October 24, 2021

Svelato anche al pubblico italiano il nuovo marchio del gruppo Trigano dedicato alla produzione esclusiva di van polivalenti: si chiama Panama e attualmente offre due diversi modelli entrambi allestiti su Ford Custom e dotati di tetto a soffietto

Stimolato dalla forte richiesta del mercato attuale, il Gruppo Trigano presenta al pubblico del Salone del Camper 2021 il suo nuovo brand destinato esclusivamente alla produzione di veicoli polivalenti. Un segmento in forte crescita, nel quale l’utente finale opta per una soluzione unica che gli consenta di poter utilizzare lo stesso veicolo sia per la vista quotidiana sia per un weekend o una vacanza. Il suo nome completo è Panama “24/7/365”: una sigla che sta chiaramente a indicare come la nuova creazione Trigano punti a essere un veicolo “totale”, che accompagna in ogni fase della giornata, della settimana e dell’anno, in grado di essere comoda, spaziosa e accessoriata automobile, ma all’occorrenza, grazie al bagagliaio modulabile con volume di 2200 litri, anche efficiente mezzo per trasportare bagagli ingombranti e, infine, ovviamente, compagno fedele per vacanze in libertà.

Due sono i modelli attualmente disponibili: entrambi sfruttano la meccanica Ford Custom e offrono cinque posti omologati per il viaggio e quattro posti per la notte grazie alla presenza del tetto a soffietto. Il più compatto, lungo 497 cm, prende il nome di Panama P10 ed è provvisto di panca a tre posti che, oltre a trasformarsi in letto per la notte, può scorrere su delle guide a pavimento, un blocco cucina posizionato sulla parete sinistra attrezzato con piano cottura, lavello e frigo a compressore e tavolo ancorato al piano cucina. Non mancano spazi di varie dimensioni deputati allo stivaggio.

Completamente diverso, lo schema abitativo del Panama P54 sfrutta al meglio la lunghezza complessiva di 534 cm per offrire due ambienti distinti. La zona giorno/notte anteriore che, come per il P10, è provvista di panca scorrevole trasformabile in letto e tavolo ancorato alla parete così come le poltrone girevoli della cabina di guida contribuiscono a garantire il posto a quattro o cinque commensali. Diversamente dal fratello più piccolo, il P54 offre una zona cucina posizionata nella zona posteriore dell’abitacolo: ecco quindi l’ampio blocco cucina provvisto piano cottura, lavello e frigorifero a compressore fronteggiato da un ulteriore blocco suddiviso in vani per lo stivaggio di diverse volumetrie.

Non mancano pacchetti opzionali dedicati alla base meccanica che vanno ad accrescere la già ottima dotazione di base offrendo, ad esempio, la motorizzazione da 170 oppure il cambio automatico mentre, quelli dedicati a implementare l’accessoristica di bordo che prevedono la possibilità di dotare il proprio veicolo di riscaldatore, inverter, wc portatile e altro ancora.

 

Fotogallery

Danilo Colombo

Comments are closed.