September 19, 2021

La stagione 2022 di Carado è nel segno del 15: per festeggiare il suo quindicesimo compleanno il brand del Gruppo Hymer lancia edizioni speciali che interessano trasversalmente l’intera collezione, che si arricchisce anche di una gamma di furgonati dotati di un’inedito tetto a soffietto

E’ dal 2006 che Carado rappresenta uno dei brand che formano il gradino d’accesso alla variegata offerta del Gruppo Hymer e in occasione del suo quindicesimo compleanno si rinnova. Arrivano le versioni Edition15, che interessano trasversalmente tutte le tipologie, i motorhome ricevono un nuovo e più dinamico frontale ma, soprattutto, cresce l’offerta in tema van, con l’arrivo delle varianti dotate di un inedito tetto a soffietto.

Furgonati CV Edition15

E proprio l’appellativo Edition15 contraddistingue i nuovi Camper Van marchiati Carado, quattro modelli che ricalcano fedelmente le varianti classiche già conosciute e apprezzate, aggiungendo la possibilità di avere almeno quattro comodi posti letto sempre pronti per la notte grazie all’adozione di un esclusivo tetto a soffietto sviluppato direttamente dall’Erwin Hymer Group. La sua costruzione è stata realizzata tramite il moderno procedimento LFI (Long Fiber Injection), mentre esternamente si nota subito per le sue forme importanti ma aerodinamiche e per la colorazione nera, a prescindere dalla verniciatura adottata dal furgone di base.

Ma non solo, il nuovo tetto a soffietto è dotato di oblò panoramico integrato installato in corrispondenza dell’accesso interno al tetto, così da portare vantaggi in termini di luminosità e circolazione dell’aria non solamente agli occupanti del letto superiore, ma anche al sottostante living durante la sosta con tetto chiuso. Oltre alle classiche cinghie di sicurezza, il nuovo tetto a soffietto è poi provvisto anche di un pratico meccanismo di sblocco elettrico azionabile tramite un pulsante dedicato. L’allestimento prevede un materasso da 206×143 cm adagiato su un piano con rete a doghe, luce di lettura con presa USB integrata, scaletta telescopica salvaspazio per la salita e una tenda perimetrale parzialmente apribile su tre lati dotata di zanzariera, a tutto vantaggio della panoramicità in sosta. Questa versione celebrativa porta inoltre in dote un equipaggiamento del veicolo particolarmente ricco e completo, annoverando anche accessori come il tendalino e i cerchi in lega da 16”.

I primi modelli Edition15 a fare la loro apparizione sono i Carado CV 600 e CV 640, due veicoli che condividono le medesime zone giorno/servizi differenziandosi però per la tipologia di camera da letto adottata e, di conseguenza, per la lunghezza esterna: 599 cm il primo e 636 cm il secondo.
Partiamo dal più lungo, il CV 640, che propone lo schema abitativo con letti gemelli in coda, unibili tramite due cuscini aggiuntivi per tre quarti della loro lunghezza, così da creare un maxi matrimoniale dall’accesso comunque facilitato.

Nella parte anteriore ritroviamo una classica semidinette integrata con la cabina di guida, un blocco cucina contraddistinto da una superficie particolarmente estesa e dall’installazione del frigorifero nella parte frontale del mobile e un locale bagno razionalmente organizzato nella distribuzione degli spazi interni.

Il fratello più corto, il CV 600, offre invece un layout che possiamo ormai definire un evergreen per la categoria, quello contraddistinto dalla presenza in coda del classico letto matrimoniale trasversale. Uguale al modello più grande rimangono invece l’allestimento e la distribuzione dei restanti elementi della parte anteriore dell’abitacolo.

Motorhome Edition15

Veste rinnovata per la gamma di motorhome Carado, che per la stagione 2022 ripropone la sua collezione con accorgimenti estetici volti a donare un aspetto più moderno e dinamico. Ed è proprio il frontale il protagonista di questi cambiamenti, adottando ora un design più aggressivo di chiara ispirazione al mondo automotive, al centro del quale risaltano i nuovi gruppi ottici circolari a LED e la calandra ridisegnata, impreziosita da elementi orizzontali cromati.

Cambia anche l’ambiente interno della cabina di guida, oggetto di accorgimenti per rendere più armonioso il collegamento delle differenti componenti al cruscotto originale Fiat e alla struttura generale, attraverso una maggior attenzione posta nei punti di unione e l’eliminazione di parti di fissaggio a vista. Non mancano accorgimenti come nuove tasche portaoggetti e un rinnovato armadietto integrato nel mobile a lato del sedile passeggero.

In particolare, tra i modelli disponibili l’I 449 rappresenta la proposta rivolta a coloro che ricercano il comodo letto matrimoniale centrale nautico posteriore in un veicolo dalle dimensioni generose, a tutto vantaggio del comfort di bordo durante la sosta.

Semintegrali Edition15

Piccoli accorgimenti anche sul fronte semintegrali, dove la serie T riceve un cupolino anteriore inedito, contraddistinto da linee più decise e moderne, supportate da una grafica dedicata che ne mette in risalto le forme e nel quale è piacevolmente inserito uno sky-roof apribile.

E come rappresentante dei profilati ecco il modello T 447 in versione Edition15 che, in un abitacolo lungo 740 cm, offre un soggiorno composto da divano a “L” servito da un tavolo centrale, un ergonomico blocco cucina, un bagno organizzato in due locali separati e i ricercati letti gemelli in coda su garage.

Infine, anche la gamma di semintegrali compatti contraddistinti da una larghezza esterna contenuta in appena 214 cm sarà disponibile nella versione speciale Edition15. In questo caso la base meccanica adottata è quella del Citroen Jumper, e sono contraddistinti dalla colorazione nera della cabina di guida e da una dotazione offerta di serie piuttosto completa. Tre sono i modelli che la compongono di cui, il V 339, è stato l’ultimo a fare la sua apparizione nell’arco della scorsa stagione.

La sua lunghezza è di 686 cm e il layout proposto è quello con camera da letto posteriore con matrimoniale centrale nautico. Anteriormente ritroviamo una tradizionale semidinette integrata con la cabina di guida, mentre al centro la zona servizi è composta da un mobile cucina lineare affiancato da un piccolo armadietto e un locale bagno che adotta la soluzione Vario per la creazione del box doccia.

Fotogallery

Davide Bon

Comments are closed.