September 19, 2021

Laika lancia sul mercato i nuovi Ecovip Campervan: destinati a chi cerca un camper furgonato di buon livello, sono disponibili anche con tetto sollevabile e si distinguono per il design interno ricercato

La principale novità Laika per la stagione 2022 è l’Ecovip Camperavan. Dopo l’annuncio a sorpresa fatto lo scorso anno, erano in tanti ad attendere l’effettivo arrivo sul mercato di questa gamma di furgonati, che dal nome è già tutto un programma. Ecovip infatti identifica la serie più longeva e più di successo di Laika e l’inserimento di alcuni modelli di van proprio all’interno di questa serie ribadisce l’importanza di Ecovip e la volontà della casa di puntare ad un prodotto d’eccellenza anche nel segmento furgonati.

Gli Ecovip Campervan sono realizzati su base Fiat Ducato e sono progettati per affrontare anche le temperature invernali, grazie ad una valida coibentazione termica e alla potente stufa Truma Combi da 6000 W. Nel pacchetto base opzionale è compreso l’isolamento e il riscaldamento del serbatoio delle acque grigie. La buona qualità dell’allestimento si percepisce anche dalle finestre piatte con telaio integrato in alluminio. A richiesta si può avere lo Skyview che dona carattere al frontale e regala più luce naturale all’interno.

Questi nuovi furgonati di Laika sono disponibili in quattro colori: bianco, grigio pastello, grigio alluminio e nero metallizzato. Il logo della casa è posto bene in evidenza nella fascia scura sulle fiancate. In opzione i Laika Ecovip Campervan possono essere dotati di tetto sollevabile a soffietto, così da offrire due posti letto in più.  Il letto matrimoniale posto in alto è raggiungibile dall’oblò collocato sopra la zona living. E’ un letto ampio e comodo, adatto a due persone, ed è dotato di due finestre apribili più una finestra fissa.

La gamma è composta da due modelli. L’Ecovip Campervan 540 è un classico van compatto da 541 cm di lunghezza, con letto matrimoniale trasversale posteriore.

Di taglia media invece l’Ecovip Campervan 600, da 599 cm. Anch’esso presenta un matrimoniale trasversale in coda, ma propone la valida soluzione del bagno Vario, con la parete del lavabo che ruota all’occorrenza per realizzare un vero vano doccia. Su entrambi i modelli il vano di carico può essere diviso in altezza per sistemare meglio gli oggetti trasportati.

Senza dubbio l’arredo interno è ciò che maggiormente contraddistingue questi van marchiati Laika, riproponendo in sostanza il buon design e l’armonia di colori che già abbiamo apprezzato su semintegrali e motorhome della serie Ecovip. Si fanno notare soprattutto i pensili con finitura chiara lucida e la barra di apertura inferiore in metallo che diventa un motivo estetico focalizzante. A fare da contrasto con i pensili c’è il resto dell’arredo in tonalità Rovere Moka, ma si può anche optare per il più chiaro Pero Toscano. E’ possibile scegliere tra vari colori dei rivestimenti delle sedute e dei cuscini decorativi, componendo a piacere l’ambientazione interna. E si osserva anche un’attenzione particolare all’illuminazione artificiale dimmerabile, che appare scenografica ma soprattutto utile e posizionata nei punti giusti. Tutti elementi che rimarcano lo stile Laika.

Ben progettata l’aera living, con il tavolo che può essere richiuso a parete per liberare spazio quando serve, ad esempio durante il viaggio, oppure può essere ampliato per aumentare la sua superficie. Il divanetto, con attacchi Isofix di serie, ha diverse possibilità di regolazione, per adattarsi al meglio alle diverse situazioni in viaggio e in sosta.

Per la cucina dell’Ecovip Campervan 540 viene utilizzato un frigorifero da 70 litri posto nella parte terminale, accessibile anche dall’esterno rimanendo in veranda. Sull’Ecovip Campervan 600 invece il frigorifero da 90 litri è vicino al letto e può essere sostituito con un modello più grande, da 138 litri.

Anche nella zona notte posteriore troviamo elementi che denotano la cura dell’allestimento. Ad esempio i pensili sono posti su tre lati e non solo su due e la testiera del letto è imbottita.

Inoltre alla base del letto troviamo un pannello scorrevole sui cui è fissata la scaletta pieghevole, mentre dietro a questo pannello c’è uno sportello che mette in comunicazione con il vano di carico. Per finire, notiamo che alle finestre posteriori poste sulle porte ad anta si somma una finestra laterale, così da arieggiare al meglio la zona notte.

Fotogallery

Renato Antonini

Comments are closed.