a tetto da 40×40 cm completo di oscurante e zanzariera mentre, l’illuminazione, vanta due spot, inserti lineari sui bordi dello specchio e illuminazione indiretta superiore.

La camera da letto posteriore, può contare su un letto matrimoniale centrale nautico provvisto di rete a doghe e materasso in Bultex. L’allestimento è particolarmente completo ed ergonomico, e conta su due finestre simmetriche, oblò, pareti anticondensa, testata imbottita, una piacevole illuminazione diffusa e luci di lettura orientabili. Ampio e diversificato, lo stivaggio offre, ancorati sulla parete di coda, due pensili affiancati dai classici armadi appendiabiti che, a differenza del solito, sono però in posizione rialzata rispetto al piano inferiore, consentendo così la creazione di due utili comodini, provvisti di portaoggetti. Sempre con riferimento allo stivaggio, al di sotto del letto, oltre a un cassettone, sono stati ricavati due ulteriori vani accessibili sollevando la rete. Infine, la zona, trae vantaggio dalla presenza di una porta scorrevole utile a separare l’ambiente dal resto del veicolo.

Altri due posti per la notte sono disponibili nel classico letto basculante: facile da porre in opera, ha dimensioni nella norma ed è dotato di materasso di qualità, rete a doghe ma pecca per l’assenza di una tenda a garanzia di privacy disponibile solo in opzione. Non manca un utile vano ripostiglio ricavato sul frontale, mentre l’aerazione, pur mancando un oblò dedicato, è assicurata comunque dalla vicinanza del maxi oblò centrale.

Piantine e misure

Dotazioni di serie

ABS con EDB e Aribag conducente, climatizzatore manuale in cabina, chiusura centralizzata, specchietti retrovisori stile bus elettrici e riscaldabili, pre-clabaggio multimediale (antenna, altoparlanti cabina-zona notte e telecamera di retromarcia), luci diurne a LED e sedili cabina Aguti con braccioli, regolabili in altezza e foderati in coordinato con la tappezzeria. 

Il veicolo oggetto di questo CamperOnFocus, inoltre, è completo di:

  • Pacchetto sicurezza – ESC con ASR, Traction+, Airbag passeggero, Cruise Control e luci a LED –
  • Pacchetto interno Lusso – volante e pomello della leva del cambio in pelle, rivestimento del cruscotto grigio, contatoti cromati e comandi autoradio al volante –
  • Cerchi in lega da 15″
  • Pacchetto Comfort – porta d’ingesso cellula abitativa “lusso”, zanzariera, oscuranti plissettati e moquette cabina di guida – 
  • Pacchetto Media 8” – autoradio DAB 2 DIN 8″, telecamera posteriore con monitor in cabina di guida, altoparlanti – 
  • Truma Combi 6 EH CP Plus
  • Pacchetto Energia – pannello solare da 120W, batteria 100Ah AGM

 

Conclusioni

Il Pilote Galaxy 720 FC non è appariscente, non presenta tratti estetici rivoluzionari, è semplicemente un camper che non si nasconde dietro ad alcun fronzolo ma punta con decisione a offrire contenuti capaci di non tradire le aspettative. Ben costruito e fruibile, con componentistica affidabile e di qualità, adatto a un turismo che non conosce stagioni, il nuovo motorhome di casa Pilote si rivolge a un’utenza attenta ben consapevole di quali sono gli aspetti da tenere in considerazione. È qui che emergono le qualità salienti di questo veicolo, dove la volontà di offrire concretezza si sposa con un elevata possibilità di personalizzazione degli interni senza lasciare spazio a facili illusioni generate da aspetti estetici ammaglianti che, in taluni casi, rivelano una natura povera di contenuti. Ergonomia e semplicità d’uso, concetto abitativo che, nel Galaxy 720 FC, prende forma in uno dei layout più ricercati del momento concretizzandosi in un ampio e accogliente living anteriore, una zona servizi ben dimensionata e la camera da letto spaziosa e ben arredata che garantiscono un apprezzabile comfort generale, anche con equipaggio al completo. Da parte sua, il livello di allestimento del veicolo da noi provato, denominato Sensation, offre un’interessante dotazione di serie, mentre la tecnologia Pilote fa il resto, grazie a un’impiantistica adeguata e affidabile e una costruzione generale accurata. Peccato che, ad avvalorare la “completezza” del veicolo, non vi sia un altrettanto adeguata dotazione della parte meccanica, carente in quelli che sono i moderni dispositivi di sicurezza, anche se correttamente messi a disposizione nella lunga lista degli optional, che vede nei soli ABS con EDB e Airbag conducente l’equipaggiamento previsto di serie. Completato con quanto necessario e scelto nell’allestimento più idoneo alle proprie esigenze, o ai propri gusti, il nuovo Pilote Galaxy 720 FC è in grado di accompagnare il suo equipaggio in ogni tipo di vacanza senza problemi di spazio, comfort e stivaggio.

Cosa ci è piaciuto di più

  • La costruzione è piuttosto accurata e spiccano alcune particolarità di rilievo come la presenza del doppio pavimento tecnico e il tecnologico concetto costruttivo del frontale.
  • Notevoli le possibilità di personalizzazione: due livelli di allestimento e innumerevoli combinazioni dell’ambiente interno offerte dalla varietà di tappezzeria, cuscini e tendaggi disponibili.
  • Ottimi il comfort e l’allestimento ad appannaggio dei singoli ambienti che denotano l’attenzione del costruttore nel garantire la massima vivibilità di ciascuno di essi.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Basica la dotazione della meccanica che vede disponibili solo in opzione, anche nella variante più completa, gli importanti dispositivi legati alla sicurezza durante la marcia come ESP e Traction+.
  • Nonostante l’allestimento Sensation, gli oscuranti per la cabina di guida sono disponibili solo in opzione.
  • La collocazione del serbatoio delle acque chiare rende difficoltose anche le semplici operazioni di manutenzione e pulizia.

Riferimenti e contatti del costruttore
Pilote Route du Demi-Boeuf – 44310 La Limouzinière – France
Tel. +33 02 40 32 16 00 – Fax +33 02 40 32 16 37 www.pilote.fr

Danilo Colombo

Comments are closed.