September 27, 2021

Un motorhome dal layout classico che racchiude al contempo contenuti tecnici, costruttivi e qualitativi di alto livello e soluzioni particolari, dedicato a coloro che guardano ai dettagli: è l’F-Line I 790 GD di casa Frankia 

In sintesi

Tipologia Motorhome
Meccanica Fiat Ducato 40 Heavy con telaio AL-KO a doppio asse posteriore e passo da 376+80 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 103 kW/140 cv
Motorizzazioni opt. 2.287 cc – 118 kW/160 cv ; 2.287 cc – 130 kW/177 cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ESC, Traction+, Hill Holder, Hill Descent Control
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 786x230x311 cm
Peso massimo ammesso 5.000 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3.750 Kg
Prezzo base Euro 120.690,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarY
Meccanica starYstarYstarYstarYstarH
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarYstarGstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarY
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarH
Cucina starYstarYstarYstarH
Bagno starYstarYstarYstarYstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarY
Stivaggio starYstarYstarYstarYstarY
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

L’analisi

Ci sono prodotti in grado di riunire da sempre sotto lo stesso tetto ricerca tecnologia, design e innovazione, senza dimenticare le proprie radici e le proprie tradizioni. Parliamo dei motorhome di casa Frankia, veicoli che sono stati capaci di costruirsi nel tempo un grande successo sotto l’attento sguardo dell’utenza finale più esperta ed esigente e di conservarlo con cura e attenzione anno dopo anno. Essere dunque mezzi diversi nella concezione, multifunzionali nello sfruttamento degli spazi interni, personalizzabili dal cliente finale, ma soprattutto in grado di assecondare le più differenti e minuziose richieste del mercato. E accendendo i riflettori sulla gamma F-Line si nota facilmente come modelli dai layout insoliti e particolari siano affiancati da altri che offrono gli schemi abitativi oggigiorno più ricercati. Tra questi ultimi ecco l’F-Line I 790 GD, un motorhome contraddistinto dalla presenza in coda dei comodi letti gemelli su garage che, per dimensioni, si colloca proprio nel mezzo dell’offerta di questa gamma.

Gli ingombri esterni non sono certamente dei più contenuti, ma risultano nel complesso gestibili senza troppe difficoltà considerata la categoria di appartenenza dell’F-Line I 790 GD. Parliamo infatti di 786 cm di lunghezza, una larghezza pari a 230 cm e un’altezza che, scontando la presenza di un generoso doppio pavimento passante, supera di molto la classica soglia dei tre metri, attestandosi esattamente a 311 cm. La base meccanica di partenza è rappresentata dal Fiat Ducato 40 Heavy abbinata al prestigioso telaio AL-KO, disponibile in due differenti varianti: quella classica, con asse singolo posteriore, oppure la versione tandem con doppio asse posteriore, che equipaggia anche il veicolo oggetto della prova. In questo caso la massa complessiva a pieno carico sale a 50 q.li, portando il carico utile a ben 1.250 kg, mentre il passo è pari a 376 + 80 cm.

A livello di motorizzazioni, la base di partenza è rappresentata dal 2,3 litri Euro 6D-Temp da 140 CV, lasciando opzionali i più consoni propulsori capaci di erogare 160 o 177 CV. La dotazione di serie comprende solamente l’ABS, le luci diurne a LED, gli specchietti retrovisori stile bus a doppia lente con regolazione elettrica e gli utili dispositivi legati alla sicurezza come l’ESC, il Traction+, l’Hill Holder e l’Hill Descent Control. Equipaggiamenti orami indispensabili vengono inclusi solo all’interno di un apposito pacchetto opzionale denominato “Kit Chassis Speed”, che include: il climatizzatore manuale in cabina, il Cruise Control, gli Airbag conducente e passeggero, le molle anteriori rinforzate, la motorizzazione da 160 CV, l’Eco Pack, il serbatoio del gasolio da 90 litri e molto altro. Con un ulteriore sovrapprezzo è inoltre possibile richiedere tale pacchetto con incluso anche il confortevole cambio automatico a nove rapporti, presente sull’esemplare in prova.

Il look esterno rappresenta la perfetta evoluzione del design tipico dei motorhome marchiati Frankia, dalle inconfondibili linee decise, a tratti spigolose, che ben si uniscono al moderno frontale dal carattere estremamente personale, realizzato in monoblocco di vetroresina. Elementi cromati e parti dal colore nero disegnano la calandra anteriore, al cui centro spicca il logo del brand tedesco, nonché gli spazi deputati a ospitare i gruppi ottici circolari, i fendinebbia e le luci diurne a LED. L’unione tra tetto e parete è poi affidata a un ampio e consistente cantonale superiore in alluminio, materiale impiegato anche per la realizzazione delle bandelle laterali.

Distintivo anche lo specchio di coda, che sfrutta particolari carter preformati in abs per disegnare forme uniche, eleganti e automobilistiche. Oltre al classico elemento superiore, con lieve spoiler, terzo stop e luci di ingombro incorporate, i tecnici Frankia hanno optato per due ampi montanti laterali a cui si unisce una terza porzione centrale. Un look dunque nel complesso autorevole che, che pur rinunciando a fughe in avanti dal punto di vista stilistico, trasmette una sensazione di cura realizzativa e di solidità costruttiva, interrompendo l’ampia superficie bianca delle pareti laterali con una grafica serigrafata contraddistinta da un’ampia fascia antracite metallizzato, dove sono inserite le finestre a filo carrozzeria Dometic Seitz S7, dotate di telaio in alluminio.

Per quanto riguarda la costruzione della scocca, l’F-Line I 790 GD adotta la tecnologia Frankia ThermoGuard Plus per pareti laterali e tetto, garantita 10 anni contro le infiltrazioni d’acqua. La costruzione prevede una lastra esterna in vetroresina, coibentazione in RTM, struttura perimetrale in poliuretano e scheletro interno costituito da speciali profili in alluminio annegati nella parte interna della parete. A tutto ciò si abbina un rivestimento interno con pannello di alluminio imbottito e rifinito da una elegante microfibra soft-touch. Il pavimento è composto anch’esso da un sandwich con strato esterno in vetroresina e coibentazione in RTM, senza prevedere l’utilizzo di legno, ma di uno scheletro realizzato con profili d’alluminio.

Una specifica gabbia di profili misti acciaio/alluminio va poi a comporre la struttura portante del doppio pavimento, contraddistinto da una luce che arriva fino a 34 cm e presente su tutta la superficie del veicolo. L’intercapedine è accessibile sia dall’interno, grazie a una serie di botole a pavimento, sia dall’esterno tramite appositi sportelli ricavati su entrambe le fiancate. Tra questi si segnalano i due simmetrici anteriori che consento l’accesso a un gavone di carico passante, in aggiunta al maxi garage posto in coda al veicolo.

Come da tradizione di casa Frankia, anche quello dell’F-Line I 790 GD è servito da ben tre portelloni: ai due simmetrici, di differenti dimensioni, collocati lungo le fiancate laterali e apribili a libro (qui rispettivamente di 117×115 cm quello destro e 117×41 cm quello sinistro), si aggiunge infatti un terzo ampio portellone inserito nello specchio di coda (dimensioni 116×130 cm), contraddistinto da un’apertura verso l’alto tramite appositi pistoncini. Questi permetto l’accesso a un vano profondo 217 cm, largo 139 cm e alto 124 cm, rivestito internamente in agugliato (pareti e soffitto) e laminato antiscivolo (pianale) e completo di riscaldamento, illuminazione e binari con ganci riposizionabili per il fissaggio del carico.

La scocca si completa poi con una porta d’ingresso alla cellula marchiata Hartal, dotata di finestra fissa, zanzariera scorrevole, chiusura centralizzata e gradino esterno estraibile elettricamente.

Gli impianti

Adeguata alla classe del veicolo l’impiantistica di bordo adottata, buona parte collocata all’interno del doppio pavimento passante al totale riparo dal gelo. L’autonomia idrica può contare su un serbatoio dell’acqua potabile da 150 litri servito da una pompa a pressostato, a fronte di uno di recupero da 130 litri, entrambi accessibili per le operazioni di pulizia e manutenzione attraverso una botola interna ricavata nel corridoio centrale in corrispondenza della toilette.

Anche l’F-Line I 790 GD propone poi il consueto vano tecnico dedicato all’impianto idrico. Inserito lungo la fiancata sinistra, raggruppa al suo interno la valvola di scarico del serbatoio di recupero, dotato di un intelligente tubo estensibile per permettere uno scarico agevole anche quando con il veicolo non si riesce a raggiungere fisicamente il pozzetto di scarico. Allo stesso modo, il carico dell’acqua potabile avviene attraverso un apposito tubo avvolgibile che, all’occorrenza, può anche essere estratto dalla propria sede.

Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria sono affidati, di serie, all’impianto a convettori Alde Compact 3020 HE. Collocata nel doppio pavimento e accessibile dalla cassapanca frontemarcia della dinette, viene alimentata a gas senza però precludere l’utilizzo elettrico quando si è allacciati alla rete esterna, grazie alla presenza di apposite resistenze. Un insieme di convettori e serpentine consentono poi la circolazione del Glycol all’interno dell’intero impianto, così da distribuire nel modo più uniforme possibile il calore nell’intero abitacolo: dalla cabina di guida fino al garage posteriore.

L’impianto elettrico è interamente raggruppato all’interno del garage posteriore: ospita due batterie dei servizi al gel da 80 Ah l’una, ognuna delle quali è servita da un caricabatterie CBE CB522. L’impianto è poi gestito dal pannello di comando CBE PC380, inserito sopra la porta di ingresso, facile e intuitivo nell’utilizzo e si completa con la presenza di un arrotolatore fisso dedicato al cavo d’allaccio alla rete elettrica esterna, con spina estraibile da un piccolo sportello dedicato lungo la fiancata sinistra. All’interno viene proposta una moderna illuminazione che sfrutta completamente la tecnologia led, che conta su scenografiche luci d’ambiente a diffusione, spot ad incasso, luci da lettura a collo di cogno e gli immancabili faretti marchiati Frankia.

L’impianto gas può contare sul classico vano per due bombole da 10 kg, ricavato esternamente, in corrispondenza del sedile del passeggero. Il veicolo in prova era dotato dell’utile Truma Duo Control CS – disponibile in opzione – che funge da scambiatore automatico delle bombole e ne consente un tranquillo utilizzo anche in marcia grazie alla presenza del Crash Sensor. Tre sono poi i sezionatori, inseriti all’interno della dispensa collocata a lato dell’ingresso.

All’interno

Disponibile nelle varianti “Oak White” e “Noce Bianco” (presente sul veicolo oggetto di questa prova), il mobilio interno è stato realizzato con una costruzione estremamente precisa e pensata in funzione del riscaldamento a convettori Alde. Ecco dunque l’adozione di cassapanche sollevate da terra e dotate di aerazione inferiore e posteriore, mobili e schienali del living distaccati dalla parete per lasciare spazio agli elementi radianti e pensili superiori dotati di ampie feritoie anticondensa superiori in modo da favorire la circolazione dell’aria. L’essenza più scura dell’arredo dona all’ambiente interno dell’F-Line I 790 GD un’atmosfera calda e raffinata, degna di un veicolo di tale classe, allo stesso tempo però resa luminosa dai piani chiari e dagli elementi d’arredo di colore bianco, nonché dalle diffuse luci d’ambiente.

La zona anteriore del veicolo è dedicata al living: pensato per ospitare, in un ambiente luminoso e conviviale, fino a sei o sette commensali, si compone di un divano a L collocato lungo la fiancata sinistra e di un divano laterale, inserito a lato dell’ingresso, integrati dalle poltrone cabina complete di piastre girevoli e di regolazione dell’altezza della seduta per consentire il raggiungimento del medesimo livello offerto dai divani posteriori. Tutti i posti a sedere sono serviti dal tavolo centrale dotato di monogamba e di piano traslabile e girevole, ampliabile mediante un elemento aggiuntivo affiorante al centro.

Molto ben integrato con la cabina di guida, il living ne sfrutta parzialmente l’ampia vetratura al fine di offrire adeguata panoramicità e luminosità, integrandola con due finestre Dometic S7 (apribile a compasso, sul lato sinistro, scorrevole per non interferire con la vicina porta sul lato destro) e, a tetto, con un maxi oblò panoramico Dometic Heiki 3, garantendo, in questo modo, anche un efficace ricambio di aria. La necessaria privacy è invece assicurata da un sistema di oscuranti plissettati dedicati ai vetri laterali della cabina di guida e a una tapparella elettrica studiata per il parabrezza.

Diversificate sono, inoltre, le possibilità di stivaggio: la zona giorno dell’F-Line I 790 GD offre due pensili affiancati da mensole portaoggetti a giorno e ben tre cassapanche completamente utilizzabili. In particolare, quella al di sotto del divano laterale è in comunicazione diretta con il sottostante gavone passante.

A ciò si aggiunge una botola a pavimento ricavata di fronte alla porta cellula, che cela un utile vano porta scarpe, e il mobile d’ingresso, organizzato superiormente con l’immancabile vetrinetta porta calici e, inferiormente, con una piccola dispensa estraibile.

Posizionato alle spalle del soggiorno, l’ergonomico blocco cucina si sviluppa a “L” e presenta un razionale sfruttamento dello spazio disponibile così da garantire la massima fruibilità al cuoco di turno. Il piano ospita sulla sinistra un fornello a due fuochi completo di base in cristallo temperato e accensione piezoelettrica integrata e un terzo fuoco inserito in un’apposita nicchia coperta, così da poter essere sfruttato come piano di lavoro quando non in uso. Sulla destra ecco una pattumiera a pozzetto e il lavello con vasca realizzata in vetroresina. La sua copertura sdoppiata è trasformabile in due ulteriori piani d’appoggio: una parte va infilata in guida laterale mentre, quella più grande, viene inserita nell’apposito supporto inferiore a scomparsa nel sottolavello. Notevoli anche le capacità di stivaggio: due pensili e sei cassetti con rientro soft-close. Manca la cappa aspirante, ma l’aerazione necessaria è affidata a una finestra apribile a compasso e a un oblò a tetto da 40×40 cm.

Di fronte al blocco cucina, la colonna frigo ospita la TecTower Dometic: vanta il forno a gas e un frigorifero RMDT 10.5T da 153 litri, completo di cella freezer separata, selezione automatica della fonte di alimentazione e porte con doppia cerniera. Al suo fianco ecco l’armadio guardaroba principale, sviluppato a tutta altezza, provvisto di illuminazione interne, asta appendiabiti e mensole riposizionabili a piacere. Al suo interno è collocato anche il serbatoio del Glycol dell’impianto di riscaldamento Alde.

Inserita tra il blocco cucina e la camera da letto posteriore, la zona dedicata alla toilette vanta un corridoio centrale insolitamente largo, la presenza di un oblò dedicato a tetto da 40×40 cm collocato nel sempre nel centro e può essere separata dal resto dell’abitacolo sfruttando la doppia battuta della porta del bagno e una porta scorrevole, andando così a creare un utile locale passante che funge filtro verso la coda del veicolo. 

Il vano bagno è inserito lungo la parete sinistra e si sviluppa in un ambiente completamente arredato in legno. Opportunamente riscaldato da un termoarredo Alde, vede la presenza di un wc Thetford, completo di tazza girevole in ceramica e doppia cassetta esterna estraibile fornita di serie, a fianco al quale si sviluppa il mobile lavabo ad angolo. Lo stivaggio può contare, nella parte superiore, su tre stipetti a sviluppo verticale serviti da ante a specchio e, in quella inferiore, su un armadietto alla base del mobile lavabo, con piccola pattumiera integrata. Sul veicolo in prova è presente inoltre un piccolo oblò a tetto da 28×28 cm dotato di ventola, fornibile in opzione.

Di fronte alla toilette, la doccia indipendente vanta un allestimento domestico e ricercato: opta, infatti, per un piatto inferiore in vetroresina con doppia piletta di scarico, colonna attrezzata con illuminazione integrata, grande appendino retrattile a soffitto e due semiporte con telaio in alluminio e inserti centrali in vetro.

Posizionata in coda al veicolo, la camera da letto padronale offre la richiesta soluzione dei letti gemelli su garage: i letti hanno dimensioni nella norma (193×104/70 cm), beneficiano di un cielo utile di 95 cm e i materassi sono adagiati su piani con rete Froli. Al fine di facilitare l’accesso ai letti, Frankia ha dotato il veicolo di un doppio gradino centrale: di questi, il primo è retrattile e, quando non utilizzato, non occupa spazio, permettendo così una facile estrazione dei due armadi guardaroba scorrevoli, inseriti proprio alla base dei letti gemelli.

La camera da letto vede poi la presenza del riscaldamento Alde perimetrale su tutti e tre i lati, delle utili paretine anticondensa imbottite, di sei pensili, di due finestre simmetriche e un oblò centrale da 40×40 cm, mentre d’effetto risulta essere l’elemento centrale che rende l’atmosfera ancor più domestica, incorporando una piccola mensola e le due luci da lettura a collo di cigno.

Altri due posti letto sempre pronti sono disponibili nella parte anteriore del veicolo, grazie al classico letto basculante. Dotato di movimentazione elettrica scende al di sopra della cabina di guida previo abbattimento degli schienali delle poltrone, andando a offrire una superficie utile di 190×140 cm. Completo di tenda perimetrale di cortesia, il letto scende a 112 cm da terra potendo vantare un cielo utile di 90 cm e offre rete a doghe, punti luce, mensola porta oggetti anteriore e oblò da 40×40 cm dedicato.

Piantine e misure

Dotazioni di serie

ABS, ESC, Traction+, Hill Holder, Hill Descent Control, specchietti retrovisori stile bus elettrici, riscaldamento Alde, prolunga idrica integrata, prolunga elettrica integrata, 2° batteria servizi, 2° cassetta wc, wc con tazza in ceramica, letto basculante anteriore elettrico, tapparella elettrica per parabrezza, luci diurne a LED, chiusura centralizzata porta cellula e cabina, porta cellula con finestra e zanzariera, forno.

Optional presenti sul veicolo provato

  • Kit Chassis Speed + Cambio automatico (motorizzazione 2,3 litri 160 CV, serbatoio gasolio da 90 litri, Cruise Control, climatizzatore manuale, volante multifunzione, Eco Pack, ghiere cruscotto cromate, volante e pomello del cambio in pelle, cambio automatico, molle anteriori rinforzate) – Euro 8.864,00
  • Ruota di scorta con supporto – Euro 209,00
  • Truma Duo Control CS – Euro 378,00
  • Scambiatore di calore Alde con ventilazione parbrezza – Euro 1.946,00
  • Oblò Vent 28×28 cm in bagno – Euro 550,00
  • Unione letti gemelli – Euro 477,00
  • N°2 cestelli estraibili sotto letti posteriori – Euro 233,00
  • Portellone destro garage maggiorato – Euro 846,00

Totale veicolo in CamperOnFocus Euro 134.193,00

Conclusioni

Se guardato da lontano, il Frankia F-Line I 790 GD potrebbe sembrare un prestigioso motorhome di taglia generosa che offre al suo interno il ricercatissimo schema abitativo con letti gemelli posteriori su garage. Un incipit forse oggigiorno ormai quasi banale e scontato considerate le attuali tendenze del mercato. Ma analizzandolo a fondo, questo classico intramontabile ha molto da dire ma, soprattutto, non è dedicato alla massa. Il suo target di riferimento è quasi sempre quell’utenza esperta ed esigente che ama distinguersi, alla ricerca di un veicolo che fa della tecnica costruttiva e della qualità le sue prerogative principali, senza alcun compromesso. Le possibilità di personalizzazione di certo non mancano, difficile riuscire a trovare due Frankia completamente identici, dalla base meccanica all’allestimento interno, ma sono molti i dettagli che fanno la differenza. Dalla line dal carattere forte e personale, senza alcun richiamo a produzioni di altri possibili brand fratelli, alle possibilità di scelta del telaio in funzione alle necessità di carico, dal massimo sfruttamento degli spazi interni e del doppio pavimento, all’impiantistica di bordo di primo livello, che prevede alcuni elementi rari da trovare sui veicoli ricreazionali, come gli arrotolatori fissi dedicati alle prolunghe idrica ed elettrica. Non manca, infine, il tradizionale terzo portellone del gavone garage inserito nello specchio di coda, così da rendere ancor più facile l’accesso al vano in tutte le situazione. Il tutto viene poi condito con gli elementi classici di ogni Frankia: nessun tratto futuristico dal punto di vista stilistico, ma una non comune capacità di proporre innovazioni utili, efficaci e spesso uniche. Un veicolo, quindi, che non si sceglie per caso. L’F-Line I 790 GD forse non ammalia a prima vista per la sua linea esterna o per i suoi fronzoli, ma cattura l’attenzione dell’occhio esigente dettaglio dopo dettaglio.

Cosa ci è piaciuto di più

  • La scocca ThermoGuard Plus è uno dei migliori esempi di costruzione autoportante, sia per materiali che per assemblaggio. E’ garantita per 10 anni, ha doppio pavimento passante ed è proposta, di serie, con verniciatura metallizzata. 
  • L’impiantistica di bordo, di alto livello, è stata studiata e progettata in ogni minimo dettaglio per garantire comfort, sicurezza e autonomia.
  • Razionale lo sfruttamento dello spazio nel mobile cucina, rendendolo altamente versatile in base alle esigenze.
  • Lodevole la presenza di serie della doppia cassetta del wc e delle prolunghe idriche ed elettriche integrate.
  • Il sistema di scarico delle acque grigie è agevole anche nel caso in cui si riesca a raggiungere direttamente il pozzetto di scarico.
  • Notevole il margine di carico utile nella versione a doppio asse posteriore.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Considerata la mole del veicolo la motorizzazione di partenza da 140 CV appare sottodimensionata.
  • Su un veicolo di tale livello molte delle dotazioni essenziali legate alla meccanica dovrebbero essere offerte di serie.
  • L’accesso al vano dedicato a ospitare le batterie di servizio non è dei più immediati.
  • Per poter aprire gli armadi collocati al di sotto dei letti gemelli bisogna sempre richiudere il gradino più basso di salita ai letti.
  • Di serie l’aerazione del box doccia e del locale bagno sono affidati a un solo oblò collocato nel corridoio centrale.
Riferimenti e contatti del costruttore 

Frankia-GP GmbH Bernecker Str. 12 – 95509 Markschorgast (Germania) Tel. +49 09227/738-0 – Fax +49 09227/738-33 – E-mail: info@frankia.de http://www.frankia.de/ – Sito italiano: http://www.frankia.it/

Fotogallery

Si ringrazia per la gentile collaborazione: Lusso Caravan

Via Valle Grana, 18 – 12010 San Rocco Bernezzo (CN)
Tel. 0171 687043

www.lussocaravan.it

Davide Bon

Comments are closed.