July 27, 2021

Per la nuova stagione l’azienda toscana concentra l’attenzione su due fronti: da un lato segue la scia del momento presentando un van inedito dedicato principalmente alla famiglia, il GiottiVan 60B. Dall’altro mette in atto un restyling alla sua gamma d’attacco di semintegrali Siena, nella quale debutta anche un nuovo modello il compatto Siena 350

Per la stagione 2022 GiottiLine punta l’attenzione sulle sue gamme d’attacco. Da un lato cresce l’offerta dei veicoli furgonati riuniti sotto il nome di GiottiVan, con l’arrivo di un inedito modello dedicato alla famiglia; dall’altro la serie di semintegrali entry-level Siena si arricchisce di un ulteriore veicolo dalle dimensioni piuttosto contenute pensato principalmente per l’equipaggio di coppia alla ricerca di un abitacolo votato al massimo comfort di bordo.

Ed è proprio la gamma di semintegrali Siena ad essere oggetto di un interessante restyling esterno per la nuova stagione. Cambia il cupolino anteriore, sempre realizzato in vetroresina ora però contraddistinto da un disegno più moderno e dinamico, che dona al veicolo una maggiore aerodinamica. Ma non solo, cambia anche l’altezza esterna complessiva che si attesta ora a 290 cm, circa 10 cm in meno rispetto alla versione precedente, portando così con se vantaggi non solo a livello estetico ma anche aerodinamico.
Un cambiamento che si nota non solamente guardando i rinnovati Siena esternamente, ma anche salendoci a bordo. E il modello nel quale il risultato è maggiormente visibile e riuscito è il piccolo e conosciuto Siena 330, il semintegrale che sviluppa il layout con letto longitudinale alla francese in soli 599 cm di lunghezza.

Al suo interno, infatti, si nota come i pensili che disegnano il perimetro superiore del letto di coda seguano ora fedelmente la linea dettata dal profilo del tetto, rinunciando a quell’effetto di mobile sospeso della precedente versione.

Il nuovo arrivato si chiama invece Siena 350, è lungo appena 637 cm e propone quello schema abitativo interno che rinuncia volutamente alla presenza di un letto fisso sempre pronto in coda a tutto vantaggio di un’ottima vivibilità diurna in ogni ambiente. Nonostante la lunghezza contenuta, lo sviluppo dell’abitacolo è tale da garantire la presenza, nella parte posteriore, di un capiente gavone garage passante, pensato per ospitare anche due biciclette e accessibile da entrambe le fiancate.

L’abitacolo interno è dominato da un’immancabile maxi living in conformazione face-to-face, che a sua volta può trasformarsi sia in due posti frontemarcia dotati di cinture di sicurezza, sia in un secondo letto matrimoniale. La sistemazione principale per la notte è invece rappresentata da un basculante a movimentazione elettrica che, in caso di equipaggio di coppia, può discendere fino al livello delle sedute della dinette.

La zona posteriore è dedicata ai servizi, formati da un blocco cucina a “L” dotato di colonna frigo e da un’ampia sala da bagno trasversale, al cui interno trovano posto un box doccia completamente separato e una grande cabina armadio. Confermate le due basi meccaniche disponibili, Citroen Jumper oppure Fiat Ducato, adottate in questo caso nella versione con telaio ribassato Camping-Car Special nella variante di passo intermedia da 380 cm.

Sempre per ciò che concerne la collezione Siena, alcune migliorie hanno interessato trasversalmente l’intera gamma, come per esempio l’adozione di nuovi faretti da lettura con prese USB integrate e pensili sotto basculante senza maniglie a vista e con apertura push. Alcune cucine adottano ora un nuovo piano cottura a due fuochi con copertura in vetro sdoppiata e nuovi pannelli magnetici attrezzati che ne completano la dotazione.

Inoltre i modelli con letti gemelli in coda sono ora provvisti di gradini di salita centrali più ampi e comodi, come il conosciuto Siena 385 che propone questo schema abitativo in 699 cm di lunghezza.

La seconda new entry per la stagione 2022 prende invece il nome di GiottiVan 60B, un furgonato allestito su base Fiat Ducato o Citroen Jumper con lunghezza pari a 599 cm e tetto intermedio H2. Al suo intero propone un layout solo in apparenza classico, contemplando due letti matrimoniali a castello in coda, ma presenta molti elementi interessanti che aggiungono un pizzico di diversità.

Partiamo dal mobile cucina, sempre collocato a sbalzo sul portellone, che presenta qui una superficie dalle dimensioni leggermente ridotte così da lasciare spazio al contempo sia a un frigorifero a compressore a colonna da 150 litri, sia a ben due armadi guardaroba abbastanza capienti, collocati uno sopra l’altro. Sul lato opposto, invece, si sviluppa il nuovo locale bagno dalle dimensioni superiori alla media, adottando un lavabo ruotabile così da consentire, all’occorrenza, la creazione di un comodo box doccia.

L’allestimento si completa con una classica semidinette anteriore integrata con la cabina di guida e con una parte posteriore dell’abitacolo altamente versatile: è infatti possibile configurarla con due matrimoniali a castello, uno solo dei due letti a scelta, o ancora un matrimoniale inferiore e un singolo superiore.

Piccoli aggiornamenti hanno infine interessato anche la gamma Therry, con l’adozione sulle cucine dei semintegrali dei già citati pannelli magnetici e di nuovi cassetti con rientro soft-close e chiusura centralizzata.

Il conosciuto mansardato Therry T 45, invece, mantenendo sempre invariate le sue caratteristiche di base, adotta per la stagione 2022 un locale bagno di nuova concezione, con mobile lavabo e armadietti addossati lungo la parete destra e box doccia separato nella porzione sinistra. A ciò si aggiungono pensili di coda dalla capienza maggiorata e un nuovo mobiletto attrezzato collocato a lato dell’ingresso.

Fotogallery

Davide Bon

Comments are closed.