September 19, 2021

Rinnovati esternamente sia i motorhome, che presentano un inedito frontale, sia i semintegrali, che adottano un nuovo cupolino più basso, ma arriva anche la nuova gamma di motorhome compatti Nomad

Per la stagione 2022 Itineo presenta un restyling esterno dei suoi motorhome. La casa francese, marchio d’ingresso del gruppo Rapido, prosegue dunque il cammino iniziato alcuni anni fa, con l’obiettivo di elevare il livello, anche estetico, dei suoi prodotti. Chi ha seguito il cammino di questa azienda, sa bene che i suoi veicoli non sono più semplici ed essenziali come lo erano un tempo, sono cresciuti molto, pur mantenendo quel buon rapporto qualità-prezzo che è sempre stato uno dei punti di forza di Itineo. Ma attenzione, perché accanto ai motorhome già noti, se pur rinnovati, nasce una nuova gamma di integrali compatti, denominata Nomad.

Il restyling dei motorhome

Cambia il look esterno di tutti i motorhome Traveller di Itineo, diventa più dinamico e grintoso nella parte frontale, con il gruppo fanali inclinato verso il basso e la griglia frontale a trapezio. Muta anche la parete di coda, resa personale dalla fanaleria molto sviluppata e dal caratteristico disegno. Alle fiere di settembre vedremo anche la nuova versione JC 740 del motorhome Traveller, che ha una lunghezza di 742 cm: è caratterizzato dalla dinette face-to-face anteriore e dalla zona notte posteriore con letti gemelli e bagno dotato di cabina doccia indipendente. Si segnala inoltre la possibilità di avere i modelli MC740 e SB740 nella versione speciale Spirit, con particolari decori esterni e tappezzerie interne dedicate, oltre alcune dotazioni aggiuntive come il sistema multimediale Alpine.

La serie Nomad

Ma accanto ai motorhome tradizionali viene inserita una gamma di motorhome compatti: è la serie Nomad, con una lunghezza contenuta in 661 cm e una larghezza ridotta, 219 cm, ovvero 15 cm meno dei modelli già noti. Una proposta che appare interessante perché si inserisce in un segmento di mercato in ascesa e lo fa con un prodotto dal prezzo piuttosto basso. La gamma è composta da tre modelli, con disposizioni interne molto diverse tra loro. La base meccanica è quella del Peugeot Boxer con motore da 140 cv. In opzione viene proposto lo chassis Fiat Ducato solo nella versione con cambio automatico. Il Nomad CM 660 offre, nonostante la lunghezza contenuta, il letto nautico posteriore, mentre il Nomad CJ 660 ha i letti gemelli in coda.

Il modello Nomad CS 660 è invece un raro esempio di motorhome compatto pensato per un uso familiare. Nonostante le dimensioni piuttosto ridotte, è perfetto per un nucleo di quattro persone.

Ciò che stupisce è il fatto che l’abitacolo mette a diposizione non solo quattro posti letto sempre pronti, ma anche due dinette. La zona posteriore dell’abitacolo infatti è concepita come area dei ragazzi, dove troviamo un letto a castello affiancato da una dinette a due posti, piccola ma perfetta come seconda zona giorno o come area giochi per i più piccoli. Volendo, questa dinette si può trasformare anche in un letto aggiuntivo.

Il living principale è ovviamente nella parte anteriore e non è affatto piccolo, offrendo almeno sei posti a sedere. C’è infatti una dinette a L integrata da un divanetto laterale e dai sedili girevoli della cabina. Sopra quest’ultima è posizionato il letto basculante, mentre al centro dell’abitacolo troviamo la zona servizi.

 

L’armadio è ampio, la cucina invece non offre molto spazio d’appoggio, però è equipaggiata con un valido frigorifero da 136 litri. Lo spazio interno dei tre modelli Nomad è ottimizzato mediante l’adozione di un bagno trasformabile: quando occorre si sposta tutta la parete del lavabo e si crea un generoso vano doccia.

I semintegrali Cosy

Per quanto riguarda i semintegrali della serie Cosy, allestita su Citroen Jumper, notiamo l’adozione di un nuovo cupolino sopra la cabina, più basso e dinamico, che riduce l’altezza dei veicoli portandola a 288 cm. Abbiamo potuto osservare il nuovo cupolino sul modello più compatto della gamma, il PF 600.

E’ lungo solo 599 cm e propone uno schema abitativo classico, quello con letto alla francese posteriore accanto al bagno e semi-dinette anteriore sopra la quale ci può essere un letto singolo basculante opzionale.

Sul PF 600, come sugli altri semintegrali Cosy, sono state fatte alcune migliorie al blocco cucina, con l’inserimento di una parete attrezzata sulla destra. Ma è stato migliorato anche l’armadio, che per risparmiare spazio è posto a sbalzo sopra il letto matrimoniale.

Per settembre è inoltre previsto l’arrivo di inedito semintegrale compatto, il Cosy PC 640. E’ lungo 636 cm e dispone di un letto matrimoniale basculante posto sopra la grande dinette face-to-face, mentre in coda è collocato il generoso bagno con armadio annesso. Il Cosy PC 640 sarà disponibile anche nella versione speciale Spirit Edition.

Fotogallery

 

Renato Antonini

Comments are closed.