December 3, 2020

Un inedito e innovativo tetto a soffietto destinato ai van CaraBus e CaraTour, la possibilità di richiedere un esclusivo cupolino panoramico sui furgonati, interni rinnovati e migliorie tecniche sono gli ingredienti del 2021 di Weinsberg, l’apprezzato brand entry-level del Gruppo Knaus-Tabbert

Obbiettivo miglioramento: questa è la mission 2021 di casa Weinsberg. Dopo le grandi novità presentate la stagione scorsa, i tecnici della factory tedesca hanno concentrato le loro attenzioni principalmente su quello che oggigiorno è il segmento su cui  l’utenza finale guarda con sempre maggior interesse: stiamo parlando dei van o CUV (Caravannig Utility Veichles), come li definisce il costruttore tedesco. Ecco quindi che per la stagione 2021 le gamme di furgonati CaraTour e CaraBus potranno dotarsi, in opzione, del ricercato tetto a soffietto studiato e realizzato direttamente dai tecnici del Gruppo Knaus-Tabbert di cui Weinsberg rappresenta il brand entry-level. Di nuova concezione con isolamento integrato, l’innovativo tetto pop-up è realizzato in plurietano fibrorinforzato con tecnologia LFI (Long Fibre Injection), che consente di ridurne il peso rispetto alla vetroresina, nonché di abbattere drasticamente i tempi di realizzazione. Una costruzione che tiene conto di molteplici aspetti tra cui l’areazione; infatti, per favorirne le condizioni ottimali, è stato inserito un oblò nella parte superiore così come, allo stesso modo, vi è la possibilità di aprire il telo nella porzione anteriore del tetto, sia totale, sia lasciando la classica zanzariera che assicura la giusta protezione dagli insetti.

Particolare attenzione è stata rivolta anche all’aereodinamica prevedendo, in questo caso, il posizionamento di uno spoiler frontale che raccorda la carrozzeria con il tetto a soffietto e, per i modelli con lunghezza pari a 599 cm e 636 cm, due prolungamenti laterali che rendono omogenea la linea esterna. Una volta aperto, viene a crearsi una zona notte accogliente completa di illuminazione diffusa lungo tutto il perimetro, una bocchetta per il riscaldamento – con canalizzazione che convoglia l’aria calda nella parte superiore – le sempre utili prese USB e piccoli vani porta oggetti ricavati a lato del generoso letto matrimoniale (dimensioni 200×135 cm), in grado di ospitare comodamente anche due persone adulte. La sotto struttura chiusa del tetto pop-up dispone, poi, di canali di ventilazione che oltre ad aumentare la rigidità della struttura, favoriscono una corretta areazione al di sotto del materasso prevenendo la formazione di umidità. Per le versioni da 599 cm e 636 cm, vi è poi il vantaggio di potersi dotare di un oblò aggiuntivo o di condizionatore a tetto installabili nella zona posteriore del veicolo.

Quella del tetto a soffietto si dimostra una soluzione alternativa per coloro che sono alla ricerca di un van che possa disporre di quattro posti letto sempre pronti per la notte, senza dover sacrificare eccessivamente l’interno dell’abitacolo. A tal proposito, viste le sue dimensioni compatte, il CaraBus 540 MQ si presta al meglio per il debutto ufficiale di questa configurazione. Lungo 541 cm, sfrutta la scocca originale del Fiat Ducato per offrire il classico e sempre ricercato layout con letto matrimoniale trasversale posteriore, zona servizi centrale e semidinette integrata alla cabina di guida grazie ai sedili girevoli. Infine, la presenza dell’oblò integrato nel tetto a soffietto svolge un ruolo di primaria importanza per aumentare la luminosità diurna nella zona giorno, considerando che, solitamente, l’adozione del tetto sollevabile obbliga a rinunciare a tali aperture.

Sempre rimanendo nel segmento van, cambiamenti importanti hanno investito anche gli interni: infatti, entrambe le serie CaraBus e CaraTour, acquisiscono ora una nuova conformazione della parte anteriore con padiglione aperto e sky-roof apribile integrato (disponibile in opzione) che dona alla zona living un’ariosità da semintegrale. Internamente è dotato di blocco oscurante-zanzariera, mentre la continuità stilistica dell’open-space che si viene a creare nella zona giorno, è garantita dal proseguo degli arredi.

Ispirati alla “50 Years Limited Edition” che nella scorsa primavera ha celebrato il 50esimo anniversario dalla nascita dei CUV Weinsberg, gli interni della gamma CaraTour si rinnovano acquisendo nuovi arredi che giocano ora sui toni del grigio-argento chiaro, con accenni a tonalità più scure in antracite. Un nuovo look giovane e contemporaneo che per questa occasione veste gli ambienti interni del già conosciuto e appezzato CaraTour 600 MQ. Allestito sempre sulla base del Fiat Ducato, sviluppa in 599 cm di lunghezza un layout con il living anteriore composto da una semidinette, coadiuvata dai sedili della cabina di guida, servita dal tavolo sospeso “Comfort Entry”  il quale, ancorato alla parete e privo della classica gamba d’appoggio, favorisce l’accesso alla seduta della dinette e garantisce lo spazio necessario per ospitare comodamente sulla panca le due persone previste, sia in sosta sia durante la marcia. L’abitabilità della zona anteriore, è ulteriormente accresciuta dall’adozione, su questo esemplare di CaraTour 600 MQ, del nuovo sky-roof apribile che contribuisce a eliminare quella fastidiosa sensazione di costrizione che nei veicoli furgonati caratterizza questa zona del veicolo.

Al centro dell’abitacolo sono collocati i servizi. Sul lato destro ecco un blocco cucina dallo sviluppo lineare affiancato dalla colonna dove sono inseriti il frigorifero e l’armadio guardaroba. Lungo il lato opposto trova invece posto il locale toilette al cui interno sono presenti il wc, la doccia condivisa e un lavello scavato in un piano realizzato in termoformato e dotato, viste le sue dimensioni contenute, di doppia vasca. Infine, la camera da letto posteriore offre un letto matrimoniale trasversale al di sotto del quel è ricavato il consueto gavone di carico principale.

Nonostante l’attenzione principale si sia focalizzata sul segmento van, i tecnici della factory tedesca hanno però proposto migliorie costruttive dedicate alle due gamme di profilati CaraLoft e CaraSuite che, per la stagione entrante, potranno avvalersi dell’innovativo cupolino anteriore LFI rivisto e perfezionato rispetto alla versione che fece il suo esordio la scorsa stagione.

Nello specifico, poi, i modelli CaraSuite si presentano al via della stagione 2021 con un look interno rinnovato, derivato direttamente dell’apprezza Edition Pepper, caratterizzato da un look più moderno. Dei tre modelli presenti a catalogo, spetta al CaraSuite 650 MF esordire con le nuove essenze: lungo 699 cm di lunghezza, offre un living anteriore con semidinette integrata alla cabina di guida, dotata di poltrone girevoli, e divanetto laterale abbinandoli alla cucina a “L”, con colonna frigo separata, e una zona notte nella quale trova collocazione il matrimoniale longitudinale alla francese affiancato dal vano toilette con box doccia separato a suo interno. A completamento vi è, di serie, il letto basculante anteriore discendente sopra al soggiorno. 
Da segnalare, infine, che la serie best-seller di casa Weinsberg Edition Pepper per la nuova stagione adotterà la base meccanica del Fiat Ducato.

Fotogallery

Danilo Colombo

Comments are closed.