October 25, 2020

Si completa la rinnovata, e ampliata, gamma Kea di casa Mobilvetta: ora composta da due mansardati, tre profilati e altrettanti integrali, sfrutta il palcoscenico della kermesse parmense per l’esordio assoluto dei modelli Kea P67 e P86 e del nuovo motorhome I 86

Mobilvetta si affaccia alla nuova stagione con forti motivazioni dettate dal continuo processo evolutivo delle sue produzioni che, per il 2021, ha investito l’intera gamma Kea. Se da un lato rimane invariato il mansardato Kea M, dall’altro grandi novità sono rappresentate dai profilati Kea P, completamente rivisti, ma soprattutto dall’arrivo dei nuovi motorhome Kea I. La vetrina del Salone del Camper 2020, è quella ideale per mostrare al pubblico la nuova offerta della factory toscana ma, in particolare, per l’esordio dei modelli che non sono stati presentati durante i meeting estivi, a cominciare dal profilato più corto della gamma: il Kea P 67

Lungo 699 cm, propone un layout di stampo classico con una zona notte dove presenzia il sempre apprezzato, e ricercato, letto matrimoniale trasversale su gavone garage, abbinandola però alla moderna e onnipresente dinette face-to-face. Spazio quindi al living anteriore integrato alla cabina di guida, dotata di poltrone girevoli, composto dai canonici divani longitudinali e servito da un tavolo centrale con piano ruotabile, traslabile e ampliabile a libro. Nella parte centrale trovano posto, sul lato sinistro, la cucina che accenna a uno sviluppo a “L” sulla cui superficie sono posizionati un lavello circolare servito da un rubinetto con finitura cromata e il piano cottura lineare a tre fuochi. Non manca poi la colonna frigo da 150 litri affiancata a sua volta dal capiente armadio guardaroba principale.

Sulla parete destra, invece, trova spazio il locale bagno al cui interno, oltre al wc con cassetta estraibile e il lavabo, è presente la doccia separabile dal resto dell’ambiente grazie a porte in metacrilato. In opzione, è possibile ordinare anche il letto basculante anteriore a movimentazione elettrica, che garantisce quattro posti sempre pronti per la notte.

Sempre nel segmento semintegrali, all’interno dello spazio espositivo del brand toscano è presente il secondo dei due profilati che fanno il loro esordio in questa occasione, il Mobilvetta Kea P 86. Allestito anch’esso sulla base meccanica del Fiat Ducato, propone in 747 cm di lunghezza un layout interno caratterizzato dalla presenza dei letti gemelli posteriori su garage inseriti, come da tradizione Mobilvetta, in un ambiente accogliente e curato. Ne sono un esempio la testiera imbottita, il rivestimento del soffitto, i portaoggetti in pelle laterali e la porta scorrevole di separazione con la zona bagno. Quest’ultima è organizzata in due ambienti separati, box doccia sul lato destro e locale wc/lavabo su quello sinistro, e può diventare un ambiente unico grazie alla doppia battuta della porta del locale wc in concorso con quella già citata della camera da letto posteriore. La zona anteriore del Kea P 86 sfrutta anch’essa la medesima configurazione del living del fratello più piccolo Kea P 67 – divani longitudinali e tavolo centrale – differenziandosi, però, nello sviluppo dell’attigua cucina a “L”, rivolta verso il salotto, che lascia ampi spazi di movimento nella zona antistante a essa e all’ingresso.

La novità principale all’interno della gamma Kea, è rappresentata però dall’inserimento di tre nuovi modelli di motorhome. Esternamente rievocano i tratti tipici delle produzioni Mobilvetta assumendo, però, una propria identità grazie a un frontale dal forte impatto visivo, nel quale spicca il richiamo al logo della factory toscana. Tre, come detto, i modelli proposti nella gamma che replicano i layout e gli stili degli arredi interni dei fratelli profilati: i Kea I 67 e Kea I 90 che propongono rispettivamente un layout con letto matrimoniale trasversale posteriore il primo e un letto matrimoniale a penisola il secondo. Ad esordire in occasione del Salone del Camper è il terzo modello, ovvero il Kea I 86, che ripropone il layout interno con i comodi letti gemelli su gavone garage abbinandolo alla classica toilette passante con doccia indipendente, alla cucina a L e al living anteriore face-to-face. Completa l’allestimento il letto matrimoniale basculante discendente sulla cabina di guida che, una volta in opera, lascia completamente fruibile la dinette.

 

Fotogallery

 

Danilo Colombo

Comments are closed.