October 6, 2022

Con una lunghezza leggermente superiore alla media, questo semintegrale dotato di garage a volume variabile offre spazi comodi nella zona notte, con il bagno sdoppiato e il letto matrimoniale centrale, mentre nella parte anteriore mostra una dinette face-to-face sopra cui scende il letto basculante

In sintesi

Tipologia Semintegrale
Meccanica Ford Transit  350 2.0 EcoBlue con passo da 395 cm
Motorizzazione di base 1.997 cc – 96 kW/131 cv
Motorizzazioni opt 1.997 cc – 125 kW/170 cv
Dotazioni di sicurezza ABS, ASR, ESP, Airbag conducente e passeggero, Cruise Control
Posti omologati 4
Posti letto 4
Dimensioni 720x235x295 cm
Peso massimo ammesso 3.500 kg
Peso dichiarato in o.d.m. 3.025 Kg
Riscaldamento Truma Combi 4
Serbatoio acqua potabile 120 litri
Serbatoio di recupero 120 litri
Prezzo base Euro 57.350,00 con IVA

L’analisi

Nella gamma CI, i modelli dal prezzo inferiore sono quelli della serie Horon, con varie proposte di mansardati e semintegrali. Nuovo arrivo per la stagione 2022 è l’Horon 62 XT, un semintegrale che offre spazi interni comodi sfruttando uno degli schemi abitativi più in voga al momento, quello con letto centrale posteriore e dinette face-to-face anteriore. Come gli altri semintegrali Horon, anche il 62 XT trae beneficio dal recente restyling interno ed esterno. Questo veicolo è lungo 720 cm e ha una larghezza che possiamo definire standard, 235 cm, così come è nella norma l’altezza di 295 cm. E’ un veicolo che supera la lunghezza media dei semintegrali, che ormai possiamo considerare di circa 7 metri, ma non arriva a quei 7 metri e mezzo che invece stabiliscono un po’ il limite dei normali camper conducibili con la patente B.

Viene allestito sulla base meccanica Ford Transit a trazione anteriore nella versione con passo da 395 cm. Il motore è il collaudato 2 litri da 131 cv, che assicura una discreta riserva di potenza e appare adeguato alla classe del veicolo. Per chi può spendere di più è disponibile il potente motore da 170 cv, anche in abbinamento al cambio automatico a sei rapporti (Horon 62 XT in versione Selekt). La dotazione di serie comprende ABS, ASR, ESP, cruise control, autoradio, due airbag anteriori e sistema Start&Stop, oltre al climatizzatore cabina.

Per la stagione 2022 sono disponibili vari pacchetti accessori che permettono di innalzare la dotazione del mezzo ad un prezzo promozionale. Citiamo ad esempio il Pack Go che comprende la veranda, l’apparecchio TV da 22” con antenna e il braccio snodabile per la stessa TV. Ma citiamo anche il Pack Ford che include motore da 170 cv, oscurante plissettato cabina, retrocamera, porta con due punti di aggancio e chiusura centralizzata.

Il restyling 2022 ha introdotto un nuovo cupolino, che integra la superficie finestrata panoramica. Nuova è anche la porta a larghezza maggiorata, dotata di finestra (non apribile), cesto portarifiuti e zanzariera scorrevole. Per salire nell’abitacolo sono stati ricavati due gradini integrati nel pianale. Per la scocca vengono adottati pannelli sandwich isolati in polistirene estruso e rivestiti esternamente in vetroresina. La garanzia sulle infiltrazioni è di 10 anni, elevata in rapporto alla categoria del veicolo. Le finestre sono le Dometic a filo carrozzeria e con telaio integrato.

Nella parte posteriore del mezzo è ricavato un garage, adatto al trasporto delle biciclette o di un piccolo scooter. Lo sportello di accesso sulla fiancata destra è ad altezza standard, mentre quello sulla fiancata sinistra è più basso. Ma dobbiamo anche notare che di serie viene offerto il sistema di variazione dell’altezza del garage: agendo su un’apposita manovella è possibile alzare o abbassare il letto soprastate, così da aumentare quando occorre il volume disponibile. Il garage è riscaldato, dotato di occhielli metallici per il fissaggio del carico e di una presa a 220 V utile per ricaricare un’eventuale E-bike quando si è allacciati alla rete esterna.

Nel garage possiamo notare lo sportello che permette di accedere alla stufa, per ispezione o manutenzione. Viene adottata la Truma Combi C4, da 4000 W di potenza, alimentata a gas e destinata al riscaldamento e alla produzione di acqua calda per bagno e cucina. L’impianto idrico invece può contare su un serbatoio delle acque chiare da 120 litri. Il serbatoio delle acque grigie, anch’esso da 120 litri, non è isolato e riscaldato, ma se si intendono fare vacanze invernali a temperature sotto lo zero è disponibile in opzione il Winter Pack che include la coibentazione del serbatoio di recupero, del gradino e dei tubi esterni.

All’interno si nota un valido accostamento di colori e materiali, così come una certa attenzione ai particolari e agli elementi di abbellimento: in sostanza, pur trattandosi della gamma di accesso di CI, questo non è un mezzo “povero” e con un arredo minimale. Lo si nota ad esempio dai pensili con ante curve, dal pannello decorativo con specchio posto all’ingresso e dalla cornice sulla finestra della cucina, ma anche dalla presenza di un buon numero di luci interne, sia di tipo funzionale, sia d’atmosfera.

Nella zona anteriore dell’abitacolo troviamo una dinette face-to-face, a sedute laterali contrapposte: da una parte un divano a due posti, dall’altra una poltrona. Nel mezzo c’è un tavolo mono gamba, con piano traslabile e ruotabile, ma anche ampliabile a libro. Se occorre, è possibile trasformare la dinette face-to-face in due posti viaggio, movimentando i vari cuscini. Nel living intervengono anche i sedili girevoli della cabina, posti sotto al cupolino trasparente apribile che dona luminosità e aerazione all’area pranzo-relax. Manca un oblò centrale, visto che sopra il living è inserito il letto basculante.

La soluzione della dinette face-to-face regala una continuità di spazio dalla cabina fino all’inizio della zona notte, anche perché la cucina è posta di seguito al divano e in linea con esso. E la cucina, pur semplice nella sua impostazione generale, si fa notare per alcuni particolari come il bordo del piano di notevole spessore, i giochi di luce indiretta, la cornice della finestra e la mensola portaspezie in metallo lucido applicata sulla parete grigia. Lo spazio di stivaggio per scatolame e stoviglie può dirsi soddisfacente, così come il piano d’appoggio ritagliato tra il lavello circolare e il fornello a tra fuochi. Ad integrare il blocco cucina ci pensa il frigorifero a colonna, sulla parete opposta, vicino alla porta d’ingresso: è un modello trivalente da 135 litri, dotato del pratico scomparto inferiore per le bottiglie.

La zona notte, divisibile da una porta ad anta, comprende il grande bagno frazionato, con la doccia da una parte e il vano toilette dall’altra. Per agevolare il passaggio intorno al letto, la doccia non è chiusa in una nicchia, ma divisibile all’occorrenza da paretine in metacrilato. Le sue dimensioni sono buone, il piatto doccia ha due fori di scarico per agevolare lo smaltimento dell’acqua e l’aerazione è assicurata da un piccolo aeratore a tetto ma anche dall’oblò posto nel corridoio davanti alla doccia.

Il bagno posto dalla parte opposta alla doccia riunisce il lavabo e il wc a tazza girevole. L’areazione è assicurata da una piccola finestra. L’arredo del bagno è semplice, ma funzionale, con adeguati spazi per riporre gli oggetti da bagno (un pensile e un vano sotto al lavabo).

Aprendo la porta del vano toilette si crea la separazione tra zona giorno e zona notte e al contempo si può generare un ampio bagno passante sfruttando il corridoio centrale: lo spazio è utilizzabile anche come spogliatoio e l’aerazione viene assicurata dall’oblò a tetto. Con tale soluzione però il bagno rimane a diretto contatto con la camera da letto, non è prevista una separazione apposita.

La zona notte presenta una delle soluzioni più apprezzate al momento, quella con il grande letto matrimoniale centrale che ha la testiera inserita in nicchia nell’armadio a ponte. Il letto è accessibile su tre lati, ma lo spazio tra letto e bagno non è molto. A questo però supplisce il fatto che la doccia, come anticipato, ha le pareti apribili quindi può essere utilizzata come vano di passaggio, ma ci viene incontro anche la soluzione del letto retrattile, che si sposta verso il fondo grazie alla rete scorrevole (si guadagnano 20 cm). Certo, questo non aiuta quando il letto è allungato perché serve per dormire, ma viene incontro durante il giorno, ad esempio quando si deve aggirare il letto stesso per accedere agli armadi.

Questi ultimi sono due, a cui si aggiunge il pensile che li collega nella parte alta. Lo spazio per riporre indumenti di vario tipo dunque è abbondante, anche perché si può utilizzare parte dello spazio sotto al letto. E a proposito del letto, ricordiamo che è previsto il sistema di sollevamento: in funzione di cosa serve caricare nel garage sottostante, è possibile lasciare il letto alto (massimo volume nel vano di carico) oppure basso (accesso facilitato). Per concludere l’esame della camera posteriore, notiamo la presenza dei due ampi piani d’appoggio accanto al letto, ma anche la nuova testiera imbottita con il logo CI al centro.

L’Horon 62 XT mette a disposizione altri due posti letto nella parte anteriore dell’abitacolo. Abbiamo infatti un matrimoniale basculante che scende elettricamente sopra il living quando occorre (una volta abbassato, però, ingombra il vano porta).

Per l’aerazione del basculante, in mancanza di un oblò ad uso diretto, occorre affidarsi all’oblò del cupolino e all’oblò del bagno (un po’ distante). Le dimensioni del letto sono standard, mentre come piano d’appoggio si possono sfruttare le mensole ricavate all’interno del cupolino sopra la cabina.

Piantine e misure

Cosa ci è piaciuto di più

  • Interno di buon gusto se rapportato alla fascia di prezzo
  • Garage a volume variabile

Cosa ci è piaciuto di meno

  • Il letto basculante abbassato ingombra il vano porta
  • Non esiste una vera separazione tra zona doccia e camera da letto

Riferimenti e contatti del costruttore

CI

Loc. Cusona, 3, 53037, San Gimignano, SI

Telefono: +39 0577 6501

Fax: +39 0577 650200

Tutto su CI

Fotogallery

Renato Antonini

Comments are closed.