November 28, 2020

Sul palcoscenico del Salone Camper di Parma debuttano i tre modelli che formano la nuova generazione di semintegrali secondo Arca, portando un nome tratto dal suo glorioso passato: si chiamano Europa New Deal, sono caratterizzati da interessanti caratteristiche tecnico-costruttive e da una forte personalità

Trarre ispirazione dal proprio passato per disegnare il futuro: è il percorso che negli ultimi anni sta seguendo Arca, lo storico produttore di camper italiano. Dopo aver riproposto nomi celebri come America ed Eruopa, per la stagione 2021 Arca fa tornare in auge l’appellativo New Deal, una denominazione che siglò alcune delle sue più innovative realizzazioni: si chiama infatti proprio Europa New Deal la nuova generazione di semintegrali che fa il suo esordio in occasione del Salone del Camper di Parma.

In ossequio al nome che portano, gli Europa New Deal si propongono con una forte personalità, ricchi di contenuti tecnici ed estetici. E sono proprio questi ultimi a non passare certamente inosservati. Come tradizione vuole, per richiamare il progetto originale degli anni ottanta, presentano una distintiva colorazione esterna grigio metallizzato. Nonostante l’altezza complessiva superiore alla media per la categoria, pari qui a 305 cm, la linea mostra un buon equilibrio generale ed è caratterizzata da peculiarità come il dinamico cupolino anteriore con grande Sky-View panoramico integrato, la giunzione curva tra pareti laterali e tetto, le bandelle realizzate in alluminio e le grandi calate in abs grigio che incorniciano lo specchio di coda, culminando nella parte inferiore in un ampio paraurti con moderni gruppi ottici a LED d’ispirazione automotive.

Altro fattore distintivo è la costruzione della scocca, che si avvale di pannelli sandwich costituiti da un rivestimento interno ed esterno in alluminio liscio e isolamento ottenuto tramite un innovativo composto denominato XENERGY. Si tratta di un materiale isolante di ultima generazione realizzato con polistirene espanso estruso che garantisce maggiore isolamento complessivo. Da segnalare ancora l’adozione delle finestre Dometic D-Lux con lastra brunita, la porta cellula a larghezza maggiorata, dotata di finestra fissa, zanzariera scorrevole e comodo gradino integrato di disegno squadrato, oltre alla chiusura centralizzata con telecomando che coinvolge non solo le porte cabina e cellula, ma anche i portelloni del garage e quelli laterali d’accesso al doppio pavimento. Ed è proprio quest’ultima una delle peculiarità principali dei nuovi Europa New Deal, un doppio fondo che interessa l’intera superficie del pavimento in grado di ospitare non solo parte dell’impiantistica di bordo in posizione antigelo – come i serbatoi dell’acqua e le relative valvole di scarico – ma anche un capiente gavone passante accessibile da ambo i lati tramite due sportelli simmetrici, in aggiunta al classico gavone garage ricavato in coda al veicolo. Non mancano poi anche accessi al doppio pavimento dall’interno dell’abitacolo, mediante apposite botole che consentono di raggiungere ulteriori vani di stivaggio e le componenti dell’impiantisca interessate.

Internamente i nuovi Europa New Deal propongono un arredo elegante che riprende l’apprezzato stile Arca, giocando sul contrasto tra la tonalità del legno e il rivestimento chiaro lucido per ante, cassetti e sportelli, con finiture ed elementi di pregio come le tende a pacchetto, il rivestimento soft-touch del soffitto e delle pareti e la scenografica illuminazione completamente a led. Tre sono i modelli che compongono attualmente la gamma Europa New Deal, che propongono gli altrettanti layout oggigiorno più ricercati sul mercato. Schemi abitativi accomunati dalla presenza del moderno living in conformazione face-to-face, formato dunque da due divani longitudinali contrapposti e tavolo centrale con piano traslabile e ampliabile a libro, e dell’immancabile letto matrimoniale basculante anteriore a movimentazione elettrica che, anche quando in uso, lascia libero il passaggio verso la porta d’ingresso.

Partiamo dal più corto, l’Europa New Deal P 699 GLM che, con la sua lunghezza contenuta appena al di sotto dei sette metri si posiziona alla base dell’offerta. Al suo interno spazio a un letto matrimoniale trasversale in coda e a un locale bagno sviluppato lungo la fiancata destra in un ambiente unico ma provvisto di box doccia separato al suo interno ed elegante mobile lavabo con superficie realizzata in pietra acrilica; sul lato opposto, invece, ecco l’armadio guardaroba a sviluppo verticale e la cucina dalla forma a “L” che confina con il vicino soggiorno, provvista di piano superiore realizzato in Corian, di predisposizione per la macchinetta del caffè grazie a un’apposita mensola a scomparsa e di frigorifero a colonna. Da segnalare, infine, il collegamento diretto tra abitacolo e garage tramite uno sportello dedicato.

Più lunghi, 747 cm per l’esattezza, gli Europa New Deal P 745 GLC e P 745 GLG oltre al citato living face-to-face condividono il blocco cucina dalla forma a “L” rivolta verso il soggiorno, fronteggiata dal frigorifero a colonna, e una toilette suddivisa in due locali completamente indipendenti: box doccia racchiuso da porte in metacrilato lungo la fiancata destra, fronteggiato dal vano bagno, qui areato sia da un oblò a tetto sia da una piccola finestra.

Totalmente differente la tipologia di camera adottata: letto centrale nautico con piano fisso e accesso facilitato da ambo i lati per l’Europa New Deal P 745 GLC

…e comodi letti gemelli per il fratello Europa New Deal P 745 GLG. Su entrambi la camera padronale è completamente isolabile dal resto dell’abitacolo per garantire la necessaria privacy tramite l’ausilio di porte scorrevoli o grazie alla doppia possibilità di battuta della porta del locale bagno.

Fotogallery

Davide

Comments are closed.