October 24, 2021

Si amplia ancora la gamma Rimor: sono stati presentati i nuovi van della serie Hera, ma abbiamo visto anche l’inedito mansardato Hygge 7 e nuove versioni dei profilati Seal

Rimor affronta la stagione commerciale 2022 con una gamma ampliata e con alcune modifiche a modelli già noti. Oggi Rimor è uno dei marchi europei con la maggiore offerta nella fascia di prezzo sotto i 55.000, soprattutto se consideriamo i semintegrali e i mansardati. E anche in questo Rimor continua a distinguersi: a differenza di altri costruttori, non lascia sguarnita la tipologia dei mansardati, proponendo undici modelli con la mansarda.

Ed è proprio un mansardato una delle novità della stagione 2022: è l’Hygge 7. Come tutti i modelli della serie Hygge, che è stata lanciata sul mercato lo scorso anno, questo veicolo è basato sulla meccanica Renault Master (con passo 433 cm), la quale si porta in dote il motore 2.3 dCi da 145 cv e l’autoradio con comandi al volante. La lunghezza fuori tutto è pari a 681 cm, è quindi un mansardato di medie dimensioni che non punta al massimo numero di posti letto e di posti omologati: è pensato per assicurare spazi ben vivibili a un equipaggio di quattro persone.

Abbiamo infatti due zone notte agli estremi dell’abitacolo, con quattro posti letto sempre pronti, e tanto spazio nel resto del veicolo per gli altri elementi d’arredo. Sopra la cabina è posta la mansarda con il letto matrimoniale, mentre in coda sono collocati i letti a castello. Il letto inferiore è ribaltabile per aumentare, non di poco, la volumetria del gavone.

La dinette è classica, con quattro posti a sedere sempre disponibili, senza che sia necessario ruotare i sedili della cabina. Tradizionale anche il bagno, che non è certo piccolo: ha la doccia al suo interno, ben separata in un’apposita nicchia. La cucina è molto sviluppata, con un generoso piano d’appoggio e numerosi vani di stivaggio. Il frigorifero è posizionato tra la porta e la cabina: di serie viene proposto un modello da 89 litri, ma in opzione si può avere un maxi-frigorifero, più adatto ad un utilizzo familiare del veicolo. Pur essendo perfetto per la famiglia di quattro componenti, il veicolo è omologato per sei posti viaggio e offre sei posti letto (la dinette è trasformabile in matrimoniale). L’Hygge 7 è senza dubbio uno dei mansardati più a buon mercato oggi in vendita in Italia: il prezzo base è di 44.363 euro.

Per arricchire la gamma Seal, invece, Rimor ha presentato due nuovi semintegrali: sono le versioni senza letto basculante di modelli già noti dotati di basculante e parliamo nello specifico del Seal 12P e del Seal 98P. Chi cerca un mezzo piuttosto compatto dotato di letto alla francese trova una proposta interessante proprio nel Seal 12P, lungo 648 cm e allestito sulla base del nuovo Fiat Ducato.

Accanto al letto matrimoniale, basso e ben accessibile, è posto come da copione il bagno, con il vano doccia sul fondo. Tradizionale anche il living, che non coinvolge i sedili della cabina ma presenta una dinette indipendente, con quattro posti a sedere sempre disponibili e, all’occorrenza, trasformabile in letto matrimoniale.

Ben diverso il Seal 98P, sempre allestito su Ducato, ma lungo 686 cm e caratterizzato dalla zona notte con letti gemelli, soluzione che permette anche di avere un comodo garage. Anche questo mezzo è dotato di un vano toilette di tipo tradizionale, ben sfruttabile, che ingloba il vano doccia ma riserva a quest’ultimo una nicchia separata.

Il Seal 12P e il Seal 98P godono delle migliorie che riguardano tutta la gamma Seal: c’è una nuova porta d’ingresso, ma soprattutto tanti piccoli accorgimenti per rendere più gradevole e meglio rifinito l’interno. Citiamo ad esempio le nuove tappezzerie trapuntate della dinette, inediti rivestimenti delle pareti della cucina e della doccia, così come il rivestimento dei mobili con effetto 3D touch, ma anche piccole modifiche al piano cucina e alla cassapanca della dinette.

Rimor però non rinuncia a potenziare la sua offerta di van, ben sapendo che proprio quella del van è la tipologia oggi più richiesta dal pubblico. Non solo conferma la serie Horus, migliorata e portata ad un livello di prezzo più elevato, ma introduce anche una seconda gamma di furgonati, la serie Hera. Si tratta di due modelli realizzati a partire dalla base Renault Master con motore da 145 cv e proposti ad un prezzo certamente invitante. L’Hera 54 è il più compatto, lungo 554 cm e con passo corto da 368 cm, e ha un prezzo di listino di 42.505 euro.

Adotta la classica soluzione abitativa dei van di questo tipo, con letto matrimoniale trasversale posteriore posto sopra il vano di carico. L’armadio è ricavato in un pensile più alto, mentre il bagno ha dimensioni piuttosto ridotte ma appare ben vivibile grazie al lavabo a scomparsa, un lavabo ampio che scende solo all’occorrenza sopra la tazza del wc. Un accorgimento che ha permesso di ricavare più spazio per il blocco cucina, che non è affatto piccolo se paragonato alle dimensioni del veicolo.

Dimensioni maggiori e prezzo leggermente superiore per l’Hera 95 da 619 cm di lunghezza, allestito su Master con passo 433 cm. La soluzione del bagno con lavabo a ribalta la ritroviamo anche su questo veicolo, ma sono sostanzialmente identici anche la dinette e il blocco cucina, con il frigorifero a compressore da 80 litri inserito sotto il piano.

Cambia invece la zone notte, dove sono predisposti due letti singoli longitudinali che possono essere uniti con un materassino centrale per formare un grande letto matrimoniale. Ovviamente muta anche la parte sottostante, di maggiore volumetria, dedicata al carico e agli armadi. Oltre al citato motore da 145 cv, la dotazione di serie dei modelli Hera comprende l’omologazione a 3500 kg, l’autoradio con comandi al volante, la stufa Combi C4 diesel e lo scalino elettrico.

 

Fotogallery

Renato Antonini

Comments are closed.