- COL Magazine - https://magazine.camperonline.it -

Benimar Amphitryon 967

Un motorhome generoso nelle dimensioni che rispecchia totalmente le ultime tendenze del mercato, in grado di offrire alla coppia, così come alla famiglia, spazi ben fruibili uniti a comodità e quel giusto pizzico di stile e design

In sintesi

Tipologia Motorhome
Meccanica Fiat Ducato 35 telaio Camping Car Special e passo da 403,5 cm
Motorizzazione di base 2.287 cc – 106 kW/140 cv 
Motorizzazioni opt 2.287 cc – 118 kW/160 cv; 2.287 – 130kW/177cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ASR, ESP, Hill Holder, Crise Control, Airbag conducente e passeggero
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 742x237x295 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3.080 Kg
Prezzo base Euro 64.170,00 Con IVA FF
 
Costruzione starYstarYstarYstarYstarG
Meccanica starYstarYstarYstarHstarG
Dotazioni di sicurezza starYstarYstarYstarYstarG
Abitabilità giorno starYstarYstarYstarYstarG width=
Abitabilità notte starYstarYstarYstarYstarG
Cucina starYstarYstarYstarYstarG
Bagno starYstarYstarYstarHstarG
Impiantistica starYstarYstarYstarG
Stivaggio starYstarYstarYstarG
Rapporto qualità/prezzo starYstarYstarYstarY
 
Le valutazioni sono il risultato dell’analisi del veicolo fatta nel momento del test, alla luce delle informazioni disponibili sulle dotazioni di serie, e rapportate alla tipologia e alla fascia di prezzo di appartenenza.

Amphitryon è un nome importante che trae origine dalla mitologia greca. Un nome che rievoca l’immagine di un padrone di casa generoso e cordiale nel riguardo dei suoi ospiti. Rivolgendo però l’attenzione al mondo dei veicoli ricreazionali, ecco che termine Amphitryon indica la proposta in tema di motorhome del produttore iberico Benimar. Una gamma attualmente composta da quattro modelli che, proprio come un buon padrone di casa, cercano di accogliere al meglio i loro equipaggi con ambienti votati alla massima vivibilità interna, le cui funzionalità ed ergonomie sono arricchite da quel tocco di design ed eleganza che contribuiscono a rendere ancor più piacevole il soggiorno al loro interno. Tra questi puntiamo i riflettori su uno dei modelli che più rispecchi le tendenze del mercato nonché le richieste dell’tenza finale: l’Amphitryon 967.

Ecco, in video, la descrizione dettagliata, le immagini e le peculiarità del Benimar Amphitryon 967

Piantine e misure

Conclusioni

Qualche anno or sono il motorhome segnava un traguardo importante nella vita del camperista, uno step superiore che rappresentava quel punto di svolta, nell’ambito della vacanza itinerante, raggiunto e maturato dopo aver percorso parecchi chilometri. Una tipologia che tuttora viene associata all’equipaggio di coppia in cerca di eleganza e raffinatezza, che sceglie la personalità e il design date dall’esclusiva parte frontale che ogni produttore riserva ai propri motorhome, per distinguersi. Oggigiorno, però, va detto che il segmento dei motorhome è diventato accessibile ad un’utenza sempre più ampia, questo grazie a deciso innalzamento dell’offerta, a fasce di prezzo più accessibili, nonché alla disponibilità di soluzioni votate ad ospitare comodamente anche una famiglia. Un esempio di tutto ciò è il Benimar Amphitryon A 967, un veicolo integrale che rimarca la sua totale indipendenza dalle produzioni del Gruppo Trigano, di cui Benimar fa parte, con una linea esterna esclusiva dal carattere sportivo e da interni che riprendo i dettami e i tratti tipici del brand iberico. Certo, stiamo parlando di un veicolo decisamente voluminoso, ma nel complesso le soluzioni adottate e il layout che vede i comodi letti gemelli posteriori associati alla dinette face to face, lo rendo appetibile sia per la coppia in cerca di ampi spazi e della massima vivibilità, ma anche per famiglia di tre o quattro persone desiderosa di un’alternativa ai più “goffi” mansardati. Ergonomici e ben sfruttati, gli ambienti interni dell’Amphitryion 967 risento però della mancanza di alcuni punti luce che compensino le tonalità scure del mobilio. Ciò non toglie, però, che questo motorhome non ha davvero problemi a ospitare anche equipaggi di quattro persone al completo: un letto matrimoniale basculante anteriore, una camera da letto posteriore con letti gemelli – separabile all’occorrenza da una utile porta scorrevole -, un living anteriore ampio e arioso, il blocco cucina semplice ma completo di tutto ciò che occorre, dallo stivaggio al piano di lavoro, una toilette passante con doccia indipendente e una capacità di stivaggio, adeguata sia nell’abitacolo, che pur perdendo le cassapanche anteriori offre un armadio guardaroba e un buon numero di stipetti, sia nel garage portamoto/bici, ampio, regolare e facile da sfruttare. Da segnalare, poi, che lo sbalzo posteriore è piuttosto sensibile e impone qualche cautela nell’utilizzo intensivo del garage. Tipicamente Benimar, poi, sono il prezzo di listino competitivo, l’apprezzabile dotazione di serie e la moderna scocca ISB (Isolation System Benimar). Un valido rappresentante dei valori costruttivi del brand spagnolo dunque, un altrettanto ottimo interprete della filosofia “value for money” che da sempre contraddistingue le produzioni di Benimar, che si dimostra interessante e concorrenziale.

Dotazioni di serie
ABS, ASR, ESP, Hill Holder, Airbag conducente e passeggero, climatizzatore manuale in cabina di guida, autoradio DAB, Bluetooth, USB con schermo da 6,2 pollici, comandi al volante, sedili cabina girevoli e regolabili in altezza, vetri elettrici, specchietti retrovisori esterni stile bus regolabili e riscaldabili elettricamente, chiusura centralizzata inclusa la porta cellula.

Accessori presenti sul veicolo in prova:

 

Cosa ci è piaciuto di più

  • La scocca ha caratteristiche interessanti nella fascia di prezzo in cui i due veicoli si inseriscono, abbinando spessori sopra la media per pavimento e tetto e buoni materiali.
  • Interessante la dotazione della parte meccanica che annovera i principali dispositivi atti a garantire sicurezza e comfort durante la guida.
  • Apprezzabile, sempre in rapporto alla fascia di mercato, la componentistica generale e la qualità dell’impiantistica.

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Mancano pensili nella zona anteriore.
  • Stona, in un panorama generale dell’impiantistica di buon livello per la categoria, il serbatoio di scarico non coibentato di serie e, viste le dimensioni del veicolo, l’unità di riscaldamento da 4 KW
  • Manca qualche punto luce in più che compensi le tonalità scure degli arredi.
 

Riferimenti e contatti del costruttore

Benimar OCARSA, S.A.
CN 340 Km 1041
12598 Peñíscola
Castellón- Spagna
(+34) 964 47 15 58 Fax: (+34) 964 47 54 01
www.benimar.com.es/it

Agente per l’Italia

Agenzia Prisma – Benimar Italia
Tel. +39 370 3189656
E-mail info@prismaweb.eu

Tutto su Benimar