October 25, 2020

La fiera di riferimento per il mercato continentale, fa da palcoscenico per l’esordio del nuovo Malibu Van First class – two rooms e il debutto del tetto a soffietto di casa Malibu: presente anche la rinnovata gamma di profilati e motorhome del brand “made in Carthago”, che si appresta ad arrivare sul mercato italiano forte di contenuti di alto livello

Malibu, il brand “satellite” di Carthago, ha il compito di rappresentare la casa madre nel segmento van e costituire il gradino di accesso al mondo dei veicoli “made in Aulendorf”, per quanto concerne profilati e motorhome: proprio queste due categorie, pur presenti da cinque anni a catalogo, sul nostro mercato hanno fatto solamente una breve apparizione qualche anno orsono senza però incidere in modo significativo. Dalla prossima stagione, però, quella che ora è denominata Generazione M, punta con decisone a entrare nel gradimento anche dell’utenza italiana e a dire la sua nel segmento medio-alto del mercato grazie a una completa ridefinizione che parte già dalla linea esterna. Essa, infatti, si rifà agli stilemi tipici Carthago con particolari come, ad esempio, il profilo curvo delle pareti che va a congiungersi al tetto, lo specchio posteriore con le calate laterali che inglobano i gruppi ottici, le eleganti finestre a filo carrozzeria e la grafica laterale con la grande “M” in bella evidenza. Altri particolari di rilievo sono la presenza di un doppio pavimento passante e l’adozione, a livello costruttivo, di una scocca con pareti sandwich isolate in RTM con rivestimento del tetto e del sottoscocca in vetroresina. 

Una rivisitazione che passa anche attraverso interni rinnovati, con mobilio bicolore e la forma concava delle ante dei pensili, un miglioramento dell’ergonomia dei bagni a volume variabile mentre per tutti i modelli è ora generalizzata l’adozione dei nuovi frigoriferi Dometic serie 10, con doppia possibilità di apertura della porta. Tra i particolari, da segnalare il nuovo porta Tv LCD estraibile integrato nel mobilio e la scarpiera estraibile da sotto la seduta della dinette.

La gamma Malibu Generation M 2021, è articolata su otto motorhome e sette profilati- dei quali sei con letto basculante opzionale – con lunghezze da 6,5 a 7, 5 metri e l’adozione di tutte le più richieste configurazioni della zona notte: letto trasversale, letti gemelli e letto centrale. Tra i vari modelli che compongono l’ampia gamma di autocaravan Malibu, fanno bella mostra di sé, in occasione del Caravan Salon di Düsseldorf, i modelli che si collocano ai due estremi dell’offerta di profilati: stiamo parlando del Malibu T410 DB e T 490 LE. Lungo 666 cm e allestito sulla base meccanica del Fiat Ducato con telaio Camping Car Special, il Malibu T410 DB è il più corto della gamma e sviluppa il più classico dei layout che prevede una zona notte con letto matrimoniale trasversale su gavone garage, un living integrato alla cabina di guida, dotata di poltrone girevoli, composto da un divano a “L” coadiuvato da una poltroncina aggiuntiva laterale e servito da un tavolo centrale. Alle spalle del salotto, ecco la cucina a “L” fronteggiata dalla colonna frigo e, a seguire, il locale bagno combinato, all’interno del quale trovano posto il wc con cassetta estraibile e la doccia separabile dal resto dell’ambiente grazie a porte semicircolari in metacrilato. L’allestimento si completa con l’armadio guardaroba ricavato tra la cucina e il letto posteriore mentre, in opzione, è disponibile il letto basculante anteriore che porta a quattro i posti letto per la notte.

Identico al fratello più piccolo per configurazione del living e cucina, il Malibu T 490 LE è più lungo dei modelli profilati, 745 cm per la precisione, e mette a disposizione del proprio equipaggio una zona notte caratterizzata dai comodi letti gemelli, anch’essi posizionati sopra gavone garage, e una zona bagno realizzata in due ambienti indipendenti e separabili dal resto del veicolo grazie alla doppia battuta della porta del locale wc/lavabo, posizionato lungo la fiancata destra e opposto al box doccia, in concorso con le due porte scorrevoli di separazione dalla zona notte.

Passando al segmento motorhome, all’intero dello spazio espositivo del brand tedesco è presente il Malibu I 500 QB che, in 748 cm di lunghezza, offre un’ampia camera padronale piacevolmente arredata e dominata da un letto matrimoniale a penisola affiancato dai classici armadi guardaroba. Ad anticipare la zona notte, ecco invece la toilette che prevede due ambienti indipendenti per box doccia e locale wc/lavabo, rispettivamente sulla parete sinistra il primo e destra il secondo, completamente separabili dal resto degli ambienti. A seguire, in direzione della zona anteriore del veicolo, è collocata la cucina a “L” fronteggiata dalla colonna frigo mentre il living è composto da un divano ad angolo, coadiuvato dalle poltrone girevoli della cabina di guida e da una poltrona aggiuntiva sul lato destro, servito da un tavolo centrale con piano traslabile mentre, nella parte anteriore, non manca il classico letto basculante che porta a quattro il numero di posti letto sempre pronti disponibili.

Anche’esso presente al Caravan Salon di Düsseldorf, il Malibu I 441 LE è il più corto dei modelli integrali in virtù della lunghezza esterna contenuta in 667 cm e sviluppa un layout che rispecchia, nella parte anteriore, quello del modello I 500 QB differenziandosi però per l’adozione di una cucina lineare affiancata dalla colonna frigo e fronteggiata dal locale bagno. Questo, è realizzato con l’adozione del sistema “Vario” che, grazie alla semplice rotazione della parete specchio/lavabo, consente di poter disporre del box doccia separato. L’allestimento si completa, poi, con la presenza dei letti gemelli posteriori dall’accesso facilitato mentre, per ciò che concerne il classico letto basculante anteriore, il modello in oggetto rinuncia ad esso per lasciar spazio a un giro pensili superiore che oltre ad ampliare l’ariosità del salotto incrementa le capacità di stivaggio. Il tutto disponibile con sovraprezzo.

Il segmento dei furgonati ha rappresentato, per il mercato italiano, il biglietto da visita di Malibu che, anno dopo anno, ha saputo mettersi in evidenza con una gamma di prodotti in continua evoluzione e ricchi di contenuti tecnici oltre a stile ed eleganza. In quest’ottica, continua la crescita e l’ampliamento dell’offerta di furgonati della factory di Aulendorf che approfitta del panorama internazionale offerto dal Caravan Salon 2020 per presentare al grande pubblico le sue novità per la stagione entrante. Ecco quindi che fa il suo esordio ufficiale il tetto a soffietto che, senza dubbio, è il trend del momento per quanto riguarda la tipologia dei van. Realizzato completamente in proprio, il Family-for-4, così denominato da Malibu, ha una struttura sandwich composta da rivestimento in vetroresina all’esterno e all’interno alluminio con rivestimento traspirante in microfibra, mentre l’isolamento è ottenuto mediante espanso RTM. Destinano ad equipaggiare i modelli 600 e 640, disponibile in optional per tutte le configurazioni, può accogliere comodamente anche due persone adulte e al contempo aumentare lo spazio vivibile all’interno di abitacoli che, per loro stessa natura, non hanno l’abbondanza di spazio tra le loro doti principali. Per l’occasione, i modelli 600 DB e 640 LE Charming Coupé entrambi in versione Family-4-For si prestano per l’esordio di questo importante accessorio.

L’edizione 2020 della famosa kermesse tedesca segna anche l’esordio di un nuovo modello che va ad arricchire l’offerta del brand “made in Carthago”: il Malibu Van First class – two rooms. Originale nella sua configurazione, è allestito sul furgonato Fiat da 636 cm e prevede la presenza dei letti gemelli – di dimensioni generose – in coda. La novità, però sta nel mezzo: a fianco della cucina è realizzato un armadio alto multifunzione, mentre la porta del bagno può andare, una volta aperta, a dividere nettamente gli ambienti creando di fatto, nella parte posteriore, una zona notte-bagno-dressing room. Questo grazie anche alla configurazione dei letti gemelli che, realizzati a un’altezza superiore alla media ospitano sotto le reti a doghe da un lato un capiente armadio guardaroba dall’altro un vano biancheria: una configurazione più da semintegrale che da van che, unita alla già nota apertura del padiglione tipica dei Van Malibu – dotata anche di Sky View – riesce a fornire all’interno una buona sensazione di spazio e ariosità.

Da sottolineare anche che il Malibu Van First class – two rooms beneficia anche dell’aggiornata configurazione della toilette – presente su tutti i modelli Malibu Van – che conserva la pratica funzionalità della tazza a scomparsa ma aggiunge una separazione per la doccia con persianina scorrevole, un elemento a copertura del wc e uno specchio fisso in luogo del mobile alto, tutto allo scopo di fornire maggiore agibilità.

Fotogallery

 

Danilo Colombo

Comments are closed.