April 17, 2021

Un motorhome con letti gemelli e garage contraddistinto da ingombri esterni non eccessivi, una dotazione offerta di serie di tutto rispetto e l’indiscussa qualità e cura costruttiva di casa Hymer: si chiama Exsis I 580, proposto nella versione speciale denominata “Pure”

In sintesi

Tipologia Motorhome
Meccanica Fiat Ducato 35 Light con telaio Camping-Car Special e passo da 380 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 103 kW/140 cv
Motorizzazioni opt 2.287 cc – 118 kW/160 cv ; 2.287 – 130 kW/177 cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ESC, Traction+, Hill Holder, Hill Descent Control, Airbag conducente e passeggero, Cruise Control
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 699x222x277 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3.011 Kg
Prezzo base Euro 77.990,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarHstarG
Meccanica starYstarYstarYstarGstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarYstarYstarH
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarG
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarG
Bagno starYstarYstarYstarHstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarG
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarYstarH
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Sono moltissimi anni ormai che il nome Exsis compare all’interno della nutrita offerta di casa Hymer; un appellativo che ha da sempre identificato veicoli dalle lunghezze più differenti contraddistinti però da ingombri esterni contenuti. Numerose sono state infatti le evoluzioni del prodotto sotto il nome Exsis, che oggigiorno identifica due serie parallele di semintegrali e motorhome caratterizzati da una larghezza esterna pari a soli 222 cm. Ed è proprio alla categoria degli integrali che rivolgiamo la nostra attenzione e, in particolare, all’ultimo arrivato: l’Hymer Exsis I 580 Pure. Lungo 699 cm, alto appena 277 cm e contraddistinto da uno schema abitativo che prevede i comodi letti gemelli in coda posizionati su garage, questo modello rappresenta ormai un classico sempre ricercato. Ma non solo, con l’Exsis I 580 Pure la storica azienda di Bad Waldsee si pone l’obiettivo di farsi strada nell’agguerrita fascia media del segmento motorhome, proponendo un mezzo dal rapporto tra qualità, prezzo e dotazioni offerte di serie particolarmente competitivo, senza però dimenticare la pura e vera essenza che da sempre contraddistingue le sue produzioni.

Per perseguire la propria mission, Hymer decide qui di abbandonare il prestigioso telaio AL-KO che equipaggia il resto della gamma, optando per il classico chassis ribassato Camping-Car Special nell’ottimale variante di passo da 380 cm, unito ovviamente alla base torinese del Fiat Ducato 35 Light. La motorizzazione di partenza è rappresentata dal 2,3 litri Euro 6D-Temp da 140 CV, lasciando al cliente finale la possibilità di richiedere, in opzione, anche i più performanti propulsori capaci di erogare 160 o 177 CV. Completa è la dotazione legata alla parte meccanica offerta di serie, che annovera equipaggiamenti come: ABS, ESP, Traction+, Hill Holder, Hill Descent Control, Cruise Control, Airbag conducente e passeggero, climatizzatore manuale in cabina, specchietti retrovisori stile bus con doppia ottica elettrici e riscaldabili, serbatoio del gasolio maggiorato a 90 litri, volante e pomello del cambio rivestiti in pelle e cerchi in lega da 16”. A tutto ciò si aggiunge anche il moderno Hymer Smart Multimedia System, con schermo touch-screen, provvisto di ricevitore DAB+, sistema di navigazione e telecamera per la retromarcia collegata, quest’ultima anche con funzione di specchietto retrovisore.

L’Exsis I 580 Pure riprende in tutto e per tutto il family-feeling tecnico ed estetico della gamma, a partire dal frontale, realizzato in monoblocco di vetroresina: ecco, quindi, i modernissimi gruppi ottici contraddistinti da una forma a goccia che include piacevolmente anche le luci DRL a led. I fari si raccordano perfettamente con il cofano motore, particolarmente abbondante nelle dimensioni, dotato di apertura ad ala di gabbiano con doppio pistone a gas di mantenimento e che, nella parte inferiore, ospita l’elegante calandra Hymer.

Altrettanto dinamico è anche lo specchio di coda, impreziosito dall’utilizzo di stampi in vetroresina per il paraurti e per il raccordo tetto/parete e dall’impiego di una moderna fanaleria a led. 

La costruzione non poteva che adottare il collaudato sistema AluPual, totalmente privo di legno. Si tratta di un sandwich realizzato iniettando sotto pressa, tra un doppio rivestimento interno ed esterno in alluminio liscio, un’apposita schiuma poliuretanica. Anche il tetto opta per la medesima costruzione Pual ed è posizionato a cappuccio rispetto alle pareti, non necessitando quindi dell’utilizzo di cantonali di raccordo. Il tetto, inoltre, può avvantaggiarsi a richiesta di un ulteriore rivestimento esterno in vetroresina antigrandine. Diversamente, invece, Il pavimento è formato da un sandwich isolato in XPS con rivestimento della parte inferiore in vetroresina.

La scocca si completa poi con quattro finestre Polyplastic Polyvision Aero dotate di cornice esterna in alluminio, apertura a compasso e unibloc oscurante/zanzariera plissettati, mentre a tetto sono presenti quattro aperture: un panoramico Hymer da 80×50 cm a favore del soggiorno, due oblò da 40×40 cm a servizio dei letti (quello dedicato al basculante disponibile come optional) e un piccolo oblò da 28×28 cm con apertura a pantografo nel locale bagno. Sempre per quanto concerne le aperture, si segnala l’adozione di una porta conducente provvista di alzacristallo elettrico e illuminazione di cortesia, che può essere a sua volta dotata in opzione di un pratico scalino elettrico che si estrae automaticamente con l’apertura della porta stessa. L’ingresso alla cellula avviene invece tramite una porta cellula a larghezza maggiorata (60 cm per l’esattezza) dotata di finestra fissa, pattumiera integrata, zanzariera scorrevole, gradino esterno estraibile elettricamente, corredata inoltre dalla luce veranda.

Nella parte di coda si sviluppa l’immancabile gavone garage, provvisto di serie di due portelloni simmetrici di differenti dimensioni che ne consentono l’accesso: 112×89 cm quello lungo la fiancata sinistra e 68×68 cm quello sul lato destro. Il vano di carico, dalla portata pari a ben 350 kg, presenta uno sviluppo regolare, offrendo una profondità di 194 cm, una larghezza di 104 cm e un’altezza pari a 115 cm. E’ dotato di illuminazione tramite due punti luce indipendenti, bocchetta del riscaldamento dedicata, due barre con ganci riposizionabili per il fissaggio del carico e presa della corrente a 220 V.

Gli impianti

L’autonomia idrica può contare su un serbatoio dell’acqua potabile da 120 litri, servito da una pompa a immersione e collocato nella porzione rialzata del pavimento nella parte posteriore dell’abitacolo. L’accesso per le operazioni di controllo e pulizia avviene tramite un’apposita botola collocata alla base dei gradini a servizio dei letti gemelli.

Il serbatoio di recupero delle acque grigie, dalla capacità inferiore pari a 90 litri, è inserito sottopianale all’interno di un apposito guscio poliuretanico riscaldato che ne garantisce la necessaria coibentazione e protezione dal freddo. L’accesso al tappo d’ispezione e alla valvola di scarico avvengono entrambi dall’interno del gavone garage posteriore.

Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria sono affidati alla potente Truma Combi da 6 kW, installata all’interno della cassapanca della dinette. La sonda termostatica e il pannello di comando digitale Truma CP Plus sono invece collocati al di sopra della porta d’ingresso alla cellula.

L’aria calda viene capillarmente distribuita all’interno dell’abitacolo tramite un sistema di canalizzazione che conta ben dieci bocchette. A tal proposito, si segnala la presenza di due bocchette al di sotto dei sedili cabina, dedicate proprio a questa parte dell’abitacolo, e di altrettante bocchette che arrivano lateralmente ai piedi di entrambi i letti gemelli.

Nonostante le numerose attenzioni riposte, però, è presente un piccolo collegamento della canalizzazione che passa esternamente, al di sotto del mezzo. La valvola antigelo Frost Control è invece facilmente raggiungibile tramite una botola ricavata nella porzione rialzata di pavimento anteriore.

Inoltre, grazie alla presenza di serie del dispositivo Truma DuoControl CS installato nel vano bombole e provvisto di comando interno, la Truma Combi può essere tranquillamente utilizzata anche durante la marcia in piena sicurezza. Un equipaggiamento utile anche per la funzione di scambiatore automatico delle due unità da 10 kg, che trovano alloggio nell’apposito vano esterno provvisto di sportello dedicato e ganci fermabombole. Sempre per quanto concerne l’impianto del gas, sono presenti tre sezionatori nella parte bassa del mobile cucina.

L’autonomia energetica può contare, di serie, su una batteria AGM da 95 Ah: è inserita all’interno del vano dedicato all’impianto elettrico, facilmente raggiungibile tramite un apposito portello lungo la fiancata sinistra, assieme alla centralina/caricabatterie Schaudt EBL 30. L’impianto elettrico è poi gestito da un panello comandi Schaudt LT 94 inserito al di sopra della porta d’ingresso alla cellula e piuttosto intuitivo nell’utilizzo. A disposizione dell’equipaggio, nell’Exsis I 580 Pure sono presenti ben otto prese a 220 V (suddivise tra living, cucina, camera da letto, bagno e garage), una presa a 12 V e quattro utili prese USB, presenti sia nel soggiorno, sia nei letti di coda.
L’illuminazione interna, completamente a led, abbina poi piacevolmente il calore delle luci d’ambiente a diffusione a spot incassati a soffitto e faretti da lettura.  

All’interno

Salendo a bordo dell’Hymer Exsis I 580 Pure si respira un’atmosfera che unisce l’impronta moderna a tratti più classici, optando per la particolare essenza denominata “Sauvignon Oak”. Un arredo che unisce componenti del mobilio e piani che giocano tra differenti tonalità di grigio e il bianco, impreziosite da ante frontali e inserti in una particolare tinta legno con importanti venature a vista. L’arredamento è pensato e concepito per massimizzare l’efficacia dell’impianto di riscaldamento e favorire la massima circolazione di aria all’interno del veicolo. Per questo, la zona living vede la presenza di paretine anticondensa, alle spalle delle quali sono collocate le tubazioni dell’impianto di riscaldamento centralizzato Truma Combi al fine di creare un velo di aria calda lungo le pareti del veicolo.

Anche i letti fissi di coda beneficiano di appositi distanziatori dalle pareti laterali, all’inizio dei quali una bocchetta collegata al circuito di canalizzazione garantisce una diffusione perimetrale del calore. Nella versione speciale Exsis Pure le tappezzerie interne vengono offerte nella sola variante “Korfu”, dal colore grigio chiaro, in perfetta armonia con l’arredo.

La zona anteriore è dedicata a ospitare il living. Organizzato per poter ospitare comodamente quattro commensali, è formato da una semidinette a “L” integrata con la cabina di guida grazie alle poltrone girevoli, servita da un tavolo monogamba centrale dotato di piano traslabile. Manca la poltroncina laterale, a favore comunque di una zona d’ingresso piuttosto spaziosa e ariosa mentre, come di consueto, a lato del sedile passeggero sono stati creati un vano chiuso e alcune piccole mensole a giorno. La luminosità diurna può contare sull’ampia vetratura della cabina di guida, una finestra collocata sulla fiancata sinistra e su quella della porta di ingresso mentre, a tetto, è presente il classico maxi oblò panoramico Hymer da 80×50 cm, completo di apertura a pantografo e unibloc oscurante/zanzariera.

Nel soggiorno è stata anche ricavata una nicchia nella parete del confinante locale bagno dedicata a ospitare la televisione da 32”, fornita di serie nella versione Exsis Pure. La zona giorno si completa poi con un capiente pensile a soffitto, mentre l’oscuramento notturno è garantito da tende plissettate in tessuto a copertura dell’intera vetratura della cabina di guida.

La cucina è posta immediatamente a sinistra dell’ingresso. Piuttosto compatta nelle dimensioni, è dotata di un gruppo lavello/piano cottura integrato (a tre fuochi con accensione piezoelettrica) realizzato in acciaio inox con copertura in cristallo; risulta funzionale ed ergonomica, grazie anche alla presenza di un piano di lavoro a ribalta laterale, ma dall’aspetto forse un po’ economico.

Buone le possibilità di stivaggio offerte dal pensile superiore e, soprattutto, dai tre cassettoni dotati di chiusura servoassistita, dove trovano posto anche l’utile portaposate e un piccolo cestino per i rifiuti. L’aerazione è affidata a una finestra dedicata e al vicino oblò panoramico.

Nella dotazione spicca la presenza del frigorifero Thetford serie N4142E, con capacità di 142 litri e dotato di selettore automatico della fonte di energia. Ad affiancare la colonna frigo, ecco un armadio guardaroba sviluppato a tutta altezza, non molto largo ma ottimale per appendere i capi più lunghi.

Collocato alle spalle del soggiorno, il locale bagno presenta un razionale sviluppo per cercare di donare la massima fruibilità a tutte le componenti, nonostante le sue dimensioni contenute. La porzione di sinistra è occupata dal box doccia dalla forma irregolare, all’occorrenza totalmente separabile tramite l’ausilio di porte in metacrilato. Arredato in termoformato, presenta una colonna attrezzata sulla quale è collocato anche il miscelatore con erogatore posto su un’asta ad altezza variabile e una pedana in legno a protezione del piatto doccia. La presenza del passaruota limita però lo spazio di movimento.

La parte di destra ospita invece il wc Thetford dotato di tazza fissa e cassetta esterna estraibile, il mobile lavabo e gli spazi deputati allo stivaggio. L’aerazione del vano è affidata solamente a un piccolo oblò da 28×28 cm con apertura a pantografo e a un aeratore a tetto. Non manca, poi, un’utile asta appendiabiti retrattile a soffitto, in corrispondenza della doccia.

Collocata in coda al veicolo, la camera padronale vede la presenza di due letti gemelli da 190×80 cm (lato destro) e 185×80 cm (sinistro), sprovvisti però della classica rete a doghe, al posto della quale è presente un materassino alveolare.

I letti, uniti nella parte di testa da un cuscino amovibile, offrono un cielo utile di 83 cm, mentre l’accesso è facilitato da due utili gradini centrali. Hymer, inoltre, offre di serie la possibilità di trasformare i due letti gemelli in un maxi matrimoniale, sfruttando un piano aggiuntivo corredato di cuscino. In questo caso l’accesso si affida a una pratica scaletta estraibile dall’interno del gradino centrale più alto.

La dotazione prevede il riscaldamento perimetrale, faretti da lettura e la presenza di tutte le tipologie di prese di corrente, mentre l’aerazione si affida a due finestre laterali simmetriche e un oblò a tetto da 40×40 cm. La camera può essere separata dal resto dell’abitacolo tramite una tenda scorrevole con binario guida a soffitto e offre inoltre diverse possibilità di stivaggio. Ogni letto, infatti, è sovrastato da un pensile laterale (fornibili in opzione al posto di una mensola a giorno) a corredo dei classici tre pensili ancorati alla parete di coda.

Inoltre, la base dei letti gemelli ospita gli armadi guardaroba. Accessibile tramite un’anta frontale e una superiore, sostenuta da pistoni a gas, l’armadio dedicato ai capi appesi è collocato alla base del letto destro mentre, al di sotto di quello sinistro, lo sviluppo dello spazio interno è limitato dalla presenza del vicino vano portabombole.

Altri due posti letto sono disponibili nella zona anteriore del veicolo, grazie al letto matrimoniale basculante. La sua lunghezza risente leggermente della larghezza contenuta del mezzo ma, ad ogni modo, offre un letto di dimensioni comunque adeguate a ospitare due persone adulte (184×148 cm). E’ dotato di piano con rete a doghe, tenda perimetrale, rete di protezione anticaduta, scaletta amovibile per la salita e faretti da lettura a collo di cigno mentre, in opzione, è fornibile l’utile oblò da 40×40 cm dedicato.

Piantine e misure

Dotazioni di serie

ABS, ESC, Traction+, Hill Holder, Hill Descent Control, Airbag conducente e passeggero, Cruise Control, climatizzatore manuale in cabina, specchietti stile bus con doppia lente elettrici e riscaldabili, alzacristallo elettrico su porta conducente, cerchi in lega da 16″, luci diurne a LED, serbatoio del gasolio da 90 litri, volante e pomello del cambio rivestiti in pelle, Hymer Smart Multimedia System con ricevitore DAB+ e sistema di navigazione, telecamera retromarcia, tendalino, regolatore di pressione gas Truma Duo Control CS con comando interno, TV schermo piatto a LED da 32″, porta cellula con finestra, zanzariera scorrevole e pattumiera integrata, unione letti gemelli con salita comfort, portellone garage sinistro, serbatoio di recupero isolato e riscaldato.

Optional presenti sul veicolo in prova

  • Pensili sopra ai letti posteriori al posto delle mensole  – Euro 305,00
  • Gradino elettrico porta conducente – Euro 405,00
  • Oblò da 40×40 cm per letto basculante – Euro 200,00

Prezzo del veicolo compresi gli optional – Euro 78.900,00

Conclusioni

Quando si pensa alla categoria dei motorhome, è difficile non rivolgere le proprie riflessioni sul marchio Hymer, un produttore storico che ha fatto dei veicoli integrali il proprio core business, fin dai lontani anni settanta. Il suo catalogo è sempre stato ampio e variegato, cercando così di crearsi il proprio spazio nelle più differenti fasce di prezzo, da quella medio-alta per arrivare alla classe premium del mercato. Ed è proprio con la volontà di farsi strada tra i motorhome contraddistinti da un prezzo che si attesta tra i 75 e gli 80.000 Euro che l’azienda di Bad Waldsee ha presentato la versione denominata “Pure” della sua fortunata e conosciuta gamma Exsis. Un veicolo che possiamo definire Hymer al cento per cento, quanto a tecnica costruttiva utilizzata, qualità dei materiali, cura dei particolari e un’impiantistica di bordo studiata per garantire un tranquillo utilizzo anche durante le vacanze invernali. Ma non basta. Per renderlo ancora più competitivo la factory tedesca ha optato per uno degli schemi abitativi oggigiorno di maggior tendenza, arricchendolo di un equipaggiamento di serie di tutto rispetto, che contempla numerosi accessori dal costo tutt’altro che esiguo. Per fare ciò, però, qualche compromesso è stato fatto: il prestigioso telaio AL-KO, che equipaggia da anni i motorhome della gamma Exsis, ha lasciato qui spazio al classico chassis ribassato Camping-Car Special. Una decisone che ha permesso di contenere i costi di realizzazione, togliendo però quel temperamento su strada tipico dei veicoli realizzati su base AL-KO. Ad ogni modo, la scelta di optare per la variante di passo intermedio da 380 cm garantisce all’Exsis I 580 Pure una buona guidabilità sia in presenza di percorsi misti sia durante le fasi di manovra, complici anche gli ingombri esterni piuttosto contenuti. L’Exsis I 580 Pure è dunque un modello che ripercorre i successi passati dei motorhome di casa Hymer di fascia intermedia derivati direttamente dalle serie più prestigiose, mantenendone però sempre in tutto e per tutto l’originalità e l’essenza.

Cosa ci è piaciuto di più

  • Interessante rapporto tra qualità, prezzo e dotazioni offerte di serie complete.
  • Lodevole la presenza di ben tre armadi guardaroba.
  • Il soggiorno e i letti gemelli di coda godono del riscaldamento perimetrale.
  • Il serbatoio di recupero esterno è coibentato e riscaldato, con relativa valvola di scarico in posizione antigelo.
  • L’adozione del passo intermedio da 380 cm dona al mezzo buone doti di manovrabilità.
  • Pratico il sistema di salita ai letti gemelli quando uniti.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Una diramazione dell’impianto di canalizzazione del riscaldamento passa esternamente sotto pianale.
  • I letti gemelli di coda non presentano la rete a doghe di serie.
  • L’aerazione del locale bagno è affidata solamente a un oblò a tetto da 28×28 cm.
  • Lo spazio di movimento nel box doccia risente della presenza del passaruota.
  • Il letto basculante presenta una lunghezza limitata.

Riferimenti e contatti del costruttore

Hymer Aktiengesellschaft – Postfach 1140 D-88330 Bad Waldsee www.hymer.com
Rappresentato in Italia da Erwin Hymer Group Italia S.p.A. Via Certaldese 41/A – 50026 – San Casciano Val di Pesa- FI – Italia www.erwinhymergroup.com E-mail: hymeritalia@erwinhymergroup.com

Tutto su Hymer

Fotogallery

Si ringrazia per la gentile collaborazione: Bonometti Centrocaravan

Via Lago d’Iseo, 2 – 36077 Altavilla Vicentina (VI)
Tel. 0444 372372

www.bonometti.it

 

Davide Bon

Comments are closed.