September 24, 2020

Un processo di evoluzione che continua a piccoli passi stagione dopo stagione: Pilote si affaccia al 2021 con un’offerta ancora più ricca, al passo con i tempi in fatto di soluzioni abitative e senza farsi mancare qualche interessante novità dal forte carattere personale

Forte del concetto di evoluzione che da molti anni rappresenta la mission di casa Pilote, il produttore francese si affaccia alla stagione 2021 con un’offerta ancora più completa e moderna, che sembra fare delle ultime tendenze del mercato il proprio core business. Ed è infatti la sempre più in voga conformazione del living in versione “face to face” – formata dunque da due divani longitudinali contrapposti serviti da un tavolo centrale – a svolgere il ruolo di minimo comun denominatore nelle ultime produzione marchiate Pilote. Per il 2021 scendono però a due i livelli di allestimento presenti a catalogo, prevedendo ora solo le varianti Essentiel e Sensation, riviste e proposte però con equipaggiamenti ancora più completi. Prima novità a debuttare è un semintegrale che cerca di incorporare al meglio la vocazione di veicolo compatto, agile e maneggevole dedicato all’equipaggio di coppia esigente in fatto di vivibilità interna: si chiama Pacific P 626 D, è lungo appena 620 cm e propone un’inedita e personale interpretazione del layout senza letto fisso nella parte posteriore dell’abitacolo. Qui è infatti presente un insolito capiente gavone di carico esterno accessibile dalla fiancata destra sviluppato sia in altezza, sia sfruttando buona parte della larghezza del mezzo, a sua volta comunicante anche con l’interno tramite un’anta scorrevole.

Salendo a bordo si viene subito accolti da una sensazione di spazio e profondità visiva, complice soprattutto l’adozione di un’ampia dinette “face to face” integrata con la cabina di guida, in grado di accogliere comodamente fino a sei commensali. All’occorrenza il divano sinistro può essere convertito nei due ulteriori posti omologati per il viaggio – prevedendo una seduta fronte marcia e una nel verso opposto – mentre l’intero living si può trasformare in un secondo letto matrimoniale tramite l’abbattimento del tavolo e l’ausilio di cuscini aggiuntivi. Questo va ad aggiungersi al maxi letto basculante che discende elettricamente sopra la zona giorno fino ad arrivare addirittura all’altezza delle sedute stesse, lasciando comunque sempre ben fruibile la porta d’ingresso alla cellula.

La parte posteriore, invece, rialzata da un gradino e separabile tramite una tenda plissettata, ospita il blocco cucina dalla forma lineare dotato di piano a cottura a due fuochi, lavello rettangolare, un notevole piano d’appoggio a favore del cuoco di turno, oltre che di capienti vani e dispense pensati per lo stivaggio. Sulla parete di fondo, al di sopra del gavone sottostante, trovano posto il frigorifero a colonna in conformazione slim affiancato dall’armadio guardaroba mentre, lungo la fiancata destra, ecco il locale bagno separato da una porta a serranda scorrevole. Di dimensioni piuttosto contenute, ottimizza lo spazio a disposizione adottando la razionale conformazione vario, che consente la creazione di un box doccia separato e dotato di colonna attrezzata dedicata mediante la rotazione di una paretina incernierata.

Uno schema abitativo derivato dal fratello maggiore Pacific P 696 D che offre, in 699 cm, un abitacolo votato a massimizzare il comfort di bordo senza però sacrificare le possibilità di stivaggio, prevedendo in coda un gavone garage passante. Cambia dunque lo sviluppo della zona posteriore che, su questo modello, si caratterizza per la presenza di una maxi sala da bagno trasversale sviluppata a tutta larghezza, mentre il frigorifero a colonna fronteggia il blocco cucina dalla forma a “L”.

Un layout, questo, che per la stagione 2021 viene proposto con identico sviluppo anche in versione motorhome, con l’arrivo del nuovo Galaxy G 690, un modello che Pilote svelerà ufficialmente nei prossimi mesi. Lungo 699 cm, differisce per il posizionamento del letto basculante, che non discende ovviamente sopra il soggiorno lasciando quindi posto ai classici pensili ma, quando in uso, occupa la cabina di guida. Anche sui motorhome marchiati Pilote sarà ora disponibile in opzione il sistema di ampliamento del basculante introdotto la scorsa stagione sui top di gamma Le Voyageur, così da ottenere un maxi letto matrimoniale in cui è possibile dormire in entrambe le direzioni a scelta.

Restando in tema di profilati, per il 2021 Pilote annuncia due ulteriori inediti modelli che faranno la loro apparizione nel corso della stagione, contraddistinti dagli appellativi Pacific P 720 FGJ e Pacific P 726 FGJ. Lunghi entrambi 720 cm, condividono il medesimo layout interno, che abbina il moderno living “face to face” ai comodi letti gemelli in coda posizionati su garage, mentre differiscono per la presenza o meno del letto basculante anteriore. Due veicoli presentati sulla scia del successo delle medesime varianti con letto centrale nautico posteriore presentate lo scorso anno, qui rappresentate dalla variante con matrimoniale basculante a movimentazione elettrica denominata Pacific P 726 FC.

Spazio dunque a una comoda camera padronale in coda completamente separabile dal resto dell’abitacolo, una toilette in conformazione passante organizzata in due locali indipendenti e una zona giorno dove trovano posto il citato soggiorno formato da due divani longitudinali contrapposti e il blocco cucina dalla forma rettangolare.

Piccole modifiche agli arredi interni hanno però interessato trasversalmente l’intera offerta in tema di semintegrali e motorhome di casa Pilote, introducendo componenti di colore nero satinato – come maniglie delle porte, aste porta tende del soggiorno, faretti, maniglione d’ingresso e molti altri dettagli – oltre alla nuova versione del moderno tablet che funge da pannello di controllo delle utenze di bordo. Denominato ora Xperience 2.0, il produttore francese ne ha migliorato e corretto alcune imperfezioni e ne ha semplificato l’utilizzo, permettendo ora di visualizzare i controlli generali a colpo d’occhio.

Ma non basta, importanti novità sono state introdotte anche nel segmento van. Ecco che le più ricche e rifinite varianti Premium perdono il classico padiglione al di sopra della cabina di guida a favore di un ampio open-space anteriore che, assieme allo stile dell’arredo particolarmente moderno e allo scenografico sistema di illuminazione indiretta a diffusione, dona ai veicoli un look ancora più automobilistico. Inoltre, in opzione sarà possibile richiedere anche il cupolino panoramico, così da aumentare ancor di più la luminosità naturale nel soggiorno.

Il primo modello a fare il suo esordio con questi aggiornamenti non poteva dunque che essere il piccolo V 540 G, un van che fa dell’agilità di movimento il suo punto di forza grazie alla base meccanica di partenza del Fiat Ducato con lunghezza di soli 541 cm. Invariato il layout interno che prevede il classico matrimoniale trasversale in coda, semidinette anteriore integrata con la cabina di guida e blocco cucina a sbalzo sul portellone. Cambia invece la toilette, che perde il piatto doccia collocato nel corridoio centrale a favore di un locale chiuso provvisto di lavabo a ribalta.

Fotogallery

Davide

Comments are closed.