September 19, 2021

Un’inedita gamma di van entry-level e restyling importanti, con nuovi modelli, per il resto dell’offerta: Rimor si presenta alla stagione 2022 con un ricco portafoglio di novità.

Se nella scorsa stagione è stata la volta di Hygge, un nome di provenienza nordica, non facilmente traducibile, ma che in buona sostanza indica qualcosa di confortevole e accogliente, a identificare la novità, costituita da una serie di profilati e mansardati “entry-level”, per la nuova stagione è un altro nome particolare, il nome di una dea della mitologia greca, a identificare un’altra importante novità, anch’essa focalizzata sulla fascia più abbordabile del mercato, ma questa volta nella tipologia del van: si chiamano Hera, e sono una inedita gamma di furgonati allestiti sulla meccanica del Renault Master, con prezzi franco fabbrica inferiori ai 44.000 euro.

 

Due i modelli che per ora costituiscono l’offerta. l’Hera 54 è il più compatto, con i suoi 554 cm e la classica configurazione con letto matrimoniale posteriore trasversale, e Hera 95, lungo 6,2 metri, con zona notte caratterizzata dalla presenza di letti gemelli, unibili per eventualmente formare una grande matrimoniale e – come per il modello con letto trasversale – con piano ribaltabile per sfruttare al massimo il vano di carico.

In entrambi i casi, il resto dell’allestimento prevede un soggiorno con semidinette e tavolo ancorato a parete – estensibile e parzializzabile – completato nella sua fruizione dalla rotazione dei sedili in cabina, un ampio blocco cucina dotato di serie di frigorifero a compressore da 80 litri con anta a doppia apertura, e il locale toilette con porta scorrevole dotato di lavabo ribaltabile per favorire la creazione di un vano doccia.

 

L’arredo è piuttosto elegante, giocato sul contrasto tra il colore chiaro delle strutture e dei montanti e quello scuro delle ante e degli sportelli, con un bell’effetto che rende piuttosto elegante tutto l’insieme, anche grazie all’illuminazione a led con strisce luminose sotto i pensili

La meccanica di base è fornita di serie con motorizzazione da 145 CV, doppio Airbag, Cruise Control, trip computer, radio USB/Mp3/DAB con comandi al volante e specchietti esterni regolabili elettricamente, mentre per la cellula abitativa, oltre al già citato frigorifero a compressore, sono di serie il maxi oblò da 70×50 cm, il riscaldamento Truma combi D a gasolio, le prese USB e lo scalino elettrico d’ingresso.

Un gradino più in su, ma sempre forti di un buon rapporto “value for money”, sono confermati i van della gamma Horus, che per la nuova stagione traggono ovviamente beneficio dalle novità portate in dote dalla meccanica del nuovo Fiat Ducato. Tre le varianti: 138 e 145 sulla lunghezza di 599 cm, il primo con letto matrimoniale posteriore trasversale, il secondo con due letti matrimoniali a castello, e Horus 195, lungo 636 cm e con letti gemelli unibili a formare un matrimoniale di ampie dimensioni.

I mansardati e profilati Hygge su base meccanica Renault Master, presentati come serie “entry-level” del marchio la scorsa stagione, vedono l’aggiunta di due nuovi modelli, un profilato e un mansardato.


Il nuovo semintegrale si chiama Hygge 14 Plus, e su una lunghezza contenuta in 6,8 metri propone un layout con letto matrimoniale trasversale e gavone garage, bagno con doccia separata, cucina lineare con frigorifero a colonna, soggiorno con semidinette a “L”, tavolo centrale e panchetta laterale. Quattro i posti omologati a fronte di cinque per la notte, grazie alla presenza del letto basculante e della possibile trasformazione della dinette.

Il nuovio mansardato si chiama Hygge 7 e in 6,8 metri di lunghezza propone i letti a castello trasversali in coda e una dinette doppia di tipo tradizionale, trasformando al quale, con l’aggiunta della mansarda, arriva a offrire sei posti letto e altrettanti omologati. L’allestimento si completa con il bagno dotato di doccia separata, la cucina lineare di ampie dimensioni, il frigorifero a colonna a fianco dell’ingresso e un grande armadio appendiabiti a tutta altezza.
Tutta la gamma Hygge, poi, beneficia di alcuni aggiornamenti generali, come un nuovo rivestimento per il tetto, un elegante pannello effetto roccia per il box doccia, nuovi pannelli portaoggetti e illuminazione a led che si arricchisce di strisce sotti i pensili. Nuovi anche i letti basculanti, mentre per i veicoli non dotati di frigorifero a colonna, viene adottato un elemento a compressore da 90 litri.

La serie Seal su base meccanica Fiat Ducato è quella più variegata e numerosa dell’intero catalogo Rimor. Per il 2022, infatti può contare su dieci profilati, con e senza basculante, e sei mansardati, con lunghezza da 6,4 a 7,4 metri.

Due nuovi modelli entrano a far parte dell’offerta: si tratta di due profilati che “doppiano” i già presenti 12 Plus e 98 Plus, senza però in questo caso essere dotati del letto basculante. Si tratta del 12P, con letto longitudinale alla francese e toilette affiancata, e soggiorno con dinette doppia tradizionale, e del 98 P, con letti gemelli e gavone garage in una lunghezza limitata a 680 cm.

Oltre alle sostanziose modiche introdotte sulla meccanica di base Fiat, la gamma Seal beneficia di un restyling importante. Cambia la porta cellula, e viene fornita di serie la luce esterna. L’interno si arricchisce di un pannello effetto roccia per il box doccia, nuovi pannelli portaoggetti, inediti rivestimenti per pareti della cucina e del frigorifero, rivestimento del mobilio a effetto touch 3D e tappezzerie trapuntate.

Confermato il resto della gamma, capace di offrire soluzioni per ogni tipo di esigenza, anche le più particolari. Ne è un esempio il Seal 50, un veicolo che si può definire unico nel suo genere, capace di offrire ben sei posti per la notte fissi e sempre pronti, grazie alla particolare zona di coda con quattro letti a castello longitudinali. Questo senza rinunciare a una zona soggiorno di particolare ampiezza e ariosità.



Infine, si proietta sulla nuova stagione con importanti elementi di restyling anche la gamma Evo su meccanica Ford Transit, Oltre a una nuova porta cellula corredata ora di serie di luce esterna, tutti veicoli Evo beneficiano, come già nella gamma Seal, del pannello affetto roccia in bagno e di nuovi pannelli portaoggetti, mentre i modelli 69 e 95 Plus ricevono una nuova struttura per dinette e bagno. Esternamente, infine, cambiano i gruppi ottici posteriori.

Confermata l’offerta, articolata su profilati e 2 mansardati, tra i quali spicca per originalità il’Evo 77 Plus, uno dei pochi profilati sul mercato che offrono, oltre a una semidinette anteriore anche un’ampia e conviviale dinette a “U” in coda, sormontata, in questo caso, da un letto basculante matrimoniale che offre due posti per la notte praticamente sempre pronti, mentre un altro posto letto è fornito da un ulteriore letto basculante, questa volta singolo, collocato nella zona anteriore. Il tutto unito a un ampio blocco cucina con frigorifero a colonna e alla comoda toilette dotata di doccia separata.

Fotogallery

Beppe Finello

Comments are closed.