November 28, 2020

Challenger svela in occasione del principale appuntamento italiano di inizio stagione numerose novità appartenenti sia alle rinnovate gamme di semintegrali, sia all’offerta di motorhome, con un inedito modello dallo spirito totalmente innovativo

Per la nuova stagione Challenger ha deciso di riorganizzare la sua variegata offerta in tema di semintegrali proponendoli su tre differenti livelli di allestimento: alla base ritroviamo gli Star Edition su base Ford Transit, mentre al vertice si collocano i conosciuti Graphite Edition, acquisendo ora l’appellativo Premium, sempre allestiti su base Ford Transit ma con cambio automatico offerto di serie e contraddistinti da una colorazione grigia delle pareti. Nel centro si colloca ora la neonata gamma denominata Graphite Edition Vip, allestiti però su base Fiat Ducato, sempre con cambio automatico a nove rapporti offerto come dotazione standard. Tre sono i modelli appartenenti a questa serie che fanno il loro esordio in occasione del Salone del Camper di Parma, proponendo altrettanti schemi abitativi non presenti a catalogo la scorsa stagione. Ciò che accomuna questi veicoli è l’adozione del moderno living anteriore in conformazione face-to-face integrato con la cabina di guida e la presenza del letto basculante. Il primo si chiama Graphite Edition Vip 264, è lungo 696 cm e regala una personale e innovativa interpretazione del layout con letto trasversale in coda su garage.

La parete divisoria del gavone è stata infatti collocata a metà del piano del letto così da ricreare una sorta di corridoio centrale. Sulla parte di destra è stato ricavato l’armadio guardaroba, mentre quella sinistra è stata organizzata con utili cassettoni. Sollevando la rete a doghe del letto, grazie all’ausilio di due pistoncini, si può accedere dall’alto sia al garage – comunque comunicante mediante uno sportello scorrevole – sia a ulteriori vani di stivaggio. La salita al letto avviene invece tramite una scaletta estraibile ancorata al di sotto del piano del letto stesso.

Disposti centralmente, i servizi prevedono un blocco cucina lineare, affiancato dalla colonna frigo, sul lato destro e un ampio locale bagno con box doccia separato al suo interno sulla fiancata opposta.

Medesima lunghezza esterna per il Graphite Edition Vip 268, che si differenzia però per la disposizione interna proposta.

Spazio in coda a un letto matrimoniale centrale nautico con piano ad altezza variabile, collocato sempre al di sopra di un gavone garage. Particolare l’accesso a quest’ultimo, che avviene dal consueto portellone ricavato lungo la parete destra e da un secondo sportello inserito nello specchio di coda. L’allestimento si completa con una toilette organizzata in locali indipendenti e integrata con la camera padronale, a sua volta isolabile tramite una porta scorrevole, e un blocco cucina dalla forma che accenna una sorta di “L” rovesciata verso il soggiorno.

Più lungo, 716 cm per l’esattezza, il Graphite Edition Vip 337 GA offre i ricercati letti gemelli posteriori su garage, abbinati a un bagno sviluppo in due vani completamente indipendenti e totalmente isolabili dal resto dell’abitacolo così da creare un unico ambiente passante e comodamente fruibile anche in caso di equipaggio al completo.

Debutta anche il modello Graphite Edition Premium 328 che, in 719 cm di lunghezza, abbina una camera padronale con letto centrale nautico su garage a un bagno passante suddiviso in ambienti indipendenti ma accessibili direttamente dal corridoio e isolabili completamente dalla zona giorno e da quella notte. Anteriormente non poteva certamente mancare un living in conformazione face-to-face, affiancato da un mobile cucina che crea una perfetta continuità stilistica.

L’offerta in tema di motorhome si arricchisce invece di un modello non solamente inedito, ma che esce completamente dai classici canoni: si chiama Challenger 2060, è lungo 696 cm e la sua caratteristica saliente è la soluzione destinata ai posti letto.

Non prevedendo alcun tipo di camera padronale in coda, il nuovo arrivato cerca di unire al meglio la spaziosità dell’abitacolo data dalla conformazione tipica dei veicoli integrali a una tipologia di letto basculante in auge sui semintegrali. Quest’ultimo invece di scendere, come di consueto, in cabina di guida, è stato collocato al di sopra del maxi living in conformazione face-to-face e si caratterizza per una larghezza di ben 160 cm. Inoltre, la salita al letto non obbliga necessariamente all’uso di una scaletta, grazie alla possibilità di farlo discendere fino all’altezza delle sedute della dinette, previo abbattimento del tavolo sottostante a sua volta dotato di gamba telescopia a movimentazione elettrica.

L’intera parte posteriore è invece occupata da un’ampia sala da bagno posta trasversalmente al mezzo, al cui interno è stato ricavato un grande box doccia separato e la cabina armadio a doppia anta. Lo stivaggio esterno è infine assicurato dalla presenza di un gavone garage passante.

Fotogallery

Davide

Comments are closed.