September 19, 2021

La stagione 2022 di Weinsberg è all’insegna del mansardato: il brand entry-level del Gruppo Knaus-Tabbert propone nuovi modelli pensati principalmente per l’equipaggio familiare, adottando al contempo nuovi accorgimenti costruttivi volti a ridurre il peso del veicolo

Il marchio Weibserg segue da tempo una mission ben precisa: proporsi come brand entry-level del Gruppo Knaus-Tabbert con veicoli pensati per coloro che ricercano praticità e funzionalità d’utilizzo, senza però rinunciare alla cura costruttiva tipica del gruppo. E per sottolineare ancor di più la sua vocazione per la stagione 2022 Weinsberg accende i riflettori sulla sua gamma di mansardati, pensati principalmente per la famiglia oppure per gli equipaggi numerosi, anche alla prima esperienza. E il suo principale esempio è rappresentato dal nuovo CaraHome 650 DG.

C’è una parola però che risalta sulle pareti esterne del nuovo arrivato: Superlight. Un concetto oggigiorno molto sentito, attorno al quale i tecnici di casa Weinsberg hanno cercato di studiare soluzioni innovative con l’obiettivo di ridurre il peso generale del CaraHome 650 DG, a tutto vantaggio dell’aumento di portata utile. Gli interventi principali hanno interessato la struttura delle sedute, il mobilio, che adotta ora frontali realizzati con pannelli ultraleggeri Lisocore, e un nuovo pavimento isolato in schiuma XPS con spessore pari a 52 mm, che porta con se benefici anche a livello di isolamento. Ma non solo, modifiche hanno interessato anche lo chassis, adottando nuove balestre più leggere realizzate in plastica high-tech, al posto di quelle classiche in acciaio.

Un insieme di interventi rivolti anche a un secondo conosciuto modello della collezione Weinsberg, il motorhome CaraCore 700 MEG, il più grande per dimensioni della gamma di veicoli integrali, consentendogli così di poter essere dotato anche del quinto posto omologato per il viaggio.

Ma veniamo ora alle caratteristiche salienti del nuovo CaraHome 650 DG. La base meccanica è sempre quella del Fiat Ducato, la lunghezza esterna si attesta a 699 cm e, grazie ai citati interventi, i posti omologati per il viaggio arrivano tranquillamente a sei, come altrettanti sono quelli per la notte. Tre sono infatti i letti matrimoniali presenti a bordo così suddivisi: uno in mansarda, uno collocato nella parte posteriore, al di sopra di un capiente gavone garage passante, e un terzo ricavabile dalla trasformazione della dinette.

Quest’ultima presenta uno sviluppo tradizionale, ma adotta ora un tavolo ancorato a parete dotato di un  nuovo sistema di prolungamento, così da cercare di accogliere al meglio i commensali previsti.

A lato dell’ingresso ecco invece il blocco cucina dalla forma lineare affiancato da un frigorifero a colonna mentre, alle spalle del soggiorno, trova posto il locale bagno di nuova concezione, prevedendo il wc nella porzione sinistra e mobile lavabo con sottostante piatto doccia nella parte destra. Particolare attenzione, infine, è stata rivolta allo stivaggio interno, prevedendo un maxi armadio guardaroba sviluppato a tutto altezza, un secondo ripostiglio ricavato nella parte inferiore del letto di coda e capienti pensili coadiuvati da ulteriori vani a giorno.

Annunciato anche l’arrivo di un secondo nuovo modello che completerà l’offerta in tema di mansardati di casa Weinsberg: si chiama CaraHome 650 MEG e sviluppa, in 699 cm di lunghezza, un schema abitativo caratterizzato dai comodi letti gemelli in coda posizionati su garage.

Fotogallery

Davide Bon

Comments are closed.