June 14, 2021

Raggiungiamo il famoso centro di Alghero, una città vivace, ricca di storica e tradizioni, il cui centro cela un dedalo di viuzze e scorci davvero suggestivi. A fronteggiarla ecco l’imponente Capo Caccia, un affascinante promontorio che custodisce gelosamente le meravigliose Grotte di Nettuno

Scendiamo lungo la costa per raggiungere il famoso e vivace centro di Alghero. Ma prima di immergersi nella sua vita e nelle sue bellezze artistiche facciamo una veloce deviazione verso il maestoso promontorio roccioso di Capo Caccia. Percorrendo la strada principale che lo taglia proprio nel mezzo è possibile ammirare alcune delle viste panoramiche più spettacolari di questa zona. Merita una veloce sosta il Belvedere di Foradada, come è possibile passare qualche ora in una delle tranquille baie sparse qua e la lungo le sue coste.

Ma l’attrazione principale di Capo Caccia è rappresentata sicuramente dall’affascinante Grotta di Nettuno. Proprio nel cuore di questo promontorio si aprono infatti davanti agli occhi gli scenari fiabeschi del mondo sotterraneo di questa meraviglia geologica. Nella stagione estiva sconsigliamo di raggiungerla in camper durante il giorno, il parcheggio è piccolo e l’unica alternativa è lasciare il mezzo a bordo strada. Sicuramente più suggestivo è invece l’arrivo in barca circumnavigando la punta del promontorio, scegliendo una delle numerose partenze direttamente dalla darsena del centro di Alghero.

Raggiungiamo ora l’elegante città marinara fortificata di Alghero, appoggiandoci direttamente al campeggio “La Mariposa” (Coordinate GPS: N 40.578875 ; E 8.311684), distante circa 2,5 km dal suo centro storico. Nonostante la struttura un po’ spartana, rappresenta un punto di partenza ideale per visitare la città. Un comodo percorso ciclo-pedonabile, infatti, costeggia il curato lungomare fino ad arrivare al cospetto delle mura che racchiudono il pittoresco cuore di Alghero. Una tappa davvero imperdibile per tutti i viaggiatori che visitano la zona nord-occidentale della Sardegna.

Prendete del tempo per perdersi nel fitto dedalo delle sue viuzze, tra antichi edifici, case colorate, botteghe artigiane e localini tipici, e passeggiate al tramonto lungo i suoi affascinanti bastioni, magari gustando un buon aperitivo con vista sul mare. Una piccola curiosità: ad Alghero si respira un sapore catalano, nel dialetto e nella cucina, eredità del suo dominio spagnolo rimasto molto evidente ancora oggi.

Dove sostare

Alghero: Campeggio “La Mariposa” (Coordinate GPS: N 40.578875 ; E 8.311684), direttamente sul mare a circa 2,5 km dal centro, facilmente raggiungibile a piedi o in bicicletta grazie al percorso ciclo-pedonabile lungo il mare. La struttura è semplice e spartana, con molte piazzole difficilmente raggiungibili per i ristretti spazi di manovra e i rami sporgenti degli alberi. E’ provvista di camper service, allaccio alla corrente elettrica e servizi igienici con docce.

Davide Bon

Comments are closed.